Home > Eventi > Premio “Nunzio Bruno” per l’Arte popolare siciliana – edizione 2012

Premio “Nunzio Bruno” per l’Arte popolare siciliana – edizione 2012

giugno 9, 2012

       Premio  “Nunzio Bruno” per l’Arte popolare siciliana

Edizione 2012

E’ l’arte dell’incisione del legno la protagonista della terza edizione del Premio Nunzio Bruno, che domenica 1 Luglio ritorna per ricordare l’opera meritoria del Maestro Nunzio Bruno e per premiare e contribuire a mantenere viva quest’arte popolare siciliana. Un’arte  riconosciuta non solo in un Museo Etnografico, quello fondato dal poliedrico artista, ma attraverso un Premio, organizzato e diretto  dalla figlia, Cetty Bruno, coadiuvata da un Comitato scientifico composto da autorevoli esperti del settore. L’arte dell’incisione lignea di quei pastori, contadini, guardiani che non incidevano, ma a rriccamavunu rabischi o ciuri su cucchiai, tabacchiere e altro. Si abbellivano i bastoni o i collari per pecore e buoi, da adornare o preservare dal malocchio.  Un’apposita mostra di antichi manufatti dell’area iblea mostrerà alcuni pregiati pezzi custoditi gelosamente dal Museo,precederà la consegna dei Premi.

Un Premio Nunzio Bruno per riconoscere ufficialmente e premiare lo straordinario valore delle risorse umane, artistiche e intellettuali di quanti si adoperano, attraverso la loro opera materiale, i loro studi e ricerche scientifiche, alla riscoperta, alla conoscenza, alla promozione e alla divulgazione del patrimonio etnoantropologico regionale. Anche quest’anno sul palco di Piazza del Popolo a Floridia saranno omaggiate le tre sezioni in cui è articolato il Premio: lo studio delle tradizioni popolari, la gestione museale e valorizzazione dei beni etnoantropologici, l’arte popolare siciliana e artigianato.

“Lavorare incessantemente per mantenere salda – spiega il Direttore Artistico – l’identità storico-sociale di una civiltà che rappresenta le radici  del nostro territorio è significante per chi ancora oggi produce arte e per quanti la promuovono. Questo il messaggio che contiene il Premio volto a sensibilizzare i tanti appassionati di cultura siciliana, come il Maestro Nunzio Bruno, che scomparve il 4 luglio 2009, ma la cui opera di ricerca e di valorizzazione dei segni del passato continua imperterrita.”

L’arte  nelle sue diverse espressioni contorna e arricchisce il Premio. Come la musica etnica di Alfio Antico e il suo gruppo. Il pastore vissuto tra canti, favole e miti, con i suoi magici tamburi scolpisce le mille figure del tempo. Nuccio Vara, giornalista di chiara fama e Vice caporedattore di TGR Sicilia testimonierà le molteplici collaborazioni con i personaggi della cultura del Maestro Bruno, sarà l’ospite del Premio.

Per quanto riguarda l’arricchimento culturale due eventi collaterali: le Mostre personali: “Ricami a coltello: l’arte di incidere il legno” dell’Ing. Gaetano Blundo e  “Sguardi d’assoluto” le sculture d’arte contemporanea del Maestro Peppe Pravato

Una nota non può mancare per gli artisti e studiosi premiati nelle precedenti edizioni del Premio Nunzio Bruno. Nella sua prima edizione, il Premio è stato assegnato rispettivamente: al Prof. Sergio Bonanzinga, docente dell’Università degli Studi di Palermo; al Dott. Rosario Acquaviva, di Palazzolo Acreide (SR), direttore dell’Itinerario etnoantropologico di Buscemi; allo Scultore di manufatti lignei Paolo Migliore, di Avola (SR).

In occasione della seconda edizione a: Girolamo Cusimano, per lo studio delle tradizioni popolari e all’antropologia;Jeanne Vibaek, per la sezione relativa alla gestione dei musei etnoantopologici; Gianfranco Salonia, per  l’arte popolare siciliana, che in questa seconda edizione è stata l’arte della costruzione dei pupi.

Floridia 15 06 2012

Direttore Museo N.Bruno

Cetty Bruno

© Letteratitudine

Segui Letteratitudine Radio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: