Archivio

Archive for febbraio 2017

UN ANNO DALLA MORTE DI UMBERTO ECO

Ricordiamo Umberto Eco (Alessandria, 5 gennaio 1932 – Milano, 19 febbraio 2016) a un anno dalla sua scomparsa 

 * * *

Leggi l’intervista impossibile a Umberto Eco dedicata a “Pape Satàn Aleppe. Cronache di una società liquida”.

Partecipa all’omaggio di Letteratitudine dedicato a Umberto Eco

 * * *

di Massimo Maugeri

Il 19 febbraio 2016, ci lasciava Umberto Eco. Desidero ricordarlo nell’ambito di questo articolo mentre sono appena giunti in libreria l’edizione economica di Pape Satàn Aleppe. Cronache di una società liquida” (La nave di Teseo, euro 12, collana I Delfini best seller) e il volume Non sperate di liberarvi dei libri” (La nave di Teseo, euro 13): una conversazione sui libri tra Umberto Eco e Jean-Claude Carrière.
Intanto, nei mesi scorsi, sempre per i tipi de La nave di Teseo, sono stati ripubblicati i seguenti volumi di Eco: “Kant e l’ornitorinco“, “Dalla periferia dell’impero“, “La struttura assente“, “I limiti dell’interpretazione“, “Come viaggiare con un salmone“, “Il superuomo di massa. Retorica e ideologia nel romanzo popolare“, “Arte e bellezza nell’estetica medievale“, “A passo di gambero. Guerre calde e populismo mediatico“, “Trattato di semiotica generale“.

Dedico uno spazio particolare al volume “Non sperate di liberarvi dei libri” che è stato definito come “Un libro sui libri, una conversazione divertita e divertente, un’appassionata passeggiata lungo duemila anni di storia del libro, attraverso una discussione contemporaneamente erudita e ironica, colta e personale, filosofica e aneddotica“. Leggi tutto…

BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR 2017

BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR 54ESIMA EDIZIONE: DAL 3 AL 6 APRILE L’EDITORIA INTERNAZIONALE PER BAMBINI E RAGAZZI SI RIUNISCE A BOLOGNAFIERE

* * *

Le tendenze del mercato editoriale, le novità in campo digital e non solo
il meglio dell’illustrazione mondiale, i premi più prestigiosi e molto altro
The natural habitat for children’s content: la nuova grafica
Bologna Digital Media: dopo il successo della prima edizione diventa sempre più ricca la proposta in campo multimediale della Fiera
La seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi

 

Bologna Children’s Book Fair, dal 3 al 6 aprile 2017, arriva alla 54esima edizione confermandosi l’appuntamento internazionale più importante per coloro che si occupano di editoria per bambini e ragazzi. Momento imperdibile per lo scambio dei copyright, la Fiera rappresenta da sempre un’occasione per conoscere le ultime tendenze del settore, incontrare i maestri dell’illustrazione, gli autori del momento e i vincitori dei più prestigiosi premi internazionali. Oltre  20  mila  metri quadrati, 1.200 espositori provenienti  da oltre 75 Paesi del mondo, 26 mila professionisti del settore che raggiungono i padiglioni di BolognaFiere ogni anno – questi i numeri della scorsa edizione – per fare il punto sulle ultime tendenze editoriali e digitali, partecipare alle centinaia di workshop e conferenze proposti, visitare le mostre con il meglio dell’illustrazione internazionale. Numeri che confermano nel settore kids and young la leadership mondiale della Fiera bolognese, da oltre 50 anni capace di aggregare comunità internazionali differenti: Bologna Children’s Book Fair è un luogo unico, imprescindibile e internazionale. Leggi tutto…

LA DONNA DAI CAPELLI ROSSI di Orhan Pamuk (recensione)

LA DONNA DAI CAPELLI ROSSI di Orhan Pamuk (Einaudi)

 * * *

Il caos dei sentimenti, quando imbocca la via del delitto.

di Anna Vasta

Il tema del Padre  è un tema della grande letteratura, un archetipo primordiale, di quelli che attraversano il sottosuolo delle più disparate culture e identità. Da Sofocle, a Shakespeare, da  Dostoesvskij a Kafka, sino a Orhan Pamuk, lo scrittore di Istanbul, Nobel della Letteratura 2006. In “La valigia di mio padre”( Einaudi, 2007) – un volumetto che raccoglie il discorso tenuto dall’autore a Stoccolma per il conferimento del prestigioso premio, insieme con due conferenze dello stesso anno – Pamuk, narrando del padre, intellettuale di formazione europea, di colte, raffinate letture, confessa lo sconcerto, l’imbarazzo di potersi ritrovare – “tremenda prospettiva” – figlio di un genitore-scrittore. Figura d’inquietudine inconciliabile con l’immagine familiare, protettiva, rassicurante della sua percezione filiale. Dal disagio di  una paternità fragile, per quanto stimolante possa risultare a un figlio che voglia affrontare il mare aperto dell’esistenza in spirito d’indipendenza e alterità, in parte i nodi irrisolti della sua introspezione di uomo, di autore, coscienza critica del proprio tempo, di romanziere “ingenuo e sentimentale”. Nel suo Bildungsroman La donna dai capelli rossi (Einaudi, 2017) ne costituisce un capitolo decisivo, non risolutivo – sin dal suo primo romanzo, Orhan Pamuk ricostruisce, come in un ciclico affresco, di quelli che raffigurano nelle volte e nei soffitti di palazzi e cattedrali le allegorie dell’umano, quel “vasto paesaggio” della vita, dove ogni lettore vorrebbe aggirarsi come in un museo,  guidato da uno sguardo implacabile, eppure lirico, sugli oggetti, sui personaggi, sulle vicende individuali e corali, sugli sfondi d’insieme. Leggi tutto…

LA VITA SCONOSCIUTA di Crocifisso Dentello (un estratto)

Pubblichiamo un estratto del romanzo LA VITA SCONOSCIUTA di Crocifisso Dentello (La nave di Teseo) – da oggi in libreria

 * * *

LA VITA SCONOSCIUTA di Crocifisso Dentello (La nave di Teseo) – un estratto del capitolo 3 (per gentile concessione della casa editrice)

 * * *

 

3.

Ogni volta che rincasava dal lavoro era come se si impegnasse a recitare la stanchezza. Non che non fosse realmente esausta, ma sentiva l’esigenza di esasperarne la rappresentazione. Nei suoi gesti casalinghi io non dovevo leggere nessuna tregua ma il filo di una ininterrotta fatica quotidiana.
Alle quattro del pomeriggio di quel giorno infausto varcò la soglia di casa ridotta a una poltiglia di nervi. Sul viso, come uno sfogo di orticaria, i segni di una collera mal repressa. Il viaggio in tram non era riuscito a mitigare alcunché. Eppure, per sua stessa ammissione, vedere sfilare pezzi di città dai finestroni opachi aveva su di lei il potere sedativo di uno psicofarmaco. Prendeva la 51 sotto casa per scendere davanti all’ospedale Niguarda, salire sul tram 4 e a bordo di quel serpentone verde scivolare fino al capolinea in piazza Castello e poi da lì, a piedi, aggirare largo Cairoli, attraversare Foro Buonaparte, lasciarsi alle spalle la stazione Cadorna e inoltrarsi in via Vincenzo Monti. Leggi tutto…

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Direttore Editoriale Nicola Lagioia

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Direttore Editoriale Nicola Lagioia

Presentazione Tema XXX Salone Internazionale del Libro

Risultati immagini per nicola lagioia salone del libro

di Nicola Lagioia

 * * *

L’adesione degli editori

Oggi, finalmente, dopo tre mesi e mezzo di lavoro molto intenso, possiamo davvero intravvedere il Salone che verrà.

Mancano ancora tre mesi all’inizio del Salone, ma più del 95% degli editori che erano presenti l’anno scorso ha già preso uno stand al Lingotto.

Questo vuol dire che, da una parte, non ci saranno quest’anno a Torino gli stessi editori che c’erano l’anno scorso. La cosa che invece nessuno avrebbe potuto prevedere, è che probabilmente ce ne saranno di più.

Questa adesione così convinta e massiccia non vuol dire soltanto che i padiglioni del Lingotto saranno festosamente pieni dei loro stand. Significa, soprattutto, che il Salone Internazionale del Libro di Torino è la manifestazione in cui la maggior parte degli editori italiani si trova rappresentata nella stessa unità di luogo e di tempo.

La bibliodiversità è una ricchezza, il pluralismo (non solo in campo editoriale) è una ricchezza, la molteplicità di voci rappresenta una ricchezza.

Anzi, è una delle garanzie della democrazia. Dare spazio a molte voci è meglio che ascoltare un monologo. Chi crede a una certa idea di cultura, dal 18 al 22 maggio, a Torino, troverà qui concentrata la più grande ricchezza culturale legata al mondo del libro di questo Paese.

 

 

La vocazione internazionale Leggi tutto…

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Presidente Mario Montalcini

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Presidente Mario Montalcini

Presentazione Tema XXX Salone Internazionale del Libro

di Mario Montalcini

 * * *

Risultati immagini per Mario MontalciniRingraziamo Massimo Bray, in collegamento via Skype da Roma, che ci deve lasciare per un’importante riunione in Treccani.

Ce l’abbiamo fatta. Oggi annunciamo grandissimi risultati su tutti i fronti, in termini di adesioni e di progetti culturali. Esattamente tre mesi fa, a Palazzo Madama, l’abbraccio di una città intera decretava la ripartenza del Salone di Torino. Quel giorno abbiamo presentato la squadra, l’avvio dei lavori: ma soprattutto abbiamo chiamato a raccolta tutti – soci, istituzioni e territorio nel suo complesso – attorno a questo nostro gioiello. Oggi possiamo proprio dire di avercela fatta.

Nicola Lagioia fra poco ci racconterà, come solo lui sa fare, i traguardi fin qui raggiunti e cosa ci accompagnerà fino al Salone. La road map di grandi appuntamenti che scandirà questi ultimi novanta giorni. Per svelare nel dettaglio i programmi di Salone e Salone Off avremo – come sempre – la conferenza stampa di fine aprile alla quale vi do fin d’ora appuntamento.

Io posso riferirvi del grandissimo impegno di costruzione che ha permesso questo scatto d’orgoglio e i risultati con i quali ci presentiamo al rush finale.

Lo scorso ottobre sono arrivato in una struttura demotivata, che non sapeva come dirigersi e soprattutto doveva recuperare consapevolezza. Grazie a un lavoro motivazionale condotto all’interno della Fondazione, a un’accelerazione di tutti i processi di integrazione del Salone con il territorio ed alla cucitura di un pacchetto di alleanze strategiche possiamo dire: oggi siamo qui. Più forti degli anni precedenti, con entusiasmo e voglia di fare. Leggi tutto…

OLTRE IL CONFINE: il tema del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino

Gipi 1 light

È Oltre il confine il tema del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino. Il tema principale, l’immagine guida disegnata da Gipi, i tanti progetti del Salone 2017 sono stati presentati oggi, mercoledì 22 febbraio, alla Cavallerizza Reale di Torino dal Direttore Editoriale Nicola Lagioia e dal Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura Mario Montalcini. Leggi tutto…