Home > Articoli e varie > MISURE PER FAVORIRE LA DIFFUSIONE DELLA LETTURA

MISURE PER FAVORIRE LA DIFFUSIONE DELLA LETTURA

gennaio 28, 2014

Il 24 dicembre 2013 è entrato in vigore il DECRETO-LEGGE 23 dicembre 2013, n. 145 (“Destinazione Italia”), nell’ambito del quale sono state emanate misure per favorire la diffusione della lettura. Pubblichiamo, di seguito, i primi comma dell’art. 9 che si occupa della tematica in questione. L’intero testo del Decreto-Legge 145/2013 è disponibile cliccando qui

[Si invitano i lettori a visionare quest’altro post pubblicato in “aggiornamento”]

Art. 9

Misure per favorire la diffusione della lettura

1. Nell’ambito di apposito Programma Operativo Nazionale della
prossima programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali comunitari,
previa verifica della coerenza con le linee di intervento in essa
previste ed a seguito dell’approvazione della Commissione europea, e’
disposta l’istituzione di un credito di imposta sui redditi delle
persone fisiche e giuridiche con decorrenza dal periodo d’imposta
determinato con il decreto di cui al comma 5 e fino al periodo
d’imposta in corso al 31 dicembre 2016, per l’acquisto di libri
muniti di codice ISBN.

2. Il credito di imposta di cui al comma 1, fermo il rispetto dei
limiti delle risorse complessive effettivamente individuate per
ciascun anno nell’ambito del Programma operativo nazionale di
riferimento, e’ pari al 19 per cento della spesa effettuata nel corso
dell’anno solare per un importo massimo, per ciascun soggetto, di
euro 2000, di cui euro 1000 per i libri di testo scolastici ed
universitari ed euro 1000 per tutte le altre pubblicazioni.

3. L‘acquisto deve essere documentato fiscalmente dal venditore.
Sono esclusi gli acquisti di libri in formato digitale, o comunque
gia’ deducibili nella determinazione dei singoli redditi che
concorrono a formare il reddito complessivo.

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: