Home > Interviste > COME SI AGGIUDICA IL PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA?

COME SI AGGIUDICA IL PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA?

ottobre 14, 2016

UNA PICCOLA E SINTETICA GUIDA BASATA SU DOMANDE E RISPOSTE RELATIVE PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA

nobel-prize-literature

Peter Englund, ex segretario permanente dell’Accademia svedese, risponde alle domande frequenti sul Premio Nobel per la Letteratura.

Peter Englund, permanent secretary of the Swedish Academy, announces the Nobel Prize for Literature in 2012, Mo Yan. Photo: Frankie Fouganthin. Wikimedia Commons, Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license.-Come si lavora per selezionare un nuovo premio Nobel per la letteratura?
Entro il mese di febbraio riceviamo le candidature, di solito sono poco più di 200. Tali candidature vengono poi elaborate dal Comitato per il Nobel. Il lavoro è supportato dagli stessi dipendenti dell’Accademia, ma anche da esperti esterni che vengono assunti per le traduzioni e altro.
In primo luogo, elaboriamo una lista di oltre 20 nomi. Partendo da questa lista, ricaviamo un breve elenco di cinque nomi. Questo breve elenco viene poi discusso e approvato dall’Accademia nel mese di maggio. A quel punto i membri hanno a disposizione l’estate per approfondire la conoscenza dei cinque autori selezionati. L’Accademia si riunisce di nuovo a metà settembre e, in genere, decide entro i primi di ottobre.

-Chi seleziona i Premi Nobel per la letteratura?
L’Accademia svedese, in sessione plenaria. L’Accademia dispone di 18 membri: scrittori, poeti, letterati e altri.

-Si può scegliere chiunque per il Premio di Letteratura? Musicisti, scienziati, ecc.?
No. Stiamo parlando del premio in letteratura, dunque la persona designata come vincitrice deve ovviamente aver creato letteratura (1).

– Come si fa a trovare autori degni di un premio Nobel per la letteratura? Il mondo è così grande …
Non è difficile trovare candidati meritevoli. Ce sono molti: il mondo è così grande, sì…. La parte più difficile è l’attività di selezione dei candidati.

-Lei è sempre d’accordo sulla decisione relativa all’assegnazione del Premio per la Letteratura? Cosa succede se non è d’accordo?
Non sono sempre d’accordo. In ogni caso il premio è assegnato dopo lunghe discussioni e con un voto di maggioranza.

-Può fare l’esempio dell’assegnazione di un Premio Nobel per la Letteratura di cui non è stato d’accordo?
No, per questioni di segretezza. Quel che posso dire è che non è mai accaduto, nella mia esperienza, di assistere all’assegnazione di un premio in cui tutti erano in pieno accordo. Se così fosse, sarebbe davvero strano.

-Quando si valuta un candidato, si può fare riferimento a un suo particolare lavoro o a una sua collezione di opere?
Il premio si basa sempre su una valutazione complessiva. È il lavoro di una vita che viene premiato, non i singoli libri.

-Quando contattate il Premio Nobel designato?
Cerchiamo di contattare la persona che ha ricevuto il premio circa mezz’ora prima che la decisione venga annunciata.

-Perché il Premio per la Letteratura viene raramente assegnato ex aequo? L’ultima volta è accaduto nel 1974 (in quel caso fu affidato agli svedesi Eyvind Johnson e Harry Martinson, n.d.r).
Probabilmente proprio per la natura stessa della letteratura. Capita più di frequente ai premi scientifici che vengano assegnati congiuntamente, perché a volte i risultati vengono raggiunti per via di un’attività svolta congiuntamente.

-Quale genere letterario è stato premiato più spesso? E perché?
I romanzieri hanno ricevuto il maggior numero di premi. La ragione potrebbe essere che è il genere letterario più praticato.

-Qual è stato il Premio Nobel per la letteratura più criticato?
Non saprei. Il premio di Aleksandr Solzhenitsyn (assegnato nel 1970, n.d.r.) fu molto criticato al momento dell’assegnazione, sia in Unione Sovietica sia in Svezia.

-Qual è stato il Premio Nobel per la letteratura più popolare?
Non saprei. Mi chiedo se c’è qualcuno che abbia un’idea in tal senso. In ogni caso noi non consideriamo il premio come un concorso di popolarità. Ci occupiamo solo di trovare vincitori meritevoli.

-Può essere revocato un premio Nobel per la letteratura?
No. È vietato dallo Statuto.

-Ritenete che ci sarà un aumento della concessione di premi Nobel a beneficio di chi scrive in lingue diverse dall’inglese?
Sì. È inevitabile.

[fonte: Nobelprize.org – traduzione dall’inglese a cura di Massimo Maugeri]

(Riproduzione riservata)

* * *

(1) Questa risposta potrebbe sembrare in apparente contraddizione con il conferimento del Premio Nobel per la Letteratura a Bob Dylan, il qual tuttavia è stato premiato non in quanto musicista ma in quanto autore dei testi delle sue canzoni con la seguente motivazione: “per aver creato una nuova espressione poetica nell’ambito della tradizione della grande canzone americana” (n.d.r).

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: