Home > Brani ed estratti > LETTERA A UN FIGLIO SU MANI PULITE di Gherardo Colombo (un estratto)

LETTERA A UN FIGLIO SU MANI PULITE di Gherardo Colombo (un estratto)

gennaio 21, 2016

Pubblichiamo un estratto del volume LETTERA A UN FIGLIO SU MANI PULITE di Gherardo Colombo (Garzanti)

In concomitanza con il ritorno in tv della serie evento 1992, in onda su La7, l’ex giudice e sostituto procuratore della Repubblica di Milano Gherardo Colombo racconta quegli anni drammatici nel libro Lettera a un figlio su Mani pulite.

Che cos’è stata Mani pulite e qual è oggi la sua eredità civile?

Gherardo Colombo racconta per la prima volta ai più giovani una stagione controversa della storia della nostra nazione.

* * *

Da LETTERA A UN FIGLIO SU MANI PULITE di Gherardo Colombo (Garzanti)

di Gherardo Colombo

Sono passati più di vent’anni da quel 17 febbraio 1992, il giorno dell’arresto di Mario Chiesa che ha dato inizio alle indagini e all’inchiesta conosciuta con il nome di Mani pulite. Voi ragazzi di oggi vi stupireste se vi ritrovaste a vivere anche soltanto qualche mese di allora: l’attenzione dei media, le novità scandalose che quotidianamente venivano a galla, lo straordinario coinvolgimento dell’opinione pubblica. Voi che non avete vissuto il 1992 fate giustamente fatica a immaginarvelo: i computer avevano una memoria fissa di soli 20 MB; non esisteva Internet, quindi non c’erano Google e Wikipedia; i telefoni cellulari – che servivano solo a telefonare – erano riservati a poche persone; si fotografava ancora con la pellicola e non in digitale. Per quel che riguarda le investigazioni, i mezzi erano molto più limitati rispetto a oggi.

Mani pulite ha rappresentato un punto di passaggio controverso e decisivo per la nostra storia. Sono stati anni difficili e carichi di speranza, per me e per il Paese, anni in cui ho avuto modo di conoscere a fondo i limiti e le potenzialità miei e dell’Italia. Insieme soprattutto ad Antonio Di Pietro e a Piercamillo Davigo, ho fatto parte di quel pool della procura di Milano che ha smascherato un sistema criminale e corrotto, capillare e potente, che coinvolgeva – salvo le formazioni politiche dell’estrema destra e dell’estrema sinistra – tutto l’arco politico parlamentare dell’epoca, e poi imprenditori, esponenti delle forze dell’ordine, membri della magistratura. È stata un’esperienza che ha inciso profondamente sulla nostra società, ma più passa il tempo, più continuo il mio quotidiano viaggio nelle scuole di tutte le regioni dialogando ogni anno con migliaia di studenti di ogni età, più mi accorgo che il senso di quell’esperienza è sempre più nebuloso. Che cosa è davvero successo in quegli anni? Perché è stato importante e necessario portare avanti quell’inchiesta? Quali pericoli abbiamo corso? Io penso sia necessario avere ben chiaro nella mente cosa è accaduto allora. È fondamentale cioè, per non ripetere certi errori, che la vostra generazione, che non ha vissuto in prima persona quei momenti, non dimentichi comunque quanto è accaduto. Sono convinto che conoscere meglio quei fatti possa fornire a chi allora non c’era una maggiore capacità di capire il presente. E credo che questo sia utile per tutti.

(Riproduzione riservata)

© Gherardo Colombo – © Garzanti libri

* * *

Gherardo Colombo (Briosco, 1946) è entrato in magistratura nel 1974. È stato consulente delle commissioni parlamentari di inchiesta sul terrorismo e sulla mafia. Ha condotto o collaborato a inchieste divenute celebri, tra cui la scoperta della Loggia P2, l’omicidio Ambrosoli, i cosiddetti fondi neri dell’IRI, Mani pulite. Dal marzo 2005 è stato giudice presso la Corte di Cassazione. Nel 2007 si è dimesso dalla magistratura per dedicarsi a incontri formativi nelle scuole, dialogando negli anni con migliaia di ragazzi sui temi della giustizia e del rispetto delle regole. È attualmente presidente della casa editrice Garzanti e membro del Consiglio di amministrazione della RAI. Nel 2010 ha fondato l’associazione Sulle regole, punto di riferimento per il dibattito sulla Costituzione e la legalità.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: