Home > Recensioni > Una nuova collana dedicata agli INTRAMONTABILI della letteratura

Una nuova collana dedicata agli INTRAMONTABILI della letteratura

novembre 9, 2013

Le edizioni e/o presentano il progetto di una nuova collana dedicata agli INTRAMONTABILI della letteratura

Si tratta di una nuova collana volta a ospitare storie che a distanza di anni dalla loro prima apparizione continuano a parlare di noi e a dirci sempre qualcosa di nuovo. Ne faranno parte grandi autori contemporanei: uomini e donne profondamente innamorati della vita, che hanno vissuto e raccontato il mondo in lungo e in largo; volti che hanno segnato la storia della letteratura ma le cui voci negli anni sono state ingiustamente dimenticate. Si parte con “Bella di giorno” di Joseph Kessel.

Gli autori
saranno scelti fra i più grandi nomi della letteratura: a novembre sarà la volta di Joan Didion, Joseph Kessel e Anaïs Nin a cui faranno seguito alcuni dei migliori scrittori dei nostri anni, da ogni parte del mondo.

Il progetto
La grande letteratura deve durare nel tempo. Ecco perché proprio in un momento come quello che stiamo attraversando, in cui la caccia frenetica alla novità rischia di farsi cieca più che mai, abbiamo deciso di varare un nuova collana dedicata al recupero della letteratura senza tempo. La nuova collana degli Intramontabili è unica nel panorama contemporaneo: ospiterà opere di sicuro valore, autori ingiustamente dimenticati e storie senza tempo in un’ottica di collana dove ogni titolo sarà una nuova lettura della nostra epoca e una rilettura di quella in cui ha fatto la sua prima apparizione. Non più exploit casuali come quello di Stoner o recuperi di opere minori di grandi nomi, ma un progetto continuato e coerente di lettura della nostra società attraverso opere del passato che solo oggi spiegano le ali in tutto il loro significato. E’ il caso di Bella di giorno di Kessel, per esempio, il cui erotismo del ‘29 risulta oggi più attuale e raffinato che mai. O di Joan Didion, autrice straordinaria ma negletta nell’Italia degli anni ‘70 e oggi dimenticata a favore della memorialista.

La nuova grafica
Le nuove copertine saranno molto fotografiche: vogliamo che questi recuperi siano percepiti in tutta la loro dirompente modernità e l’uso esteso della fotografia risponde all’esigenza di dargli una maggiore corporeità. Classici contemporanei, in tutta la loro vitalità.

JOSEPH KESSEL
 
Bella di giorno

Gli Intramontabili
Traduzione dal francese di Elisabetta Sibilio
Prezzo € 14,00 – pagg. 176Da Bella di giorno Luis Buñuel  trasse lo straordinario film del 1967
con Catherine Deneuve.

Il romanzo
Séverine Sérizy è una giovane ed elegante signora della medio-alta borghesia parigina. Sposata con un promettente chirurgo, conduce una vita agiata. Tuttavia, non è felice. Forse a causa di un tentativo di violenza subita quando era piccola (ma di cui non conserva alcun ricordo cosciente), Séverine ha una vita sessuale problematica, tra frigidità e desideri al limite della perversione. Un giorno scopre che una donna appartenente al suo stesso ambiente ha deciso di fare la prostituta in una casa d’appuntamenti in rue Virène. La notizia la turba e la intriga al tempo stesso. Come attirata da una forza irresistibile, Séverine si reca in rue Virène. Dopo un primo momento di naturale imbarazzo e dopo qualche indecisione, la giovane donna prende un impegno con la tenutaria Anaïs: incontrerà i clienti ogni pomeriggio dalle 14 alle 17. Pomeriggio dopo pomeriggio prende forma la doppia vita di Séverine. L’azzardo di vivere due esistenze parallele regge per un po’ di tempo, fino al giorno in cui tutte le sicurezze di Séverine vanno in briciole.

L’autore
Joseph Kessel (Villa Clara, Argentina, 1898 – Avernes, Francia, 1979) è  stato uno dei maggiori scrittori francesi del Novecento. Figlio di genitori russi, la sua famiglia si trasferì successivamente in Francia. Qui Kessel studiò, prima a Nizza poi a Parigi, diventando anche membro dell’Académie française. I suoi romanzi  hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo.

ANAÏS NIN
 
Collages

Gli Intramontabili
Traduzione dall’inglese di Maria Luisa Minio-Paluello
Prezzo € 13,00 – pagg. 144

«Una delle scrittrici più importanti
della letteratura contemporanea».
Newsweek

«Anaïs Nin è una delle scrittrici più straordinarie
e anticonvenzionali di questo secolo».
The New York Times

Il romanzo
Protagonisti di questo romanzo sono Renate, una pittrice, e Bruce, uno scrittore: due spiriti liberi, due amanti insoliti e solitari. Due compagni che un giorno decidono di partire e andarsene in giro per il mondo: Vienna, il Messico, la California, la Francia del Sud, l’Olanda, New York. Non c’è amore fra loro o forse sì, fatto sta che lungo la strada incontreranno altri amanti e altre storie, sentimenti, emozioni e bellezze che porteranno con sé con la leggerezza dei viaggiatori. Il loro viaggio è come un foglio bianco su cui man mano incollano i volti, le emozioni e le vite dei personaggi che incontrano sul loro cammino. È un grande collage, appunto, dove pagina dopo pagina prende corpo la storia di un viaggio fatto di sentimenti e sensualità. L’intensità erotica della scrittura di Anaïs Nin è soffusa e affascinante, straordinaria nella sua raffinatezza, sempre in bilico tra la passione più incandescente e il disegno di un languore appena accennato. Peccaminosa come Henry Miller, elegante come D.H. Lawrence e Mary Gaitskill, Anaïs Nin firma un romanzo sensuale come Histoire d’O. Un racconto di formazione sentimentale in cui si mescolano il reportage bohémien e la scrittura più alta.

L’autrice
Anaïs Nin  (Neuilly-sur-Seine 1903 – Los Angeles 1977) è stata una delle più importanti scrittrici americane del Novecento. Nata in Francia da un pianista originario di Cuba, è cresciuta fra l’Europa e New York. Ha raggiunto la fama internazionale con i suoi racconti erotici, forse i più conturbanti mai firmati da una donna. Ha scritto romanzi, saggi e un Diario in nove volumi.

JOAN DIDION
 
Diglielo da parte mia

Gli Intramontabili
Traduzione dall’inglese di Adriana Dall’Orto
Prezzo € 15,00 – pagg. 272

«Joan Didion, nei suoi libri, ha disegnato uno dei ritratti più fedeli e devastanti dell’America moderna»
The New York Times«Una nitida testimonianza delle verità più dure e tormentate del nostro tempo,
una voce indimenticabile»
Joyce Carol Oates

Il romanzo
Boca Grande è la capitale di un piccolo stato dell’America latina, uno di quei paesi da un colpo di stato all’anno dove non cambia mai niente. Un giorno a Boca Grande arriva Charlotte Douglas, una donna nordamericana smarrita e magnetica. Nessuno sa chi sia, cosa cerchi o cosa ci faccia a Boca Grande. Charlotte è una donna bella e di classe, ricca e affascinante, che in cuore non ha altro che confusione e vuoto: la vita le ha fatto delle promesse (una famiglia, l’amore, la serenità) ma lei le ha fraintese, ha perso delle persone care, si è trovata sola, e ora è arrivata a Boca Grande per dimenticare, accompagnata solo dal suo fascino. Un libro straordinario fatto di corde sottili, che toccano il cuore andando oltre la trama, come musica: come se i drammi esistenziali di Richard Yeats incontrassero il più alto minimalismo di Carver, l’asciuttezza delle parole sposa il fuoco del vuoto e del dolore dei personaggi.

L’autrice
Joan Didion (Sacramento, 1934) è scrittrice, giornalista e sceneggiatrice. Ha scritto per le più importanti testate americane ed è stata una delle firme più in vista del New Journalism. I suoi libri sono bestseller in tutto il mondo. Fra le sue opere ricordiamo i romanzi Prendila come viene (Bompiani), Democracy (Frassinelli) e il memoir L’anno del pensiero magico (Il Saggiatore).

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo