Home > Eventi > SI È CONCLUSA LA SESTA EDIZIONE DEL MAGGIO DEI LIBRI

SI È CONCLUSA LA SESTA EDIZIONE DEL MAGGIO DEI LIBRI

giugno 6, 2016

3.031 iniziative, in giro per l’Italia, l’Europa e oltreoceano. Occasioni di lettura nei contesti più vari: dalle piazze alle carceri, dalle biblioteche ai parchi, dai negozi alle crociere, e poi castelli, scuole, vicoli antichi

MAGGIO DEI LIBRI 2016

Roma, 6 giugno 2016. Si è conclusa la sesta edizione del Maggio dei Libri con 3.031 iniziative iscritte nella banca dati e una cartina dell’Italia sul sito www.ilmaggiodeilibri.it popolata di eventi in modo uniforme e in tutte le regioni. «Nonostante il successo del Maggio dei libri si ripeta puntuale e sempre più bello ormai da sei anni, ogni edizione regala emozioni e soddisfazioni nuove, che ci aiutano a migliorare e indirizzare ancora meglio le strategie di promozione della lettura»: così commenta a caldo Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro e la lettura. E continua: «Ciò che resta in eredità alla fine di questa campagna è la consapevolezza che agli italiani leggere piace davvero, anche se dalle statistiche non sembrerebbe: questo significa che occorre solo creare occasioni, incentivare la creatività, offrire spunti di riflessione e coordinamento nell’organizzazione delle iniziative. Quest’anno, oltre al grandissimo impegno delle biblioteche e delle scuole, il Maggio dei libri è sbocciato nelle carceri, nei negozi, nelle piazze e in tanti luoghi insoliti, a dimostrazione che i libri sono di casa ovunque». L’immagine dell’Italia fiorita di libri ha in effetti rispecchiato fedelmente il claim istituzionale di quest’anno Se son libri fioriranno, molto gradito insieme agli altri messaggi e visual Se leggo vivo più di 7 vite, Liberi di leggere e Il libro porta consiglio, che hanno accompagnato la campagna, promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, e si avvale inoltre del supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Anche i filoni tematici, proposti per la prima volta come suggerimenti e suggestioni da seguire, hanno riscosso apprezzamenti in tutte le regioni: al motto di Prendi un libro, porta un libro! sono sbocciate tantissime iniziative legate alle Little Free Library (35 quelle nuove censite), la biblioterapia ha conquistato soprattutto le biblioteche, che a centinaia hanno come sempre aderito al Maggio dei libri con tante iniziative su tutto il territorio nazionale, e i versi e i personaggi di Shakespeare sono stati protagonisti soprattutto nelle scuole. In particolare, il filone Shakespeare400, già in collaborazione con il British Council, si è intrecciato con la campagna globale ShakespeareLives organizzata dall’ente ufficiale britannico.

 

I NUMERI DEL MAGGIO

I numeri che raccontano il successo della campagna parlano di 3.031 iniziative distribuite su tutto il territorio nazionale, 106.170 “like” sulla pagina Facebook della campagna e 8.780 follower sul profilo Twitter (@maggiodeilibri) e 27mila visualizzazioni del sito ufficiale. Notevole anche la risposta dei media, con 25 passaggi dello spot del Maggio dei libri per la Campagna Sociale e Istituzionale sulle reti Rai 1, Rai 2 e Rai 3, e molta attenzione da parte di testate giornalistiche cartacee e online che hanno seguito Il Maggio dei Libri con oltre 1.300 fra articoli, segnalazioni, interviste e recensioni.

 

IL DIRITTO DI ESSERE AUTORE

Dal 23 aprile, per festeggiare i libri e chi li scrive, il Centro per il libro e la lettura ha proposto – in collaborazione con SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, il ciclo di appuntamenti Il diritto di essere autore: incontri nelle scuole di alcune città per riflettere insieme agli scrittori sull’importanza di tutelare i prodotti della creatività. Il primo appuntamento si è svolto il 21 maggio a Roma al liceo classico Pilo Albertelli con Paolo Di Paolo. Il secondo incontro, in programma il 30 maggio al IIS Severi Correnti di Milano con Gianni Biondillo, è stato annullato causa maltempo ma avrebbe visto riunite nell’Auditorium della scuola ben 9 classi: per questo sarà riprogrammato prossimamente.

 

PREMIO SCRIVIAMOCI

Con l’obiettivo di sottolineare il legame fondamentale fra lettura e scrittura, quest’anno il Maggio dei libri ha incontrato il Premio Scriviamoci: promosso dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, nella sua seconda edizione ha lanciato una sfida di immaginazione agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia e di quelle italiane all’estero con la traccia 20 ANNI NEL 2020. Racconta come sei, racconta come sarai. “Inventa una situazione in cui, tra qualche anno, mettendo in ordine le tue cose, troverai un oggetto della tua adolescenza: un cellulare, un diario scolastico, una foto, il biglietto di un concerto. Prendi spunto da questo episodio per riflettere su come sei ora e su come potresti diventare”. I migliori racconti e aforismi sono stati selezionati dalla Fondazione Bellonci e pubblicati sull’agenda Scriviamoci 2016/2017 curata da Giulio Perrone Editore e che è stata presentata il 14 maggio al Salone Internazionale del Libro di Torino.

 

IL MAGGIO DEI LIBRI NELLE BIBLIOTECHE DI ROMA, LA TRIBÙ DEI LETTORI E LE “SCELTE DI CLASSE”

Fin dalla prima edizione della campagna, le biblioteche si sono dimostrate alleate preziose e molto creative nelle tante iniziative organizzate per promuovere e diffondere la lettura. In particolare, le Biblioteche di Roma (www.bibliotu.it) quest’anno hanno aderito con una lunga serie di appuntamenti in ogni parte della città e con numerose letture itineranti grazie all’Apelettura, la loro biblioteca mobile. Vivacissima come sempre anche La tribù dei lettori, festa della lettura con i ragazzi, giunta alla settima edizione e ideata e organizzata dalla associazione AC Playtown Roma, con eventi, reading, incontri e letture presso l’Auditorium Parco della Musica e alcune Biblioteche di Roma. Queste ultime hanno partecipato anche al Premio Scelte di classe: i migliori libri del 2015, organizzato dall’Associazione Culturale Playtown Roma: Scelte di Classe (la cui pubblicazione è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura) è un progetto di promozione della lettura che, durante l’anno scolastico, ha portato studenti e insegnanti alla selezione dei libri migliori pubblicati nel 2015 rivolti a bambini e ragazzi dai 5 ai 13 anni. Alla fine di un ciclo d’incontri svolti in classe durante l’anno scolastico appena trascorso, la giuria, composta da bambini dell’ultimo anno delle scuole materne, elementari e medie di Roma (tra cui I.C. P. Mafalda, I.C. Via Micheli, I.C. Guido Alessi, I.C.Piazza Winckelmann, I.C. Sinopoli, I.C. Sms Semeria) ha scelto e premiato il 23 Maggio presso l’Auditorium Parco della Musica il miglior libro dell’anno per fasce d’età. I vincitori sono stati: Le avventure di Lester e Bob, Beisler Editore (categoria 5-7 anni), Sorelle, Il Castoro (8-10 anni), Bambini di Cristallo, Salani Editore (11-13 anni)

 

LIBRI NEL GIRO: LA TERZA EDIZIONE STA ANCORA ATTRAVERSANDO L’ITALIA

Iniziata il 9 maggio, attiva fino al 5 giugno, Libri nel Giro, la rassegna cicloletteraria di incontri, laboratori e mostre, che accompagna il Giro d’Italia e ha attraversato tutta la Penisola al ritmo di letture e pedalate. Questa del 2016 è la terza edizione, s’intitola “Bici chiama Pace” ed è dedicata ai valori pacifici, educativi, ecologici, poetici e umani della “piccola regina”, candidata al Premio Nobel per la pace 2016. Proposto dalla Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza e dall’associazione Ti con Zero e organizzato da Fernanda PessolanoLibri nel Giro 2016 è sostenuta da Centro per il libro e la lettura – Il Maggio dei librirepubblica.it, Istituzione delle Biblioteche di RomaFestival del calcio e dello sport di Perugia (che per la prima volta si apre al mondo della bicicletta), Biblioteche di tappaBiblioteche civiche torinesi. Nella valigetta in regalo alle biblioteche ci sono libri per bambini, ragazzi e adulti, selezionati nei cataloghi della piccola e media editoria: Ediciclo, Edizioni Ensemble, LIT Edizioni, Notes Edizioni, Sellerio, Sinnos, 66thand2nd. La comunicazione di Libri nel Giro si è avvalsa di repubblica.it (pagina del ciclismo), www.bibliotecadellabicicletta.it e Tuttobiciweb (L’ora del Pasto).

 

LIBERI DI LEGGERE: IL MAGGIO DEI LIBRI NELLE CARCERI

Il carcere di Maiano (Spoleto) e quello di Rebibbia (Roma) si sono “gemellati” organizzando Shakespeare’s FREE MAIANO- REBIBBIA READING… letture quotidiane dei Sonetti di Shakespeare sino a fine maggio, seguendo il filone Shakespeare400. A Maiano il 23 maggio si è svolto il reading collettivo LIBERE Letture a più voci e a più tempi e al termine dell’incontro c’è stata una staffetta di 2 ore di letture da parte di quanti vivono Maiano e Rebibbia, con la partecipazione dei detenuti, dei docenti, della Polizia Penitenziaria, degli educatori… A Rebibbia, il 25 maggio (come hanno fatto ogni mercoledì a partire dal 4 maggio), gli studenti della redazione “Fuori classe. Scuola in rete” si sono ritrovati nella Biblioteca centrale per leggere sonetti, partecipare a letture performative e incontrare l’attrice Francesca Gatto per una lezione sul teatro del Bardo. Nella giornata finale, il 30 maggio, staffetta di letture con la partecipazione di intellettuali, cittadini, polizia penitenziaria, direttore, comandante, educatori, ispettori, dirigente scolastica, docenti e studenti, attori, attrici e politici, con inviti a leggere una poesia, un brano, una lettura tratta da Shakespeare, mentre gli studenti hanno recitato i testi sui quali avevano lavorato per l’intero mese. Nel medesimo spirito di lettura come momento di libertà e liberazione, sempre il 30 maggio presso la Casa Circondariale di Siena si sono svolte le Maratone di letture shakespeariane: evento culmine – con la partecipazione di Direttore, detenuti, educatrice, insegnanti, volontari e pubblico – di una serie di letture nella biblioteca del carcere sul Shakespeare400, dall’amore drammatico e contrastato di Romeo e Giulietta e quello un po’ folle e leggero del Sogno di una notte di mezza estate all’avidità del Mercante di Venezia, dalla sete di potere di Macbeth al dubbio di Amleto. All’Istituto penale minorile di Napoli Nisida si sono aperte le porte agli attori di due compagnie teatrali, una napoletana e una di madrelingua inglese – Le Nuvole e The Play Group -, per strappare un sorriso ai ragazzi anche da una delle più grandi storie d’amore tragico di tutti i tempi: Romeo and Juliet.

 

UN MAGGIO INTERNAZIONALE

Anche quest’anno, grazie alla collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Maggio dei libri ha potuto oltrepassare i confini dell’Italia e sbocciare anche in altri Paesi. Tra gli altri, si sono svolti appuntamenti a Buenos Aires, Morón (Argentina) ad Albona e Zara (in Croazia), Parigi, Barcellona, Berlino, San Paolo del Brasile.

 

IL PREMIO MAGGIO DEI LIBRI 2016

Al termine della campagna, ai migliori progetti (suddivisi nelle categorie: biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture carcerarie, librerie) sarà assegnato il premio Il Maggio dei Libri 2016.

* * *
Advertisements
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: