Archivio

Archive for agosto 2016

OMAGGIO A TOMMASO LABRANCA

OMAGGIO A TOMMASO LABRANCA

ricordiamo Tommaso Labranca, scomparso il 29 agosto, proponendo un video e i link ad alcuni articoli di quotidiani e siti web

Risultati immagini per tommaso labranca

Tommaso Labranca (Milano, 18 febbraio 1962 – Pantigliate, 29 agosto 2016) è stato uno scrittore, autore televisivo, conduttore radiofonico ed editore italiano.

Inizia a scrivere negli anni ottanta come traduttore e autore di fanzine, per poi ottenere successo con i suoi libri Andy Warhol era un coatto ed Estasi del pecoreccio, per Castelvecchi. Divenendo successivamente anche autore di programmi televisivi come Anima mia e conduttore radiofonico. Leggi tutto…

NAXOSLEGGE 2016

NAXOSLEGGE 2016: dal 2 settembre al 2 ottobre a Giardini Naxos

Risultati immagini per naxoslegge

“GenerAzioni. La storia siamo noi. Nessuno si senta escluso”

Torna Naxoslegge, per la VI edizione, dal titolo GenerAzioni. La storia siamo noi. Nessuno si senta escluso, che intende proporre, come filo conduttore delle diverse sezioni, che si declineranno per tutto un mese dal 2 settembre al 2 ottobre, il tema della necessita’ della memoria storica, intesa anche come confronto generazionale.

A Giardini Naxos, Messina, Mandanici, Motta Camastra, Capo d’Orlando e altri luoghi, Naxoslegge proporrà diversi eventi, confermando la sua vocazione ad essere un festival diffuso in cui acquista notevole importanza la.specificità dei luoghi prescelti. Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

TAOBUK 2016

TAOBUK 2016: dal 10 al 17 settembre a Taormina

Taobuk, le belle lettere

Michael Cunningham, Claudio Magris, Giuseppe Tornatore, Leo Gullotta e Arisa inaugurano Taobuk Festival 2016 dedicato a “Gli Altri” – Sabato 10 settembre 2016 – Teatro Antico, Taormina

taobuk2016

Taobuk VI edizione: 10-17 settembre 2016

* * *

Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

Terremoto Centro Italia: sms solidale

https://i0.wp.com/www.protezionecivile.gov.it/resources/cms/images/sms_solidale_orizz_blu_d0.jpg

Su richiesta del Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le Regioni colpite dal terremoto e grazie agli operatori di telefonia mobile e ai media, è stato attivato il numero 45500 per la raccolta di fondi attraverso l’invio di sms del costo di 2 euro. È possibile donare anche chiamando da rete fissa lo stesso numero. Il servizio è attivato con gli operatori nazionali Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, CoopVoce, Wind e Infostrada, TWT, CloudItalia e PosteMobile. I fondi raccolti saranno trasferiti dagli operatori, senza alcun ricarico, al Dipartimento della Protezione Civile che provvederà a destinarle alle regioni colpite dal sisma.

Categorie:Uncategorized

BUON FERRAGOSTO 2016 (e buona prosecuzione di vacanze da Letteratitudine)

MARCELLO SIMONI racconta la trilogia de L’ABBAZIA (Newton Compton)

MARCELLO SIMONI racconta la trilogia de L’ABBAZIA (Newton Compton)

Il terzo libro della trilogia, da poco in libreria, è “L’abbazia dei cento inganni“. Le prime pagine sono disponibili qui…

di Marcello Simoni

Trasformare un flusso storico in narrativa. Credo sia stato questo il primo pensiero che mi ha portato a scrivere una trilogia dedicata all’abbazia di Pomposa. Il Medioevo è talmente vasto e sfaccettato da poter essere a malapena concepito come un’epoca a sé stante. Ciò nonostante ambivo a racchiuderlo tutto in mille pagine, fra le pareti di un monastero che facesse da sfondo alle mie trame. Pareti affrescate da straordinarie immagini gotiche che ho amato fin da bambino, quando ancora non sapevo nulla di monachesimo benedettino, di iconografie bibliche, di età feudali, né tantomeno di narrative di genere. La fascinazione però mi aveva già colpito, spingendomi a fantasticare su quel luogo antico. Anzi, remoto.
undefinedÈ stato grazie alla fascinazione di quel bambino se sono riuscito a descrivere le gesta del cavaliere Maynard de Rocheblanche, giunto nei panni di viandante presso il claustro pomposiano. La mia prima operazione è stata recuperarla, riviverla, cercando di lasciare che le ore, i giorni e i mesi di documentazione scivolassero sotto i miei piedi per acquisire l’inconsistenza di una nuvola. A quel punto, mi sono lasciato trascinare dalle vicende umane. Del cavaliere, sì, ma anche della sua sfortunata sorella, del giovane pittore e dell’abate senza fede. Sono stati loro a trasportarmi in un mondo di cui inizialmente scorgevo soltanto i contorni, a intrappolarmi davanti alla tastiera per circa due anni di scrittura. Leggi tutto…

SARA RATTARO racconta SPLENDI PIÙ CHE PUOI

SARA RATTARO racconta il suo romanzo SPLENDI PIÙ CHE PUOI (Garzanti) – romanzo vincitore del Premio Rapallo Carige 2016

Un estratto del libro è disponibile qui

di Sara Rattaro

È capitato per caso. In un giorno qualunque, l’ho incontrata. Mi ha fermata, timida ma decisa.
“Ho una storia da raccontare. Una storia importante. Sono stata sequestrata per sei anni da mio marito”.
Ho sospeso il sospiro come se stessi toccando qualcosa di fragile, qualcosa che si può rompere, qualcosa che mi spaventa.
Così Emma mi ha raccontato la sua storia. La stessa storia che riguarda la vita di tantissime donne. Ogni donna sa di cosa parlo, ogni donna sa cosa significa aver paura della violenza, cosa significhi badare a se stesse, non andarsela a cercare. Già, siamo cresciute così. Dobbiamo imparare in fretta a vestirci, a sorridere, a dare confidenza in modo adeguato perché se ci accade qualcosa di brutto, la colpa rischia di essere solo nostra.
Emma mi ha raccontato tutto, anche quello che è difficile spiegare. Il perché.
Perché l’uomo che ami, che scegli, che difendi, si trasformi nel tuo carnefice. Perché sia così difficile andarsene al primo schiaffo, perché ci sentiamo in colpa, perché pensiamo di poterci salvare da sole. Perché è tutto così inspiegabile? Perché mentre raccogli le forze per salvarti la vita devi ancora fare i conti con i pregiudizi e la cultura. Già, perché?
Sei anni sono tanti.
Mi sono seduta davanti a lei e ho ascoltato. Ho ammirato il coraggio di una donna decisa a relegare il suo passato dove deve stare, laggiù lontano da dove lo si possa vedere o sentire. Leggi tutto…