Home > Articoli e varie > I vincitori del Premio “Scriviamoci”

I vincitori del Premio “Scriviamoci”

giugno 4, 2015

I vincitori del Premio “Scriviamoci”

Il Ministro Dario Franceschini premia i vincitori di Scriviamoci con Francesco Piccolo, Chiara Valerio e Romano Montroni

Roma, 4 giugno 2015 – Oggi, con la presentazione dei vincitori del concorso Scriviamoci (Passami i tuoi pensieri e le tue emozioni in 30 righe) si chiude idealmente la quinta edizione del Maggio dei libri promossa dal Centro per il libro e la lettura. E all’insegna di un legame inscindibile: quello fra lettura e scrittura, due modi complementari di vivere e raccontare la realtà e l’immaginario. E così è stato, tanto nei 3.440 eventi organizzati per il Maggio dei libri in tutta Italia, quanto nei circa 900 elaborati pervenuti alla giuria del Premio Scriviamoci da ragazze e ragazzi di tante regioni italiane. Milano, Verona, Napoli, Empoli, Trieste e Roma le città dei tre vincitori del concorso e dei tre meritevoli di menzione, presentati oggi alle 11 al Liceo Scientifico Benedetto Croce di Roma. La nomina dei tre testi vincitori, così come delle tre menzioni speciali, è stata fatta da una giuria composta da collaboratori della Scuola Holden e presieduta dallo scrittore Martino Gozzi. Ad aprire la cerimonia e a consegnare i premi ai giovanissimi autori, presentati da Francesco Piccolo – Premio Strega in carica –, è stato Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in rappresentanza anche del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Presenti in sala, insieme ai vincitori e a 200 studenti del liceo ospitante, la preside Emilia D’Aponte, il giornalista di Repubblica.it Angelo Melone e Paola Gaglianone, Presidente delle Biblioteche di Roma – la biblioteca del Liceo Croce è infatti un Bibliopoint della rete. Dopo la consegna dei premi, Romano Montroni, Presidente del Centro per il Libro e la Lettura, ha voluto spiegare agli oltre 200 ragazzi presenti il significato di questo concorso, dei premi scelti, del ruolo della scuola: un incoraggiamento a scrutare dentro se stessi per capire quali episodi o persone ci hanno segnato, per poi esercitarsi a raccontarlo con la scrittura, in questo senso un’arte maieutica. A conclusione della cerimonia, la scrittrice Chiara Valerio ha letto e commentato gli elaborati vincenti, offrendo nuove interpretazioni alle tante domande racchiuse fra le righe. Tutti gli studenti in sala, inoltre, hanno ricevuto in dono i volumi La Costituzione di Valerio Onida e Un’etica del lettore di Ezio Raimondi, in occasione dei 60 anni della casa editrice Il Mulino.

Diverse le tipologie di testi prodotti dagli studenti:
dalle lettere alle pagine di diario, dalle poesie ai brevi racconti, alle cronache. Il primo premio, consistente in un corso di tre giorni presso la Scuola Holden di Torino con soggiorno incluso, è andato a Eleonora Ermacora, Liceo Scientifico Cremona di Milano, per il componimento Lettera di una ragazza di periferia. Come recita il titolo, si tratta di una missiva destinata a un amore perduto, al quale l’autrice racconta le difficoltà cupe del suo presente – i genitori appena separati, l’amica del cuore che sta morendo di tumore, le insufficienze a scuola – ricordando la felicità completa che invece avevano conosciuto insieme. Secondo premio, spese di viaggio e partecipazione per due persone al Festivaletteratura di Mantova, a Sara Di Marco, Liceo Scientifico G. Fracastoro di Verona, per il racconto breve Un vecchio albero: storia di un misterioso, anziano signore con il potere di leggere nell’animo delle persone e di donare loro un racconto per guarirle da ogni patimento, con la sola ricompensa della felicità altrui. Il terzo premio, spese di viaggio e partecipazione per due persone all’Expo 2015 di Milano, è stato assegnato a Lorenzo Visco, Liceo Scientifico Mercalli di Napoli, per il monologo interiore Basta un interruttore. Un viaggio fra i propri pensieri sotto forma di stanze da attraversare, ciascuna diversa dall’altra a rappresentare paure, aspirazioni, gioie, fino a comprendere che basta concentrarsi sulle proprie passioni, sui momenti felici, per riaccendere la luce dell’ottimismo sulla propria vita.

Accanto ai primi tre classificati, la giuria ha voluto premiare con una menzione speciale altri tre giovanissimi: Aurora Vaccaro Senna, IIS Il Pontormo di Empoli (FI), autrice di Il dolce sapore delle caramelle; Giulio Covacich, del Liceo Scientifico Oberdan di Trieste, con la sua Regola 51: A volte si sbaglia; e Adele Aloise, Liceo Scientifico B. Croce di Roma, con Ma come fanno tutti gli altri? Tre scritti accomunati dalla riflessione sulla propria identità: l’ultimo saluto a una nonna, che non si è fatto in tempo a dare, e il senso di nostalgia e di vuoto lasciato dalla perdita; le regole di vita che un adolescente prova a darsi per mantenere la rotta, raccontate a un diario un po’ trascurato ma confidente fedele; il grido di una ragazza che si sente diversa da tutti e affidandosi alla scrittura si abbandona al ricordo di una felicità forse mai vissuta, domandandosi come facciano gli altri a sopravvivere al dolore, alla mancanza o alla perdita di un affetto.

Il contenuto degli elaborati selezionati ha restituito l’immagine di adolescenti che vivono con trasporto ogni esperienza della vita e sono assai meno superficiali e indifferenti al mondo di quanto a volte si dica: proprio per il loro carattere delicato, in evoluzione, sono attenti a tutto e da tutto vengono colpiti. L’unica differenza sta nella misura e nel modo in cui ciò che li circonda tocca la loro sensibilità.

Il Premio è stato realizzato, con la collaborazione di Rep@Scuola, nell’ambito della campagna Il Maggio dei Libri promossa dal Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Letteratitudine segue Lpels

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: