Home > Eventi > IL SOGNO DELLA LETTERATURA a Roma – 19 giugno 2013

IL SOGNO DELLA LETTERATURA a Roma – 19 giugno 2013

giugno 15, 2013
daniela-marcheschi-sogno-letteraturaMercoledì 19 giugno alle ore 18.30, si svolgerà la presentazione del nuovo libro di Daniela Marcheschi Il sogno della letteratura, presso la Libreria Fahrenheit 451, a Roma, in piazza Campo de’ Fiori 44. 
A presentare il libro insieme all’autrice lo scrittore Andrea Carraro, il poeta e critico letterario Paolo Febbraro e la scrittrice Angela Scarparo.
* * *

==> Leggi il capitolo intitolato “IL SOGNO DEL LETTORE” (tratto dalla omonima sezione del libro “Il sogno della letteratura”)

==> Ascolta la puntata radiofonica di “LETTERATITUDINE IN FM” dedicata a “Il sogno della letteratura” di Daniela Marcheschi

* * *

 

Cosa succede quando la critica fraintende o contraddice la propria vocazione?E’ possibile recuperare nel metodo la comprensione di un vero e proprio sistema della conoscenza? Quali sono le patologie che affliggono la critica? Che cosa c’è nel “sogno” della letteratura, in quel territorio affollato di visioni che ci ha dato insieme Don Chisciotte e Emma Bovary? E quand’è che il sogno si trasforma in responsabilità? 


A queste e ad altre domande affascinanti cerca di rispondere il libro di Daniela Marcheschi, guidandoci attraverso le circostanze della grande storia letteraria, attraverso le tradizioni e le geografie culturali che via via si sovrappongono o si separano davanti agli occhi dell’interprete. Perché il critico deve sapere che la tradizione non coincide con la Storia, e che il metodo, in quanto compresenza di elementi in equilibrio (visione, etica, gusto, conoscenza, stile…), richiede innanzitutto “schietta intimità con la vita”, cioè una capacità di comunione con l’esistenza che, sola, può prepararci alle sfide intellettuali che coinvolgono il nostro passato e il nostro presente. La letteratura, ci avverte Daniela Marcheschi, “è come la mitica Atlanta che, più corre, più si adorna di bellezza e diventa imprendibile. Avviamoci allora a considerare noi stessi degli Ippomene fortunati, se qualche volta, prima che fugga di nuovo, riusciremo a trattenerla un po’ “. E se è vero che ogni libro presuppone – come suggeriva Maurice Blanchot – un canto ideale verso il quale convergono tutti i suoi temi, ecco che qui le pagine in questione sono occupate da nitidi Frammenti per una riflessione sul romanzo e da due saggi che non mancheranno di appassionare chi riconosca nella tradizione uno spazio di significati in conflitto: Contro George Steiner e Contro Harold Bloom.

* * *

“Uno sguardo illuminante che spazia, editoria, poesia, narrativa in un mosaico dove le aguzze figure del rilievo fanno un disegno organico e persuasivo.”

Renato Minore, Il Messaggero

 “Nel nuovo libro Il sogno della letteratura, appena uscito dalla Gaffi editore, Daniela Marcheschi non le manda certo a dire per interposta persona, senza curarsi di conventicole o lobby.”

Roberto Barbolini, Panorama

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: