LETTERATITUDINE News

libri, fatti ed eventi segnalati speciali dal blog LETTERATITUDINE di Massimo Maugeri

LetteratitudineNews: in English language, en français, en español, in Deutsch, em Português, на русском在中国(简体), 在中國(傳統)日本語でفي العربية (con il supporto di google translate)

 

Categorie:Uncategorized

TAOBUK 2019 – IL DESIDERIO: tutte le notizie

Dal 21 al 25 giugno a Taormina la nona edizione del festival ideato e diretto da Antonella Ferrara

TAOBUK 2019: IL DESIDERIO – Il programma è disponibile qui

Desiderare è da sempre stimolo e motivazione del cammino umano, individuale e collettivo: le infinite sfaccettature del desiderio nella voce di filosofi, artisti e letterati

 

Tra gli altri ospiti internazionali del festival:

JHUMPA LAHIRI, IAN McEWAN, JOSTEIN GAARDER, DONALD SASSOON, IAN THOMSON, YVES MÉNY, ANASTASIYA PETRYSHAK E NINO SURGULADZE

Sabato 22 giugno, dal Teatro Antico di Taormina, la grande serata di gala con letteratura, cinema e musica. Trasmessa su Rai 3 il 13 luglio in seconda serata Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 3 al 9 giugno 2019 – segnaliamo “Il cuoco dell’Alcyon” di Andrea Camilleri (Sellerio)

Il cuoco dell'Alcyon - Andrea Camilleri - copertinaI primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 3 al 9 giugno 2019

Questa settimana segnaliamo: “Il cuoco dell’Alcyon” di Andrea Camilleri (Sellerio) – al 1° posto nella classifica generale

* * *

[variazioni rispetto alla settimana precedente]

Si conferma al 1° posto “Il cuoco dell’Alcyon” di Andrea Camilleri (Sellerio)

Al 2° posto (la settimana precedente era in 3^ posizione) “I leoni di Sicilia. La saga dei Florio” di Stefania Auci (Nord)

Al 3° posto (la settimana precedente era in 2^ posizione) “Entra nel mondo di Luì e Sofì. Il fantalibro dei Me contro Te” di Me contro Te (Mondadori Electa)

Si conferma al 4° posto “Nella notte” di Concita De Gregorio (Feltrinelli)

Al 5° posto (la settimana precedente era in 7^ posizione) “La versione di Fenoglio” di Gianrico Carofiglio (Einaudi)

Al 6° posto (la settimana precedente era in 8^ posizione) “Tutto sarà perfetto” di Lorenzo Marone (Feltrinelli)

Al 7° posto (la settimana precedente era in 6^ posizione) “Genesi. Il grande racconto delle origini” (Guido Tonelli)

All’8° posto (la settimana precedente era in 5^ posizione) “Ninfa dormiente” di Ilaria Tuti (Longanesi)

Entra in top ten al 9° posto “Le più belle storie delle mille e una notte (Titolo venduto esclusivamente nelle librerie Feltrinelli)” di Fulvia Degl’Innocenti (Gribaudo)

Entra in top ten al 10° posto “Le più belle fiabe dei fratelli Grimm (Titolo venduto esclusivamente nelle librerie Feltrinelli)” di Laura Giorgi (Gribaudo)

* * *

Il cuoco dell'Alcyon - Andrea Camilleri - copertinaQuesta settimana segnaliamo: Questa settimana segnaliamo: “Il cuoco dell’Alcyon” di Andrea Camilleri (Sellerio) – al 1° posto nella classifica generale

Al commissariato di Vigàta sta succedendo qualcosa: Montalbano allontanato e costretto alle ferie, la sua squadra smantellata, in breve: qualcuno sta tentando di farlo fuori.

Proprio in quei giorni arriva al porto l’Alcyon, una goletta un po’ misteriosa, nessun passeggero e pochi uomini di equipaggio. Un giallo d’azione, quasi una spy story dove si intrecciano agenti segreti, FBI e malavita locale. Situazioni più cruente che Montalbano saprà affrontare con sangue freddo e perspicacia; Adelina, Ingrid e Livia faranno la loro parte e il commissario, quasi irriconoscibile, finirà per stupire i suoi lettori.

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Il cuoco dell’Alcyon Andrea Camilleri Sellerio Editore Palermo 14,00
2 I leoni di Sicilia. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 18,00
3 Entra nel mondo di Luì e Sofì. Il fantalibro dei Me contro Te Me contro Te Mondadori Electa 16,90
4 Nella notte Concita De Gregorio Feltrinelli 16,50
5 La versione di Fenoglio Gianrico Carofiglio Einaudi 16,50
6 Tutto sarà perfetto Lorenzo Marone Feltrinelli 16,50
7 Genesi. Il grande racconto delle origini Guido Tonelli Feltrinelli 17,00
8 Ninfa dormiente Ilaria Tuti Longanesi 18,60
9 Le più belle storie delle mille e una notte (Titolo venduto esclusivamente nelle librerie Feltrinelli) Degl’Innocenti Fulvia Gribaudo 4,90 EUR
10 Le più belle fiabe dei fratelli Grimm (Titolo venduto esclusivamente nelle librerie Feltrinelli) Giorgi Laura Gribaudo 4,90 EUR

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

SALERNO LETTERATURA 2019

SALERNO LETTERATURA 2019 – SETTIMA EDIZIONE (15-23 GIUGNO)

L’intero programma è disponibile qui

Apertura con Eva Cantarella e i finalisti del Premio Strega. Notte bianca della poesia e musica fino all’alba

 

Entra nel vivo la settima edizione di Salerno Letteratura. La giornata di domani riserva agli amanti della cultura due appuntamenti imperdibili: alle 19.30, nell’atrio del Duomo di Salerno, si terrà la prolusione inaugurale del festival che, per il secondo anno consecutivo, sarà affidato a una donna. Eva Cantarella parlerà al pubblico di “Ovidio a modo mio”, un’analisi colta e profonda sul rapporto tra il poeta romano e il mondo femminile. Un legame, spiega la storica, “per molti aspetti profondamente, per non dire radicalmente, diverso da quello dei suoi concittadini. Ed è su questa diversità che concentrerò l’attenzione nel tempo concessomi”. Un’ora più tardi, alle 20.30, il tradizionale appuntamento con la “serata stregata” promossa in collaborazione con la Fondazione Bellonci. Nell’atrio del Duomo ci saranno Antonio Scurati, Benedetta Cibrario, Marco Missiroli, Claudia Durastanti e Nadia Terranova, neo finalisti della LXXIII edizione del maggiore riconoscimento letterario italiano. Leggi tutto…

BRANCATI, GUGLIELMINO E UN CARTEGGIO INEDITO

Un carteggio inedito fra Brancati e il suo maestro Francesco Guglielmino.
Un materiale preziosissimo che attende di essere acquisito e valorizzato dalle nostre istituzioni letterarie.

di Antonio Di Grado

Quando si parla (e se ne parla poco) di Francesco Guglielmino (Acicatena 1872-Catania 1956), si ricorda il delicato poeta dialettale di Ciuri di strata, oppure il valente grecista che insegnò prima al Liceo Spedalieri e poi nell’Ateneo catanese, pubblicando libri come L’arte e l’artificio nel dramma greco. E basterebbe questo a meritargli onori di poeta e studioso. Ma c’è dell’altro, che attiene alla storia della cultura così come a quella degli affetti, a quella trasmissione di conoscenze e di valori tra le generazioni che è l’anima e il motore della storia delle idee e delle forme artistiche. Ed è la funzione di devoto compagno di strada o di discreto e arguto mentore che gli fu attribuita da più d’una generazione d’intellettuali e di scrittori etnei, insomma di cerniera fra la generazione di Verga e De Roberto e quella di Brancati.
Consegnate al mito e all’agiografia sono le confessioni di cui egli fu depositario, rispetto alla generazione dei maestri del cosiddetto verismo: e penso a Verga che gli confida la sua impotenza creativa, le ragioni del suo “silenzio”, l’impossibilità di far parlare altre classi e soggetti all’infuori della “gentuzza”, oppure a un analogo, e anzi più cupo, sfogo di De Roberto: «Una sera – scrive Brancati -, Federico De Roberto, ritiratosi nell’angolo buio del suo balcone col vecchio amico Francesco Guglielmino, diede sfogo alla sua amarezza: “Nulla resterà di me!” si mise a dire. “Nulla! Sono uno scrittore fallito!”». Leggi tutto…

A TUTTO VOLUME 2019: il programma

“A Tutto Volume” – Da giovedì 13 a domenica 16 giugno i libri in festa a Ragusa.

Il programma, le novità della decima edizione del Festival e le parole del direttore artistico di “A tutto volume” Alessandro Di Salvo

* * *

RAGUSA – Attesa, fermento ed entusiasmo per la nuova edizione di “A Tutto Volume – Libri in festa a Ragusa” che quest’anno raggiunge l’importante traguardo delle dieci candeline.

La manifestazione siciliana, tra le più attese nel settore editoriale, compie dieci anni di vita e si regala, e regala al suo affezionato pubblico, un giorno in più di eventi: da giovedì 13 fino a domenica 16 giugno la città si arricchirà di mostre, laboratori, reading, lectio magistralis, incontri, confronti e dibattiti tra scrittori, scrittrici, giornalisti… e i loro più appassionati lettori.

Un traguardo di successi questo decimo anno, ma anche un punto di partenza, con novità entusiasmanti e importanti ospiti già confermati per la manifestazione ideata dal direttore artistico Alessandro Di Salvo insieme ai riconfermati guest director Loredana Lipperini e Massimo Cirri a cui si aggiungono quest’anno anche lo scrittore Antonio Pascale, il giornalista Pino Corrias e il filosofo Telmo Pievani.

A impreziosire il programma del festival sarà l’eccezionale presenza dei candidati alla LXXIII edizione del Premio Strega: nel periodo più “caldo” e chiacchierato della stagione letteraria, venerdì 14 giugno, subito dopo la nomina della cinquina, i finalisti saranno impegnati in un talk condotto da Loredana Lipperini, poi fino a tarda sera incontreranno il pubblico di Ragusa.
Tra i primi nomi confermati: Edoardo Albinati, Ferruccio De Bortoli, Maurizio De Giovanni, Diego De Silva, Luca Dondoni, Elsa Fornero, Andrea Purgatori, Simonetta Agnello Hornby. Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

LE CONVERSAZIONI 2019

LE CONVERSAZIONI: il programma del festival 2019

le conversazioni

Da giugno in Italia: a Roma, Napoli e Capri – Il tema di quest’anno sarà “Pregiudizio” 

con: Annalena Benini, Susanna Tamaro, Francesco Vezzoli, Piera Degli Esposti, Salman Rushdie, Marisa Silver, Ta-Nehisi Coates, Amitav Ghosh, Andrew Sean Greer, Leslie Jamison, Howard Jacobson

 * * *

Dopo gli appuntamenti primaverili di New York, arriva a giugno in Italia la quattordicesima edizione de Le Conversazioni, il festival di letteratura internazionale ideato da Antonio Monda e Davide Azzolini che avrà come tema 2019 “Pregiudizio”.

Il programma di incontri parte a ROMA presso il nuovo spazio di Palazzo Merulana (via Merulana 121) che accoglierà due incontri con personalità italiane del mondo dell’arte, del teatro e della letteratura: Susanna Tamaro e Annalena Benini (18 giugno ore 19.00) e Francesco Vezzoli in conversazione con Piera Degli Esposti (19 giugno ore 19.00).

Sarà il grande scrittore Salman Rushdie, insieme ad Antonio Monda, ad inaugurare il 21 giugno il debutto de Le Conversazioni a NAPOLI al Madre – Museo d’arte contemporanea Donnaregina, e la nuova partnership con la Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee. Leggi tutto…

CRISTINA MARCONI racconta CITTÀ IRREALE

CRISTINA MARCONI racconta il suo romanzo CITTÀ IRREALE (Ponte alle Grazie)

Libro candidato all’edizione 2019 del Premio Strega

di Cristina Marconi

«All’inizio non si fideranno di te ma dopo un po’ ti lasceranno anche servire ai tavoli, vedrai». Le luci della città illuminavano di bagliori elettrici i capelli castani delle due ragazze sedute davanti a me su un autobus notturno. Odore di patatine fritte con l’aceto, folate di birra irrancidita, un inizio di rissa proveniente dai sedili posteriori. E poi le giovani voci italiane delle due passeggere, così compita quella di chi dava consigli, così timorosa e emozionata quella di chi li stava ricevendo. Mi sono chiesta se qualcuno avrebbe mai raccontato la loro storia prima di scendere anche io al capolinea e dimenticarmi di loro.
Nella mia vita londinese, declinazione personale di un’esperienza sempre più collettiva, ho spesso ascoltato narrazioni plastificate, racconti di sé ponderati e sterili con una sottile nota di autogiustificazione. «Non sono partito perché ero infelice, anzi…». Sintomo di uno sforzo estremo di coronare la propria nuova esistenza di qualcosa che forse, non sempre, era mancato nella precedente: l’equilibrio della soddisfazione. Un esercito di moderati, almeno stando ai racconti, che in realtà stava facendo qualcosa di estremamente smodato come cambiare tutto, accettare di perdere punti di riferimento, di privarsi del riflesso rassicurante dello specchio di casa. E quindi giù a negare ogni nostalgia, giù ad appigliarsi ad argomenti molto razionali per spiegare il proprio percorso, a mostrare costantemente il lato migliore di sé. Poi ogni tanto saltava fuori lo spiraglio di verità, la scivolata rivelatoria, il momento di guardia bassa, da non confondere con la cupa lamentela dei giorni di pioggia, immancabile al ritorno da una qualche vacanza al sud. Ho iniziato a raccoglierli, mi piacevano molto. Leggi tutto…