Home > Articoli e varie > LALINEASCRITTA di Antonella Cilento compie 25 anni

LALINEASCRITTA di Antonella Cilento compie 25 anni

settembre 15, 2017

25 anni di… LALINEASCRITTA

Lalineascritta, storica e prestigiosa scuola di scrittura creativa (una delle più antiche in Italia), fondata e diretta dalla scrittrice napoletana Antonella Cilento, compie 25 anni. L’evento sarà festeggiato mercoledì 20 settembre, dalle ore 18, nella sala del cinema Hart di Napoli, in via Crispi, 33. Desidero contribuire ai festeggiamenti pubblicando – di seguito – le risposte (fornite dalla stessa Antonella Cilento) alle domande “perché leggere” e “perché scrivere” tratte dall’intervista contenuta nel volume “Letteratitudine 3: letture, scritture e metanarrazioni” (LiberAria).

Complimenti di cuore, cara Antonella!
Massimo Maugeri

 * * *

Perché leggere? Perché scrivere? – Risponde Antonella Cilento

Antonella Cilento

Antonella Cilento: Perché leggere?
Puoi domandare a un drogato perché si droga? Diciamo la verità, è una dipendenza, anche piuttosto grave di solito. Nel senso che quando ci si ammala non si guarisce più e si passa il tempo a comprare più libri di quanti se ne possono leggere, li si accumula, ci si immerge, ci si perde per giorni e a volte settimane in uno solo perché di colpo sono lì tutte le tue domande, tutte le risposte che mai vorrai avere. E da quando ci sono le librerie on line per i dipendenti gravi come me è peggio: non devo nemmeno uscire di casa, non devo avere nemmeno il portafogli con me… Una catastrofe.
Si legge perché a un certo punto, da bambini, si è rimasti troppo tempo soli. Una parete di libri, uno scaffaletto, un mucchio di fumetti, ingombranti romanzi che si capiranno veramente solo decenni dopo e tu: o scappi o ti sposi con la lettura. E il matrimonio con la lettura, diciamo un’altra verità, è uno dei pochi destinato davvero a durare per sempre.  Quando sei circondato da idioti, arroganti, arrembanti e incapaci, apri un libro e di colpo sei immerso in un’altra intelligenza, in una lucida visione, non importa quanto disperata ma di sicuro emozionante e intelligente.
Dunque, le risposte di sempre: si legge per moltiplicarsi, vivere più vite di quelle che abbiamo in dote, ma anche per conoscersi, essere quell’unico e solo esperimento di natura che non ha riscontri in altri, sebbene tutti molto somiglianti.
Per me ogni altro tipo di lettura, distraente, rinfrescante, divertente è comunque la benvenuta – sono drogata –  ma certo, quanta gratitudine a quei libri che sono capaci di tagliare come un’accetta il ghiaccio delle nostre vite, per dirla con Kafka…

Antonella Cilento: Perché scrivere?
Altra dipendenza, malattia grave e sicuramente più nociva della lettura perché investe i poveri lettori, interni e ignoti, mentre con la lettura ci si limita a riempire le case e assottigliare il patrimonio. Si scrive per tante diverse ragioni: perché non si è parlato abbastanza, perché nessuno ci ha ascoltato quando avevamo qualcosa di importante da dire ma eravamo troppo bassi per essere presi in considerazione, per far durare la vita oltre la morte, per vivere immense, sfrenate avventure, per darsi una seconda, una terza e anche una quarta possibilità, per scaricare l’energia in eccesso che nemmeno una maratona ci consumerebbe, per farsi compagnia, per fare compagnia, per incarnarsi come una divinità e morire più volte, fare le prove della scomparsa, per esorcizzare il dolore e la fine (e tutte le fini possibili). Il piacere e il dolore sono una parte integrante della scrittura come della vita. Si scrive anche per avere una disciplina, per espandersi, per evitare i doveri che altri decidono per te, per ingannare gli angeli e per propiziarseli…
Di sicuro, c’è bisogno di una vera vocazione: si è chiamati alla scrittura e si rinuncia a tutto per essa, fino a che si dice di farlo è solo vanità, quando lo si fa davvero il prezzo è altissimo ed è vietato lamentarsene.

 * * *

LALINEASCRITTA compie 25 anni: l’evento


Lalineascritta 25 anni di scrittura creativa FESTA E PRESENTAZIONE DEI CORSI 2017-2018 mercoledì 20 settembre 2017, ore 18.00 al Cinema Hart, via Crispi 33 Napoli PRESENTA Laura Guerra INTERVERRANNO Antonella Cilento e Giuseppe Montesano Marco Alfano, Iole Cilento, Paolo Oliveri del Castillo, Stefania Bruno, Valentina Giannuzzi, Stefania Cantelmo LETTURE DI Andrea Renzi, Gea Martire, Orlando Cinque VIDEOINTERVISTE A Buno Arpaia, Maria Attanasio, Valerio Caprara, Francesco Costa, Ivan Cotroneo, Antonio Franchini, Giulia Ichino, Manuela La Ferla, Giusi Marchetta, Marta Morazzoni, José Vicente Quirante Rives, Anna Toscano LIVE SET / ANTEPRIMA PRESENTAZIONE EP dei FERRANIACOLOR feat. Gabriella Rinaldi e Simona Boo con Marco Alfano, Luca Zarrilli, Stefano De Palma, Michele Di Palma Giovanni, lannielloVenticinque anni di attività, parole e successi. Festeggeremo con una serata speciale aperta al pubblico la nostra lunga storia mercoledì 20 settembre, dalle ore 18, nella sala del cinema Hart di Napoli, in via Crispi, 33.

La serata, presentata dalla giornalista Laura Guerra, sarà l’occasione per raccontare il passato e il futuro di Lalineascritta, con le novità dei prossimi corsi che dal primo ottobre approfondiranno diversi temi e aspetti del piacere della scrittura e della lettura.

A fare gli onori di casa sarà l’intero staff della prestigiosa scuola di scrittura creativa, tra le prime nate in Italia: Antonella Cilento, scrittrice, ideatrice e fondatrice del laboratorio, finalista Premio Strega 2014; Marco Alfano, musicista e scrittore; Stefania Bruno, drammaturga e storica del teatro; Iole Cilento, scenografa, pittrice, docente Accademia Belle Arti; Paolo Oliveri del Castillo, regista; Stefania Cantelmo, editor presso Tullio Pironti; Valentina Giannuzzi, editor; Giuseppe Montesano, scrittore, vincitore Premio Viareggio-Rèpaci 2017, con Lettori selvaggi (Giunti 2016).

Ai festeggiamenti parteciperanno, interpretando una selezione di letture, gli attori Gea Martire, Andrea Renzi, Orlando Cinque, già ospiti anche in altre fortunate iniziative di Lalineascritta, come Strane Coppie, di cui si celebra con la prossima edizione il decennale. Scrittori, poeti, critici ed editor che in questi anni hanno contribuito al successo di Lalineascritta parteciperanno invece a distanza con videointerviste: Bruno Arpaia, Maria Attanasio, Valerio Caprara, Francesco Costa, Ivan Cotroneo, Antonio Franchini, Giulia Ichino, Manuela La Ferla, Giusi Marchetta, Marta Morazzoni, José Vicente Quirante Rives, Anna Toscano.

La serata ospiterà infine un evento musicale: i Ferraniacolor, pop band napoletana capitanata da Marco Alfano (tastiere e chitarra) e Luca Zarrilli (sassofoni), già nei Panoramics, storico gruppo della new wave italiana degli anni ’80, presenterà in anteprima, con un mini live set, l’EP in uscita a novembre prodotto da Cristiano Lo Mele dei Perturbazione. Nella formazione saranno presenti Stefano De Palma (basso), Michele Di Palma (flauto), Giovanni Ianniello (chitarra) e, ospiti speciali, le cantanti Gabriella Rinaldi (Zooming on the Zoo, Innesto, Hondy) e Simona Boo (99 Posse, Orchestra di Piazza Vittorio).

A concludere la serata un brindisi a cura del cinema Hart.

Lalineascritta 25 anni di scrittura creativa FESTA E PRESENTAZIONE DEI CORSI 2017-2018 mercoledì 20 settembre 2017, ore 18.00 al Cinema Hart, via Crispi 33 Napoli PRESENTA Laura Guerra INTERVERRANNO Antonella Cilento e Giuseppe Montesano Marco Alfano, Iole Cilento, Paolo Oliveri del Castillo, Stefania Bruno, Valentina Giannuzzi, Stefania Cantelmo LETTURE DI Andrea Renzi, Gea Martire, Orlando Cinque VIDEOINTERVISTE A Buno Arpaia, Maria Attanasio, Valerio Caprara, Francesco Costa, Ivan Cotroneo, Antonio Franchini, Giulia Ichino, Manuela La Ferla, Giusi Marchetta, Marta Morazzoni, José Vicente Quirante Rives, Anna Toscano LIVE SET / ANTEPRIMA PRESENTAZIONE EP dei FERRANIACOLOR feat. Gabriella Rinaldi e Simona Boo con Marco Alfano, Luca Zarrilli, Stefano De Palma, Michele Di Palma Giovanni, lanniello

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci