Home > Eventi > BUK CATANIA 2015

BUK CATANIA 2015

settembre 8, 2015

BUK CATANIA 2015 – dal 18 al 20 settembre

Buk Festival

 

Buk Festival della piccola e media editoria è una manifestazione ideata da Francesco Zarzana e organizzata dall’associazione culturale Progettarte.
Nasce con l’intenzione di dare spazio e voce alle centinaia di piccoli editori italiani e non solo, che ogni anno presentano a Modena la loro ricca offerta culturale.

Ma Buk non è solo esposizione: con numerose iniziative collaterali tra presentazioni di libri, conferenze e dibattiti sui grandi temi dell’attualità, reading e atelier letterari creativi, incontri con autori e personaggi di spicco del mondo della cultura, Buk si propone come iniziativa di riferimento della scena culturale nazionale ed internazionale.

Modena Città del Libro grazie a Buk

Nel 2014 Modena entra a far parte della rete Le Città del Libro del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che mette insieme le principali esperienze di promozione della cultura del libro oggi esistenti in Italia, ognuna con le proprie specificità ma tutte accomunate dal desiderio di sostenere la cultura attraverso i libri. Grazie a Buk, la città di Modena viene rilanciata ancora una volta come grande capitale della cultura.

logo_cittadellibro

Il modello Buk, eccellenza da esportare

Buk ha raccolto l’invito del Teatro Stabile di Catania e dell’Amministrazione per portare il Festival nella città etnea. Con grande entusiasmo, nel settembre 2014, Buk è sbarcato a Catania con oltre 70 editori, presentazioni di libri, reading, tavole rotonde, spettacoli dal vivo e concerti, all’interno della splendida cornice dello storico Palazzo Platamone.

(di seguito, il programma)

 

* * *

Programma

Venerdì 18 Settembre – 18/09/2015
17:00

1915-1918 Memorie e testimonianze della Grande Guerra. Intervengono Vera Ambra, scrittrice, Erberto Accinni, curatore della collana 1915-1945 La storia vista con altri occhi, Francesco Giordano, giornalista-saggista,  Antonio Bonelli, Società Storica Fiumana.
Presentazione dell’antologia Alle spalle un cielo plumbeo come addensamento di vapori in maggio Memorie e testimonianze dal fronte – Associazione Akkuaria

Sala Refettorio
17:00

Al di là dell’amore di e con Gianmaria Camilleri
Può un amore essere distruttivo? Può una donna irretire nelle sue trame, come fa il ragno con un insetto, l’uomo che ha avuto l’avventura di conoscerla? Amore e odio sono elementi costitutivi dell’aggregarsi e disgregarsi di tutte le cose, sin dagli albori del pensiero filosofico occidentale, sono in fondo lo stesso sentimento, le due facce della stessa medaglia in un digradare di sfumature – Prospettiva Editrice

Sala Mostra
18:00

 Conferenza We can do it . Letteratura contro la violenza
Interverranno Elvira Alessi, presidente associazione antiviolenza “Angeli senza fine”; Loredana Piazza, presidente Centro Antiviolenza “Thamaia” di Catania; Graziella Priulla, docente di Sociologia Università di Catania; Salvo Fleres, già garante dei diritti dei detenuti; Salvo Bonfirraro, editore. Modera la giornalista Rai Antonella Gurrieri.
L’evento vedrà, tra i protagonisti, il giornalista Massimo Mangiapelo e due scrittrici, l’albanese Ismete Selmanaj e la teatina Natascia Berardinucci, rispettivamente autori di Federica la ragazza del lago, Verginità rapite e Prigioniera della mia innocenza. Le opere, sono legate alla tematica sulla violenza contro le donne e contro le ingiustizie che mietono vittime a ogni piè sospinto, declinate in diversi contesti sociali, geografici e culturali – Bonfirraro Editore

Palco centrale
18:00

C’è tempo. Storie che non scadono di e con Marco Pomar. Intervengono Gino Astorina e Nicola Savoca.
Che cos’è il tempo? Come lo impieghiamo? Ne vorremmo comprare un po’? Lo viviamo nel modo giusto? In fondo, è tutta questione di tempo. A ricordarcelo è Marco Pomar, che in questa sua seconda raccolta di racconti (brevi, perché il tempo è denaro) in un continuo gioco di parole, capovolgimenti, paradossi, ci conduce in un viaggio esilarante, a volte agrodolce altre riflessivo, senza mai lasciare da parte la sua caratteristica satira pungente – Edizioni Leima.

Sala Mostra
18:00

I nuovi “Scritti” di Algra
Presentazione dei nuovi titoli della collana “Scritti” con la partecipazione degli autori che leggerano brevi estratti dei loro libri – Algra Editore.

Sala Refettorio
19:00

Storia, tradizione e nuovi orizzonti di e con Umberto Lugnan, Alessandro Giuliana, Santo Privitera, Vladimir Di Prima. Intervengono Alfio Grasso, Salvo Spina, Alfio Patti e Costanza Argento.
Presentazione delle nuove collane “Scienze storiche e storiografiche”, “Saccurafa” e “Social” – Algra Editore.

Sala Refettorio
19:00

Vite dopo la tempesta di e con la dott.ssa Francesca Catalano e la dott.ssa Pina Travagliante. A cura dell’associazione A.N.D.O.S Onlus.
Il volume raccoglie le storie di donne malate di cancro al seno. Donne che hanno scelto di scrivere, senza alcuna pretesa letteraria, le loro angosce, le loro sofferenze, le loro speranze, e che hanno deciso di mettersi in gioco e di scaricare sulla carta la loro rabbia – Giuseppe Maimone Editore

Sala Mostra
20:30

Labirinto di specchi di e con Mario Ventura.Letture dell’attrice Lucia Fossi
La crisi di un artista affermato, che affonda le radici in un passato oscuro fatto di ombre e misteri. Una storia ricca di intrecci e sorprese, immerse in una dimensione onirica in cui spazio e tempo hanno contorni sfuggenti – Risguardi Editore

Palco Centrale
21:00

Concerto dell’Enseble Belliniano con
Salvatore Vella, flauto; Stefania Giusti, oboe; Giuseppe Casano, clarinetto; Angelo Valastro, fagotto; Giovanni Pellerito, corno; Grazia Scarlata, pianoforte; Corrado Ratto, pianoforte
Conduce la serata Antonello Zitelli

Palco Centrale
* * *
Sabato 19 Settembre – 19/09/2015
10:00

Ci sediamo alle 3 e ci alziamo alle 10. Manuale teorico pratico per mamme in difficoltà
di e con Marinella Laudani. Interviene Pippo Raniolo
Un manuale, ad alta leggibilità, che contiene un pratico decalogo per aiutare mamme e figli con i compiti – VerbaVolant Edizioni

Sala Mostra
16:00

Miraggio di luna di e con Ludovica Musumeci
I bambini si domandano sempre il perché delle cose, noi non lo facciamo più. Ricordate queste parole, quando e se avrete la pazienza di leggere le storie di Lili ed Edo e Flora, e non stupitevi se a soli tredici anni dovessero essere più saggi di quanto voi non siate ora, perché forse anche voi eravate così, ma poi il fumo della vita ve ne ha fatto dimenticare – Kimerik

Sala Mostra
17:00

La variabile costante di e con Vincenzo Maimone. Interviene il giornalista Marco Militello
L’efferato delitto di una giovane donna scuote la tranquilla routine settembrina della cittadina barocca di Acireale. La pista privilegiata è quella del delitto passionale, della lite domestica, degenerata in assassinio. Ma forse le cose non stanno proprio in questi termini. Le vicende personali e professionali di Tancredi Serravalle, docente di Storia e Filosofia, incalzato dalla nuova preside, ossessionato dai programmi ministeriali, pungolato senza sosta dall’ironia irriverente del suo demone socratico, e del commissario Giacomo Costante, pendolare per amore della sua passionale dirigente di banca, si intersecano, intrecciandosi in una trama intensa che funge da pretesto per fotografare uno spaccato di realtà e suggerire alcuni spunti di riflessione sulla frenesia della società contemporanea – Fratelli Frilli.

Sala Refettorio
17:00

L’uomo di Schrodinger di e con Giovanni Marchese. Intervengono Giuseppe Condorelli e Pippo Raniolo
L’odissea di un uomo che ha perso la memoria, dimentico ma capace di sognare e di ricordare brevi frammenti della sua vita, in un paese acceso dalla crisi economica e dall’imminente arrivo degli extraterrestri. Un viaggio allucinato ai confini di una realtà misteriosa e disturbante fatta di sette segrete, efferati delitti, complotti politici e sadici produttori di film porno: la rappresentazione del ventre oscuro e perverso di un’Italia nascosta, cattiva e demente – VerbaVolant Edizioni.

Sala Mostra
17:00

Il castagno e la regina Giovanna. Amanti e bastardi di Re Ferrante il vecchio ai tempi di Catania Capitale di e con Arturo Bascetta
Le Regine Giovanna amavano la Sicilia. Scelsero di vivere a Napoli, ma andavano e venivano da Catania e da Messina. Giovanna I considerava la Sicilia di sua proprietà e la vendette agli aragonesi; Giovanna II vi mantenne un Viceré; Giovanna III ebbe in dote l’Etna e fece popolare il suo Castagno; Giovanna IV scomparve, ma con gli Spagnoli nacque il Regno delle Due Sicilie – ABE Arturo Bascetta Editore.

Chiostro
18:00

Salviamo la famiglia. Tesoro e patrimonio dell’umanità di e con Mons. Antonino Legname
Presentazione dell’ultimo libro di Mons. Antonino Legname, sacerdote catanese che per questa edizione è stato contattato personalmente da Papa Francesco, che ne ha lodato i contenuti. Il libro mette in risalto l’emergenza e l’ansia dell’oggi nel vedere il lento degradarsi del nucleo centrale della vita sociale e civile che si fonda sulla famiglia – Le Nove Muse Editrice.

Sala refettorio
18:00

Cartoline d’amore anni ’40 e altro di e con Caterina De Martino.
Un libro sui generis dove si incastrano scrittura ed immagini in uno stretto connubio e in una continua osmosi. L’autrice ci presenta una raccolta di cartoline e lettere facenti parte della corrispondenza tra il padre, Concetto De Martino, e la madre, Marta Platania, durante il loro fidanzamento. La pregnanza del testo, però, non si esaurisce con questa corrispondenza, importante di per sé, ma si riveste di un corollario di documenti e testimonianze che divengono specchio sociale, culturale e storico – Associazione culturale Il Convivio.

Sala Mostra
18:00

La casa di Bernarda Alba di Sebastiano Burgaretta. Intervengono Orazio Caruso e Maria Rita Pennisi.
Presentazione della traduzione siciliana, curata da Sebastiano Burgaretta, del testo teatrale di Federico Garcìa Lorca – Algra Editore.

Chiostro
19:00

Anche oggi non mia ha sparato nessuno di Riccardo Arena. Intervengono Eleonora Lombardo e Nicola Savoca
In un mondo che vive secondo il ritmo della notizia battuta dalle agenzie, dello scoop inseguito a ogni costo, delle dichiarazioni ufficiali e dei titoli di giornale, un ufficiale dei Carabinieri abbandona il suo ritiro da Cincinnato per tornare in prima linea e seguire le indagini sull’evasione di Cataldo Orchi, il capo della mafia – una mafia svenduta e pubblicizzata come inesistente – al quale è legato da antichi precedenti. Comincia così una caccia all’uomo sorprendente e incalzante, che porterà al disvelamento di una fitta rete di legami e complotti – Algra Editore.

Sala Refettorio
19:00

La vedova forestiera di e con Alessandra Delogu. Modera l’editore Fabio Dessole
Sicilia, 1947. In un remoto paese dell’isola, giunge dalla Toscana una giovane vedova di guerra, Aurora Lorenzini, insieme alla figlia Bianca. Le accompagna Nino Riganò, noto avvocato del posto nonché chiacchierato promesso sposo della forestiera. Per madre e figlia sarà l’inizio di una nuova vita. Guerra, dopoguerra, boom economico e infine i giorni nostri come sfondo per un affresco familiare che abbraccia oltre mezzo secolo e quattro generazioni – Arpeggio Libero Editrice.

Sala Mostra
19:00

Anima senza luce di e con Barbara Paolino e Desirée Statello. Interviene Alessandra Motta
Presentazione del romando di genere fantasy Anima senza luce, una storia avvincente che intreccia passato e presente in un susseguirsi di eventi stranamente intrecciati fra di loro – Algra Editore.

Chiostro
20:00

L’altra parte di me di e con Cristina Obber
Di amare non si decide, accade. Così Francesca, sedici anni, con il cuore in subbuglio per un semplice “ciao” su Facebook, scoprirà la bellezza di un grande amore: il primo bacio, la prima volta, le emozioni che non avresti mai immaginato di provare… Tra desiderio e paure, lentamente scriverà la sua fiaba, diversa da tutte le altre: nessun principe azzurro, ma una principessa che si chiama Giulia, con cui crescere e lottare per una felicità possibile.

Chiostro
20:30

La dea di Morgantina, il ritorno della madre terra di e con Emilio Sarli. Intervengono Alessandra Mirabella, presidente dell’Archeoclub Aidone Morgantina-Enna; Giusy Liuzzo, presidente Archeoclub Catania.
Il libro di Emilio Sarli è narrazione di un nóstos singolare, del ritorno a casa della dea di Morgantina, di una mitica gemma sganciata dal castone di terra, costretta in mani furtive, peregrina per le botteghe d’oltralpe, esposta oltreoceano per il piacere degli occhi. Ora, dopo aver vagato per il mondo come Demetra a ritrovar la sua Kore, accende il cuore di Sicilia e lo sguardo impenetrabile e la prorompente bellezza delle sue forme seducono i mortali che scalano le creste degli Erei – Bonfirraro Editore.

A seguire lo SPETTACOLO Tra mito e storia… Morgantina rivive, tratto dalla Metamorfosi di Ovidio. A cura dell’Archeoclub Aidone Morgantina-Enna;  Compagnia teatrale Kalòs, regia Calogero Matina.

Chiostro

* * *

Domenica 20 Settembre – 20/09/2015
10:30

 8 settembre ’43: Due marinai a confronto e altri fatti di guerra con Vera Ambra ed Erberto Accinni
Due dei tanti italiani coinvolti nella infausta giornata hanno raccontato nei loro diari quanto hanno visto. Uno è il ventenne Emilio Ambra: arruolato di leva e stanziato in forza a Venezia, si trovò a dover scegliere se andare con i fascisti o con i partigiani. L’altro è Federico Accinni, imbarcato sull’incrociatore Attilio Regolo, vide e visse l’affondamento della Corazzata Roma, e la tragedia che ne seguì. 1352 marinai morirono con la loro nave, altri 25 perirono giorni dopo a causa delle ustioni e furono sepolti nel cimitero di Mahon – Associazione Akkuaria

Sala Refettorio
11:30

Booktrailer d’Autore
Proiezione dei bootrailer in concorso al Gold Elephant World – International Film & Music Festival 2015. A seguire, presentazione collettiva degli autori dell’Asociazione Akkuaria – Associazione Akkuaria

Sala Refettorio
11:00

Bianca e Friedric. Una storia d’amore, di cannocchiali e fili d’erba di e con Maria Giacometti
La storia di un regno da favola con tanto di principi, conti e un matrimonio finale; eppure c’è ben altro: siamo infatti in Europa negli anni che precedono il Secolo dei Lumi, densi di scoperte scientifiche e innovazioni politiche e filosofiche. L’autrice, nelle vesti di una moderna cantastorie, apre il suo lungo racconto alle teorie di Plotino, Montaigne, Spinoza, Leibniz e Hobbes, citando anche numerosi altri pensatori, da Cicerone a Pascal – Kimerik

Sala Mostra
11:00

Il mago Sapere di Elisa Caudullo. Interviene Rossella Grasso
Lettura per i più piccoli della filastrocca Il mago Sapere, accompagnata dal teatro delle marionette – Algra Editore

Chiostro
12:00

La Bananottera di e con Maria Lucia Riccioli. Illustrazioni Monica Saladino
Nana è una balena un po’ particolare: è nata, infatti, in una notte di luna piena ed è… tutta gialla, come una banana! Il suo colore originale le da qualche problema con le altre creature marine ma quando, grazie al suo coraggio, salverà il mare da un grave pericolo tutti la considereranno un’eroina! – VerbaVolant Edizioni

Chiostro
12:30

Cerimonia di Premiazione del Concorso Internazionale di Poesia Antonio Corsaro
Padre Antonio Corsaro era un prete scomodo, saggista e poeta di livello internazionale, che prediligeva gli umili, i poveri ma anche gli artisti e letterati. Morì il 18 agosto 1995. A vent’anni dalla sua scomparsa questo premio internazionale di poesie è a lui dedicato. Intervento critico di Francesco Giordano, giornalista-saggista – Associazione Akkuaria

Sala Refettorio
16:00

La firma della complessità. Una passeggiata al margine del caos di e con Alessandro Pluchino. Interviene Andrea Rapisarda.
Che differenza c’è tra una cosa complicata e una complessa? È più complesso il nostro cervello o la società globalizzata? Esiste una “firma” della complessità? In questo scorrevole saggio, l’autore cerca di rispondere con chiarezza e semplicità, ma senza mai abbandonare il rigore scientifico, a queste e a molte altre domande, accompagnando per mano il lettore in un affascinante viaggio interdisciplinare, fino al cosiddetto “margine del caos”, alla scoperta delle leggi che regolano l’emergere della complessità nel mondo fisico, biologico e sociale – Malcor D’Edizione.

Refettorio
16:00

Un messia per amico di e con Luigi Bulla
L’Autore ha scandagliato i versetti dei Salmi secondo il taglio della sua spiritualità nel cui fondo risiedono i bisogni dell’uomo – Kimerik

Sala Mostra
16:00

Una seconda occasione di e con Elvira Siringo
Romanzo primo classificato alla V edizione del Premio Letterario Internazionale “Città di Martinsicuro”. Un giovane carabiniere torna in Sicilia per scagionare una ragazza, anticonformista e ribelle, dall’accusa d’avere ucciso il padre. Ma arriva tardi, la giovane è morta in carcere. Le sorprese si alternano ai paesaggi mozzafiato e confluiscono in un finale “a incastro” ove ogni dettaglio rivelerà la sua logica, naturale, spiegazione. Si dice che i romanzi non nascano per offrire risposte, ma solo domande. Così questo romanzo ingarbuglia perfettamente i fili di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, lasciando che alla fine sia il lettore a decidere e giudicare i personaggi… Fino a quanto è lecito lasciarsi trasportare dai sentimenti? Nella vita abbiamo tutti diritto a una seconda occasione? – Di Felice Edizioni

Chiostro
17:00

Il fallimento adottivo di Giulia Sottile
Il saggio Il fallimento adottivo propone una serie di esperienze in materia di adozioni fallite  e indica le altrettante cause che interferiscono. La ricerca scientifica della psicologa Giulia Sottile offre la più esaustiva spiegazione del fenomeno con chiarezza e sintesi – Prova d’Autore

Sala Mostra
17:00

Il filo del tempo di e con Gloriano Orlando e Mariella Bonasera. Interviene Alfrio Grasso
Una riflessione sul tempo, la storia di quattro donne, di classi sociali, di esperienza di vita a volte molto distanti tra loro, i cui destini son uniti dalla guerra – Algra Editore.

Sala Refettorio
18:00

Sicilia terra di elezione di Lorenzo Catania Intervengono Orazio Caruso e Giuseppe Strazzulla
Un viaggio tra i luoghi e i protagonisti del cinema siciliano di Pietro Germi – Algra Editore

Sala Refettorio
18:00

Il gioco delle 7 pietre. Siracusa 1974 di e con Alberto Minnella. Interviene il giornalista Sebastiano Ambra.
Durante il capodanno del 1964, al commissariato di Siracusa, l’agente Camurro riceve una telefonata inquietante: è la signorina Russo che dichiara di aver visto tre uomini uccidere Antonio Passanisi, proprietario del ristorante “La spada blu”. Arrivato sul posto, il commissario Paolo Portanova si trova al cospetto di una scena del crimine del tutto inedita. Il cadavere di Passanisi è scomparso e con lui anche la più piccola traccia del colpevole – Fratelli Frilli

Sala Mostra
18:00

Un cerchio nel buio di Antonio Ciravolo. Con Giovanni Ruggieri e Chiara Sciuto.
Parole, danza e musica per questo monologo che evoca ambientazioni e personaggi del libro Un cerchio nel buio – Splen Edizioni

Chiostro
19:00

La nebbia a Edimburgo non c’era di Cateno Marco Camalleri. Modera l’editore Fabio Dessole
Raccolta di racconti. Marco scrive con un tratto di penna elegante e fluido che vi prende per mano all’inizio di ogni racconto accompagnandovi fino alla fine. Sono sedici e, seppur differenti uno dall’altro, contengono il filo conduttore della natura umana con le sue perplessità, i suoi difetti, e talvolta i suoi deliri ma sempre con il desiderio di superare le asperità che la vita inesorabilmente pone a ciascuno dei suoi personaggi e ovviamente a noi – Arpeggio Libero Editrice

Sala Refettorio
19:00

Mediterraneo centro del mondo di Francesco Idotta ed Enrico Costa
L’incredibile crisi che attanaglia il Mediterraneo.  È  qui che si stanno concentrando le forze che dilaniano il mondo. È come se tutte le contraddizioni e gli estremismi e la disperazione e i fallimenti e i conflitti e il sangue si stiano addensando su queste sponde, che altrimenti sarebbero e sono state e ancora sono il paradiso del mondo – Città del Sole

Sala Mostra
20:00

Mauro Mellini e le sue opere di e con Mauro Mellini. A tu per tu con l’avv. Giuseppe Lipera. Modera l’incontro il giornalista Rai Guglielmo Troina.
Si parlerà dell’opera di Mauro Mellini, scrittore, giornalista, avvocato e politico italiano. Parlamentare del Partito Radicale, di cui fu tra i fondatori. È stato ed è uno dei primi e più strenui difensori del garantismo, a partire dal celebre caso “Enzo Tortora”. In particolare si farà riferimento alla sua ultima opera dal titolo Il mercato dei Marò (Bonfirraro editore), un caso internazionale, ma, al contempo, tipicamente e tristemente italiano. Dietro l’ipocrisia dell’unanimità dell’invocazione “riportiamo a casa i Marò”, comportamenti assurdi e sospetti, responsabilità eluse, contrapposizione di atteggiamenti di chi avrebbe dovuto riaffermare i diritti e difendere gli interessi del nostro Paese, l’onore dei suoi Soldati, la vita e la libertà di queste vittime dell’accanimento irragionevole di un altro Paese che dovrebbe esserci amico – Bonfirraro Editore

Palco Centrale
21:00

Concerto di chiusura con l’orchestra degli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale San Domenico Savio di Catania.
Conduce la serata Antonello Zitelli

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: