Home > Eventi > Bologna Children’s Book Fair 2016

Bologna Children’s Book Fair 2016

aprile 4, 2016

Bologna Children’s Book Fair, 4 – 7 Aprile 2016

La Fiera del Libro di Bologna, dedicata interamente al mondo della produzione per kids and young è il principale appuntamento per chi lavora in questo settore

L’intero programma è disponibile qui


BolognaFiere è stata capace negli anni di aggregare comunità internazionali differenti, rendendo questa fiera un luogo unico, un evento imprescindibile per lo scambio di diritti del mondo bambini e ragazzi.

Qui convergono artisti (illustratori, graphic designer…), agenti letterari, editori, autori, traduttori, business developer, licensor e licensee, packager, stampatori, distributori, librai, bibliotecari, insegnanti, fornitori di servizi editoriali e tutte le figure professionali legate al mestiere del libro per l’infanzia.

Tra gli stand si possono trovare editori grandi e piccoli provenienti da tutto il mondo: convivono colossi editoriali storici con piccole e coraggiose realtà che portano avanti un progetto culturale ben preciso. È impossibile trovare altrove la varietà e la vastità editoriale che ogni anno si riunisce a Bologna.

Qualsiasi autore, agente, editore, traduttore, scoprirà tra i padiglioni numerosi spunti utili alla propria attività professionale e alla crescita nel mondo della produzione per l’infanzia.

E se diciamo “produzione” non è un caso. Ecco perché.

L’edizione 2016, che si tiene dal 4 al 7 aprile, forte di tutte queste caratteristiche, si prospetta ricca di novità. Una di queste è il Padiglione 32.


“Fuel the imagination”
è il leitmotiv della Fiera del Libro per Ragazzi 2016, che quest’anno ospiterà nel padiglione 32 il Bologna Digital Media (dal 4 al 6 aprile): un nuovo centro dinamico e vivace in cui editori, sviluppatori, produttori televisivi e cinematografici, studi di animazione, artisti e autori creeranno connessioni con start-up ma anche con brand affermati,  approfittando delle numerose opportunità offerte dal mondo digitale in continua espansione. Un settore, quello digitale, da sempre ospitato e coltivato in Fiera e che con gli anni si è sempre più consolidato e che testimonia la corsa al futuro e il sempre maggiore interesse per i nuovi media della Bologna Children’s Book Fair.

* * *

IMG_1272La Mostra degli Illustratori rimane un riferimento fondamentale di Bologna Children’s Book Fair e quest’anno festeggia cinquant’anni: una collettiva che riunisce il meglio dei nuovi talenti a livello mondiale, selezionati ogni anno da una giuria d’eccezione. Questo anniversario arriva dopo il cinquantesimo della Bologna Children’s Book Fair, festeggiato nel 2013: grandi successi che testimoniano l’esperienza di BolognaFiere nell’organizzazione di eventi culturali di livello internazionale.

Tra i premi della Fiera, ricordiamo il BolognaRagazzi Award, un riconoscimento importante che rappresenta anche, e forse soprattutto, una grande opportunità di business sul mercato internazionale dello scambio di copyright.

BRAW che quest’anno dedica una categoria speciale alla disabilità e alla sua rappresentazione. E ancora il Bologna Ragazzi Digital Award, che premia l’eccellenza delle app interattive per bambini e per ragazzi e il Bologna Prize for the Best Children’s Publisher of the Year (BOP), che per ognuna delle sei principali aree del mondo premia l’editore più audace, significativo, nella vetrina di maggior prestigio al mondo.

Ma quest’anno ancora spazio alle novità: per la prima volta, proprio in Fiera, verrà assegnato Il Premio Strega Ragazze e Ragazzi, promosso dalla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti Benevento con il Centro per il libro e la lettura, con il sostegno di BPER Banca e di Unindustria Bologna.

Paese ospite di questa edizione è la Germania, che con l’emblematico nome Look! mette in scena a sua volta trenta illustratori tra i più significativi della scena contemporanea, per trecento metri quadri di immaginazioni, organizzata dalla Fiera del Libro di Francoforte e dal Goethe Institut Italia.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog/ LetteratitudineNews/ LetteratitudineRadio/ LetteratitudineVideo

Advertisements
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: