Home > Annunci, Articoli e varie, Eventi > OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Presidente Mario Montalcini

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Presidente Mario Montalcini

febbraio 22, 2017

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Presidente Mario Montalcini

Presentazione Tema XXX Salone Internazionale del Libro

di Mario Montalcini

 * * *

Risultati immagini per Mario MontalciniRingraziamo Massimo Bray, in collegamento via Skype da Roma, che ci deve lasciare per un’importante riunione in Treccani.

Ce l’abbiamo fatta. Oggi annunciamo grandissimi risultati su tutti i fronti, in termini di adesioni e di progetti culturali. Esattamente tre mesi fa, a Palazzo Madama, l’abbraccio di una città intera decretava la ripartenza del Salone di Torino. Quel giorno abbiamo presentato la squadra, l’avvio dei lavori: ma soprattutto abbiamo chiamato a raccolta tutti – soci, istituzioni e territorio nel suo complesso – attorno a questo nostro gioiello. Oggi possiamo proprio dire di avercela fatta.

Nicola Lagioia fra poco ci racconterà, come solo lui sa fare, i traguardi fin qui raggiunti e cosa ci accompagnerà fino al Salone. La road map di grandi appuntamenti che scandirà questi ultimi novanta giorni. Per svelare nel dettaglio i programmi di Salone e Salone Off avremo – come sempre – la conferenza stampa di fine aprile alla quale vi do fin d’ora appuntamento.

Io posso riferirvi del grandissimo impegno di costruzione che ha permesso questo scatto d’orgoglio e i risultati con i quali ci presentiamo al rush finale.

Lo scorso ottobre sono arrivato in una struttura demotivata, che non sapeva come dirigersi e soprattutto doveva recuperare consapevolezza. Grazie a un lavoro motivazionale condotto all’interno della Fondazione, a un’accelerazione di tutti i processi di integrazione del Salone con il territorio ed alla cucitura di un pacchetto di alleanze strategiche possiamo dire: oggi siamo qui. Più forti degli anni precedenti, con entusiasmo e voglia di fare.

Gipi 1 light

Per quanto concerne la governance della Fondazione, l’Alto Comitato di Coordinamento si riunirà indicativamente entro la fine di marzo per deliberare in merito alla nomina del dottor Massimo Bray quale Presidente della Fondazione e di Mario Montalcini quale Vice-presidente, Legale rappresentante e Delegato alla gestione dell’ente in vigenza dell’attuale statuto; questo in attesa di completare l’iter di approvazione del nuovo Statuto con Massimo Bray nel ruolo di traghettatore.

Per quanto riguarda la situazione patrimoniale dell’ente, si evidenzia che già il bilancio consuntivo del 2015 si è chiuso in attivo e, contemporaneamente alla sua approvazione, è stato ricostituito con l’impegno dei soci il patrimonio come fondo di dotazione. Nel corso del 2016 è proceduto incessantemente il percorso di razionalizzazione delle spese, di riorganizzazione dell’ente e di presidio amministrativo e finanziario. Un percorso nel quale è stata, ed è, fondamentale l’opera svolta dal Segretario generale della Fondazione, Giuseppe Ferrari, e dal suo staff.

Nel 2017, finalmente, grazie alla conquistata credibilità e al sostegno degli Enti fondatori, sarà possibile gestire positivamente l’indebitamento pregresso e programmare la futura attività in un’ottica di medio-lungo termine.

Il professor Valerio Castronovo in un editoriale sul Sole 24 Ore ha colto con grande lucidità e intelligenza tutta quest’opera svolta fino ad ora. Non una difesa verso competitor esterni, ma un saper guardarsi dentro per valorizzare i propri asset.

L’alleanza con l’Università di Torino è uno di questi esempi, su cui – come avete sentito – stiamo lavorando assieme al rettore Gianmaria Ajani e al coordinatore del progetto, professor Germano Paini. Così come il protocollo stretto con la Bologna Children’s Book Fair, che ringrazio nelle persone della direttrice Elena Pasoli, del Presidente di Bologna Fiere Franco Boni e del Direttore commerciale Marco Momoli. La collaborazione con la Foire du Livre Jeunesse di Montreuil. Le partnership che stiamo perfezionando con la Camera di Commercio di Torino, Slowfood e le diverse sedi di Confindustria del Piemonte.

È stata rinnovata nei giorni scorsi la Main Media Partnership con la Rai. Un accordo che prevede un’ampia visibilità del Salone sulle varie reti e contenitori, dirette dal Lingotto e dal Salone Off e la produzione di contenuti radio e web dalla più grande manifestazione d’Italia dedicata al libro e alla lettura.

Il Salone ha dichiarato fin dall’inizio che avrebbe scritto il proprio futuro assieme agli editori e a tutte le grandi categorie della filiera del libro. E noi, in questi mesi, abbiamo chiamato a disegnare con noi il Salone anzitutto gli editori: tutti, grandi e piccoli, a partire dall’Associazione Amici del Salone di Torino che ha svolto nel momento più critico una vera e propria azione di presidio.

Con loro, i bibliotecari dell’Aib e delle Biblioteche civiche torinesi, i librai dell’Ali e del Sil, che saranno protagonisti di vere e proprie sezioni del Salone. Grande risposta è arrivata in questi mesi da ogni parte del mondo per l’International Book Forum, che promette ancora una volta di essere il motore degli scambi internazionali del Salone e per il cui sostegno economico desidero ringraziare particolarmente la Regione Piemonte.

Quest’anno, Regione ospite sarà la Toscana: avremo in chiusura un contributo video della Vicepresidente e Assessore alla Cultura, Monica Barni, che ci anticiperà cosa sta preparando per il Salone di Torino la patria di Dante e della lingua italiana.

Matera, capitale europea della cultura 2019, ha annunciato di voler essere presente a Torino con un proprio stand in cui racconterà il suo fascino e la sua vivacità culturale.

Altre due partnership importanti che abbiamo stretto in queste settimane sono quelle con il Teatro Stabile, con Camera – Centro Italiano per la Fotografia e con il Museo Nazionale dell’Automobile, assieme ai quali stiamo sviluppando progetti ed eventi che renderanno ricco come non mai il programma serale del Salone Off in città.

Un’altra iniziativa che vi segnalo senza bruciare anticipazioni è il Progetto Mamme Narranti, che presenteremo venerdì alla Casa del Teatro Ragazzi e che entrerà con alcuni suoi appuntamenti nel programma del Salone Off. Altre partnership di cui siamo fieri sono quelle con la Fondazione Cardioteam, che per prima ha acquistato in blocco mille biglietti del Salone per sensibilizzare sulla prevenzione delle malattie cardiache; e quella con la Compagnia del Buon Cammino, un generoso gruppo di escursionisti che, settimana dopo settimana, sta portando la bandiera del Salone su oltre 100 cime delle Alpi piemontesi, e letteralmente marcerà verso il Salone promettendo di conquistare la pista del Lingotto.

Di tutto questo, ovviamente, il merito va anche al sostegno che ci è stato assicurato in ogni momento e a tutti i livelli dalle Istituzioni con i loro vertici. Anche attraverso i loro rappresentanti nel nostro Consiglio d’Amministrazione, Luciano Conterno e Piero Gastaldo, hanno sempre esercitato con saggezza e competenza un lavoro di indirizzo, vigilanza e confronto che ha saputo affrontare con fermezza gli ultimi mesi.

Un sostegno non meno strategico è quello offerto dai partner privati; primo fra tutti Intesa Sanpaolo con Gian Maria Gros-Pietro e con Michele Coppola, che ringrazio; la Compagnia di San Paolo con Francesco Profumo, che sostiene il grande progetto educational del Bookstock Village; la Fondazione Crt con il suo nuovo presidente Giovanni Quaglia, che assieme all’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte promuove quell’iniziativa unica e ammirata in tutta Italia che è Adotta uno scrittore.

Abbiamo da poco chiuso il nuovo bando per la ricerca di sponsor. Possiamo annunciare con soddisfazione che si aggiungono per la prima volta alla famiglia dei sostenitori del Salone Reale Mutua Assicurazioni, Ventana, Promozeta, Unione Industriale Torino, Vicolungo The Style Outlets. Hanno già riconfermato il loro sostegno Acqua Valmora – che proprio oggi ci ha fatto la sorpresa di un’intera pagina a sostegno del Salone su Stampa e su Repubblica – e Guido Gobino. E sono in chiusura le trattative con numerosi altri che ufficializzeremo a breve. Partner strategico del Salone 2017 sarà anche la società di gestione di risorse umane Synergie. Tutti loro saranno presentati ufficialmente nella conferenza stampa di fine aprile.

Voglio rassicurare quanti nei giorni scorsi hanno temuto modifiche troppo radicali al layout espositivo. Al Salone 2017 non ci sarà nessun addio agli stand. Uno degli impegni prioritari che la Fondazione si è posta per disegnare il nuovo Salone del Libro è stato quello di rinnovarne l’immagine e il layout: ma anche in questo si è partiti proprio dagli editori, assieme ai quali è stato formato un gruppo di lavoro che ha lavorato per mesi per ascoltare le loro esigenze e tradurle in proposte.

Il Politecnico di Torino ha offerto suggestioni progettuali che potessero tradurre le diverse esigenze in un bando. Di questo ringrazio i professori Aimaro Isola, che ha messo a disposizione il suo genio e la sua esperienza e oggi è qui con noi, e Matteo Robiglio che ha coordinato il gruppo di lavoro. Vorrei ringraziare Scr, la Società di Committenza Regionale, che ha gestito la complessa procedura degli appalti. L’operatore economico che vincerà il bando fornirà in affitto gli stand preallestiti: il nome lo conosceremo nei primi giorni di aprile.

Con il Teatro Regio e l’Accademia Albertina di Belle Arti stiamo individuando soluzioni per arricchire e abbellire gli spazi a disposizione del pubblico.

Sono fiero di aver fatto il mio dovere fino in fondo. Questo Salone è il mio obiettivo di questi mesi, e non lo mancheremo.

Ci aspettano tre mesi laboriosi. Ma poi la città, l’Italia e il mondo dell’editoria anche internazionale ci guarderanno con attenzione e condivideranno una delle settimane più ricche di eventi culturali che il nostro Paese possa mettere a disposizione.

Il 30mo Salone sarà il Salone dell’entusiasmo, della voglia di fare, del risveglio della città. Grazie, Torino, per averci regalato questa stupenda opportunità.

(Torino, 22 febbraio 2017)

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: