Home > Articoli e varie > TERRE RARE di SANDRO VERONESI vince l’EUROPESE LITERATUURPRIJS 2016

TERRE RARE di SANDRO VERONESI vince l’EUROPESE LITERATUURPRIJS 2016

luglio 12, 2016

SANDRO VERONESI vince l’EUROPESE LITERATUURPRIJS 2016 per il romanzo TERRE RARE

Terre rare

Ascolta la puntata radiofonica di “Letteratitudine in Fm” dedicata a “Terre rare” (con Sandro Veronesi)

Leggi l’articolo/intervista (a Sandro Veronesi) dedicato a “Terre rare”

* * *

Una giuria di esperti presieduta da Margot Dijkgraaf ha assegnato l’Europese Literatuurprijs 2016 allo scrittore italiano Sandro Veronesi e al suo traduttore olandese Rob Gerritsen per il romanzo Terre rare (Zeldzame aarden, Prometheus, 2015).
La giuria ha elogiato il modo esilarante in cui Veronesi, spesso con monologhi interiori, racconta la storia del protagonista Pietro Paladini, a cui viene a mancare la terra sotto i piedi quando nel giro di 24 ore scopre che niente nella sua vita è ciò che sembra. Veronesi – e non dimentichiamo il suo traduttore Rob Gerritsen – alterna lunghe frasi tortuose, lo specchio del panico interiore di Paladini e dei suoi improvvisi dilemmi, a sagaci dialoghi e passaggi in cui il racconto acquista velocità.

sandro-veronesi-terre-rare

 

Sandro Veronesi ha debuttato nel 1988 e ad oggi ha pubblicato sedici romanzi e quattro saggi. Ha ricevuto diversi premi letterari, tra cui il Premio Strega e il francese Prix Femina. Secondo lo stesso Veronesi il personaggio di Terre rare, vincitore dell’Europese Literatuurprijs 2016, fa parte dell’“Italia invisibile”, un’Italia di pratiche che non possono svolgersi alla luce del sole.

Rob Gerritsen traduce letteratura italiana dal 2001 e ha all’attivo nove traduzioni di Veronesi, tra le quali il bestseller Caos calmo (Kalme chaos). Ha tradotto opere di Gianrico Carofiglio, Giovanni Chiara, Umberto Eco e molti altri.

l’Europese Literatuurprijs 2016 verrà consegnato durante il festival Manuscripta sabato 3 settembre alle ore 16:30 nel Tolhuistuin ad Amsterdam.

L’Europese Literatuurprijs è un’iniziativa del Centro culturale accademico Spui25, della Dutch Foundation for Literature, della rivista De Groene Amsterdammer e della libreria Athenaeum di Amsterdam, ed è sponsorizzato dalla Fondazione Lira e dalla De la Hanty de Lancey Foundation. Da una selezione di titoli proposti da quattordici librerie di qualità, il premio viene assegnato al miglior romanzo tradotto in olandese da una lingua europea nell’anno precedente. L’autore riceve una somma di € 10.000, al traduttore vanno € 5.000.

* * *

SANDRO VERONESI è nato a Firenze nel 1959.
È laureato in architettura. Ha pubblicato: Per dove parte questo treno allegro (1988); Live (1996); Gli sfiorati (1990); Occhio per occhio. La pena di morte in quattro storie (1992); Venite venite B-52 (1995), vincitore del Premio Fiesole nel 1996; La forza del passato (2000), con cui vince il Premio Viareggio L. Repaci e il Premio Campiello; Ring City (2001), Premio Fregene 2001; Superalbo (2002); No Man’s Land (2003); Caos calmo (2005); Brucia Troia (2007). Vincitore nel 2006 del Premio Strega, Caos calmo è stato tradotto in 20 paesi. Nel 2010 ha pubblicato XY, vincitore del Premio Flaiano 2011 e del Premio Superflaiano 2011. Con il romanzo Terre Rare (Bompiani, 2014) ha vinto il Premio Bagutta 2015. Nel 2016 ha pubblicato Un dio ti guarda (La nave di Teseo). Sandro Veronesi ha collaborato con numerosi quotidiani e quasi tutte le riviste letterarie. Attualmente collabora con il “Corriere della Sera” e con “La Gazzetta dello Sport”. Ha cinque figli e vive a Prato e a Roma

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: