Home > Articoli e varie > FIERA MILANO E SALONE DEL LIBRO

FIERA MILANO E SALONE DEL LIBRO

settembre 8, 2016
FIERA MILANO E SALONE DEL LIBRO
torino-milano-libri

Nelle settimane scorse avevamo dato spazio ai “contrasti” sorti tra il Salone del Libro di Torino e l’Associazione Italiana Editori (vedi qui e qui) e al conseguente progetto da parte dell’Aie di dare vita, a Milano, a una mega-manifestazione dedicata ai libri “allontanandosi” dal Salone.

Nei giorni scorsi Fiera Milano ed Ediser, società di servizi dell’Associazione Italiana Editori (AIE), hanno costituito La Fabbrica del Libro SpA, che svilupperà attività di promozione del libro, anche mediante l’organizzazione di eventi fieristici in tutto il territorio nazionale, valorizzando l’intera produzione editoriale. L’atto costitutivo è stato siglato da Corrado Peraboni, amministratore delegato del centro espositivo, e da Federico Motta, presidente di AIE.

Dal sito dell’Aie apprendiamo che Associazione Italiana Editori (AIE) e Fiera Milano hanno deciso che la prima edizione della manifestazione milanese, primo tassello del Progetto di Promozione del Libro, si svolgerà dal 19 al 23 aprile 2017.

Si specifica, peraltro, quanto segue: “Il periodo cade nella settimana che culmina nella Giornata mondiale del Libro e del Diritto d’autore, il 23 aprile, su cui verrà impostata una parte importante del lavoro, coinvolgendo librai, bibliotecari e l’intero mondo del libro, favorendo la partecipazione delle scuole e creando un polo attrattivo per tutto il Paese.
Queste date tengono anche conto dell’interesse generale, di quello delle Istituzioni locali e nazionali e soprattutto di quello della comunità del libro”.

La reazione da parte delle istituzioni coinvolte nell’organizzazione del Salone del Libro non si è fatta attendere.Siamo stupiti che Aie e Fiera Milano abbiano avvertito la necessità di annunciare le date della Fabbrica del Libro prima dell’incontro con il ministro Franceschini, in programma lunedì a Roma“, hanno affermato a l’Ansa la sindaca di Torino e il presidente della Regione Piemonte, Chiara Appendino e Sergio Chiamparino, secondo cui tale comportamento “non facilita il dialogo, perché sembra quantomeno irrispettoso, per non dire provocatorio nei confronti del Ministro e di tutti gli antri interlocutori“.
Appendino e Chiamparino confermano che, così come per le precedenti edizioni, anche la 30/a edizione del Salone del Libro di Torino si svolgerà nella seconda settimana di maggio, dichiarando la loro disponibilità a “trovare soluzioni che evitino la reciproca cannibalizzazione. Se non fosse possibile proseguiremo sulla nostra strada“.

Nasce, intanto, l’Associazione amici del Salone del Libro: un’associazione di editori a favore del Salone per sostenere l’evento e diventare un interlocutore della Fondazione. La sua costituzione è stata votata quasi all’unanimità durante l’incontro in corso al Circolo dei Lettori. Tra i votanti: Instar Libri, Sellerio, Minimum fax, Nuova Frontiera, Voland Nottetempo, 66and2nd, e/o, Iperborea, Nutrimenti e molte altre piccole e medie case editrici. Ci sono stati però alcuni astenuti, tra cui Feltrinelli e Laterza.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Advertisements
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: