Home > Eventi > TAOBUK 2016: ospiti e programma

TAOBUK 2016: ospiti e programma

settembre 2, 2016

TAOBUK 2016: VI edizione – dal 10 al 17 settembre a Taormina

Taobuk 2016 - gli altri

[Giorno 15 settembre, alle ore 11, presso l’Archivio storico si svolgerà la presentazione del romanzo di Viola Di Grado “Bambini di ferro” (La nave di Teseo).

Modera Massimo Maugeri. Leggi la recensione/intervista]

OSPITI E PROGRAMMA

* * *

Tra gli ospiti: Simonetta Agnello Hornby, Edoardo Albinati, Alberto Angela, Marc Augé, Pupi Avati, Camilla Baresani, Giacomo Campiotti, Eva Cantarella, Massimo Carlotto, Giancarlo Caselli, Cristina Chiperi, Benedetta Craveri, Teresa Cremisi, Michael Cunningham, Leo Gullotta, Mario Incudine, Giuseppe Leone, Marc Levy, Claudio Magris, Antonio Manzini, Maurizio Molinari, Michel Onfray, Moni Ovadia, Domenico Quirico, Dorit Rabinyan, Isabella Ragonese, Clara Sánchez, Lina Sastri, Ilaria Soragni, Giuseppe Tornatore, Giulio Tremonti, Clara Usón, Roberto Vecchioni, Gianfranco Vissani

 

Antonella Ferrara, ideatrice e presidente Taobuk

Franco Di Mare, direttore artistico Taobuk

* * *

taobuk - teatro grecoCon oltre cento ospiti e più di cinquanta appuntamenti, da sabato 10 a sabato 17 settembre 2016 torna TaobukTaormina International Book Festival, la manifestazione che pone al centro la letteratura, in dialogo con le altre espressioni della cultura, dal cinema alla musica, dal teatro alle arti visive, dal grande giornalismo all’enogastronomia, sollecitando riflessioni su un tema sociale di stretta attualità.

La VI edizione, dedicata a Gli Altri, chiama al confronto scrittori, giornalisti, filosofi, artisti, esponenti della società civile e politica, sia italiani sia internazionali. Ricco il calendario degli appuntamenti con incontri, tavole rotonde, momenti musicali e di spettacolo, reading, mostre di arte e fotografia, botteghe del gusto, itinerari turistici, proiezioni di film, corsi di scrittura. Iniziative in gran parte a ingresso gratuito, ospitate in tutta la città di Taormina, a partire dai luoghi turistici più amati, come il Teatro Antico, l’Archivio Storico e Piazza IX aprile, affacciata sulla baia di Naxos e a ridosso dell’Etna.

Le diverse Arti si ritrovano unite sin dalla serata inaugurale di sabato 10 settembre (ore 20.30, Teatro Antico, ingresso libero), con personalità di rilievo internazionale a cui vanno i riconoscimenti Taobuk Award 2016: lo scrittore americano Premio Pulitzer Michael Cunningham, lo scrittore, drammaturgo e saggista Claudio Magris, il regista Premio Oscar Giuseppe Tornatore e l’attore Leo Gullotta. A loro si affiancano nomi rappresentativi del teatro, del cinema e della televisione: l’attrice e cantante Lina Sastri, la stella della world music italiana Mario Incudine e Giacomo Campiotti, regista della fiction campione d’ascolti su Rai1 Braccialetti rossi.

La cerimonia di apertura, che sarà trasmessa in differita su Rai1, è condotta da Antonella Ferrara, ideatrice e presidente di Taobuk, e Franco Di Mare, direttore artistico del festival.

Due le anteprime letterarie. Massimo Carlotto, uno dei maestri del noir italiano, presenta a Taobuk il suo thriller, Il Turista, edito da Rizzoli (giovedì 15 settembre), mentre Clara Sánchez, scrittrice spagnola e regina delle classifiche mondiali di narrativa, accompagnata dall’attrice Isabella Ragonese, racconta il suo nuovo libro Lo stupore di una notte di luce (Garzanti), il tanto atteso seguito del best seller Il profumo delle foglie di limone, (sabato 17 settembre).

Tra i numerosi ospiti protagonisti delle giornate del festival: il filosofo francese Michel Onfray, il direttore de La Stampa Maurizio Molinari, l’ex magistrato Giancarlo Caselli per parlare di agromafie, gli editori Stefano Mauri e Teresa Cremisi sulla promozione della lettura, l’ex Ministro del Tesoro Giulio Tremonti, il fotografo Giuseppe Leone (domenica 11 settembre); il regista Roberto Andò, la scrittrice Benedetta Craveri, l’autrice israeliana Dorit Rabinyan, l’artista Moni Ovadia, l’antropologo francese Marc Augé, la giornalista Elvira Terranova e lo chef Filippo La Mantia (lunedì 12 settembre); gli scrittori Diego De Silva, Edoardo Albinati (Premio Strega 2016), Simonetta Agnello Hornby e Camilla Baresani, l’architetto paesaggista Michel Péna, la direttrice di Gardenia Emanuela Rosa Clot, il giornalista Francesco Musolino, la sociologa Graziella Priulla e la chef romana Cristina Bowerman (martedì 12 settembre); il giornalista Alberto Giuffrè, la scrittrice spagnola Clara Usón, le autrici Eva Cantarella ed Elvira Seminara, il cuoco Gianfranco Vissani, le scrittrici che hanno esordito su Wattpad Cristina Chiperi e Ilaria Soragni, il giornalista Alessandro Cannavò (mercoledì 14 settembre); lo scrittore Antonio Manzini, primo nelle classifiche estive con il suo ultimo libro giallo, il pasticcere Iginio Massari, l’autrice Viola Di Grado, la giornalista Viviana Mazza (giovedì 15 settembre); lo chef vegano Simone Salvini, l’inviato Domenico Quirico, la libanese Barbara Abdeni Massaad, il giornalista e scrittore Gigi Riva, il cantautore Roberto Vecchioni, con il suo romanzo autobiografico, Alberto Angela e Giacomo D’Arrigo, direttore di Ang (venerdì 16 settembre); la scrittrice Barbara Bellomo, il giornalista Antonio Calabrò, il regista Pupi Avati, lo scrittore francese più letto al mondo Marc Levy (sabato 17 settembre).

Completano il calendario numerosi altri appuntamenti.

Food Factor, la sezione di Taobuk ideata e coordinata da Clara e Gigi Padovani sulla cultura enogastromonica, quest’anno racconta in particolare La tavola degli altri, con esperti del settore agroalimentare, scrittori e chef. Tra gli argomenti: le agromafie e il nuovo codice penale agricolo contro il caporalato e altri reati in campo agro-alimentare; il corretto impiego della Dieta Mediterranea; il fenomeno delle chefstar in televisione; la visione femminile dell’arte culinaria a confronto con quella maschile; i segreti della pasticceria; i meriti della tavola vegetariana; la cucina della pace come strumento di solidarietà.

Degustazioni, showcooking e botteghe del gusto saranno propose al Taobuk Village, curato da Expo Food and Wine.

Quattro le mostre: la personale del fotografo Giuseppe Leone Sicilia tra luce e parola, dedicata ai luoghi della letteratura italiana in Sicilia resi immortali dalle pagine dei grandi scrittori, che inaugura alla presenza dell’artista e della scrittrice Silvana Grasso (8-30 settembre, Chiesa del Carmine); la mostra Dall’arte del libro al libro dell’arte: i Maestri del Novecento nella Collezione Gribaudo (inaugurata il 19 luglio e visitabile fino al 15 ottobre a Palazzo Corvaja); la mostra di gioielli Miti e siti di Sicilia, curata dall’atelier orafo Le Colonne-Alvaro e Correnti (12-19 settembre, Palazzo Corvaja); la scultura Le livre d’eau dell’artista bretone Yanik Pen’du (13-28 settembre, Fondazione Mazzullo) nell’ambito della personale organizzata dall’associazione Arte&Cultura a Taormina.

E poi ancora: gli itinerari di Taormina Cult; i corsi di scrittura Holden Summer School presso Casa Cuseni; i progetti per i ragazzi e ragazze con l’Agenzia Nazionale per i Giovani; le proiezioni di pellicole e documentari dedicati agli scrittori di Sicilia, curate da Sicilia Film Commission; il progetto Taormina Design Promenade che coinvolge gli esercizi commerciali della città; il progetto Blogger on Wheels di Jaguar Land Rover; il contest #pensieridamare in collaborazione con MSC Crociere; il concorso Wiki Loves Monuments a cura di TaoClick.

Taobuk- Taormina International Book Festival ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica ed è patrocinato dal Mibact-Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

È sostenuto e promosso da Comune di Taormina, Regione Siciliana – Assessorato Turismo Sport e Spettacolo, Dipartimento Turismo Sport e Spettacolo e Ufficio Speciale per il Cinema e l’audiovisivo, nell’ambito del programma Sensi Contemporanei, Sicilia Film Commission, Assessorato Beni Culturali e all’Identità Siciliana, Agenzia Nazionale per i Giovani; e con il contributo di: Parco Archeologico di Naxos; Università degli Studi di Messina;Teatro Massimo Bellini di Catania; Taormina Arte, Fondazione Bonino Pulejo, Consiglio Nazionale Forense, Ordine degli Avvocati di Messina.

È realizzato in collaborazione con partner privati e mediapartner: Jaguar Land Rover, Mondadori Retail, Associazione Albergatori di Taormina, Gais Hotels Group, Expo Food and Wine, Rotary Club Taormina, Radicepura, Marella Ferrera, Lineamme, Atelier Le Colonne-Alvaro Correnti, Msc Crociere, Caffè Moak, La Truccheria Cherie, Compagnia della Bellezza, RAI e Rai1, Ibs, La Gazzetta del Sud, Radio Libri, Taormina Today, Tele90.

RAI, con il suo logo istituzionale, assume il ruolo di Main Media Partner di Taobuk – Taormina International Book Festival, in programma a Taormina dal 10 al 17 settembre 2016. Contestualmente Rai1 è Media Partner della manifestazione. Rai1, in accordo con il direttore artistico Franco Di Mare e il presidente Antonella Ferrara, ha programmato la messa in onda, nei giorni successivi al festival, di uno speciale relativo alla serata inaugurale della manifestazione.

RadioLibri, la prima e unica web radio dedicata al mondo dei libri, sarà a Taobuk per seguire gli incontri, i dibatti, i protagonisti e le riflessioni attraverso interviste e collegamenti quotidiani. Su radiolibri.it e su app sarà possibile ascoltare tutti i podcast dedicati alla manifestazione, cliccando nell’apposita sezione.

«La manifestazione – evidenzia il Sindaco di Taormina Eligio Giardina – sa immergere in un contesto di eccezionale bellezza un format elegante e dinamico, che alle novità editoriali accosta mostre, serate teatrali e musicali. In questa visione risiede la profonda ragione del successo di Taobuk, che si è imposto nel panorama del turismo culturale in Sicilia».

«Taobuk – sottolinea l’Assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana Anthony Barbagallo – incarna alla perfezione la nobile vocazione culturale di Taormina, regina del turismo siciliano, tra le mete più ambite dei visitatori. Aver interpretato l’esprit di questo luogo mitico del Mediterraneo è il merito maggiore del festival, che restituisce alla Perla dello Jonio il ruolo di capitale della letteratura e delle arti».

«Taobuk – specifica l’Assessore ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana Carlo Vermiglio – si conferma un’opportunità di rilievo per Taormina e il suo territorio. Coniugando letteratura, creatività, cultura enogastronomica e patrimonio archeologico e artistico, contribuisce ad arricchire l’offerta culturale e a creare relazioni con un pubblico locale e internazionale».

«Una volta ancora la Perla dello Jonio – dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Taormina Mario D’Agostino – sarà un palcoscenico privilegiato per gli amanti della letteratura e della cultura in generale, grazie a una manifestazione tesa a un costante rinnovamento, ma che non ha mai perso il suo genuino spirito ideale, plasmato nel suggestivo contesto dei palazzi storici e del Teatro greco, simbolo millenario di civiltà».

«Rai1 è sempre attenta alla cultura del libro, spiega Andrea Fabiano, direttore di Rai1. Siamo lieti di poter ospitare sulla nostra rete il racconto di una manifestazione del genere che gode tra l’altro della prestigiosa direzione artistica del nostro Franco Di Mare. È una nuova occasione per dare spazio alla cultura, sulla rete più amata dagli italiani, che si integra con le altre iniziative culturali sulle quali Rai1 punta con forza».

«Mi sento uno degli sponsor principali di Taobuk – afferma Italo Mennella, presidente degli Albergatori di Taormina – e insieme ad Antonella Ferrara, indomabile anima del festival, mi sono battuto affinché la manifestazione decollasse e avesse continuità. L’ho fatto perché credo nel turismo culturale. Ci eravamo prefissi dei traguardi ambiziosi e li abbiamo perfino superati. Lunga vita al Festival delle Belle Lettere».

«La partecipazione dell’Agenzia Nazionale Giovani a Taobuk – spiega il suo direttore Giacomo D’Arrigo – rispecchia i nostri programmi: valorizzare i giovani talenti e puntare sull’integrazione tra popoli. È un percorso che stiamo facendo su scala nazionale, organizzando e promuovendo diversi appuntamenti. A Taormina puntiamo sulla cultura. Il successo del contest Noi e gli altri e i tantissimi elaborati che sono arrivati confermano che i giovani percepiscono il problema migranti, l’alterità. La scrittura costituisce uno dei migliori modi per comunicare. Abbatte qualsiasi barriera ideologica».

Antonella Ferrara«Il concept – spiega Antonella Ferrara, presidente di Taobuk (nella foto accanto) – sarà declinato per esplorare i mille volti della diversità e le sue infinite accezioni: da un lato valore positivo che apporta l’arricchimento insito nella complementarità, dall’altro fonte di pregiudizi che generano resistenza e chiusura alle ragioni degli “altri”, diversi per sesso, lingua, pensiero, razza, religione. Taobuk affronterà il tema grazie ad una coralità di voci e opinioni, per una riflessione libera e plurale».

«La Città del Centauro – osserva Franco Di Mare, direttore artistico del festival – è da sempre snodo di secolare integrazione e scambio tra culture. Dal mare provenivano i Greci che lungo la costa fondarono la loro prima colonia siciliana, Naxos. Da quel mare provengono oggi i flussi dei migranti, emergenza tragica che insanguina il Mediterraneo. Come affrontare l’ineludibile problema dell’accoglienza? Come adoperarsi affinché il Mare Nostrum torni a essere veicolo di civiltà? Come fare dell’interculturalità la carta vincente?».

Nelle sue cinque edizioni passate, Taobuk ha registrato oltre 100.000 presenze, organizzato più di 300 appuntamenti, in oltre 30 luoghi della città (tra cui il Teatro Antico, Piazza IX Aprile, Palazzo Corvaja, Palazzo dei Duchi di Santo Stefano, Casa Cuseni, il Parco Colonna, i grandi alberghi), accolto 500 ospiti e coinvolto 480 classi di 80 istituti scolastici, per un totale di circa 7.000 studenti.

 

La serata inaugurale e i Taobuk Award

La serata inaugurale di Taobuk (sabato 10 settembre, ore 20.30 – Teatro Antico) si apre all’insegna della letteratura e del tema Gli Altri con due scrittori di fama internazionale: Michael Cunningham, Premio Pulitzer 1999 per Le ore (Bompiani) e di recente in libreria con Un cigno selvatico (La Nave di Teseo, 2016), e Claudio Magris, germanista raffinato, che ha contribuito a diffondere in Italia la cultura mitteleuropea e che nel suo ultimo libro Non luogo a procedere (Garzanti, 2015) si confronta con l’orrore delle guerre. Ricevono i Taobuk Awards for Literary Excellence, riconoscimento dedicato a personalità del mondo del libro che abbiano fornito contributi originali in ambito letterario attraverso le proprie opere e il proprio impegno nella vita civile, sociale e culturale.

Dalla letteratura al cinema con il regista Premio Oscar Giuseppe Tornatore, che nelle sue pellicole si distingue per la sensibilità rivolta a storie e a personaggi, la cura estetica e l’attenta ricerca formale, e l’attore Leo Gullotta, artista di grande duttilità timbrica, capace di passare con eleganza dal comico al drammatico, al grottesco. A Tornatore va il Taobuk Award alla Carriera, a Gullotta il Taobuk “Una vita per l’arte”, per la loro intensa e originale attività artistica.

Largo spazio avrà la musica nell’organizzazione di un evento che si avvale quest’anno della collaborazione con il Teatro Massimo Bellini, il suo sovrintendente Roberto Grossi e il direttore artistico Francesco Nicolosi. Presenza costante sul palco del Teatro Antico sarà dunque l’Orchestra dell’ente lirico etneo, condotta dal maestro Giuseppe Lanzetta, che accompagnerà i vari momenti con brani del grande repertorio sinfonico e operistico. Suggestioni musicali verranno dal cantautore Mario Incudine, nome di punta della world music italiana, e dall’intensa voce di Lina Sastri, signora della prosa italiana e maestra nell’interpretazione della canzone napoletana d’autore. Con loro l’intervento di Giacomo Campiotti, regista di cinema e televisione, celebre per le fiction Braccialetti rossi (giunta alla terza serie) e la miniserie tv Non è mai troppo tardi dedicata alla vita di Alberto Manzi che lottò contro l’analfabetismo.

L’organizzazione della cerimonia di apertura è in collaborazione con il Teatro Massimo Bellini di Catania, il sovrintendente Roberto Grossi e il direttore Francesco Nicolosi.

Il palco di Taobuk sabato 10 settembre vede protagonisti anche i giovani vincitori del contest Noi e Gli Altri, ideato da Taobuk e Agenzia Nazionale per i Giovani e rivolto ai ragazzi e ragazze che hanno condiviso un’esperienza di mobilità in Europa, affinché potessero raccontarla esplorando i concetti di diversità, accoglienza e tolleranza. Andrea Roncella (Roma) vince per la sezione racconto breve, mentre Marta Mattalia (Savigliano – Cn) per la sezione reportage giornalistico. Oltre a ricevere una targa come riconoscimento, i due vincitori sono ospiti di Taobuk nelle giornate del 10 e dell’11 settembre e i loro elaborati saranno pubblicati su La Gazzetta del Sud e sui siti taobuk.it e ang.it (insieme ai testi delle dieci menzioni d’onore).

I Taobuk Awards sono realizzati dall’atelier orafo Le Colonne-Alvaro e Correnti.

 

 

Il tema Gli Altri

Nell’era di un mondo globalizzato, in cui i confini appaiono labili, e in un’epoca di emergenze umanitarie, in cui migrazioni di popoli richiedono nuove politiche di accoglienza e integrazione, diventa sempre più necessario esplorare la diversità e dotarsi di strumenti per il confronto con culture lontane e per la valorizzazione delle differenze.

Attraverso numerose testimonianze, Taobuk si interroga sullo stato del processo di educazione alla diversità, consapevole di quanto la letteratura e le arti possano contribuire a spianare il cammino verso la conoscenza, la comprensione, il rispetto e l’accettazione degli Altri.

Il filosofo francese Michel Onfray, autore di Pensare l’Islam (Ponte alle Grazie), e il direttore de La Stampa Maurizio Molinari, autore di Jihad. Guerra all’Occidente (Rizzoli), nell’incontro Altro che Islam: frontiere e orizzonti della democrazia in guerra cercano di capire quanto realmente conosciamo l’Islam con le sue diverse anime, andando oltre il fenomeno della deriva estremista (domenica 11 settembre, ore 12.30 – San Domenico Palace Hotel).

Su un altro Occidente sono chiamati a ragionare due autorevoli economisti. Nel dialogo Il tramonto dell’Occidente e la sfida delle libertà l’ex Ministro del Tesoro Giulio Tremonti, autore di Mundus Furiosus (Mondadori), e il rettore dell’Università di Messina Pietro Navarra, autore di Il vantaggio delle libertà (Rubbettino), propongono la loro lettura degli scenari politico-economici odierni, tra un Occidente che non riesce ad assumere una forte identità internazionale e un sistema Italia in cui la capacità di scommettere su un rilancio è ancora debole (domenica 11 settembre, ore 18.30 – San Domenico Palace Hotel).

Veduta e Visione – Altri sguardi sulla Sicilia è l’appuntamento in cui il fotografo Giuseppe Leone, protagonista di una ricca personale alla Chiesa Del Carmine, e il regista e scrittore Roberto Andò offrono il loro punto di vista altro sulla Sicilia, alla scoperta del rapporto tra il paesaggio e gli scrittori che in questa terra hanno operato, in relazione ai luoghi di cui il loro immaginario si è nutrito e che sono stati esplorati per Taobuk da Jaguar Land Rover Italia (domenica 11 settembre, ore 19.30 – San Domenico Palace Hotel).

Sempre domenica 11 settembre torna sul palco di Taobuk Michael Cunningham (ore 21 – Piazza IX Aprile), per tratteggiare gli altri eroi presenti nel suo ultimo libro Un cigno selvatico (La Nave di Teseo).

Partendo dal suo recente romanzo Borderlife (Longanesi), l’israeliana Dorit Rabinyan e l’artista della pace e dell’integrazione Moni Ovadia nel dialogo a due su Israele e Palestina nello stato libero della letteratura esplorano e mettono al centro delle relazioni umane il sentimento dell’amore quale forza in grado di superare  le differenze e i contrasti sociali, politici e culturali tra uomini e donne appartenenti a popoli nemici (lunedì 12 settembre, ore 19 – Terrazza Archivio Storico).

All’incontro Il viaggio rovesciato: l’immigrazione e il confronto con l’altro l’antropologo francese Marc Augè e il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini riflettono sui concetti di diversità e identità in relazione ai processi di migrazione e sulle troppe frontiere odierne (lunedì 12 settembre, ore 20 – Piazza IX Aprile).

Anche il paesaggio incarna il concetto dell’altro, inteso come luogo in cui recuperare un’identità andata perduta. Al dibattito L’Uomo è il Paesaggio. Il giardino, l’altrove e lo spazio dell’identità l’architetto paesaggista Michel Péna, lo storico dei giardini Marco Martella, autore del libro Tornare al giardino (Ponte alle Grazie), e l’antropologo Marc Augé rileggono gli spazi verdi come specchio del nostro essere, dimensione altra in cui ritrovarsi, fuga verso una dimensione più umana, lontano dallo spazio antropizzato e alienante (martedì 13 settembre, ore 11 – Hotel Villa Diodoro).

Tre diversi sguardi sull’altro e sulla diversità, attraverso i brani della letteratura classica e contemporanea, sono proposti dagli scrittori Diego De Silva, Camilla Baresani ed Edoardo Albinati, chiamati a raccolta per il reading #GliAltriSiamoNoi dal giornalista Francesco Musolino, ideatore del progetto di lettura non profit @Stoleggendo (martedì 12 settembre, ore 18 – Terrazza Archivio Storico).

E sempre Edoardo Albinati, Premio Strega 2016 con La Scuola Cattolica (Rizzoli), indaga la diversità intesa come i chiariscuri di una società, che non sempre emergono, se non quando sfociano in delitti efferati, e su cui riflettere per evolvere. Ritrae la società italiana dagli anni Settanta – sullo sfondo il delitto del Circeo –, scavando oltre le apparenze e il benessere del Boom economico, per conoscere le verità altre (martedì 13 settembre, ore 20 – Terrazza Archivio Storico).

Da Roma all’America con Alberto Giuffrè, per un viaggio nelle città statunitensi dai nomi italiani (come Rome, Milan, Naples, Venice, Florence, Palermo), descritte nel suo ultimo libro Un’altra America (Marsilio): un’altra Italia oltreoceano, frutto dell’immigrazione dei primi del Novecento (mercoledì 14 settembre, ore 11 – Archivio Storico).

Chi sono gli Altri? Se la Storia si fa tempesta è l’incontro con la scrittrice spagnola Clara Usón, che nel suo ultimo libro Valori (Sellerio) affronta temi come la venerazione del denaro, il prezzo della libertà e la violenza della religione, ma anche il contrasto e confronto tra genitori e figli, tra carnefici e vittime, tra difensori della libertà e conservatori dello status quo (mercoledì 14 settembre, ore 18 – Belmond Grand Hotel Timeo).

Vietato giocare è la riflessione dedicata alle altre infanzie e altre adolescenze, quelle violate e calpestate. La giornalista Viviana Mazza, autrice di Ragazze Rubate (Mondadori) e l’antropologo Mario Bolognari, partendo dal rapimento di quasi trecento giovani nigeriane da parte dei miliziani di Boko Haram nel 2014, affrontano la questione dei diritti negati ai bambini e adolescenti nelle zone di guerra, di rappresaglie e di povertà (giovedì 15 Settembre, ore 17 – Archivio Storico).

 

 

La tavola rotonda sull’editoria

Ogni anno a Taobuk si ritrovano diversi esponenti del mondo dell’editoria e del libro per un dibattito dedicato a sfide e previsioni su scenari futuri. Le tante vite del libro. Sinergie e strategie per la promozione della lettura è la tavola rotonda che quest’anno mette a confronto diverse voci: Stefano Mauri, presidente e amministratore delegato del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol, Romano Montroni, direttore del Centro per il libro e la lettura, Maurizio Molinari, direttore de La Stampa, Teresa Cremisi, editore, Mario Resca, presidente Mondadori Retail (domenica 11 settembre, ore 11 – San Domenico Palace Hotel).

 

* * *

 

 

IL PROGRAMMA

TAOBUK – LE BELLE LETTERE

10-17 SETTEMBRE 2016

VI EDIZIONE – GLI ALTRI

 

Sabato 10 Settembre

 

Inaugurazione VI edizione di Taobuk – Taormina International Book Festival

 

Conducono Antonella Ferrara presidente e Franco Di Mare direttore artistico

 

Saluti Istituzionali

 

 

Taobuk Award for Literary Excellence

 

Claudio Magris
Michael Cunningham

 

Taobuk Award alla Carriera

Giuseppe Tornatore

 

Taobuk Award “Una Vita per l’Arte”
Leo Gullotta

 

Con la partecipazione di Lina Sastri e Giacomo Campiotti, regista di Braccialetti Rossi

 

Performance musicale di Mario Incudine

 

 

Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania

 

 

 

I Taobuk Awards sono realizzati da Le Colonne di Alvaro e Correnti

 

 

 

Domenica 11 Settembre

 

ore 11.00 – San Domenico Palace Hotel

Le tante vite del libro. Sinergie e strategie per la promozione della lettura

Modera Franco Di Mare

Intervengono: Stefano Mauri Presidente e AD del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol, Romano Montroni Direttore del Centro per il Libro e la Lettura, Maurizio Molinari, Direttore del quotidiano La Stampa, Teresa Cremisi editore, Mario Resca Presidente Mondadori Retail

I maggiori esponenti del mondo dell’editoria e del libro si ritrovano per il tradizionale appuntamento a Taobuk: un dibattito su opinioni e progetti, tra sfide condivise e previsioni sugli scenari sempre nuovi che si prospettano.

 

ore 12.30 – San Domenico Palace Hotel

Altro che Islam: frontiere e orizzonti della democrazia in guerra

Un dibattito con Maurizio Molinari, Direttore de La Stampa, autore di Jihad. Guerra all’Occidente (Rizzoli) e Michel Onfray, autore di Pensare l’Islam (Ponte alle Grazie). Modera Franco Di Mare

Quanto realmente conosciamo l’Islam e le sue diverse anime? Che relazione esiste tra l’Islam e le sue derive estremiste?

Un autorevole giornalista ed esperto di Medio-Oriente si confronta con uno dei massimi pensatori contemporanei.
Ore 16.30 Food Factor – San Domenico Palace Hotel
L’altro cibo: quello con la vitamina “l” come “legalità”.

Non si può ignorare da dove viene ciò che si mangia. La criminalità organizzata ha messo le mani sullagro-alimentare, ma c’è chi lotta contro le agromafie: il governo propone nuove norme per bloccare caporalato, abusivismi, inganni al consumatore. I protagonisti di questo impegno a confronto.

Intervengono: Giancarlo Caselli, ex magistrato, presidente dell’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare), Roberto Moncalvo, presidente nazionale Coldiretti, Marco Pedroni, presidente Coop Italia.
Moderano: Clara e Gigi Padovani

 

 

Ore 17.30 – San Domenico Palace Hotel

Autoritratto di un editore

Una conversazione con Teresa Cremisi, autrice di La Triomphante (Adelphi)
Interviene Eleonora Lombardo
L’appassionante racconto di una vita e dei libri che l’hanno attraversata, da Alessandra d’Egitto a Milano e Parigi. La storia di una donna che ama raccogliere le sfide, come la Triomphante, un veliero sempre pronto a salpare per i viaggi che l’aspettano.
ore 18.30- San Domenico Palace Hotel

il tramonto dellOccidente e la sfida delle libertà.

Evento in collaborazione con Fondazione Bonino Pulejo

Saluti di Lino Morgante, Presidente  Fondazione Bonino Pulejo

Una conversazione con Giulio Tremonti, autore di Mundus Furiosus (Mondadori) e Pietro Navarra, autore de Il vantaggio delle libertà (Rubbettino)

Modera Maurizio Caserta

L’ex Ministro del Tesoro e il Rettore dell’Università di Messina, due autorevoli economisti e la loro lettura degli scenari presenti, tra un Occidente che non riesce ad assumere una forte identità internazionale e un sistema-Italia in cui il valore delle libertà e la capacità di scommettersi è ancora marginale

 

 

ore 19.30  – San Domenico Palace Hotel

Veduta e Visione – Altri sguardi sulla Sicilia

Evento in collaborazione con Jaguar Land Rover Italia
Una conversazione con Giuseppe Leone e Roberto Andò
Modera Salvatore Ferlita

Che rapporto esiste tra scrittura e paesaggio? In “Storia di un’amicizia” di Giuseppe Leone, riscopriamo il ritratto intimo di intellettuali quali Leonardo Sciascia, Gesualdo Bufalino e Vincenzo Consolo, in relazione ai luoghi di cui il loro immaginario si è nutrito e che sono stati esplorati per Taobuk da Jaguar Land Rover Italia.
Ore 21.00 Piazza IX Aprile

Taobuk incontra Michael Cunningham.
Modera Rosa Maria Di Natale

Premio Pulitzer nel 1999 con “Le Ore”, da cui è stato tratto l’omonimo film con Julianne Moore, Maryl Streep e Nicole Kidman, Cunningham nel suo ultimo “Un cigno selvatico” (La Nave di Teseo) rivisita le fiabe tradizionali, rendendone i personaggi più umani di quanto ci si aspetti. E non per questo smettono di essere eroi.

 

 

 

 

 

Lunedì 12 Settembre

 

Food Factor – ore 12 Ristorante La Baronessa – Segue Brunch

ingresso libero

Una cucina a due piazze

Una coppia di noti interpreti dell’alta cucina, lo chef Filippo La Mantia, ambasciatore dei sapori siciliani a Milano e la foodblogger e conduttrice tv Chiara Maci, stuzzicati da Clara e Gigi Padovani: un “gustoso” dialogo sui ruoli maschili e femminili ai fornelli e sulla competizione tra televisione e web nella gastronomia italiana.

 

ore 16 Casa Cuseni
La metafisica della politica. Una lettura de Le Confessioni di Roberto Andò
Una conversazione con Roberto Andò, autore di Le Confessioni (Skira)
Modera Salvatore Ferlita

Un romanzo che esplora i chiaroscuri della politica internazionale con inediti risvolti. Le Confessioni è un romanzo e anche un film prezioso, diretto da Roberto Andò, che vanta la magistrale prova di attori come Toni Servillo, Daniel Auteuil, Pierfrancesco Favino e Moritz Bleibtreu.

 

ore 17.00 – Metropole Hotel
Storie dall’Epoca dei Lumi.
Una conversazione con Benedetta Craveri autrice di Gli Ultimi Libertini (Adelphi)
Modera Gennaro Carillo
Cosa sarebbe stato del mondo se la Rivoluzione Francese non avesse mai avuto luogo? Un libro che racconta la parabola esistenziale di sette personaggi emblematici in un momento storico estremamente travagliato. L’autrice de La Civiltà della Conversazione ci guida con grande perizia nel Secolo dei Lumi.

 

ore 18 – Palazzo Corvaja

Siti e miti di Sicilia

Inaugurazione Mostra Siti e Miti di Sicilia

 

 

ore 19.00 – Terrazza Archivio Storico

“Che questo amore sia un’isola nel tempo”. Israele e Palestina nello stato libero della letteratura.

Una conversazione con Dorit Rabinyan, autrice di Borderlife (Longanesi).
Interviene  Moni Ovadia
Negli Stati Uniti colpiti dall’incubo dell’11 Settembre, Liat e Hilmi si incontrano e imparano a conoscersi. La storia di un’ebrea e un palestinese, fatta di sensi di colpa e desiderio di libertà, censurata dal Ministero dell’Istruzione d’Israele. Un inno alla pace, a partire dalle cose più elementari, come l’amore.

 

ore 20 – Piazza IX Aprile
Il viaggio rovesciato: l’immigrazione e il confronto con l’altro

Intervengono Marc Augè e Giusi Nicolini.
Modera Elvira Terranova

Il viaggio può essere la massima espressione di libertà e di conoscenza. A meno che il viaggio non sia una condanna, una necessità, una maledizione. Il grande antropologo Marc Augè e il Sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, simbolo della cultura dell’accoglienza e dell’integrazione fra popoli, dialogano sulle “frontiere” del nostro presente. Perché in fondo “gli Altri” siamo (stati) noi.

 

ore 21 – Piazza IX Aprile
Il coniglio Hitler e il cilindro del demagogo
Presentazione del libro di Moni Ovadia, edito da La Nave di Teseo
Modera Emanuele Fadda.

E se… Adolf Hitler si trasformasse in un coniglio che spunta dal cilindro? Attore, scrittore, musicista e artista poliedrico, Moni Ovadia è l’autore di un pamphlet di forte impegno civile, che con lucidità e coraggio guarda al nostro tempo, mettendone a fuoco i contorni, quell’inverosimile groviglio di menzogne e verità.

 

 

Martedì 13 Settembre

 

ore 11 – Hotel Villa Diodoro
L’Uomo è il Paesaggio. Il giardino, l’altrove e lo spazio dell’identità

Evento in collaborazione con Radicepura Garden Festival

Una conversazione con Michel Pena, Marco Martella, Marc Augé

Interviene Mario Faro, Presidente del Radicepura Garden Festival
Modera Emanuela Rosa Clot, direttrice di Gardenia

Con la partecipazione di Garden Club Taormina
Segue aperitivo

Un noto architetto paesaggista, uno storico dei giardini ed autore del libro “Tornare al Giardino” (Ponte alle Grazie) ed un uno dei più autorevoli antropologi contemporanei. Il tema è tra i più interessanti: una rilettura del giardino come spazio dell’identità e come dimensione “altra” in cui ritrovarsi.

 

 

Ore 17.00 NH  terrazza Food Factor – Laltra metà della cucina

Sono poche le donne che hanno conquistato la notorietà ai fornelli. Da cosa dipende questa esclusione? Intanto il mondo dei foodies è sempre più vittima di miti e mode effimere, come quelle descritte nel libro Gli sbafatori. Ne discutono lautrice del volume, la scrittrice Camilla Baresani, e la chef romana Cristina Bowerman (laurea in legge, una stella Michelin), direttrice di corsi di cucina e animatrice di iniziative per rendere accessibile lalta cucina anche attraverso lo street food.
Moderano Clara e Gigi Padovani.

ore 18- Palazzo Corvaja

Dietro le pagine di un libro d’arte
Una conversazione con Paola Gribaudo e Barbara Tutino.
Curatrice di oltre mille prestigiose pubblicazioni d’arte, Paola Gribaudo eredita dal padre Ezio, collezionista, artista ed editore, una passione che diventa un mestiere ed una straordinaria forma di artigianato: il libro d’arte.

Una conversazione in occasione della mostra “Dall’Opera al LIbro, dal Libro all’Opera” organizzata da Taobuk e Artelibro Festival a Palazzo Corvaja e curata da Paola Gribaudo.

 

 

Ore 18.00 – Terrazza Archivio Storico
#GliAltriSiamoNoi
Reading a cura di Francesco Musolino @Stoleggendo
Con Diego De Silva, Camilla Baresani, Edoardo Albinati

Cosa succede se tre noti scrittori si trovano a dialogare su un tema dei più avvincenti: chi sono gli altri? Tre diversi sguardi sull’ “altro”, da tre prospettive diverse.

Il tema della VI edizione del Festival diventa un reading corale, a cura del giornalista Francesco Musolino, ideatore del progetto di lettura noprofit @Stoleggendo

 

ore 19 – Terrazza Archivio Storico
Amor, ch’a nullo amato amar perdona. Un vademecum per gli amanti.
Una conversazione con Diego De Silva, autore di Terapia di coppia per amanti (Einaudi) e Camilla Baresani.

Come si ama e come bisognerebbe non amarsi sono interrogativi che chiunque si è posto. Diego De Silva, creatore del fortunato personaggio di Vincenzo Malinconico, torna con un romanzo sull’amore e le dinamiche che lo caratterizzano, in un contrappunto tra due modi di concepire l’amore, quello di Viviana e Modesto.

 

ore 20 – Terrazza Archivio Storico
“La Scuola Cattolica”, diario intimo della società italiana dagli anni Settanta ad oggi

Evento in collaborazione con Rotary Club Taormina
Interviene Edoardo Albinati, Premio Strega 2016 e autore di La Scuola Cattolica (Rizzoli)
Modera Fernando Gioviale

L’Italia come la conosciamo ha radici profonde: la storia recente appare ricca di chiaroscuri e tuttora in gran parte sconosciuta. Il Premio Strega 2016 Edoardo Albinati scrive un romanzo di grande respiro, ambizioso: il ritratto dell’Italia anni Settanta, la Roma dei “quartieri alti”, con sullo sfondo – emblematico e rivelatore – il “delitto del Circeo”.

 

ore 21 – Piazza IX Aprile
Bagliori di Sicilia
Interviene Simonetta Agnello Hornby, autrice di Caffè Amaro (Feltrinelli).
Modera Graziella Priulla

La Sicilia è quella del mito, terra di storie ben oltre il normale flusso di eventi della grande Storia. L’autrice de “La Mennulara” e de “La Zia Marchesa”, torna in Sicilia con una storia avvincente: il ricco barone Pietro Sala e la giovane Maria figlia d’un modesto avvocato socialista. Siamo alla fine dell’Ottocento, la Sicilia è in fermento e le cose, molto presto, cambieranno per sempre. Anche se in fondo, per non cambiare mai…

 

 

Mercoledì 14 Settembre

 

Ore 11.00 Fondazione Mazzullo

Un’altra America. Viaggio nelle città “italiane” degli Stati Uniti

Interviene Alberto Giuffrè autore di Un’altra America (Marsilio)

Si chiamano Rome, Milan, Naples, Venice, Florence, Palermo, Verona, Genoa: otto città in otto Stati diversi, da Ovest a Est, da Nord a Sud. Sono le protagoniste di Un’altra America, un “giro d’Italia” dentro i confini statunitensi. In alcuni casi hanno molto in comune con l’Italia. Come Rome, in Georgia, che sorge su sette colli, è attraversata da tre fiumi e sfoggia, davanti al municipio, una copia in bronzo della “Lupa capitolina”. In altri città, invece, la somiglianza con il Belpaese è più dura da trovare.

 

 

Belmond Grand Hotel Timeo – ore 17
Un caffè con… Mario Di Caro, autore di La capitana dell’isola di nessuno (Mursia)

Interviene Elvira Seminara

Letture a cura di Lucia Fossi

Evento in collaborazione con Moak

Bella, forte, seduttrice, Carmen ha un gran talento in cucina e la sua “Bottega delle melenzane” è il rifugio più dolce dopo una giornata di mare o di lavoro. Un trionfo di sensualità e forza vitale contro la violenza del pizzo, la miseria, la rassegnazione. Il giornalista e scrittore palermitano costruisce una trama sospesa tra realtà e magia, per raccontare la lotta di una comunità impegnata a conquistare un futuro libero dall’oppressione e dall’illegalità.

 

Grand Hotel Timeo – ore 18
Chi sono gli Altri? Se la Storia si fa tempesta

Interviene Clara Uson, autrice di Valori (Sellerio)
Modera Gianluca Testani

Evento in collaborazione con Moak

 

Riconosciuta dalla critica come una delle maggiori scrittrici contemporanee, l’autrice spagnola intreccia magistralmente piani temporali e narrativi, tratteggiando, in momenti diversi della Storia, idee e principi che hanno ispirato atti di umanità esemplare o sconcertante barbarie. Tre personaggi incarnano la venerazione del denaro, il prezzo della libertà, la violenza della religione che diventa dogma. Nasce così una poetica della sopravvivenza, che dà forma a una nuova coniugazione, tutta contemporanea, del «romanzo politico».

 

Archivio Storico ore 18.00
Scrittura 2.0. Giovanissime e di successo: Cristina Chiperi e Ilaria Soragni si raccontano
Modera Francesco Musolino

Le due scrittrici diciassettenni scrivono almeno da due anni su Wattpad collezionando milioni di clic. Storie digitate di getto sull’Iphone. Scoprire il vastissimo apprezzamento per la loro scrittura e le loro trame, genere “Young Adults”, le ha spinte ad andare avanti raggiungendo un ampio successo: Cristina con la trilogia “My dilemma is you”, storia d’amore di Chris e Matt. Ilaria con “Mess”, racconto a puntate di ragazzi che sognano la fuga dal riformatorio.

 

 

Morgana Lounge – Ore 19.00

L’Atlante degli Abiti Smessi

Presentazione del libro di Elvira Seminara, edito da Einaudi.
Modera Anna Mallamo.

Eleonora è fuggita a Parigi per trasmettere a sua figlia tutto ciò che ha: qualche consiglio, varie confessioni e, soprattutto, un armadio pieno di vestiti. Il torrenziale catalogo degli abiti è vivo e animato: vestiti elfi o revenants, gonne volubili, camicette dalla voce allegra. La scrittrice e pop artist catanese, trascinandoci con la forza espressiva inesausta delle sue parole inventive, ci lascia la sensazione di avere vissuto una storia che ci riguarda da vicino.

 

Piazza IX Aprile- ore 20.00
Quando il gioco si fa duro: lo sport e lo spirito del Tempo
Interviene Eva Cantarella, autrice di L’importante è vincere (Feltrinelli)

Modera Alessandro Cannavò

Lei è una profonda conoscitrice del mondo antico, qui autrice della più insolita, colta, informata e divertente guida ai Giochi di Rio 2016: grazie alla quale si scopre che De Coubertin non aveva capito niente. Eva Cantarella ricostruisce una storia delle Olimpiadi antiche e grazie ad una serie di “storie parallele” accosta i campioni dell’antichità a quelli del presente, come i velocisti Crissone e Bolt.

 

FOOD FACTOR –
ore 21 – Piazza IX Aprile
La tradizione della cucina italiana è in pericolo?
Un incontro a tutto campo con
Gianfranco Vissani, stimolato da Clara e Gigi Padovani.  Grembiule oversize, spesso polemico, sempre gourmet, il mastro cuciniere umbro è stato il primo a trionfare con le sue ricette in tv, quando oscillare tra haute cousine e street food non era ancora diventato un segno dei tempi

 

Archivio Storico – ore 22

La strada degli scrittori: Pirandello, Camilleri, Tomasi di Lampedusa e Sciascia. Visioni a confronto

A cura di Sicilia Film Commission

 

Paesaggio Pirandelliano: I luoghi dell’anima di Luigi Pirandello (6’48”) Cortometraggio di Ruben Monterosso e Federico Savonitto

Andrea Calogero Camilleri: Il santo e lo scrittore (6’36”) Cortometraggio di Ruben Monterosso e Federico Savonitto

Lo sguardo del Principe. La donnafugata del Gattopardo (12’32”) Cortometraggio di Davide Gambino

Racalmuto, Isola nell’isola (8’33”) Cortometraggio di Dario Guarneri

 

 

 

Giovedì 15 Settembre

 

ore 11 – Archivio Storico

Bambini di Ferro

Presentazione del libro di Viola Di Grado edito da La Nave di Teseo
Modera Massimo Maugeri

Giappone, un’era imprecisata. La direttrice dell’Istituto Gokuraku e la sua assistente Yuki prelevano una piccola orfana, Sumiko, che non intende interagire con nessuno. Yuki, che a suo tempo è stata anche lei sottoposta a un programma di accudimento materno artificiale, è la tutrice di Sumiko, ma viene risucchiata nella spirale della sua fissità. Viola Di Grado torna con un potente romanzo sulla maternità, in un vertiginoso oscillare tra la più antica tradizione buddhista e la gelida essenza hi-tech di un futuro già presente.

 

 

ore 12 Archivio Storico

Sottosopra. Come rimettere la Sicilia sulle sue gambe

Presentazione del libro di Davide Faraone, edito da Donzelli

Introduce Giacomo D’Arrigo

Modera Chicco Testa
Il libro propone un’analisi della situazione presente della Sicilia, evidenziandone punti di forza e risorse da mettere a reddito, all’insegna di un percorso di graduale ricostituzione della fiducia e di costruzione di un futuro di crescita e di sviluppo, soluzioni semplici, in linea con le riforme portate avanti in Italia e in Europa.

 

Ore 17.00 archivio storico

Vietato giocare. Una conversazione sulle “altre” infanzie.
Una conversazione con Viviana Mazza, autrice di Ragazze Rubate (Mondadori) e l’antropologo Mario Bolognari.
Evento in collaborazione con Club Unesco Taormina.
Modera Alessandro Cardente.

Il 14 aprile 2014, i miliziani di Boko Haram rapirono 276 ragazze dal dormitorio della scuola di Chibok in Nigeria: solo 57 riuscirono a scappare. Il libro di Adaobi Tricia Nwaubani e Viviana Mazza racconta la storia di piccole donne rapite, abusate, vendute o addestrate al combattimento. L’infanzia e l’adolescenza negate hanno tanti volti, non solo sul versante femminile.

 

ore 18.00 – Archivio storico

Il vicequestore Rocco Schiavone torna a Roma e…

Interviene Antonio Manzini, autore di 7-7-2007 (Sellerio)
Modera Francesco Musolino

E sempre il solito scorbutico, maleducato, sgualcito sbirro che abbiamo conosciuto nei precedenti romanzi che raccontano le sue indagini. Ma in questo è anche, a modo suo, felice. E infatti qui siamo alcuni anni prima, quando la moglie Marina non è ancora diventata il fantasma del rimorso di Rocco: è viva, impegnata nel lavoro e con gli amici, e capace di coinvolgerlo in tutti gli aspetti dell’esistenza. Prima di cadere uccisa. E qui siamo quando tutto è cominciato.

 

Food Factor – ore 19.00 Excelsior Palace Hotel
Incontro con Iginio Massari: Laltra metà del menù, la pasticceria
ll maestro dei Maestri dialoga con Clara e Gigi Padovani. Larte dolce non è più la Cenerentola dellalta cucina, grazie anche a lui: ha fondato ventanni fa lAccademia Italiana della Pasticceria e ha divulgato i segreti dell’arte bianca in televisione con Il più grande pasticcere (Rai2) e le trasmissioni su CieloTv. È una superstar anche dei social network
Il dessert degli altri: il tiramisù

Food Factor – Presentazione del libro Tiramisu’ di Clara e Gigi Padovani

E’ Il dessert più amato dagli “altri , è il dolce italiano più famoso nel mondo, ma pochi ne conoscono le origini. Il libro ne svela la storia, con ricette dai cinque continenti. Con i due autori ne discutono il maestro Iginio Massari, fondatore dell’Accademia Italiana della Pasticceria e Caterina Palazzolo, autrice di una tesi sulla semiotica del tiramisù.

 

 

 

ore 21 – Piazza IX Aprile
A Taobuk in Anteprima: Massimo Carlotto presenta “Il Turista” (Rizzoli)
Modera Rosa Maria Di Natale

Parte dal festival la presentazione del nuovo ciclo noir che ha per protagonista un efferato, imprendibile serial killer. Cambia sempre città, perciò è detto il Turista. Poi uccide una donna a Venezia, aspettando invano che il delitto venga scoperto. Così torna sul luogo del crimine… stavolta è lui la preda. Lo scrittore padovano ci porta nell’arroganza del nuovo crimine in mezzo ad un turismo massificato. Ed è proprio in questi frangenti ripetitivi e anonimi che può accadere il peggio.

 

ore 22 – Archivio Storico

In Sicilia.De Roberto, Verga, Capuana, Patti, Martoglio. Quando il Luogo è Letteratura

A cura di Sicilia Film Commission

 

Ercole Patti – Un gran silenzio (7’22”)

Federico De Roberto – Il comizio del principe (7’33”)

Giovanni Verga – La leggenda del Castello di Aci (6’31”)

Luigi Capuana – Il male non è l’infinito (4’38”)

Nino Martoglio – La regina di li stiddi  (6’18”)

Cortometraggi di Ruben Monterosso e Federico Savonitto

 

 

Venerdì 16 Settembre

 

Ore 12.00 Gourmet 32 Restaurant
Il lato verde della cucina

La cucina vegetariana è una moda o sarà la salvezza del mondo? Lo chef vegetariano felice, Simone Salvini, autore del libro La mia vita in verde (Mondadori Electa) e reso famoso dall’imitazione del comico Maurizio Crozza, dialoga con Clara e Gigi Padovani

 

ore 16 – Sala NH Collection lounge

Non solo processi. Incontro con gli avvocati romanzieri

Evento in collaborazione con Ordine Avvocati di Messina e Consiglio Nazionale Forense

Indirizzi di saluto Avv. Vincenzo Ciraolo – Presidente Ordine Avvocati di Messina
Modera Avv. Francesco Marullo di Condojanni
Consigliere Consiglio Nazionale Forense – Presidente della Commissione Cultura del C.N.F.

Reading degli autori

  • Michele Salazar – Avvocato del Foro di Reggio Calabria
  • Ettore Randazzo – Avvocato del Foro di Siracusa;
  • Guglielmo Pispisa – Avvocato del Foro di Messina;
  • Fabio D’Anna – Avvocato del Foro di Marsala;
  • Ennio Tinaglia – Avvocato del Foro di Palermo;
  • Marco e Antonello Martinez – Avvocato del Foro di Oristano;
  • Roberto Delogu – Avvocato del Foro di Cagliari.John Grisham è diventato autore di bestseller trasferendo nei suoi romanzi l’esperienza forense acquisita nelle aule del tribunale. I nostri avvocati romanzieri scaleranno le classifiche come lo scrittore americano? Intanto raccontano con passione casi ispirati, ma con tante eccezioni, al mondo dei delitti e delle pene. Potrebbero diventare film, come i best seller di Grisham “Il socio”, “Il cliente”, “Il momento di uccidere”. Magari con un’ambientazione più medi

 

 

Corte Fondazione Mazzullo – ore 17

Food Factor – La cucina dell’altra sponda

Barbara Abdeni Massaad, autrice del libro “Soup fo Syria” e Domenico Quirico, inviato de La Stampa e autore del libro Esodo intervistati da Clara e Gigi Padovani. La cucina della pace nel progetto della food writer libanese per aiutare i rifugiati e nei ricordi dei sensazionali reportage in Medio Oriente del giornalista rapito e liberato in Siria.

 

 

Hotel Metropole ore 18

“Dialoghi sull’innovazione e l’inclusione” a cura dell’Agenzia Nazionale per i Giovani.

Evento promosso da Agenzia Nazionale per i Giovani
Modera Riccardo Bonacina, Direttore di VITA.
Intervengono Giacomo D’Arrigo (direttore Generale Agenzia Nazionale per i Giovani), Luigi Bobba (Sottosegretario Ministro del Lavoro con delega alla Gioventù), Marco Gay (Presidente  Giovani Imprenditori di Confindustria)

 

 

Corte Fondazione Mazzullo – ore 19
«Ah, se lei avesse segnato quel rigore!». L’altra faccia della politica, a colpi di goal.
Interviene Gigi Riva, autore di L’ultimo rigore di Faruk (Sellerio)
Modera Domenico Quirico

Un’eventuale vittoria contro l’Argentina di Maradona avrebbe contribuito al ritorno di un nazionalismo jugoslavista? Intuendo la complessità di un evento non soltanto sportivo, l’autore racconta con attenzione da storico e sensibilità da narratore il tiro fatale, sbagliato il 30 giugno del 1990 a Firenze da Faruk Hadžibegić, capitano dell’ultima nazionale di calcio del Paese unito. Gigi Riva, caporedattore centrale del settimanale «l’Espresso», ha seguito da inviato speciale de «Il Giorno» tutte le guerre balcaniche degli anni Novanta.

 

 

 

Piazza IX Aprile – ore 20

La vita che si ama. Storie di felicità

Premio Agenzia Nazionale per i Giovani a Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni presenta il suo nuovo libro edito da Einaudi
Modera Stefania Mancuso

«Qui sono proprio io», confessa l’autore e questo è il suo libro piú intimo, piú autobiografico e urgente. Ed è proprio l’idea del rotolare dei giorni che trova forma di racconto. Un padre spiega ai propri figli che la felicità non è una questione d’istanti, ma una presenza costante che corre parallela a noi in quello che chiama «tempo verticale», che tiene uniti passato, presente, futuro, e dove nulla si perde. La felicità non è un logaritmo incalcolabile o la quadratura del cerchio: la felicità è la geometria stessa.

 

Piazza IX Aprile – ore 21
Viaggio nella storia millenaria di San Pietro
Alberto Angela presenta San Pietro. Segreti e meraviglie in un racconto lungo duemila anni (Rizzoli)

Crediamo di sapere tutto sulla maestosa basilica romana intitolata al primo fra gli apostoli. Ma è proprio così? Alberto Angela ci accompagna in un affascinante viaggio per parole e immagini alla scoperta di un monumento che non ha uguali. Quali segreti custodisce? Come sono nate le opere geniali realizzate da Michelangelo, Raffaello, Bernini, Giotto, Bramante, Borromini, Maderno? E cosa accade quando viene eletto un nuovo papa?

 

 

 

Sabato 17 Settembre

 

16.00  Hotel Villa Diodoro
Un caso per Isabella De Clio, professione archeologa
Interviene Barbara Bellomo, autrice di La ladra di ricordi di ricordi (Salani)
Moderano Orazio Licandro e Alessandra Fassari

Un cammeo perduto dell’età augustea è al centro del romanzo della scrittrice siciliana, esperta di storia antica. Il prezioso gioiello accomuna l’omicidio odierno di una vecchia signora e i protagonisti dell’antica Roma. Ad indagare è un terzetto stranamente assortito. Isabella De Clio, giovane e bella archeologa, l’affascinante commissario Mauro Caccia e un depresso professore di museologia, in un racconto che condanna la violenza domestica nascosta e la precarietà che impedisce oggi ai ragazzi di farsi strada.

 

 

  1. 00 Hotel Villa Diodoro

Stato d’Assedio: una lettura delle stragi di mafia
Interviene Antonio Calabrò, autore di I mille morti di Palermo (Mondadori)
Modera Emanuele Lauria

In occasione dei 30 anni dal maxiprocesso a Cosa nostra, istruito dal pool antimafia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, un libro che rende onore al sacrificio di chi non si è arreso: Piersanti Mattarella, Pio La Torre, Boris Giuliano, Cesare Terranova, Gaetano Costa, Carlo Alberto dalla Chiesa, Rocco Chinnici, Ninni Cassarà e gli altri uomini delle istituzioni, vittime della “mattanza” per mano dei corleonesi

 

19.00 Excelsior Palace Hotel
Il ragazzo in soffitta
Presentazione del libro di Pupi Avati edito da Guanda
Modera Paola Jacobbi

«Non credo che ne farò una pellicola: mi pare che la storia sia già raccontata così, che non necessiti di immagini». Il 19 marzo 2015, giorno del suo onomastico, dopo una cinquantina di film, il regista ha pubblicato questo che è il suo primo romanzo, per esplicitare come la vita può trasformare un uomo in un orco. Un viaggio nei lati più tenebrosi della mente attraverso l’amicizia di due ragazzi.

 

20.00 Piazza IX Aprile
L’umorismo nella commedia romantica

Interviene Marc Levy, autore di Lei & Lui (Rizzoli)
Modera Eleonora Lombardo

Galeotta sarà la Ville Lumière. Paul è uno scrittore americano insoddisfatto che spopola solo in Corea del Sud, ma forse è merito della traduttrice. Lei è una famosa attrice inglese che, stanca dei tradimenti del marito, si rifugia da un’amica a Parigi.  Un’irresistibile commedia dell’autore francese contemporaneo più letto al mondo: i suoi romanzi, tradotti in quarantuno lingue, hanno venduto complessivamente più di venti milioni di copie.

 

ore 21 Piazza IX Aprile

La forza delle scelte, il coraggio di non tradirle

Interviene Clara Sanchez, autrice di Lo stupore di una notte di luce (Garzanti)
Modera Lucia Gaberscek
Con la partecipazione di Isabella Ragonese

A Taobuk in anteprima l’atteso seguito de “Il profumo delle foglie di limone” di Clara Sanchez, Premio Alfaguara nel 2000. Uscito il 12 Settembre 2016, si tratta del settimo romanzo della scrittrice spagnola ad essere pubblicato in Italia. Un successo annunciato per un’autrice apprezzata in tutto il mondo che con l’opera prima “Il profumo delle foglie di limone” è da anni in classifica.

 

 

 

 

ARTI VISIVE

 

Dall’arte del libro al libro dell’arte: i Maestri del Novecento nella Collezione Gribaudo

Dal 19 Luglio al 15 Ottobre

Inaugurazione 15 Luglio

Palazzo Corvaja

 

Sicilia tra luce e parola

ex Chiesa del Carmine

Mostra personale di Giuseppe Leone

a cura di Carmelo Nicosia

Dal 9 al 30 Settembre

dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 22

Inaugurazione: 8 Settembre ore 19

 

Siti e miti di Sicilia

Mostra di gioielli ispirata ai siti e ai miti della Sicilia

Dal 12 al 19 Settembre

Palazzo Corvaja

Inaugurazione: 12 Settembre ore 18

dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 22

 

 

ALTRE ATTIVITA’

 

 

Summer School Holden

Scuola di scrittura creativa su racconto e sceneggiatura

Dall’11 al 16 Settembre

Casa Cuseni

 

Taormina Cult. Letteratura Arte e Cinema a Cielo Aperto

Circuito Culturale Permanente

 

Taormina Design Promenade

a cura di Accademia ABADIR

dal 10 al 17 Settembre

Corso Umberto, Taormina

 

Wiki Loves Monuments

a cura di TaoClick

10 – 17 Settembre

Fondazione Mazzullo, Taormina

 

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

 

Advertisements
Categorie:Eventi Tag:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: