Home > Eventi > TAOBUK 2015 – Taormina International Book Festival: dal 19 al 25 settembre

TAOBUK 2015 – Taormina International Book Festival: dal 19 al 25 settembre

settembre 17, 2015

banner-concept

TAOBUK 2015 – Taormina International Book Festival: dal 19 al 25 settembre

PROGRAMMAOSPITI

THE WALL. GLI ULTIMI MURI

“Vogliamo l’uguaglianza senza che ciò significhi identità; ma vogliamo anche la differenza senza che ciò degeneri in superiorità/inferiorità. Vivere la differenza nell’eguaglianza: è cosa più facile a dirsi che a farsi”.

La riflessione filosofica di uno dei maggiori pensatori del nostro tempo, Cvetan Todorov, ci riporta ad un argomento chiave nell’affrontare uno dei temi salienti della contemporaneità, quello dello “scontro di civiltà”, dei vecchi muri che resistono e dei nuovi che vengono costantemente innalzati.

É ancora tempo di muri, di divisioni che resistono. Le cronache quotidiane ci portano testimonianze da tutto il mondo di muri politici, muri religiosi, razziali ed economici. Tutti i “muri” che ci dividono vengono innalzati sul terreno fertile di una cronica incomunicabilità, sia essa generazionale, razziale, sociale, ideologica o religiosa mentre agli intellettuali, oggi più che mai, spetta il ruolo cruciale di farsi veicolo di conoscenza della diversità ed occasione di promozione di una cultura del dialogo.

Il Festival sarà il palcoscenico di eccezionali personalità internazionali del mondo della cultura e dell’arte, dal Premio Nobel Orhan Pamuk, di origine turca, figlio di una civiltà “di frontiera” e ponte privilegiato tra l’Oriente e l’Occidente, allo scrittore marocchino Tahar Ben Jelloun, vera e propria icona nella lotta al pregiudizio sociale e all’intolleranza religiosa, senza dimenticare l’artista israeliana di origini yemenite Noa, da sempre ambasciatrice di pace in Medio-Oriente, sino a blogger e giornalisti che in quella parte di mondo operano quotidianamente a stretto contatto con i focolai di violenza e terrore.

Nell’ambito della kermesse troverà posto l’omaggio che Taobuk tributerà a Pier Paolo Pasolini, a quarant’anni dalla morte. Questa sezione del Festival si configura come il tributo ad un intellettuale di straordinaria versatilità che sfidò ogni sorta di visione dogmatica della realtà e nasce dalla considerazione di quanto drammaticamente attuale sia l’indagine sociale ed intellettuale di Pasolini, tale da mostrare una chiaroveggenza che ancora oggi sorprende e annichilisce.

Pasolini Taobuk dedicherà una tavola rotonda alla presenza dei maggiori studiosi amici e collaboratori del grande intellettuale, tra cui non si può non citare il Premio Strega 2013 Walter Siti, curatore dell’opera omnia di Pasolini per i Meridiani di Mondadori, una retrospettiva cinematografica.

Non da ultimo, una straordinaria mostra antologica dal titolo Che cosa sono le nuvole, con opere di  Renè Magritte, Giorgio De Chirico, Marc Chagall, Mario Schifano, Lucio Fontana, Tano Festa, Piero Guccione e Sebastian Matta e Giuseppe Mazzullo, ispirata al cortometraggio pasoliniano omonimo, esplorerà in maniera inedita il concetto di identità, come un’isola, un oltrepassare i muri del tempo.

Un’altra sezione sarà riservata al giornalismo di frontiera, grazie alla testimonianza di noti professionisti e blogger dell’area mediorientale e del Maghreb, mentre non mancheranno tavole rotonde dedicate al mondo delleditoria, alla presenza dei rappresentanti delle maggiori realtà editoriali europee.

La kermesse ha sviluppato ed ampliato, di anno in anno, il proprio programma di volontariato, rivolto a giovani universitari che partecipano attivamente alle attività del festival.

Molte le iniziative che Taobuk, a cui è stato riconosciuto il patrocinio dell’Agenzia Nazionale Giovani, dedica ai ragazzi: ai laboratori di scrittura creativa, a cura del noto scrittore e curatore editoriale Giulio Mozzi, che occuperanno diverse mattine della settimana letteraria, si affiancheranno incontri pomeridiani con giovani scrittori già affermati sul piano nazionale.

D’altra parte il Festival Taobuk agisce da sempre in sinergia col mondo delluniversità e della ricerca.

Tra le iniziative per i giovani siglate dal Festival, non si può non segnalare Taoyouth, nata nel 2015 come una Sezione del Festival e realizzata in collaborazione con la Scuola Superiore di Catania, la Rete delle Scuole Superiori d’Italia e il blog Critica Letteraria.

Avvalendosi del prestigioso patrocinio di Expo Milano, Taobuk presenta La Sezione “Food Factor”, a cura di Gigi e Clara Padovani, che vanterà, tra gli altri, la partecipazione di Don Ciotti, Presidente di Libera, Carlo Cracco, animatore delle trasmissioni MasterChef e Hell’s Kitchen e Oscar Farinetti, fondatore di Eataly.

Ritorna, grazie ad una sinergia con l’Accademia ABADIR e Mollura Home Design, Taormina Design Promenade, la passeggiata che abbina il design alla lettura ed arrederà le vetrine dei negozi più rappresentativi del Corso Umberto con prototipi di design ed installazioni ispirate alla lettura.

La prestigiosa Fondazione Brodbeck curerà per Taobuk il progettoDialoghi”, grazie al quale quattro artisti, ben noti nel panorama nazionale, dialogheranno con scrittori ospiti di Taobuk e luoghi simbolo della cultura in Città, realizzando delle opere frutto di tali interazioni che verranno quindi esposte durante la settimana letteraria.

Novità di questa edizione anche il progetto Contaminazioni, a cura della stilista di haute-couture Gabriella Ferrera, che realizzerà degli abiti ispirati alle suggestioni del mondo letterario e agli ospiti del Festival.

Molte le iniziative già all’attivo, come il contest Twitter #romanzidamare, sviluppato insieme ad MSC Crociere, che mette in palio una romantica crociera nel Mediterraneo per due persone al tweet più originale ispirato ad una citazione sul viaggio in mare.

Davvero tanti per essere enumerati gli ospiti di questa edizione non ancora menzionati, dal Premio Strega 2015 Nicola Lagioia, a Daria Bignardi e Marcelo Figueras, da Uto Ughi che dedicherà al pubblico una sua performance dal vivo, a David Leavitt, Mario Andreose, Lirio Abbate, Maurizio De Giovanni, Cristina Cassar Scalia, Alessandro D’Avenia e molti altri ancora…

Per il dettaglio di tutti gli eventi del Festival consultate il programma.

Certi che ancora una volta il Festival si rivelerà una preziosa occasione di crescita condivisa, forti dell’esperienza del ritrovarsi insieme fatto di contenuti e di intrattenimento di qualità, la comunità delle Belle Lettere augura a tutti voi

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Categorie:Eventi Tag:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: