Home > Eventi > FAR CRESCERE L’ITALIA CHE LEGGE: il patto umbro per la lettura

FAR CRESCERE L’ITALIA CHE LEGGE: il patto umbro per la lettura

novembre 19, 2014

FAR CRESCERE L’ITALIA CHE LEGGE: il patto umbro per la lettura

far crescere l'italia che legge

Un evento organizzato dalla Regione Umbria, in collaborazione con Ambasciata USA in Italia, Cepell e AIB e ACP Umbria, ha organizzato per il 20 novembre a TERNI  in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Biblioteca comunale di Terni, Caffè letterario, ore 16,00

Special guests, oltre a Giovanni Solimine e a Flavia Cristiano, BETH HOLLAND  (blogger di EDUTOPIA della George Lucas Educational Foundation con un intervento dal titolo “Il futuro dell’apprendimento”)

L’evento Far crescere l’Italia che legge: il patto umbro per la lettura  è il frutto di circa tre anni di lavoro svolto al fine di sensibilizzare  e coinvolgere gran parte della comunità umbra sul tema dell’importanza della lettura: i  92 Comuni umbri, i 12  Distretti sanitari, i 114 pediatri di libera scelta o “di famiglia” (quindi la totalità), le 45 biblioteche della Rete regionale Nati per leggere; i 200 asili nido; le Scuole, le sei Fondazioni bancarie umbre delle Casse di Risparmio, l’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria, AIB e l’ACP Umbria, le librerie, gli editori, il mondo dell’Associazionismo e del terzo settore, le Fondazioni bancarie e gli imprenditori locali, numerosi lettori volontari.

Obiettivo del progetto in Umbria è quello  di unire le forze per  lavorare insieme ad unico obiettivo: favorire maggiori opportunità di sviluppo ai bambini che vivono in Umbria e un migliore benessere alle loro famiglie (stiamo studiando anche un sistema di monitoraggio della azioni poste in essere).
Obiettivo  del progetto a livello nazionale: costruire una buona pratica di promozione della lettura “efficace” ,  “sostenibile” ed “esportabile”  anche in altre Regioni. La Regione Umbria ha coinvolto nel progetto 4 Servizi regionali degli Assessorati alla Cultura, Sanità, Istruzione e  Welfare  e tute le Autonomie locali.

Verso la metà di ottobre, grazie al Cepell e al progetto In Vitro, sono arrivati in Umbria circa 12.000 libri destinati ai bambini della fascia 0-3 anni e l’auspicio e che nel tempo la pratica della lettura possa diventare un abitudine sociale diffusa ed una  pratica  in grado di fare  veramente “la differenza”.

L’impegno istituzionale degli Assessorati  regionali e delle Autonomie locali, riteniamo possa dare forza al progetto trasformandolo in un azione fondamentale da sostenere nel lungo periodo attraverso il suo inserimento nei vari Piani regionali (Piano di Prevenzione della salute, Piano sociale, Piano di sviluppo delle biblioteche, Piani di Zona sociale, ecc..).

* * *

L’evento Far crescere l’Italia che legge: il patto umbro per la
lettura è segnalato nei seguenti siti:

Umbrilibri: eventi  della manifestazione  http://www.umbrialibri.com/?page_id=36

Centro per il libro: http://www.cepell.it/index.xhtm

Progetto In Vitro: http://www.progettoinvitro.it

* * *

 

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: