Home > Gruppi (e progetti) di Lettura > #GruppoDiLetturaDay 2017

#GruppoDiLetturaDay 2017

novembre 22, 2017

Torna il #GruppoDiLetturaDay ideato da Isabella Borghese

Sta per cominciare la seconda edizione del #GruppoDiLetturaDay. Ne parliamo con l’ideatrice, Isabella Borghese

 * * *

blog_isaSono entusiasta di questo progetto a cui ho iniziato a lavorare diversi anni fa“, ha raccontato Isabella Borghese a Letteratitudine, “più di tutto perché maturava in me – che lavoro da anni come ufficio stampa – il desiderio di trovare nuove idee per promuovere i libri. Sono contenta di aver già avviato la seconda edizione, un poco incoraggiata dagli auguri di Dacia Maraini, e felice di avere oggi Nadia Terranova con noi; questo fatto che Nadia abbia detto che per lei questa giornata è <<un luogo in cui tutto è possibile e le rivoluzioni si fanno senza accorgersene>> è un’altra bellissima osservazione; in fondo chi lavora nel settore, chi ama i libri, chi vive con e per essi, non pensa a fare altro che rinnovare, creare, dare vita a nuove idee. E se riusciamo a fare piccole rivoluzioni a noi non solo sembrano grandi, sono soprattutto un obiettivo raggiunto che ci spinge ad andare avanti, a non fermarci, a credere in quello che facciamo. E pure, soprattutto, ancora a credere nei libri. Nei libri. In ultimo mi è doveroso ringraziare l’entusiasmo dei Gruppi di Lettura, delle lettrici, dei lettori, che dico sempre, sono i veri protagonisti di questa giornata ed è in fondo grazie a loro che esiste il Gruppo di Lettura Day. Senza di loro non ci sarebbe nulla. E anche vorrei ringraziare chi sostiene e dà voce a questo progetto. Sono molte le persone da ringraziare, dunque. E lo faccio a gran voce!

Di seguito, informazioni sul #GruppoDiLetturaDay 2017

 * * *

BOOK MEDIA EVENTS lancia la II edizione del #GruppoDiLetturaDay
Nadia Terranova, scrittrice madrina dell’iniziativa – 20 gruppi di lettura da nord a sud Italia si incontreranno ciascuno nella propria sede il 1 dicembre 2017 alle ore 18,00 per parlare di “Il mio cane del Klondike” di Romana Petri (Neri Pozza)

Romana Petri e Isabella Borghese saranno invece a Cave ospiti dell’Associazione Culturale Caffè Corretto alle ore 18,00 per parlare de Il mio cane del Klondike

Isabella Borghese e Nadia Terranova
Il #GruppoDiLetturaDay, giornata nazionale dedicata ai Gruppi di Lettura,
progetto di Book Media Events (firmato Isabella Borghese) già nella sua prima
edizione patrocinato dalle Biblioteche di Roma, nasce con l’obiettivo di
promuovere la lettura condivisa, di dare visibilità alle attività dei gruppi di
lettura, di fare rete tra gli stessi e infine di avvicinare nuovi e curiosi lettori.
Il progetto prevede la partecipazione di circa 30 Gruppi di Lettura che, da nord
a sud Italia, hanno aderito a questa iniziativa. In questa seconda edizione del
#GruppoDiLetturaDay il libro scelto è Il mio cane del Klondike” di
Romana Petri (Neri Pozza).


Auguro alla bella iniziativa lunga vita e molta popolarità, come merita”, ha
dichiarato Dacia Maraini nella prima edizione.
Oggi Nadia Terranova, madrina di questa edizione annuncia: “C’è
un’immagine che per me coincide da sempre con l’idea originaria della
sovversione, intesa come possibilità di incisione sulla realtà: un gruppo di
persone si riunisce in un luogo e discute intorno a un libro, litiga, esprime
opinioni contrarie, accese, commenti favorevoli, interpretazioni soggettive, lo
sente suo al punto da amarlo o detestarlo, argomenta. È molto difficile, oggi,
riconoscere un gesto sovversivo in senso puro, perché in rete commentare ogni
accadimento della vita pubblica e privata esprimendo opinioni (spesso prima
ancora di avere tempo di formarsene una) genera la convinzione di stare
compiendo un atto politico: a volte è così, più spesso si tratta di una bolla che
si fa e disfa ogni giorno. Leggere un romanzo e non il titolo di un articolo,
dedicare tempo lento e solitario all’immersione in una scrittura altrui, in una
storia coi suoi elementi immaginari e reali, e poi addirittura scegliere di uscire
di casa per incontrare altre persone e parlarne è un gesto sempre più
rivoluzionario, come fermare la corrente e farla fluire al contrario. Scegliere un
luogo, chiuso o aperto, segreto o esposto, sedere insieme in fila, in circolo,
vicini, con un romanzo in mezzo: è così che cambiano impercettibilmente le
vite delle persone. Lo racconta Azar Nafisi in quel capolavoro che è “Leggere
Lolita a Teheran”, in cui un gruppo di studentesse si riunisce clandestinamente
per commentare insieme i classici della letteratura proibiti dal regime: “Il mio
soggiorno si trasformò per tutte noi nel regno della libertà assoluta. Un vero
paese delle meraviglie. Sedevamo intorno al tavolino, coperto di mazzi di fiori,
entravamo e uscivamo dai nostri romanzi. Guardandomi indietro, mi stupisco
di quanto abbiamo imparato, e senza nemmeno accorgercene”. Per la seconda
anno questo Gruppo di Lettura Day dedicato al nuovo romanzo di
Romana Petri, prova a essere questo: un luogo in cui tutto è possibile e
le rivoluzioni si fanno senza accorgersene, per questo faccio a chi l’ha
ideato e a chi lo tiene in piedi i miei migliori auguri di lunga vita.”

 * * *

Circa 20 i gruppi di lettura che in questa prima edizione aderiscono al
#GruppoDiLetturaDay2 nella giornata prevista. Gruppi che arrivano da queste
regioni: Puglia, Toscana, Abruzzo, Lombardia, Lazio, Piemonte, Campania,
Umbria, Emilia Romagna, Sicilia, Liguria

Cosa accadrà dunque il 1 dicembre?
Il primo dicembre ciascun gruppo si riunirà nella propria sede per discutere,
tra lettori e lettrici, e confrontarsi su questo libro.
I partecipanti, durante l’incontro, produrranno contenuti video e scatteranno
fotografie. Il giorno a seguire i contenuti prodotti da ciascun gruppo di lettura
(foto, video…) saranno divulgati su twitter, facebook e instagram – della
giornata nazionale – con l’obiettivo di fare rete e condividere parte del lavoro
svolto durante il #gruppodiletturaday.

Per il #GruppoDiLetturaDay2
Come avviene la scelta del libro proposto e quali libri propongono? A proporre
il libro da condividere ai Gruppi di Lettura è Book Media Events. Tenendo
presente il panorama contemporaneo delle pubblicazioni e delle case editrici
piccoli, medie e grandi italiane la scelta sarà per romanzi di autori/autrici
italiani/e di cui si motiverà la scelta ogni volta alla presentazione della nuova
giornata nazionale ai gruppi di lettura da coinvolgere.

Perché, allora, Il mio cane del Klondike di Romana Petri? Letto in bozze è un
romanzo che indistintamente potranno amare lettori e lettrici: una storia
d’amore lega una donna al suo cane, eppure esso, protagonista, è indomabile,
ribelle, come uscito da un romanzo di Jack London. Un cane scontroso,
solitario e selvatico; una donna indipendente posta davanti alla sfida più
importante: la maternità; il rapporto primordiale e indissolubile che li
lega l’uno all’altra, tra gioie e dolori.
Osac Trofic è un cane con nome e cognome, un indomito cane di londoniana
memoria, un enorme lupo nero capace di incutere timore ma anche, e
soprattutto, di provare un amore cieco e devoto nei confronti della donna che
gli ha salvato la vita. Lo ha trovato in un afoso settembre, all’uscita da scuola,
riverso a terra contro un marciapiede più morto che vivo e ha deciso di
prenderlo con sé. Lei, giovane insegnante alle prese con un lavoro precario e
una gravidanza inaspettata. Lui, uno di quei cani presi per compiacere un
bambino dopo il rientro dalle vacanze. E poi, l’anno successivo, al momento
delle nuove vacanze, buttato in strada con un collare di acciaio che nel
frattempo è diventato stretto. Il loro incontro sembra scritto dal destino ma la
convivenza si rivela, da subito, più problematica del previsto. Perché Osac è
un cane senza mezze misure, un cane selvatico che sembra arrivare dal
Klondike, ma non un cane da slitta. Osac è uno di quelli indomabili che vivono
sempre fuggiaschi, che sentono il «richiamo della foresta» e faticano a lasciarsi
addomesticare. Un animale primitivo che non riesce ad accettare interferenze
nel rapporto esclusivo e assoluto instaurato con la sua salvatrice, tantomeno
dal nuovo nascituro.

#GruppoDiLetturaDay2 è lettura condivisa. Se è vero, come diceva Italo
Calvino che La lettura è un atto necessariamente individuale molto più bello
dello scrivere il momento della condivisione della lettura diventa un’occasione
di incontro molto più bella della riflessione individuale: proprio da questo
incontro e da questa condivisione crescono, difatti, di libro in libro, le
possibilità di comprensione del testo, arricchendo – e qualche volta mutando
– le riflessioni nate dalla lettura individuale.

#GruppoDiLetturaDay2 è visibilità ai gruppi di lettura che aderiscono.
Ogni gruppo di lettura ha modalità e tempi di incontro differenti. Esse
permettono la continuità delle attività, e così la divulgazione della lettura
condivisa.

#GruppoDiLetturaDay è fare rete. Essere in rete oggi non è solo
importante, è quasi indispensabile. Ritrovarsi e dunque condividere
piattaforme sui social permette di far conoscere agli altri le proprie attività, di
trovare stimoli per quelle future, di creare momenti condivisi.

#GruppoDiLetturaDay2 è avvicinare nuovi e curiosi lettori a queste
attività. L’attività promozionale di questa giornata, i canali social pubblici
messi a disposizione anche delle attività che ciascun gruppo svolge
individualmente durante l’anno, vogliono essere un canale comune per tutti e
aperto per attirare nuove e curiose lettrici e nuovi e curiosi lettori. Pennac dice:
“Non ho mai sentito nessuno dire di non avere il tempo di fare l’amore, non
avrebbe senso.
Per la lettura è la stessa cosa: dire “non ho il tempo di leggere” è una frase
insensata. Posso dire che non ne ho bisogno, che non mi piace o che non ne
ho voglia, ma dire che non ho tempo è ridicolo. È solo una scusa per coprire
la non voglia di leggere, che naturalmente è una non voglia legittima. Nessuno
è obbligato ad aver voglia di leggere, ma i non lettori pensano sempre di doversi
scusare. Il che è assurdo”. Noi andremo a cercare lettrici e lettori che prima o
dopo aver fatto l’amore non avranno scuse da raccontare: solo libri da voler
leggere.

Gruppi partecipanti tra la prima e la seconda edizione del
#GruppoDiLetturaDay: Leggendo a Bari – Circolo di Lettura Walter
Mauro – Biblioteca di Basiglio – SarteanoViva – Gruppo di Lettura
Carmagnola – Falling book – Gruppo di Lettura del Laboratorio di
scrittura di Enza Alfano – Tracce di lettura – Circolo Laav di Pisa – Una
banda di lettori – Yes we radio – Circolo dei Libridinosi – Gruppo di
Lettura Nuova Libreria di Vasto – Monteverdelegge – i Bookanieri – Le
cicale operose- Libreria Vicolo Stretto – Libreria Dovilio – Libreria Book
Morning

Hashtag da utilizzare: #GruppoDiLetturaDay2 # GDLday2
#bookmediaevents

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: