Archivio

Archive for dicembre 2013

BUON 2014 DA LETTERATITUDINE

Giuseppe Giglio

giuseppe giglioGiuseppe Giglio vive a Randazzo (CT). È scrittore e critico letterario. Si occupa soprattutto di letteratura del Novecento, nel segno di un’idea di critica letteraria come critica della vita. Ha pubblicato articoli e saggi su periodici letterari e quotidiani come “Stilos”, “Polimnia”, “Pagine dal Sud”, “l’immaginazione”, “Il Riformista”.
È tra gli autori del volume miscellaneo Leonardo Sciascia e la giovane critica, uscito nel 2009 presso Salvatore Sciascia Editore. Con la stessa casa editrice ha pubblicato, nel 2010,  I piaceri della conversazione. Da Montaigne a Sciascia: appunti su un genere antico. Con questo libro ha vinto il premio “Tarquinia-Cardarelli” 2010 per l’opera prima di critica letteraria.
È una delle firme de “Le Fate”, una nuova rivista siciliana di arte, musica e letteratura. Scrive su “Fuori Asse”, una rivista letteraria torinese on-line. Fa parte della redazione di “Narrazioni. Rivista quadrimestrale di autori, libri ed eterotopie”, un periodico nato nel Dipartimento di Filosofia, Letteratura, Scienze Storiche e Sociali dell’università di Bari, ma fatto da giovani critici non strutturati, e con l’ambizione di porsi come un osservatorio sul romanzo contemporaneo. Scrive anche sulle pagine della cultura del quotidiano “La Sicilia”.

 

 

BUON NATALE DA LETTERATITUDINE

Categorie:Annunci Tag:

INTERVISTA A BEATRICE MONROY (su “Oltre il vasto oceano”)

https://i1.wp.com/www.avaglianoeditore.it/wordpress/wp-content/uploads/2013/09/Oltre-il-vasto-oceano.pngINTERVISTA A BEATRICE MONROY (su “Oltre il vasto oceano” edito da Avagliano)

In esclusiva per Letteratitudine, alcune pagine del libro

di Massimo Maugeri

Sono palermitana, cresciuta in giro per il mondo. Con questa frase, Beatrice Monroy (narratrice, drammaturga, autrice di testi radiofonici per RadioRai) dà inizio al suo nuovo libro Oltre il vasto oceanopubblicato da Avagliano: libro della memoria e libro di viaggio (fuori e dentro di sé); racconto dell’epopea di una famiglia aristocratica, narrato dal punto di vista di una delle figlie. Ne ho discusso con l’autrice…

– Cara Beatrice, partiamo dall’inizio. Come nasce “Oltre il vasto oceano”? Cosa ti ha spinto a raccontare la “tua storia” intrecciata con la “grande storia” della Sicilia? E perché hai deciso di farlo proprio adesso, in questa fase della tua vita?
Oltre il vasto oceano nasce moltissimi anni fa quando , alla morte di mia madre, per l’appunto dieci anni fa, io e le mie sorelle trovammo l’archivio di mio padre morto nell’85 e che mia madre aveva in qualche modo nascosto. Mio padre è stato uno scienziato molto noto , cosa che ha permesso a me e le mie sorelle di vivere una bizzarra vita in giro per il mondo. Quando abbiamo trovato l’archivio, ho pensato che era arrivato il momento di raccontare la sua e la nostra vita, in un momento in cui la città in cui in fondo ci siamo sempre riconosciuti, sprofondava sempre più in un baratro di criminalità e incultura. Mi è sembrato pieno di senso raccontare l’altra città, quella che poi è sempre esistita, la città colta e intelligente. Per questo mettendo mano alle carte dell’archivio ho subito pensato che la storia di mio padre, e poi della mia famiglia, una famiglia aristocratica che ha molto influenzato la storia di Palermo, poteva essere raccontata solo narrando la storia più in generale.

– Il sottotitolo del libro è il seguente: “Memoria parziale di Bambina”. A cosa è dovuta la parzialità della memoria?
Nella mia famiglia, una grande e confusa famiglia aristocratica del sud, la verità non è mai stata chiara, io sono cresciuta in circoli di racconti delle mie zie in particolare, racconti che mi lasciavano a bocca aperta e che poi mio padre si premurava a dirmi, sono fandonie! Eppure quella è la mia storia, un po’ vera e un po’ no, perciò Bambina, la protagonista, che poi sarei io racconta quelle storie parziali… Da crederci o non crederci… Dove si cela la verità , arte in cui al sud siamo maestri….

– Dal tuo libro emerge, tra le altre cose, il rapporto con i luoghi (la famiglia si sposta, per esigenze lavorative dei genitori). In che modo, a tuo avviso, il rapporto con i luoghi influenza la crescita e la formazione di un individuo? E come è stato per Beatrice Monroy?
Per Beatrice è stato fondamentale, se io sono cittadina del mondo, parlo tante lingue e ovunque mi sento a mio agio, lo devo a questo continuo viaggiare , al non fare caso alle diversità, nell’accogliere le diversità come un dono e non un ostacolo.
Ho avuto credo una grande fortuna, e credo che viaggiare e abitare il mondo sia solo un bene, apre la mente e determina lo sviluppo di un contemporaneo che è una geografia enorme, dove ogni cosa migliora noi stessi …

– Tra i vari luoghi in cui sei vissuta, a parte Palermo, qual è quello che ha esercitato l’influenza maggiore in te? E qual è quello per cui dichiareresti un’affinità elettiva?
Sicuramente Napoli e gli Stati Uniti mi hanno segnata, dico sempre quando mi sento un po’ da un altra parte.. E va be’ che volete, sono americana…. Oltre il vasto oceano per l’appunto.

– Approfondiamo il tuo rapporto con Palermo. Come si è evoluto questo rapporto nel tempo? Cosa ha rappresentato Palermo per la giovanissima Beatrice Monroy e cosa rappresenta per la Beatrice Monroy di oggi? Leggi tutto…

Speciale FUORIASSE – LaBirinti Festival

copertinaÈ appena uscito il numero Speciale del magazine FUORIASSE, dedicato al LaBirinti Festival: 118 pagine di interviste e approfondimenti letterari, culturali e artistici da sfogliare e leggere gratuitamente

Per sfogliare il magazine, cliccare qui – Per scaricare il pdf, cliccare qui

Indice: FUORIASSE Speciale LABirinti Festival  

Pg 01. “La copertina di FuoriAsse” – Marta Lodola: A mia immagine. Foto di Mario Greco

Pg 02. Editoriale: “Non è un miracolo, e forse è inopportuno” di Caterina Arcangelo
Leggi tutto…

La quarta VENDICATRICE è LUZ

La prima VENDICATRICE è KSENIALa seconda VENDICATRICE è EVALa terza vendicatrice è SARA

LA QUARTA VENDICATRICE È LUZ

[Prossimamente, su LetteratitudineNews, l’intervista a Marco Videtta sul quarto e conclusivo volume della saga delle Vendicatrici]

Le Vendicatrici. LuzLuz – Solo per amore è l’ultimo capitolo del ciclo de Le Vendicatrici. Dopo Ksenia, Eva e Sara, tocca a Luz essere il centro di una storia avvincente e complessa dove si incrociano i destini di diversi personaggi e dove Le Vendicatrici e i loro amici più fraterni – come Felix e Angelica Simmi – dovranno fare i conti con il presente e con il passato.

Un estratto del libro è disponibile cliccando qui…

di Massimo Carlotto

Luz, Ksenia, Eva e Sara sono finalmente tranquille, serene, alle prese con il loro comune progetto di vita. Ma un giorno arriva dalla Colombia Mirabel, poco più di una ragazzina, inseguita da Wilson, un vigilante dei Montealegre, una ricchissima famiglia di latifondisti. Ed ecco che il gruppo di amiche si ritrova coinvolto in una vicenda torbida e pericolosa. Dovranno battersi con tutte le loro forze per salvare Mirabel e loro stesse. La situazione muta continuamente e Luz dovrà sopportare il peso più grande anche per una serie di errori commessi “solo per amore”, che rischiano di allontanarla per sempre da Ksenia. In questo romanzo si racconta anche la fuga di una ragazzina lungo i percorsi battuti dai clandestini che risalgono l’Italia per raggiungere i paesi del nord Europa. Viaggi pieni di insidie dove bande di predatori cercano di intercettare e sfruttare la disperazione dei fuggiaschi. Luz si ritroverà costretta a entrare in questo mondo parallelo e sconosciuto e ad agire secondo le sue regole.

Guarda il booktrailer delle Vendicatrici su Repubblica TV
Leggi tutto…

IBS.it lancia riLeggo

IBSSegnaliamo questa iniziativa promossa da IBS.it

IBS.it lancia riLeggo 

Un servizio nuovo e unico nel suo genere per avvicinare libri ed ebook. GEMS e RCS i primi due gruppi ad aderire con una lista di 450 titoli.

IBS.it, leader in Italia nelle vendite online di libri, lancia riLeggo,il servizio che  permette di acquistare a prezzo ridotto la versione ebook dei libri acquistati in versione cartacea. Il servizio sarà attivo non solo sui nuovi acquisti ma anche su quelli effettuati su IBS.it negli anni precedenti. Gli ebook di riLeggo verranno venduti a partire da solo 1,99 euro.

Tra gli autori di classici e bestseller che da oggi si potranno riLeggere: Andrea Camilleri, Donato Carrisi, Glenn Cooper, Andrea De Carlo, Umberto Eco, Oriana Fallaci, Massimo Gramellini,  Camilla Lackberg, Stieg Larsson, Irène Némirovsky, Giampaolo Pansa, Kathy Reichs, Clara Sànchez, Luis Sepulveda, Beppe Severgnini, Andrea Vitali e molti altri.

“All’iniziativa riLeggo hanno aderito con entusiasmo, fin dal lancio, il gruppo GEMS (Gruppo editoriale Mauri Spagnol) e il gruppo RCS Libri. – ha dichiarato Mauro Zerbini, amministratore delegato di IBS.it –  Insieme a loro è stata stilata una lista  di titoli che saranno disponibili sin da subito per i nostri clienti: si tratta  di un primo gruppo di 450 titoli, tra i quali sono presenti numerose novità e tantissimi bestseller degli ultimi anni. Crediamo che riLeggo sia una di quelle proposte che ci permettono di far avvicinare sempre di più editoria tradizionale e digitale, di farle convivere in modo intelligente, così che l’una si avvantaggi della presenza dell’altra.”

Alessandro Magno, direttore dell’Area Digitale di GeMS ha affermato: “Con questa iniziativa si offre l’ebook a prezzo fortemente scontato a chi ha acquistato il libro cartaceo, e quindi ha già pagato una volta il diritto di leggere l’opera. Il nostro gruppo crede molto a queste iniziative perché non pensa vi sia contrapposizione fra libro cartaceo e ebook; sono due piattaforme destinate a convivere a lungo, accomunate dal medesimo obiettivo: raggiungere e soddisfare il lettore.Con questa iniziativa si potrà quindi rileggere in ebook un libro che in passato si è amato, ma anche iniziare a leggere un libro cartaceo a casa e poi proseguirlo in ebook in viaggio, su tablet o ereader, alleggerendo il bagaglio.”
Leggi tutto…

Categorie:Articoli e varie Tag:,