Home > Eventi > STRANE COPPIE 2016

STRANE COPPIE 2016

aprile 6, 2016

STRANE COPPIE 2016: si parte con Philip Roth vs. Milan Kundera

header2016 680

Comincia la nuova edizione dell’iniziativa letteraria e culturale STRANE COPPIE ideata e curata dalla scrittrice napoletana Antonella Cilento. Il primo appuntamento si svolgerà domani, giovedì 7 aprile – ore 18.00 – presso la Fondazione Banco di Napoli – Sala Marrama, Palazzo Ricca – via Tribunali 213 – Napoli.
I protagonisti dell’evento saranno Philip Roth vs Milan Kundera, con interventi di Norman Gobetti e Massimo Rizzante.

Di seguito, dettagli sull’evento di domani e l’intero programma di “Strane Coppie 2016”

rothkundera

Strane Coppie 2016 | Primo incontro

PESI MASSIMI: DENARO O LIBERTÀ?

Giovedì 7 aprile 2016 ore 18.00
Fondazione Banco di Napoli – Sala Marrama, Palazzo Ricca – via Tribunali 213 – Napoli :: mappa
INGRESSO LIBERO

Philip Roth Pastorale americana

vs.

Milan Kundera L’insostenibile leggerezza dell’essere

con Norman Gobetti e Massimo Rizzante

Coordina Antonella Cilento
Letture di Orlando Cinque

Se ci sono due autori che in Italia e nel mondo hanno fatto scuola nei decenni recenti sono senz’altro Philip Roth e Milan Kundera: amatissimi dal pubblico, seguiti da schiere di lettori e capaci di produrre anche partigianerie e fan club trasversali (i lettori di entrambi coprono ormai diverse generazioni), Roth e Kundera sono anche portatori di due diverse idee di letteratura e rappresentanti di due continenti che nel corso del Novecento si sono contesi il primato dell’idea di romanzo e della sua trasformazione a cavallo del millennio.

Dunque, questo primo incontro di Strane Coppie 2016 si propone di usare come termini di paragone due capolavori, Pastorale Americana di Philip Roth e L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera con l’idea di disegnare anche un confronto Stati Uniti/Europa, ovvero il grande romanzo americano a confronto con il grande romanzo europeo, opere che toccano temi universali: guerra e commercio, denaro e libertà, famiglia e interesse. Diverse idee di letteratura, pezzi di Storia e tensioni ideologiche differenti ma forse anche tanta materia in comune, come si scoprirà leggendo Roth che reimmagina Kafka.

Un incontro molto speciale anche grazie ai suoi relatori, entrambi traduttori di Roth e Kundera, Norman Gobetti e Massimo Rizzante, che ci apriranno la via alla comprensione di autori tanto amati proprio attraverso la difficile arte del rendere un romanzo in altre lingue.

Massimo RizzanteMassimo Rizzante (San Donà di Piave, 1963) è poeta, saggista, prosatore e traduttore. Dal 1992 al 1997 ha fatto parte del «Seminario sul Romanzo Europeo» diretto da Milan Kundera a Parigi. Dal 2011 al 2013 ha insegnato Lingua e Letteratura Italiana presso la Tokyo University of Foreign Studies (Giappone). Attualmente insegna Letteratura Italiana Contemporanea e Letterature Comparate presso l’Università di Trento, dove dal 2006 dirige il Seminario Internazionale sul Romanzo (SIR). Di Milan Kundera ha tradotto per Adelphi Il sipario, Un incontro, La festa dell’insignificanza, ma anche il saggio di François Ricard Il romanzo della devastazione. Lo scherzo di Milan Kundera (Metauro) e ha curato il volume monografico della rivista «Riga» (20) dedicato a Milan Kundera, Marcos y Marcos. E’ traduttore, fra gli altri, di Hermann Broch, I sonnambuli (tr. di C. Bovero, Prefazione di M. Kundera e Postfazione di C. Fuentes), edito da Mimesis. Ha curato saggi e raccolte di saggi sul romanzo fra cui: L’albero (Presentazione di M. Kundera, Marsilio), Non siamo gli ultimi. La letteratura tra fine dell’opera e rigenerazione umana (Effigie, Premio Dedalus), Scuola del mondo. Nove saggi sul romanzo del XX secolo (Quodlibet), Le vite del romanzo (Mimesis). Dal 2010 dirige le collane “Letteratura” e “Saggi letterari” (Mimesis). Ha pubblicato sue raccolte di poesia: Lettere d’amore e altre rovine (Prefazione di Sylvie Richterová, Biblioteca cominiana), Nessuno (Postfazione di Petr Král, Manni), Scuola di calore (Effigie). Il suo sito web è http://www.massimorizzante.com/

Dopo l’incontro inaugurale di Strane Coppie 2016 dedicato a Milan Kundera e Philip Roth, Massimo Rizzante dialogherà presso la libreria Mooks Mondadori, venerdì 8 aprile h 18 con Giuseppe Montesano e Antonella CIlento, a proposito del suo ultimo libro, Un dialogo infinito. Note in margine a un massacro (Effigie Editore), saggio dedicato, fra gli altri a Saramago, Fuentes, Kundera, Oe, Goytisolo, Bergsson, Kafka, Nabokov, Eliade, Andric.

 

gobettiNorman Gobetti, nato nel 1969 a Torino, dopo essersi laureato in storia e critica del cinema ha lavorato dal 1995 al 2002 come redattore interno per la rivista “L’Indice dei libri del mese”. Dal 1994 al 1998 ha collaborato con alcuni festival cinematografici. Dal 2002 al 2005 ha lavorato come redattore esterno per la casa editrice Giano. Nel 1997 ha cominciato a lavorare come traduttore, principalmente per Einaudi, con cui collabora anche come revisore. Tiene laboratori di traduzione letteraria presso il Master di Traduzione Postcoloniale dell’Università di Pisa (dal 2009) e presso la Scuola di Specializzazione per Traduttori Editoriali di Torino (dal 2011). Ha pubblicato un libro su Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme (Lindau, 1997) e recensioni, articoli e saggi di argomento prevalentemente cinematografico e letterario per le riviste “Garage”, “La terra vista dalla luna”, “Lo straniero”, “La società degli individui”, “L’Indice”, “Tradurre”. Ha tradotto di Philip Roth per Einaudi Chiacchiere di bottega, Professore di desiderio, Indignazione, Nemesi, «Ho sempre voluto che ammiraste il mio digiuno» ovvero, Guardando Kafka, La mia vita di uomo, Quando lei era buona, La nostra Gang. E’ inoltre traduttore, fra gli altri, di Martin Amis, Bernard Malamud, Amitav Gosh, Theodore Sturgeon e numerosi altri autori.

* * *

Strane coppie 2016: il programma

header2016 680

Lalineascritta Laboratori di Scrittura con  BPM (Banca Popolare di Milano) :: Fondazione Banco Di Napoli e Assessorato alla Cultra del Comune di Napoli :: Complesso Monumentale Sant’Anna dei Lombardi :: Mooks – Mondadori Bookstore :: Domus Ars :: B&B Pietrasanta :: Scooptravel :: WAN (Weekend a Napoli)

presentano

STRANE COPPIE

Napoli-Milano

8ª edizione: Aprile – Giugno 2016

Programma Eventi

Giovedì 7 aprile ore 18

Fondazione Banco di Napoli – Sala Marrama, Palazzo Ricca – via Tribunali 213 – Napoli

PESI MASSIMI: DENARO O LIBERTÀ?

Philip Roth Pastorale americana

vs.

Milan Kundera L’insostenibile leggerezza dell’essere

con Norman Gobetti e Massimo Rizzante
Letture di Orlando Cinque
Coordina Antonella Cilento

Stati Uniti vs Europa? Il grande romanzo americano vs il grande romanzo europeo? Proviamo a far scontrare due monumenti viventi, amatissimi dal grande pubblico e dalla critica: guerra e commercio, denaro e libertà. Diverse idee di letteratura, autentici pesi massimi contemporanei raccontati da scrittori e traduttori.


Giovedì 14 aprile ore 18 MILANO

Palazzo Corio Casati Sala delle Colonne, Banca Popolare di Milano – via San Paolo, 12 – Milano

Città

Giovanni Testori Il ponte della Ghisolfa

vs.

John Dos Passos Manhattan Transfer

con Bruno Nacci e Francesco Durante
Letture di Federico Zanandrea
Coordina Antonella Cilento

Milano e New York, due grandi autori, due grandi lingue narrative fatte di sperimentazione e impasto, due periferie dell’anima: una coppia veramente impegnativa e internazionale questa che unisce Dos Passos a Testori, autori dalle vite complesse e dai molteplici interessi. Il racconto di chi siamo, in cosa ci stiamo trasformando e come cambiano le nostre città e l’idea che di noi si riflette in esse.


Giovedì 21 aprile ore 18

Domus Ars Centro di Cultura – Via Santa Chiara, 10 – Napoli

Stranieri a Napoli

Fabrizia Ramondino Il Calore

vs.

Gustaw Herling Requiem per un campanaro

con Giuseppe Merlino e Titti Marrone
Letture di Margherita Di Rauso
Coordina Antonella Cilento

Quanto è facile scomparire a Napoli: dal dopoguerra Gustaw Herling, testimone della tragedia dei gulag, ha scritto e vissuto in città ignorato dai napoletani. Fabrizia Ramondino, fra le maggiori autrici italiane del secondo Novecento, dopo aver vissuto in Spagna e in Germania, è tornata a Napoli e al suo centro storico, dove aveva collaborato a fondare l’Associazione Risveglio Napoli e la Mensa Bambini Proletari. I deboli, gli ultimi sono al centro delle storie di questi narratori del silenzio.


Giovedì 28 aprile ore 18

Complesso Monumentale Sant’Anna dei Lombardi – Sala Vasariana – Piazza Monteoliveto, 4i – Napoli

Passioni (impossibili)

Marguerite Yourcenar Anna, soror

vs.

Raymond Radiguet Il diavolo in corpo

con Sandra Petrignani e Elisabetta Rasy
Letture di Enzo Salomone
Coordina Antonella Cilento

Anna, soror è il primo lungo racconto di Marguerite Yourcenar fu concepito nel 1925 a Napoli dopo una visita a Sorrento e a Paestum: delicato intreccio sul tema della passione e dell’incesto, sontuoso catalogo di luoghi napoletani fra cui Sant’Anna dei Lombardi, dialoga a distanza con un piccolo capolavoro, Il diavolo in corpo, opera di un giovanissimo Radiguet, scritto nel 1921 e opera unica di un autore destinato a morire poco più che ventenne.


Giovedì 12 maggio ore 18

Domus Ars Centro di Cultura – Via Santa Chiara, 10 – Napoli

Una nuova idea di scuola

Don Lorenzo Milani Lettera a una professoressa

vs.

Johann Peter Hebel Tesoretto dell’amico di casa renano

con Eraldo Affinati e Anna Maria Carpi
Letture e monologo di Nunzia Antonino
Coordina Antonella Cilento

La scuola, l’insegnamento, la cura della comunità: attraverso un classico italiano e uno tedesco, a cavallo fra Otto e Novecento un ragionamento intorno al senso dell’insegnare e dell’avere cura di sé, in occasione , anche, dell’uscita del nuovo romanzo di Eraldo Affinati su Don Milani.


Giovedì 19 maggio ore 18

Complesso di San Severo al Pendino – Via Duomo, 286 – Napoli

Esotico Familiare

Fausta Cialente Cortile a Cleopatra

vs.

Edward Morgan Forster Passaggio in India

con MELANIA MAZZUCCO e LAURA BOSIO
letture di Gea Martire
Coordina Antonella Cilento

Una straordinaria autrice italiana oggi dimenticata racconta della sua infanzia levantina ad Alessandria d’Egitto. Un grande autore inglese, classico in letteratura come al cinema grazie ai film di James Ivory, racconta di una difficile iniziazione alle responsabilità e alle menzogne della vita in India. Due forme di esotismo straniate dall’occhio occidentale, un grande tema che traversa ormai due secoli e per noi ancora e sempre più attuale: vicino e lontano, indigeno e straniero, noi e gli altri.


Giovedì 9 giugno ore 18

Fondazione Banco di Napoli – Sala Marrama, Palazzo Ricca – via Tribunali 213 – Napoli

Il sogno della lentezza

Ivan Goncarov Oblomov

vs.

Yasunari Kawabata La casa delle belle addormentate

con GIUSEPPE MONTESANO e ANTONIO FRANCHINI
letture di Orlando Cinque
Coordina Antonella Cilento

Siete pigri come Oblomov? Non vi alzate dal divano mai? Questo immenso personaggio della letteratura russa ci parla senza interruzioni dal XIX secolo di noi e del nostro modo di stare al mondo: lento, meditabondo, inattivo o anche efficace, distaccato, essenziale. E il grande romanzo di Kawabata (Strane Coppie sbarca in Giappone!) ci parla di un’altra lentezza che nasconde lo scandalo di una casa di prostitute narcotizzate e visitate solo da clienti anziani e impotenti. Due protagonisti entrambi lenti, meditativi e vicini al sonno (della ragione, quello che genera mostri in Goya) e che ci dicono dei rischi che l’umanità corre anche quando cerca di star ferma… Ironia e serietà, per un incontro che promette scandalo e risate e che tratta dell’eterna malattia d’essere vivi.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog/ LetteratitudineNews/ LetteratitudineRadio/ LetteratitudineVideo

Advertisements
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: