Home > Eventi > MAGGIO DEI LIBRI 2017: 3.960 iniziative

MAGGIO DEI LIBRI 2017: 3.960 iniziative

giugno 6, 2017

Nuovo record per il Maggio dei libri: 3.960 iniziative in tutte le regioni d’Italia. Attivissime soprattutto scuole, biblioteche e librerie, grandi protagonisti i lettori più giovani

Roma, 6 giugno 2017. La settima edizione del Maggio dei Libri si è conclusa con il record assoluto di 3.960 iniziative iscritte nella banca dati – senza contare i 500 appuntamenti del Salone Off di Torino, che rientra a pieno titolo nella campagna: una cartina dell’Italia sul sito www.ilmaggiodeilibri.it popolata di eventi in modo uniforme in tutte le regioni. «Sono felicissimo per questo nuovo traguardo, che nei numeri e nei contenuti ha superato ogni aspettativa: sono davvero grato a tutte le scuole, le biblioteche, le librerie, le associazioni e a tutti coloro che sono sempre in prima linea per la promozione della lettura e che hanno dedicato tante energie e competenze a questa campagna»: così Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro e la lettura. Che continua: «Il Maggio dei libri è ormai diventato un appuntamento fisso e atteso, che di anno in anno rafforza la diffusione della cultura del libro e dimostra anche che, nonostante i numeri delle statistiche, agli italiani leggere piace. Occorre semplicemente creare le giuste occasioni, coinvolgere, offrire spunti di riflessione e coordinamento nell’organizzazione delle iniziative. Il resto lo fa la passione.». Un successo in costante aumento, quindi, per la campagna nazionale di promozione della lettura promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la partecipazione di partner istituzionali (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Associazione Nazionale Comuni Italiani) e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Il claim di questa edizione è stato Leggiamo insieme, accompagnato dall’immagine guida creata dall’illustratore Guido Scarabottolo, e la campagna si è focalizzata sulla lettura come strumento di benessere, affiancata da altri tre filoni: la legalità; gli anniversari di scrittori e scrittrici illustri e il paesaggio. Il Maggio dei libri si conferma un appuntamento di impatto nazionale molto atteso e partecipato con grande vivacità in tutto il Paese, come testimoniano le 3.960 iniziative organizzate e inserite nella banca dati fino ad oggi. La classifica provvisoria delle 10 regioni più attive spazia in tutta Italia: al primo posto il Lazio (489), seguito da Toscana (372) e Veneto (371), poi Puglia (366), Lombardia (347), Sicilia (324), Emilia Romagna (271), Umbria (271), Campania (236) e Calabria (198).

 

I NUMERI DEL MAGGIO

I numeri che raccontano il successo della campagna parlano di 3.960 iniziative distribuite su tutto il territorio nazionale, 106.378 “like” sulla pagina Facebook della campagna e 9.283 follower sul profilo Twitter (@maggiodeilibri), oltre 144 mila accessi al sito ufficiale (con una media giornaliera di più di 2.600 utenti). Tutt’ora trasmesso sulle principali reti nazionali Rai 1, Rai 2 e Rai 3 lo spot del Maggio dei libri per la Campagna Sociale e Istituzionale, e molta l’attenzione da parte di testate giornalistiche cartacee e online che hanno seguito Il Maggio dei Libri con oltre 1.300 fra articoli, segnalazioni, interviste e recensioni. Rai Cultura e Rai Scuola hanno dedicato uno speciale al convegno sulla Lettura come strumento di benessere del Centro per il Libro e la Lettura che si è svolto durante la Fiera Tempo di Libri a Milano.ToolBox2 Invito alla lettura è invece il nuovo programma di RAI Cultura e Rai Scuola – presentato al Salone di Torino – rivolto ai bambini e dedicato all’Educazione alla Lettura e alla Literacy, disponibile on line sul sito di Rai Scuola. Il 26 maggio, inoltre, la trasmissione “Save the date” di Rai5 ha dedicato un approfondimento al Maggio dei libri.

 

LA TAVOLA ROTONDA ALLA FIERA DELL’EDITORIA ITALIANA TEMPO DI LIBRI

 Il Maggio dei libri 2017 è iniziato con uno slancio speciale, incentrato sul tema principale di questa edizione e all’interno di Tempo di Libri, la nuova Fiera dell’editoria italiana, che si è svolta a Fiera Milano Rho dal 19 al 23 aprile. Proprio domenica, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, si è svolta la tavola rotonda La lettura come strumento di benessere: Romano Montroni, Stefano Bolognini, Stefano Laffi, Rachele Bindi, Nicola Galli Laforest, Antonio Calabrò, Ketti Mazzocco e Vito Mancuso, coordinati da Armando Massarenti, hanno riflettuto sullo straordinario potenziale “farmaceutico” e terapeutico dei libri. Il benessere in questo senso è inteso sia come fonte di piacere e di aiuto per una buona vita, sia – a livello individuale e sociale – come educazione permanente: la lettura è infatti un presidio contro l’analfabetismo di ritorno, favorisce un invecchiamento attivo ed è salutare per mente e corpo.

 

SUCCESSO PER LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA LETTURA AD ALTA VOCE

Il 12 maggio si è conclusa in festa la prima edizione del Festival della lettura ad Alta Voce, nato per iniziativa della Regione Lazio e del Centro per il libro e la lettura. Ben 350 studenti delle medie inferiori e superiori e alunni delle primarie hanno riempito il Castello di Santa Severa per l’atteso Contest finale. Trenta ragazzi tra gli otto e i sedici anni scelti tra tutte le scuole del Lazio si sono sfidati a colpi di letture su tre testi di narrativa italiana classica e contemporanea: Il Giornalino di Gianburrasca (Vamba), il Barone rampante (Italo Calvino), Io non ho paura (Niccolò Ammaniti). Tra le 15 scuole in competizione la giuria del Festival ha dichiarato vincitori la terza B dell’Istituto Comprensivo Frosinone 3, la VB ginnasio del liceo Classico Varrone di Rieti, la terza A dell’Istituto Comprensivo Frezzotti Corradini di Latina. Ai lettori vincitori sono andati trenta libri in regalo scelti tra i classici italiani e stranieri, da Gadda a Twain, da Dickens a Busi. Su Rai Scuola sarà a breve disponibile uno speciale dedicato al Contest.

 

IL CENTRO PER IL LIBRO AL SALONE DI TORINO

Il Centro per il libro e la lettura sostiene il Salone Internazionale del libro di Torino e ha partecipato alla kermesse con uno stand e 27 appuntamenti centrati sull’educazione alla lettura, la promozione della lettura presso i più giovani e la lettura ad alta voce. Molto apprezzata e seguita la serie di appuntamenti Educare alla lettura (curati dal Centro per il libro e la lettura, dal Salone del Libro e da AIB – Associazione Italiana Biblioteche), proposta a insegnanti, bibliotecari ed educatori. Gremiti i due incontri legati al Premio Strega Ragazze e Ragazzi: Il Che spiegato ai ragazzi con Fabio Geda e Luigi Garlando, vincitore dell’edizione 2017 nella categoria +11, e Muschio, un cane in guerra con David Cirici, vincitore nella categoria +6, che ha dialogato con il Ministro Valeria Fedeli, Francesco Ferrucci, Giovanni Solimine ed Eros Miari.

Il Maggio dei libri ha inoltre incontrato il Salone per la terza edizione del Premio Scriviamoci – quest’anno sul rapporto Uomo-Macchina-Ambiente – promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Centro per il libro e la lettura, dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Toyota Motor Italia. Si sono cimentati nel concorso 138 ragazzi e ragazze provenienti da 65 scuole in tutta Italia: i 15 migliori racconti sono stati presentati al Salone del Libro e saranno successivamente pubblicati nell’antologia Scriviamoci 2017.

Grande interesse e curiosità anche per l’incontro Dal Festival alla Città il 21 maggio, dedicato al nuovo progetto della Città che legge, scaturito da un’attività avviata nel 2013 con la Fondazione per il libro la musica e la cultura attraverso il portale delle Città del libro (che ha messo in rete le eccellenze italiane quanto a festival letterari, rassegne e fiere). Il progetto ha riscosso un significativo successo superando ogni aspettativa: 527 Comuni hanno inviato la propria candidatura e quelli in possesso dei requisiti richiesti sono stati ammessi e inseriti nell’elenco delle Città che leggono (www.cepell.it/it/citta-che-legge/). La maggior parte dei Comuni partecipanti (162) ha infatti dai 5.000 ai 15.000 abitanti, seguiti da quelli (160) che ne hanno da 15.000 a 50.000 e al terzo posto (122) i piccoli Comuni, con una popolazione che non supera i 5.000 abitanti. La provenienza geografica copre tutta la Penisola, con 20 regioni che hanno risposto all’Avviso Pubblico: in testa il Veneto (72), seguito da Puglia (57) e Lombardia (50).

 

23 MAGGIO: COMMEMORAZIONE PER GIOVANNI FALCONE E LETTURE AD ALTA VOCE

All’interno del filone della #legalità il Maggio dei Libri ha celebrato un anniversario importante: i 25 anni dalla strage di Capaci. Sotto l’auspicio del Centro per il libro e la lettura, il 23 maggio a Palermo è stato organizzato un programma di commemorazione del Magistrato Giovanni Falcone, organizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che ha previsto – tra l’altro – Letture ad alta voce di scritti di Falcone e Borsellino a gruppi di studenti riuniti in diverse librerie della città. La Rai ha raccontato tramite radio, tv e social la “Settimana della Legalità”, promossa dalla Fondazione Falcone e dall’Università “La Sapienza” di Roma, dal 22 al 28 maggio. Tra i principali appuntamenti: #PalermoChiamaItalia (iniziativa promossa da Miur, Rai e Fondazione Falcone), che Rai1 ha seguito in diretta; l’arrivo a Palermo della Nave della Legalità con oltre 1.000 ragazze e ragazzi delle scuole di tutta Italia che si sono uniti ai loro compagni in un solo coro di 50.000 giovanissimi contro le mafie. Sempre a Palermo, sono andate in scena le Letture ad alta voce, promosse dal Centro Per il Libro e la Lettura: un’iniziativa “diffusa” sul territorio fortemente voluta e coordinata da Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro. Dal 19 al 23 maggio, quando è stato commemorato il 25° anno dalle stragi di Capaci e via d’Amelio, le librerie hanno aperto le porte a scrittori, magistrati e studenti per riflettere e dialogare sul fenomeno della mafia e sulla legalità. Elevatissima l’affluenza degli studenti delle scuole e numerosi gli autori che sono intervenuti e hanno letto brani tratti da libri selezionati dalle Librerie Zanichelli Coop di Bologna. Fra gli ospiti, Giuseppe Costanza, autista di Falcone sopravvissuto alla strage, ha incontrato i ragazzi presso la Libreria Dudi dove ha presentato il suo ultimo libro Stato di abbandono e Luigi Garlando che nel complesso monumentale dello Spasimo, insieme al magistrato Daniela Troja e ad una delegazione degli studenti del Liceo Bassi di Bologna hanno letto brani tratti dal libro Per questo mi chiamo Giovanni a studenti delle scuole medie e, nel pomeriggio del 23, ha incontrato bambini delle elementari di tutta Italia nell’Aula Bunker, dopo la cerimonia istituzionale.

 

IL MAGGIO DEI LIBRI ALL’ESTERO

Come già accaduto nelle scorse edizioni, anche quest’anno il Maggio dei libri ha valicato i confini nazionali, con appuntamenti a Parigi, Atene e Lima. Nella capitale francese la maggior parte delle iniziative, a cominciare dalla tavola rotonda all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi dedicata al maestro Alberto Manzi, che con la sua trasmissione RAI “Non è mai troppo tardi” negli anni Sessanta contribuì a risolvere il grave problema dell’analfabetismo in Italia. All’IC Leonardo Da Vinci di Parigi numerose le iniziative proposte: l’incontro Riflessioni sull’eredità di Don Milani nel 50° di Lettera a un professoressa, un Omaggio a Luigi Pirandello: letture e riflessioni ad alta voce, I compresenti: quando le lingue si incontrano – e percorsi di letteratura comparata tra Balzac, Camus e Manzoni, La guerra raccontata da chi la fa: pagine di letteratura al di là di mito e propaganda, Le città invisibili di Italo Calvino e Parigi tra realtà e immaginario. Ad Atene la Scuola italiana, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Grecia, ha organizzato Memorie di Adriano… ad Atene. Le classi I e II liceo hanno letto brani tratti da Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar in luoghi particolarmente significativi della città cara all’imperatore e da lui arricchita con splendide testimonianze architettoniche. Ha inoltre partecipato al Maggio dei libri la scuola paritaria italo-peruviana “Antonio Raimondi” di Lima.

 

BOOK BLOGGER E INFLUENCER PER IL MAGGIO DEI LIBRI

Per la prima volta quest’anno, Il Maggio dei libri ha coinvolto diversi book blogger che hanno promosso appuntamenti, scritto di libri legati ai filoni tematici – inviati loro dalle case editrici che hanno aderito alla campagna – e, grazie alla collaborazione del Centro per il libro e la lettura, hanno anche organizzato reading collettivi nelle biblioteche aderenti alla campagna. Il gruppo, davvero nutrito e molto attivo – anche nel coinvolgere altri blogger e ospitando interventi nei propri spazi – è composto da: Diana D’Ambrosio (http://nonriescoasaziarmidilibri.blogspot.it), Daniela Mionetto (http://appuntidiunalettrice.blogspot.it), Maria Di Biase (www.scratchbook.net), Marianna Di Felice (https://marisullealidellafantasia.blogspot.it), Laura Ganzetti (http://iltetostato.blogspot.it), Veronica Giuffrè (https://ilcassettodeicalzinispaiati.com), Marina Grillo (www.internostorie.it), Irene Daino (http://librangoloacuto.blogspot.it), Barbara Porretta (https://librinvaligia.blogspot.it), Simona Scravaglieri (http://letturesconclusionate.blogspot.it), Andrea Sirna (http://unantidotocontrolasolitudine.blogspot.it). Attive su Twitter le influencer Giuditta Casale (@GiudittaLegge) e Marianna Patti (@CasaLettori) e le blogger Simona Scravaglieri (@LeggendendoLibri) e Marina Grillo (@internostorie).

 

LIBRI NEL GIRO 2017

È tornato per la quarta edizione Libri nel Giro, il progetto di promozione della lettura e della cultura della bicicletta, quest’anno sul tema Giro giro tondo – 100 corse del Giro d’Italia a cura dell’associazione Ti con Zero, che si occupa di promuovere le attività culturali della Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza. Quest’anno ha aderito all’iniziativa anche il Giro d’Italia Under 23, che si correrà dal 9 al 15 giugno in Emilia Romagna, Marche e Abruzzo: è la più importante corsa a tappe nel mondo riservata ai giovani, la cui prima edizione risale al 1970 – fra i vincitori anche Francesco Moser e Marco Pantani. Il progetto Libri nel Giro ha coinvolto le biblioteche dei comuni di tappa del Giro d’Italia, in particolare musei e istituti di cultura, e ha messo “in pista” 100 libri itineranti dedicati al Giro, provenienti dalla Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza. È stata realizzata anche una mostra di teatri in miniatura, con rielaborazione di antichi modelli di carta e altri materiali per comporre scene, mondi e personaggi, piccoli gioielli fra artigianato d’arte e sperimentazioni architettoniche.

 

GLI STUDENTI RISTRETTI

È stato Maggio dei libri anche per gli studenti “ristretti”: come quelli dell’IIS “J. Von Neumann” Roma-sezione ITE – Casa Circondariale Rebibbia Roma che nell’ambito del Corso base di Bilbioteconomia, si sono impegnati in letture dall’Orlando Furioso di Ariosto. Gli studenti dell’IIS “Sansi-Leonardi-Volta” di Maiano-Spoleto hanno invece preso parte alle iniziative #Rebibbiachelegge e il #MaggiodeiLibri, con incontri collegati al Corso di Biblioteconomia carceraria, proposto dal CESP – Centro studi scuola pubblica (Università “Roma Tre”), con la collaborazione del Centro per il libro e la lettura. Il 31 maggio si è svolta la giornata finale degli studenti “ristretti” di Rebibbia-Maiano. Hanno partecipato alla campagna anche il Cpia e l’Istituto Alberghiero di Alghero, con reading collettivi di brani tratti dalla Storia delle terre e dei luoghi leggendari di Umberto Eco, il Cpia 1 Casa Circondariale Lorusso Cutugno (Torino), che ha aderito al progetto “Adotta uno scrittore” – del Salone del libro – e, insieme alle donne detenute del padiglione F, dell’Icam e della comunità Arcobaleno, ha scelto Valeria Parrella, che ha proposto in lettura il libro Troppa importanza all’amore. Allo stesso progetto ha aderito il Liceo artistico “Soleri-Bertoni” sezione Casa di reclusione Morandi (Saluzzo). La Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli ha organizzato un Salotto letterario delle detenute, mentre l’IIS “Eugenio Barsanti” di Massa ha avviato, insieme al gruppo LaAV (volontari per la lettura), un percorso di letture che continuerà anche durante l’estate. E ancora: il Liceo Artistico sezione Casa Circondariale Lorusso Cutugno (Torino) ha realizzato lo spettacolo Meditazioni sul Cantico dei Cantici, a cura del Gruppo di detenute e detenuti del Laboratorio Teatro e Società-Spettacolo, andato in scena presso il teatro della Casa Circondariale di Torino, e ha bandito il concorso “Artisti e Scrittori Dentro”. L’Istituto Superiore Sassetti-Peruzzi che opera all’interno della Casa Circondariale di Sollicciano (FI) ha aderito all’iniziativa del Maggio dei libri leggendo agli studenti il testo Novecento di Alessandro Baricco e proponendo loro un monologo teatrale tratto dal testo stesso. A Bollate lo scrittore Fulvio Fiori ha tenuto un incontro sulle parole che fanno bene. Anche nel mese di giugno l’iniziativa prosegue in alcune carceri come nel ITC “F.Niccolini” – Casa di Reclusione di Volterra (PI) che ha organizzato un reading con testi di Ascanio Celestini, Paolo Rossi e Riccardo Cassini, oltre che da Totò.

 

UNA FINESTRA SUL MONDO DEGLI INCONTRI PER IL MAGGIO DEI LIBRI

Il Maggio dei Libri di quest’anno ha registrato un record di iniziative: Unicoop Tirreno, fra i partner più attivi, ha organizzato un Guerrilla Reading ad Avenza (Massa Carrara) e, a Civitavecchia (Roma), Il Racconto è Servito: 13 storie sul filo conduttore di cuochi e cucina. Catania ha ospitato lo scrittore Gaetano Savatteri con il suo Non è più la Sicilia di una volta e sempre nella città sicula, più di 120 scuole insieme a Giuseppe Maimone Editore hanno viaggiato In littorina con il #MaggiodeiLibri intorno al vulcano Etna. A Matera si è parlato di dialogo e cooperazione tra i popoli con l’incontro Io sono l’elemento di mezzo. L’Italia, Yan Wang, la Cina. L’Associazione culturale GoTellGo con il progetto di WordCrossing ha promosso e insegnato l’arte della lettura ad alta voce nel Lazio mentre le numerose librerie del circuito Cleio si sono ispirate al tema della campagna organizzando letture ad alta voce dell’emozionante libro La prima volta che sono nata di Vincent Cuvellier e Charles Dutertre. Numerose anche le mostre tra cui: Paesaggi in Biblioteca. Il Piemonte dal Theatrum Sabaudiae alla fotografia alla Biblioteca Reale di Torino e alla Biblioteca Nazionale Braidense di Milano Gli ExLibris degli xilografi Gianfranco Schialvino e Gianni Verna. Un omaggio a Maria Teresa d’Austria (1717 – 1780).

 

LA TRIBÙ DEI LETTORI

Non poteva mancare come da tradizione l’appuntamento con la Tribù dei lettori, la Festa della lettura con i ragazzi che, giunta all’ottava edizione, si è svolta in quattro biblioteche del Comune di Roma – Biblioteca Raffaello, Biblioteca Cornelia, Biblioteca Aldo Fabrizi e Biblioteca Valle Aurelia dal 29 maggio al 1 giugno 2017. L’iniziativa ideata e organizzata dalla associazione AC Playtown Roma, sostenuta dal Centro per il libro e la Lettura, dalle Biblioteche di Roma e dalla SIAE, e non ha solo l’obiettivo di far leggere, ma vuole agire, durante un intero anno, sulla qualità e modalità di lettura di bambini e ragazzi. Dalla Tribù dei Lettori, ecco le Scelte di Classe: un progetto di promozione alla lettura che, durante l’anno scolastico, ha portato alla selezione dei libri migliori pubblicati nel 2016, rivolti ai bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni. Il 26 maggio, alla Casa del Cinema, la giuria composta da 176 bambini delle scuole materne, elementari e medie di Roma, hanno scelto e premiato: Chi ha il coraggio? (Minibombo) di Silvia Borando (categoria 3-5 anni); Animali sbagliati (Vànvere Edizioni) di Franco Matticchio (5-7 anni); Fedoro (Il Castoro) di Katherine Applegate (8-10 anni) e Roller girl (Il Castoro) di Victoria Jamieson (11-13 anni).

 

I PREMI DI QUESTA EDIZIONE DEL MAGGIO DEI LIBRI

Al termine della campagna, come da tradizione, ai migliori progetti (suddivisi nelle categorie: biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture carcerarie, librerie) sarà assegnato il Premio Maggio dei Libri 2017. Ma quest’anno non è il solo riconoscimento previsto. È stato infatti bandito anche un Concorso per scuole primarie e secondarie di primo grado dedicato alle Little Free Library, le biblioteche in miniatura dove prendere e lasciare libri, in libero scambio. I giovanissimi partecipanti devono inviare l’immagine (realizzata con tecniche tradizionali o digitali) entro il 10 giugno, accompagnata dai loro dati, all’indirizzo: ilmaggiodeilibri@cepell.it. I dodici disegni finalisti saranno pubblicati sul calendario 2018 del Centro per il libro e la lettura, che per il primo premio regalerà una Little Free Library. Inoltre, primi tre classificati riceveranno un kit di libri ciascuno. Infine, un terzo concorso: Creativi per leggere, rivolto alle giovani generazioni e all’importanza del loro messaggio ai propri coetanei sul valore della lettura. I bambini e ragazzi hanno inviato una frase, un disegno, un video o anche uno spot radiofonico su quanto sia bella, divertente e utile la lettura. Il Centro per il Libro e la Lettura premierà le realizzazioni più originali, regalando libri di narrativa, graphic novel, fumetti, albi illustrati.

Il successo della capillarità con la quale il Maggio dei libri ha conquistato tutta l’Italia è stato possibile anche grazie agli accordi di partnership e collaborazione con Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Poligrafico dello Stato, Associazione Italiana Editori, Associazione Italiana Biblioteche, Associazione Librai Italiani, Sindacato Librai Italiani, Società Dante Alighieri, Istituzione Biblioteche di Roma Capitale. A testimonianza del successo che la campagna continua a riscuotere, spicca la media partnership di Rai Cultura con i portali di RAI Scuola e RAI Letteratura, affiancata da RadioLibri.it: un’importante testata nazionale e una nuova protagonista della radio e del web, idealmente a unire il pubblico tradizionale e quello più digitalizzato. Tra gli altri accordi di partnership e le collaborazioni: Accademia della Crusca, Regione Lazio, Atlante digitale del ‘900 letterario, Casa delle Letterature di Roma, CESP Centro Studi per la Scuola Pubblica, Circolo dei lettori di Torino, Coordinamento delle Associazioni di promozione della lettura nelle scuole, Teatro di Roma e Laboratorio Integrato Piero Gabrielli, Cubo Festival – Un borgo di Libri, Festival della Lettura ad Alta Voce – Progetto di educazione alla lettura espressiva, Festival Pistoia Dialoghi sull’uomo, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura con il Salone Internazionale del Libro di Torino, Fondo Ambiente Italiano, Gabinetto Vieusseux (Firenze), Istituto Europeo di Oncologia, Associazione Forum del libro, Librerie Coop, Librerie Feltrinelli, Libri nel Giro, Messaggerie, MUBA Museo dei Bambini Milano, Tempo di Libri, Unicoop Tirreno.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: