Archivio

Archive for agosto 2015

ADDIO A OLIVER SACKS

ADDIO A OLIVER SACKS: è morto il 30 agosto 2015 a New York

Lo scrittore e neurologo britannico, autore di numerosi bestseller, fu celebre soprattutto per il suo libro del 1973 Risvegli  (adattato in un film omonimo nel 1990). Il suo libro Musicofilia fu l’oggetto di un episodio della serie Nova della PBS.

Di seguito pubblichiamo, un video dedicato a Musicofilia (dove Oliver Sacks spiega il rapporto tra i malati di Alzheimer e la musica) e segnaliamo due estratti tratti, appunto, da “Musicofilia” e “Risvegli

 

Le schede e gli estratti di “Musicofilia” e “Risvegli
Leggi tutto…

NAXOSLEGGE 2015: “LA LUCE È COME L’ACQUA” – dal 3 al 30 settembre

Naxoslegge-2015---la-luce-è-come-l'acquaNAXOSLEGGE 2015.”LA LUCE È COME L’ACQUA”//3-30 SETTEMBRE
LA V EDIZIONE DEL FESTIVAL DEDICATA A KHALED AL-ASAAD

Domenica 30 Agosto 2015, alle ore 19.30, grazie alla generosa collaborazione del Parco botanico e geologico Gole Alcantara, Naxoslegge si è presentato al pubblico, nello splendido scenario delle Gole, dove è stato possibile, dopo la presentazione, godere della passeggiata attraverso i sentieri illuminati, realizzati dal Parco, come progetto speciale, nelle domeniche di Agosto. Hanno partecipato all’incontro, oltre ai giornalisti, tutti i partners, gli sponsors e i sostenitori, i collaboratori, grazie a cui è stato possibile realizzare , in modo del tutto autogestito e autonomo, questa V edizione del festival che, nell’anno mondiale della luce, non a caso, ha scelto come tema portante “La luce è come l’acqua“.

Come ha precisato Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge, “da questa V edizione il festival diviene un evento diffuso che, oltre ad essere una festa degli autori e dei lettori, sarà al contempo, una festa dei luoghi. Dal 3 al 30 settembre, infatti, con eventi organizzati soprattutto nei diversi fine settimana, Naxoslegge toccherà diverse città da Catania a Messina, e diversi siti delle due province: Casa Cuseni di Taormina; Palazzo Platamone di Catania; Sicily By Marabu di Giardini Naxos, Liceo Caminiti, Museo archeologico, Oratorio San Pancrazio e Atelier museo del maestro Turi Azzolina di Giardini Naxos; Accademia del sacro-Monastero Madonna rocca di Taormina ; Castello Rufo Ruffo di Scaletta; Villa Piccolo di Calanovella di Capo d’Orlando; Castello San Marco a Calatabiano; Palazzo della cultura ad Ali’ Terme; Monte di Pietà, Feltinelli point e Auditorium del Dipartimento di Scienze cognitive dell’ Università di Messina; Littorina Riposto-Randazzo, per un viaggio letterario verso la Montagna“.
Portare la bellezza, nei luoghi della Bellezza, raccontando la complessità del reale, in modo plurale e partecipato“, questo, afferma ancora la Toscano , “e’ uno degli obiettivi del festival, che vedrà la partecipazione di più di cento ospiti, tra scrittori, giornalisti, esperti, artisti, editori, bloggers, etc ed oltre cinquanta collaborazioni tra Enti, Fondazioni, Festivals, Case editrici, Associazioni, Aziende, con un grande e decisivo contributo dei cittadini“.
Naxoslegge - festival delle narrazioni, della lettura e del libro. Giardini NaxosProprio in nome della Bellezza, la V edizione di Naxoslegge, sarà dedicata a Khaled al-Asaad, l’archeologo siriano, trucidato dall’Isis.
Si conferma la partecipazione attiva degli studenti delle scuole, sia nelle ormai note maratone di lettura, sia nella organizzazione di interventi e laboratori, nell’ambito delle diverse sezioni del festival.
Con Lettori in erba, organizzato in collaborazione con AGE di Giardini Naxos, sarà dato spazio ai più piccoli, grazie ai laboratori di fumetto, narrazione, teatro, costumistica e scultura, tutti dedicati al tema “La luce dal Mito”.

Queste le diverse sezioni del festival, distribuite nell’arco del mese di settembre: Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

PREMIO NINFA GALATEA 2015

PREMIO NINFA GALATEA 2015: venerdì 28 agosto, ore 19,30, al Lido dei Ciclopi (Aci Trezza – Catania)

Premio Ninfa Galatea 2015 per la Letteratura alla giornalista-scrittrice Concita De Gregorio per il romanzo “Mi sa che fuori è primavera” (Narratori Feltrinelli), mentre per il Teatro è stato assegnato il premio all’attrice Galatea Ranzi.

Ascolta la puntata di “Letteratitudine in Fm” con Concita De Gregorio, dedicata a “Mi sa che fuori è primavera”

Premio Ninfa Galatea 2015

La giuria, presieduta da Sarah Zappulla Muscarà e composta da Fulvia Caffo, Caterina Maugeri Costanzo, Margherita Spampinato, Michela Sacco Messineo ed Elena Ciravolo, ha assegnato il Premio Ninfa Galatea 2015 per la Letteratura alla giornalista-scrittrice Concita De Gregorio per il romanzo “Mi sa che fuori è primavera” (Narratori Feltrinelli), mentre per il Teatro è stato assegnato il premio all’attrice Galatea Ranzi.

Il Premio Ninfa Galatea ideato e promosso da Enzo Zappulla, si pone lo scopo di promuovere la cultura e la diffusione dei libri dei premiati che, come di consueto, verranno donati alle biblioteche, agli enti, agli istituti culturali cittadini. Leggi tutto…

FESTIVAL DELLE STORIE 2015: dal 22 al 29 agosto

Chameleon Theme

FESTIVAL DELLE STORIE 2015

Nella Valle di Comino dal 22 al 29 agosto torna il Festival delle Storie per far vivere la magia dei racconti di attori, scrittori, cantautori, filosofi, musicisti, giornalisti, scienziati, imprenditori, registi, sceneggiatori, artisti, intellettuali, italiani e stranieri, nel palcoscenico naturale della Valle di Comino, immersa nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

E’ un festival itinerante che racconta una storia fatta di storie. Otto giorni di viaggio attraverso piazze medievali, vicoli, castelli, conventi, ville ottocentesche e roccaforti. Ogni giorno un paese diverso, ogni giorno una carta diversa detta il canovaccio del festival. La novità di quest’anno è che il ritmo e i contenuti ruotano intorno ai frutti della valle e non più, come negli anni passati, attorno ai tarocchi. Immaginate allora la Valle di Comino come un’antica città, circondata da nemici invisibili che vogliono spegnerla, lasciarla al buio. Questa città ha otto porte, ogni porta ha il nome di un frutto e ogni frutto è il simbolo di un valore, che può avere il volto e la personalità di un eroe antico. Ogni porta rappresenta quindi l’antidoto al buio. Ecco i paesi che saranno lo scenario del romanzo di quest’anno e le porte per accedervi e per accendere le luci sull’antica città, la Valle di Comino, che ancora una volta prende vita e si illumina delle sue storie. Leggi tutto…

BUON FERRAGOSTO 2015 (e buona prosecuzione di vacanze da Letteratitudine)

PASSAGGIO IN SARDEGNA, di Massimo Onofri (recensione)

PASSAGGIO IN SARDEGNA, di Massimo Onofri (Giunti)

[La puntata radiofonica di “Letteratitudine in Fm” con Massimo Onofri dedicata a “Passaggio in Sardegna” è disponibile per l’ascolto cliccando qui – Le prime pagine del libro sono disponibili qui]

* * *

Ascolto il tuo cuore, Sardegna

di Giuseppe Giglio

Ascolto il tuo cuore, Sardegna. Avrebbe potuto avere questo titolo, il nuovo e godibilissimo libro di Massimo Onofri: quel Passaggio in Sardegna licenziato da Giunti soltanto alla fine di maggio, e già alla terza ristampa; e che senza troppa difficoltà richiama un altro e famoso titolo, di Alberto Savinio: Ascolto il tuo cuore, città (forse il più saviniano: nel segno di quella felice conversazione con il lettore che corre lungo ogni pagina di Savinio, e che qui tocca vette di amorosa leggerezza, mentre il narratore respira e fa respirare tutto l’odore della sua cara Milano, divagando sul vivere civile e al tempo stesso contrabbandando schegge della propria autobiografia). Perché Massimo Onofri sembra proprio seguire Savinio, nel dispiegare questo sua originale narrazione: laddove, ascoltando quell’isola «del sole e dell’assenza», l’etrusco Onofri respira e fa respirare le pietre, i mari, i luoghi, i cibi di una Sardegna autentica, fuori da abusati stereotipi e da cartoline fin troppo piene di ammalianti imposture. E non è difficile collocare Passaggio in Sardegna nell’alveo di una nobile e antica tradizione italiana: quella della grande letteratura di viaggio. Una tradizione che, per restare al solo Novecento, annovera libri come Questa è Parigi, o Cina-Giappone, di Giovanni Comisso, o come America, primo amore, di Mario Soldati. Senza dimenticare il Borgese di Escursioni in terre nuove e di Atlante americano. O il Cecchi di Messico e di America amara. Per arrivare agli scrittori-viaggiatori in Italia: dal Gadda de Le meraviglie d’Italia, al Piovene di Viaggio in Italia, al Brandi di Pellegrino di Puglia. Leggi tutto…

MEMORIE DI UNA INTERPRETE DI GUERRA, di Elena Rževskaja (un estratto)

Pubblichiamo un estratto del volume MEMORIE DI UNA INTERPRETE DI GUERRA, di Elena Rževskaja (Voland traduzione di Daniela Di Sora)

Il libro
Mosca, ottobre 1941. Sono passati quattro mesi dall’attacco della Germania hitleriana all’URSS. Elena Rževskaja, ventiduenne, lascia la fabbrica di orologi dove lavora e si iscrive a un corso per interpreti militari. Inizia un’avventura che la porterà a diventare testimone attenta e partecipe della guerra, in un movimento continuo che attraverso cittadine e villaggi sconvolti dal conflitto la condurrà al fronte, e infine a Varsavia e a Berlino. Ed è qui, nel suo ruolo di interprete militare, che la giovane Elena si troverà nel maggio del ’45 al centro della misteriosa vicenda del riconoscimento del corpo carbonizzato di Hitler, di cui Stalin non informa neanche il maresciallo Žukov, comandante dell’Armata Rossa che entra vittoriosa in Berlino. E a questo punto il libro da avvincente narrazione diventa anche un ineludibile documento storico che contribuisce a chiarire una delle vicende più oscure della Seconda guerra mondiale.
Il libro è arricchito da un inserto fotografico con immagini d’epoca di proprietà dell’autrice.

* * *

Un estratto del volume MEMORIE DI UNA INTERPRETE DI GUERRA, di Elena Rževskaja (Voland)

Notte a Berlino Leggi tutto…