Home > Eventi > PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI 2017

PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI 2017

dicembre 4, 2017

Tutte le notizie su PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI 2017

 Più libri più liberi nella Nuvola – Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria 2017

500 editori, 550 appuntamenti, oltre 1000 autori per la 16° edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria – Roma Convention Center – La Nuvola, 6 – 10 dicembre 2017

 * * *

Più libri più liberi nella Nuvola. Dal 6 al 10 dicembre si svolgerà a Roma la sedicesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE). Con un’importante novità: la Fiera abbandona la storica sede del Palazzo dei Congressi per trasferirsi, sempre all’Eur, al Roma Convention Center – La Nuvola, il centro congressuale progettato da Massimiliano e Doriana Fuksas e gestito da Roma Convention Group.

La Fiera sarà inaugurata il 6 dicembre alle ore 10,30 al Caffè letterario, interverranno, Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Lidia Ravera, Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio e Luca Bergamo, Vicesindaco con delega alla Crescita Culturale di Roma Capitale, Ricardo Franco Levi Presidente dell’AIE, Annamaria Malato Presidente di Più libri più liberi e Diego Guida, Presidente del Gruppo Piccoli editori di AIE.

Più libri più liberi è l’evento editoriale più importante della Capitale dedicato esclusivamente all’editoria indipendente dove gli editori provenienti da tutta l’Italia, presentano al pubblico le novità e il proprio catalogo. Un programma ricco di appuntamenti che conferma la vivacità della media e piccola editoria italiana, capace di individuare le voci più interessanti del panorama italiano e internazionale.

 

UN MERCATO IN CRESCITA

Cresce il numero dei piccoli e medi editori nazionali (+6%), crescono i titoli novità (+1,5%), cresce la quota di mercato dei piccoli e medi editori nelle librerie, online e grande distribuzione (è al 34,6%, +7,6% rispetto al 2015): tutti indicatori che confermano come la piccola e media editoria si stia ristrutturando e crescendo, pur avendo nelle problematiche distributive e promozionali il suo principale punto debole.

E a crescere sono anche i numeri della Fiera: circa 500 gli editori – 100 in più rispetto allo scorso anno -, cinque giorni e più di 550 appuntamenti – 200 in più rispetto alla scorsa edizione – in cui incontrare gli autori, assistere a convegni o performance musicali.

La manifestazione è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, Fondazione Terzo Pilastro-Italia e Mediterraneo, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, SIAE, EUR spa, Roma Convention Group e si avvale della Main Media Partnership di RAI e della media partnership con SKY.

Più libri più liberi partecipa ad ALDUS, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa.

 

LA NUVOLA

La Nuvola offre uno straordinario effetto visivo: una enorme e morbida massa bianca, costruita con un approccio eco-compatibile e materiali tecnologicamente avanzati, galleggia in una teca di acciaio e vetro alta 40 metri, larga 70 e lunga 175.

L’edificio, con i suoi 8.000 posti complessivi, oltre a consentire un aumento degli editori presenti in Fiera é un ambiente più agevole e comodo per i visitatori: i metri quadrati dedicati agli editori passeranno da 2.000 a 3.500. Un intero piano di 5.000 metri quadrati ospiterà invece gli spazi comuni e gli stand collettivi.

Portare una fiera del libro all’interno del contesto architettonico più all’avanguardia d’Europa rappresenta una nuova frontiera per le manifestazioni editoriali: una sfida fortemente voluta dagli editori italiani e dalla loro associazione di categoria, da EUR spa e dalle amministrazioni del territorio. Più libri più liberi consentirà per la prima volta a chiunque, ma prima di tutto ai romani, di entrare, dopo oltre un decennio di attese, in questa fantastica struttura.

 

 

I TEMI PRINCIPALI DI QUESTA EDIZIONE

 

LEGALITÀ

La legalità è l’argomento centrale di questa edizione di Più libri più liberi.

Primo appuntamento ad inaugurare questo tema sarà il 6 dicembre alle 12.45, nella sala La Nuvola, la diretta Rai della trasmissione Speciale Quante Storie condotta da Corrado Augias durante la quale interverrà il Presidente del Senato Pietro Grasso. Lo stesso Grasso sarà anche protagonista dell’incontro Politica e antimafia, con il giornalista Lirio Abbate (6 dicembre alle ore 11.45, Caffè letterario).

A parlare della Costituzione (7 dicembre alle ore 17.30, sala Luna) come baluardo della legalità, interverrà il magistrato e costituzionalista Giovanni Maria Flick insieme a Romano Cappelletto e a Silvia Truzzi. Emiliano Fittipaldi a introdurre al giornalismo come guardiano della democrazia e della legalità in una lezione in collaborazione con la Treccani (6 dicembre, ore 10.30 e 11.30, sala Luna).

L’ex Ministro dell’Economia Vincenzo Visco discuterà di evasione fiscale con Silvia Giannini e Giuseppe Pisauro, autore del libro Colpevoli evasioni (7 dicembre alle ore 17.30, sala Polaris).

Attilio Bolzoni, firma di riferimento sui temi legati alla Mafia, presenta il libro di Enzo Ciconte Mafie del mio stivale (10 dicembre alle ore 12.30, sala Venere), che ripercorre le origini delle organizzazioni mafiose italiane e straniere attive sul nostro territorio. Dello stesso autore, Dall’omertà ai social. Come cambia la comunicazione della mafia, che analizza i metodi usati dalle prime generazioni criminali fino alla comunicazione social delle attuali, fuori e dentro le carceri. Lo presenteranno (6 dicembre alle ore 18.00, sala Sirio) il Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone e il giornalista Fabrizio Feo. Torna in libreria L’illegalità protetta di Rocco Chinnici, l’unica raccolta di scritti del magistrato ucciso dalla mafia, con una preziosa prefazione di Paolo Borsellino. Un testo fondamentale per conoscere il metodo innovativo del magistrato, tra i primi a invocare il coinvolgimento di tutti i cittadini per combattere la mafia e promotore del gruppo qualificato di magistrati – Falcone, Borsellino e Di Lello – che verrà chiamato «il pool antimafia» (presentazione il 10 dicembre alle ore 10.30, sala Elettra). Carmelo Sardo, autore di Cani senza padrone. La Stidda, storia vera di una guerra di mafia, ci racconterà, insieme a Michele Placido, Gaetano Savatteri e Toni Truoia, come gruppi di picciotti senza regole e padroni diventarono stiddari (9 dicembre alle ore 16.30, sala Elettra).

Andrea Leccese e Mario Michele Giarrusso affronteranno (6 dicembre alle ore 18.30, sala Giove) il tema della corruzione assieme a Domenico Valter Rizzo e Ferdinando Imposimato con il libro ll voto di scambio politico-mafioso. A raccontare le storie « scomode » del mondo dello sport saranno Enrico Mentana e Adam Smulevich con il libro Presidenti (10 dicembre alle ore 19.00, sala Sirio), sulle controverse vicende dei fondatori delle squadre di calcio di Casale, Napoli e Roma. Molto atteso l’incontro su Legalità e Sport con il capo della Polizia Franco Gabrielli e il presidente del Coni Giovanni Malagò (7 dicembre alle ore 10.00, sala La Nuvola). Saranno presenti gli atleti Roberto Cammarelle, medaglia d’oro nella boxe, e Elisa Di Francisca, oro nel fioretto.

Anche i ragazzi si cimenteranno sul focus legalità: torna il gioco letterario Più libri Junior, giunto alla nona edizione, che quest’anno inviterà gli studenti a misurarsi su questo tema, traendo spunto dalle illustrazioni di Martina Zena. Molti i partner coinvolti dalla Fiera già attivi sull’argomento come la Treccani che ha strutturato un progetto Ti leggo, viaggio con Treccani nelle forme della lettura. Legalità e corruzione articolato in quattro incontri che coinvolgeranno gli studenti delle scuole superiori di secondo grado in un percorso di invito alla lettura e approfondimento, partendo dall’analisi comparata dei giornali e proseguendo con l’analisi delle voci “legalità” e “corruzione” dell’Enciclopedia Italiana. Il progetto si avvale, tra gli altri della collaborazione di Felice Cavallaro, Giovanni Maria Borghi, Michele Bray, Ludovico Ercole, Angela lantosca, Tatjana Rojc, Pietro Maria Sabella, Giovanni Bianconi, Marzia Sabella, Francesco Caringella.

Altro partner è Repubblica@scuola che partecipa con il concorso “La sfida dello sport”, organizzato in collaborazione con la Fondazione Italo Falcomatà.

 

DIRITTI UMANI

Molto atteso l’incontro del 10 dicembre (alle ore 17.15, sala La Nuvola) con Sergio Maldonado, fratello di Santiago, il cui cadavere è stato rinvenuto a ottobre nel sud dell’Argentina e che ha riportato in primo piano la questione dei Desaparecidos. Dialogherà con Taty Almeida, una delle madri di Plaza de Mayo, con Michela Murgia nella Giornata Mondiale dei Diritti Umani. Figura emblematica dell’opposizione al regime, Asli Erdogan, tra le più importanti scrittrici turche, parlerà della sua esperienza di dissidente con Pierluigi Battista e Chiara Valerio (8 dicembre alle ore 12.30, sala La Nuvola). Valeria Luiselli autrice di Dimmi come va a finire parlerà con Melania Mazzucco e Antonella Inverno dei giovani messicani che tentano di passare la frontiera (10 dicembre alle ore 16.00, sala Luna). Emiliano Monge con Giordano Meacci presenterà invece Terra bruciata (9 dicembre alle ore 12.30, sala Elettra) sui trafficanti di esseri umani. Emma Bonino con Alberto Negri, autore del libro Il Musulmano errante, discuteranno di guerra, migrazione, distruzione e rinascita dei popoli medio-orientali (9 dicembre alle ore 13.30, sala Elettra). Di migranti parleranno anche Fabrizio Gatti e Carlo Scorrano a proposito dei libri di Rosario Sardella e Abdelfetah Mohammed, Io ci sto con i migranti e Le cicogne nere (6 dicembre alle ore 10.30, Aldus Room). Del disastro umanitario causato dalla guerra in Siria ci darà una testimonianza diretta Domenico Quirico, l’inviato de “La Stampa” sequestrato dai soldati di Gheddafi in Libia nel 2011 e dai jihadisti siriani nel 2013, nel libro Succede ad Aleppo (8 dicembre alle ore 18.30, Sala Luna). E di Siria ci parleranno anche Domitilla Savignoni e Matteo Bressan, autori di Siria. Una guerra senza fine con Lucio Caracciolo e Nicola Latorre (8 dicembre alle ore 17.30, sala Elettra).

Torneranno sul tema dei migranti Diego Bianchi “Zoro”, Annalisa Camilli, Francesca Mannocchi e Medici senza frontiere nell’incontro Rimandati all’inferno: dalla criminalizzazione delle ONG all’accordo dell’italia con la Libia (9 dicembre alle ore 17.00, sala Luna)

 

AUTORI STRANIERI

Luis Sepúlveda parlerà con Giancarlo De Cataldo (6 dicembre alle ore 18.30, sala La Nuvola) di ribellione e di passione politica e civile. Premio Pulitzer per la critica, Margo Jefferson è tra le figure più significative di questa edizione di Più libri più liberi. Presenterà Negroland, un mémoir che racconta l’altra faccia della comunità afroamericana, quella della élite borghese, con Luca Briasco e Maria Ida Gaeta (9 dicembre alle ore 15.00, sala Sirio). Il nigeriano Igoni A. Barrett, che con Culo Nero stravolge la Metamorfosi di Kafka in chiave razziale, parlerà del suo romanzo assieme a Simonetta Bitasi (9 dicembre alle ore 12.00, sala Sirio). Centrali saranno le questioni identitarie dell’America di Trump: Paul Beatty, vincitore nel 2016 del Man Booker Prize, discuterà di politica americana assieme a Nicola Lagioia (9 dicembre alle ore 16.00, sala Sirio). L’America della controcultura affiora nel romanzo In viaggio contromano di Michael Zadoorian, di cui l’autore parlerà con Nadia Terranova (9 dicembre alle ore 19.00, sala Luna). Il libro, da cui è stato tratto il film di Paolo Virzì Ella & John, in uscita a gennaio, racconta le vicende stralunate di due vecchietti on the road. L’America e le sue contraddizioni sono i temi del romanzo di Benjamin Markovits Esperimento americano (8 dicembre alle ore 11.30, sala Giove). Walter Siti e Francesco Pacifico parleranno di La stanza di Giovanni, considerato ormai un classico, di James Baldwin (8 dicembre alle ore 12.30, sala Luna).

Dall’Argentina arriverà lo scrittore Alan Pauls che presenterà ll Passato con Concita De Gregorio (9 dicembre alle ore 16.00, sala Vega), romanzo grazie al quale è stato consacrato come uno dei migliori autori latinoamericani contemporanei. Guus Kuijer, uno dei più popolari autori olandesi contemporanei che nel libro, La Bibbia per non credenti, spiega come la curiosità dell’uomo abbia un ruolo nella creazione divina, ne discuterà con Alessandro Zaccuri (8 dicembre alle ore 12.30, sala Venere). E sempre per il Nord Europa verrà presentato il libro del lettone Zigmunds Skujins: il suo Come tessere di un domino è un classico moderno pieno di humor. Lo presentano Maria Carbonaro, Alessandra ladicicco e Cristina Gerosa (8 dicembre alle ore 18.30, sala Elettra).

Durante la fiera verranno premiati i vincitori del Premio Stendhal (6 dicembre ore 14.30, sala Polaris), per la traduzione dal francese verso l’italiano, organizzato dall’Ambasciata di Francia.

 

AUTORI ITALIANI

Andrea Camilleri con La rete di protezione (10 dicembre alle ore 19.00, sala La Nuvola) racconterà le ultime avventure del commissario Montalbano. Farà la sua comparsa anche il personaggio di Rocco Schiavone direttamente dalle pagine di Pulvis et umbra di Antonio Manzini (9 dicembre alle ore 16.30, sala La Nuvola). Il toscano Marco Malvaldi parlerà delle sue passioni, quella per l’indagine poliziesca con il romanzo corale Negli occhi di chi guarda (9 dicembre alle ore 15.00, sala Luna) e quella per la chimica con L’architetto dell’invisibile (9 dicembre alle ore 11.00, Caffè Letterario). Paolo Di Paolo in Vite che sono la tua racconterà, assieme a Serena Dandini (10 dicembre alle ore 18.00, sala Luna), come i personaggi della grande letteratura influenzino le nostre vite, mentre Leonetta Bentivoglio offrirà un insolito ritratto della grande poetessa Sylvia Plath: l’autrice ne parlerà con Roberto Bertinetti e Sandra Petrignani (8 dicembre alle ore 16.30, sala Venere). Il rapporto speciale che lega le generazioni ha ispirato Nonnitudine, il nuovo romanzo di Fulvio Ervas che ne parlerà con Florinda Fiamma (8 dicembre alle ore 17.00, sala Sirio). Relazioni affettive, sia pure di altro tipo, al centro anche di Amori che non sanno stare al mondo, il romanzo di Francesca Comencini diventato film e presentato al Festival di Locarno lo scorso agosto. L’autrice ne parlerà con le sceneggiatrici Francesca Manieri e Laura Paolucci (10 dicembre alle ore 17.30, Aldus Room). Mentre a ragionare sui tic della lingua italiana (il 9 dicembre alle ore 16.30, sala Polaris) saranno le scrittrici Teresa Ciabatti, Nadia Terranova, Valeria Della Valle e Simonetta Sciandivasci prendendo spunto da un libro di Filippo La Porta: Chi parla male pensa male? Massimiliano Smeriglio in Per quieto vivere, intrecciando presente e passato, rievoca le ferite mai rimarginate dell’Italia del dopoguerra. L’autore ne parlerà con Gioacchino De Chirico e Marino Sinibaldi (8 dicembre alle ore 19.00, sala Vega). Molti gli incontri con la Storia come protagonista: Alessandro Barbero parlerà del suo recente Caporetto (10 dicembre alle ore 15.00, sala Vega) e presenterà inoltre il libro di Gastone Breccia Scipione l’Africano (9 dicembre alle ore 18.00, sala Luna), mentre Andrea Giardina, curatore di una importante Storia mondiale dell’Italia, attraverserà assieme a Mario Calabresi 5.000 anni di storia (7 dicembre alle ore 18.30, sala Polaris). Una rivisitazione molto personale del mito della Rivoluzione Russa nei racconti di Davide Orecchio Mio padre e la rivoluzione, presentato da Giordano Meacci (8 dicembre alle ore 16.00, sala Sirio). Con un occhio alla storia e uno all’attualità la presentazione del libro di Marco Di Branco II califfo di Dio. Storia del Califfato dalle origini all’ISIS (6 dicembre alle ore 16.30, sala Giove) con Silvia Ronchey.

Focus sul Piemonte per la presentazione del libro Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino del critico gastronomico di Repubblica Luca Iaccarino dialoga con Paolo Di Paolo (10 dicembre alle ore 12.00, sala Sirio).

Si passa poi alla scoperta dei segreti delle montagne più belle del mondo con la presentazione di Sulle Dolomiti con Lonely Planet insieme a Denis Falconeri, Piero Pasini, Marcella Morandini e Piero Badaloni (7 dicembre alle ore 15.30, sala Venere).

Due gli omaggi uno a Valentino Zeichen (7 dicembre alle ore 19.00, sala Vega), il poeta scomparso lo scorso anno, con letture di Claudio Damiani, Elido Fazi, Renato Minore, Paolo Mauri, Aurelio Picca e l’altro a Severino Cesari, il fondatore, assieme a Paolo Repetti, di Stile Libero. Interverranno gli amici e i colleghi: Luca Briasco, Giancarlo De Cataldo, Chiara Valerio, Concita De Gregorio, Riccardo Falcinelli e Paolo Repetti (8 dicembre alle ore 11.30, sala Luna).

Tra i molti autori italiani che interverranno nei vari dibattiti della Fiera: Fulvio Abbate, Edoardo Albinati, Luca Briasco, Massimo Carlotto, Margherita d’Amico, Maurizio de Giovanni, Riccardo Falcinelli, Goffredo Fofi, Giorgio Forattini, Mario Fortunato, Antonio Gnoli, Helena Janeczek, Chiara Lalli, Antonella Lattanzi, Marco Lodoli, Melissa Panarello, Antonio Pascale, Piergiorgio Pulixi, Chiara Rapaccini, Massimo Recalcati, Alessio Romano, Roberto Saviano, Elena Stancanelli, Fabio Stassi, Giorgio Vasta, Raffaele Alberto Ventura.

 

ATTUALITÀ, POLITICA, INFORMAZIONE

Più libri più liberi conferma il suo interesse per i temi salienti del nostro tempo: l’identità e la questione spagnola di cui parlerà Fernando Aramburu, reduce dal successo internazionale del romanzo Patria con Marco Damilano (9 dicembre alle ore 17.45, sala La Nuvola). Una ricognizione della situazione politica italiana attuale con Luigi De Magistris e Francesca Fornario che presenteranno Demacrazia di Giacomo Russo Spena (6 dicembre alle ore 18.30, sala Polaris), mentre Gianni Cuperlo con Sinistra, e poi riflette sulla crisi e sul bisogno di rinnovamento della sua parte politica (8 dicembre alle ore 17.30, Aldus Room). Due punti di vista sulle opportunità e i rischi dell’egemonia tedesca quelli di Angelo Bolaffi e Pierluigi Ciocca autori di Germania/Europa; con loro interverranno Ricardo Franco Levi e Giorgio Zanchini (6 dicembre alle ore 17.00, sala Sirio). Monica Cirinnà in Nell’Italia che non c’era ripercorre le tappe della dura battaglia a favore della legge sulle unioni civili: l’autrice ne parlerà con Maurizio Belfiore (9 dicembre alle ore 16.30, Aldus Room). Si parlerà anche di M5S nella presentazione del libro Un Paese a cinque stelle con l’autore Mimmo Del Giudice e interventi di Giampiero Gamaleri, Roberto Giachetti, Neri Paoloni e Carla Ruocco (7 dicembre alle ore 12.30, Sala Elettra).

Il nazionalismo e le nuove destre sono al centro della riflessione delle giornaliste Eva Giovannini, autrice del libro Europa Anno Zero e di Tonia Mastrobuoni, corrispondente de “La Repubblica” a Berlino (10 dicembre alle ore 18.30, sala Polaris), mentre il saggista Bernard Guetta in Intima convinzione spiega come sia diventato europeo (10 dicembre alle ore 11.00, sala Vega). Animerà il dibattito sull’Europa, da una diversa prospettiva, anche la grande filosofa ungherese Àgnes Heller, insieme a Wlodeck Goldkorn (9 dicembre alle ore 17.30, Aldus Room). I due intellettuali saranno poi insieme in un importante incontro (10 dicembre alle ore 12.30, sala Luna).

Ogni anno Più libri più liberi si avvale della collaborazione delle più importanti testate italiane. Quest’anno si rinnova la tradizionale partnership con il gruppo GEDI: “La Repubblica”, “L’Espresso”, “Limes”, repubblica.it, repubblica@scuola. Si rinnova anche quella con “Il Fatto Quotidiano”. Per la prima volta invece si stringe una importante collaborazione con “Il Messaggero”. Nuova anche la partecipazione di “Left”.

Il gruppo “L’Espresso”, presente in fiera con lo spazio La testa nella Nuvola: i linguaggi, ospiterà tutte le mattine laboratori per gli studenti a cura dell’ Art Director di “La Repubblica” Francesco Franchi dal titolo Come si disegna una copertina.

Vi sarà inoltre una striscia quotidiana dedicata alla poesia dal titolo #ilversogiusto a cura di Mario De Santis con i poeti Franco Arminio, Maria Grazia Calandrone, Valerio Magrelli.

Una rubrica sui libri ospiterà tutti i pomeriggi numerosi autori coordinati da giornalisti del gruppo che si alterneranno nell’arena: Antonio Manzini, Stefano Bartezzaghi, Fabio Stassi, Raffaele Ventura, Luca Serianni, Valeria della Valle. Mario Calabresi e Michele Serra a confronto nell’incontro dal titolo Delle amache e di altri dondoli (6 dicembre alle ore 17.15, sala La Nuvola) con Gregorio Botta. Tommaso Cerno e Maurizio Ferraris dialogheranno con Angelo Aquaro in un incontro dal titolo: Manuale anti Fake (7 dicembre alle ore 18.30, sala La Nuvola). Di Russia parlerà Ezio Mauro, corrispondente da Mosca negli anni della Perestrojka e profondo conoscitore di quel Paese: in Cronache di una Rivoluzione racconta cosa significò quel 1917 per l’Europa e per il mondo (8 dicembre alle ore 16.45, sala La Nuvola), interverrà Francesco Fasiolo. Ernesto Assante e Gino Castaldo conducono Webnotte tra le righe (9 dicembre alle ore 15.15, sala La Nuvola). Alessandro Baricco farà una lectio sul suo prossimo libro (10 dicembre alle ore 16.00, sala La Nuvola).

Per “L’Espresso” saranno presenti in Fiera con una serie di incontri dedicati ai temi della stretta attualità Marco Damilano, Lirio Abbate, Fabrizio Gatti e Emiliano Fittipaldi.

Lucio Caracciolo presenterà l’ultimo numero della rivista “Limes”: l’Africa italiana e l’Italia Africana con il Presidente di Amref Italia, Mario Raffaelli (8 dicembre alle ore 15.30, Aldus Room).

A cura de “Il Fatto Quotidano”: Antonio Padellaro e Marco Lillo parleranno di Consip nell’incontro Tutti i retroscena dello scandalo Consip e il Giglio Magico renziano (8 dicembre alle ore 17.30, sala Luna). Dello scandalo della Banca di Siena e dei correntisti truffati parleranno invece Elio Lannutti, Franco Fracassi e Antonino Monteleone (9 dicembre alle ore 12.30, sala Polaris). Incontro con il pubblico di Marco Travaglio per l’anteprima del libro Balle spaziali (8 dicembre alle ore 14.30, sala La Nuvola). Il libro ll Disobbediente di Andrea Franzoso, colui che denunciò l’utilizzo improprio di denaro pubblico da parte di Ferrovie Nord Milano, verrà presentato da Raffaele Cantone (6 dicembre alle ore 19.00, sala Luna) mentre Loris Mazzetti dialogherà con Don Ciotti e Vauro (6 dicembre alle ore 17.00, sala Vega).

A cura de “Il Messaggero” sarà l’incontro tra Romano Prodi e Virman Cusenza (7 dicembre alle ore 12.30, sala La Nuvola).

In qualità di Main Media Partner la Rai con Rai 3, Rai News 24, Rai Cultura, Radio 1, Radio 2, Radio 3, Radio Kid, Rai Eri, Rai Play sarà in diretta dalla fiera con due trasmissioni: Fahrenheit -da giovedì 7 a domenica 10 dicembre dalle ore 15 alle 18 con Marino Sinibaldi – ospiterà scrittori, editori e addetti ai lavori accompagnati dalla musica dal vivo nel Caffè letterario Rai, e La lingua batte, il programma condotto da Giordano Meacci che andrà in onda nel Caffè letterario. Sempre in Fiera anche la trasmissione Tutta l’umanità ne parla il programma a cura di Edoardo Camurri e Michele De Mieri.

Anche Sky sarà presente in qualità di Media Partner.

La7 parteciperà con uno speciale Propaganda Live (9 dicembre alle ore 19, sala La Nuvola) la trasmissione condotta da Diego Bianchi “Zoro” con Makkox, Marco Damilano, Missouri 4 e il resto della banda.

 

ROMA

Una serie di appuntamenti hanno al centro la Capitale e le sue infinite storie raccontate da importanti personaggi che sono l’espressione della creatività romana.

Grande attesa per l’incontro con Gigi Proietti e Walter Veltroni (10 dicembre alle ore 10.30, sala La Nuvola). E sempre nella Sala La Nuvola Ascanio Celestini, Giovanna Marini e John Vignola (9 dicembre alle ore 14.00, sala La Nuvola) parleranno di società civile, ma anche di periferie e povertà.

La Roma pasoliniana sarà rievocata da Dario Pontuale, che presenterà il suo libro La Roma di Pasolini. Dizionario urbano (7 dicembre alle ore 15.30, sala Elettra) – una sorta di « guida » del Pasolini romano attraverso i luoghi, i film girati a Roma, le persone che ha conosciuto e frequentato – il tutto organizzato per lemmi, come in uno stradario. All’incontro parteciperanno Enzo di Brango e Simona Zecchi.

La Roma archeologica è protagonista di Roma, le scoperte mai raccontate (8 dicembre alle ore 13.00, sala Sirio) di Laura Larcan, giornalista che si è sempre occupata di Beni culturali e archeologia. Il libro raccoglie i più eclatanti ritrovamenti archeologici a Roma e dintorni dal 2006 a oggi, che testimoniano come l’esperienza della scoperta sia ancora possibile. Con l’autrice, lo storico dell’arte e musicologo Claudio Strinati.

 

FOTOGRAFIA

Tra le novità della Fiera, una sezione interamente dedicata alla fotografia, che risponde al desiderio di coniugare l’arte fotografica con quella libraria. L’editoria fotografica italiana è stata ravvivata negli ultimi anni da una nuova spinta creativa, segnata dal nascere di nuove, indipendenti case editrici e da autoproduzioni che hanno spesso rappresentato il primo passo per una progettazione editoriale più strutturata.

Per la prima volta sarà allestito lo spazio The Photo Book Cloud, affidato dalla Fiera alla cura di Arianna Rinaldo e Chiara Capodici, e prodotta da Cortona On The Move e Leporello Books et al., che accoglierà due mostre fotografiche: Zurumbftico del fotografo venezuelano Luis Cobelo, un omaggio personale a Cent’anni di solitudine, il celebre romanzo di Gabriel Garda Màrquez di cui ricorre il cinquantesimo anniversario, e Dear Japanese di Miyuki Okuyama, vincitrice del Photobook Dummy Award 2016 a Cortona On The Move, che racconta dei figli nati da soldati giapponesi e donne indonesiane durante la guerra del Pacifico che adesso vivono in Olanda. Sempre nello stesso spazio ci sarà una mostra di libri fotografici scelti ad hoc per introdurre in fiera il mondo della piccola editoria fotografica. Una serie di presentazioni di editori, firmacopie e letture di Dummy da parte di alcuni professionisti del settore contribuiranno a entrare nel vivo di quanto presentato attraverso le pagine dei libri e degli autori in mostra.

In collaborazione con il Maxxi l’incontro con la grande fotografa Letizia Battaglia e Giovanna Melandri (10 dicembre alle ore 12.15, Sala La Nuvola).

Giancarlo De Cataldo torna a raccontare il crimine ripercorrendo alcuni dei delitti più efferati della storia italiana e internazionale nel libro fotografico Fitto mistero (7 dicembre alle ore 18.30, sala Luna). Anche Concita De Gregorio in Chi sono io? si confronta con la fotografia, intervistando cinque giovani fotografe italiane sui temi dell’identità e dell’autorappresentazione (10 dicembre alle ore 15, sala Luna). Il grande fotografo Ferdinando Scianna in Di bestie e di animali, accompagnato dai testi di Franco Marcoaldi, riflette sul legame simbiotico tra umani e animali (9 dicembre alle ore 16.00, sala Luna). Mentre Helena Janeczek, Chiara Valerio e Alessandra Mauro ricorderanno il lavoro di Gerda Taro (8 dicembre ore 18.30, sala Polaris).

Il 9 dicembre alle ore 17 in sala Vega ci sarà la presentazione di Cuba New Revolution un progetto di documentario che intende raccontare il “nuovo corso” di Cuba attraverso i suoi protagonisti, mettendo a confronto le vecchie e le nuove generazioni per capire dove sta andando il paese, con i fotografi Giorgio Palmera, Giulia Parisi e lo scrittore Francesco Pacifico.

 

RAGAZZI

Si consolida una delle sezioni più longeve della Fiera: quella per i ragazzi, realizzata in collaborazione con l’Istituzione Biblioteche di Roma, che quest’anno raddoppia gli spazi con un percorso tra le migliori novità dei libri illustrati e della narrativa per i più piccoli. Molti gli autori presenti: Licia Troisi, Luisa Mattia, Giorgio Biferali, Chiara Lico, Luigi Politano, Laura Guglielmo, Susanna Rumiz, Luca Novelli, Janna Carioli, Teresa Porcella, Nadia Terranova, Ermanno Detti, Federico Appel.

Uno spazio vivo, nel quale non mancheranno occasioni per bibliotecari, genitori, insegnanti o appassionati di editoria del settore che potranno così affrontare temi e strumenti, conoscere e confrontarsi sulle modalità per avvicinare i ragazzi alla lettura e individuare le strategie da sviluppare.

Rinnovato il progetto Più libri più grandi, che permette agli studenti di incontrare scrittori, illustratori ed editori all’interno di laboratori interattivi e creativi nei mesi precedenti alla Fiera. Prosegue inoltre la collaborazione con le Istituzioni Culturali Capitoline che organizzano una serie di iniziative legate ai più piccoli: Laboratorio d’arte dell’Azienda Speciale Palaexpo – Servizi educativi; Museo Civico di Zoologia. Servizi educativi e didattici coop. Myosotis; Dipartimento Educativo di Cinecittà si Mostra; Save The Children; GNAM, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e la Biblioteca Internazionale Edmondo De Amicis di Genova.

Nello stand di Repubblica si terrà un laboratorio per studenti coordinato da Federico Pace #prontipartenzaviaggio Lezione sul viaggio.

 

GRAPHIC NOVEL

Continua l’interesse di Più libri più liberi verso il romanzo grafico, un settore sempre più in espansione nel mercato italiano. Attesissimo anche quest’anno Zerocalcare, che presenterà Macerie Prime con Michele Foschini, (9 dicembre alle ore 12.00, sala La Nuvola). Tra le novità, la giovane Flavia Biondi con un libro sontuoso sul dolore di amare, La giusta Mezura (9 dicembre alle ore 14.30, Aldus Room). Straordinario reportage fotografico sulle frontiere dell’Unione europea, La Crepa di Carlos Spottorno e Guillermo Abril (9 dicembre alle ore 14.00, sala Sirio), il viaggio di due giornalisti che attraversano i confini, dall’Africa all’Artico, per indagare sulle cause e le conseguenze della crisi identitaria in Europa, libro molto conteso all’ultima fiera di Francoforte. Con gli autori, interverrà Fabio Geda. Due professionisti che da anni lavorano in Emergency, Antonio Bruscoli e Marco Spellino raccontano nel fumetto Stagioni. Quattro storie di emergency il dialogo straziante tra un bambino e la sua anima (9 dicembre alle ore 15.30, sala Polaris). Sempre dalla Spagna arriva Bartolomé Seguí con Serpenti ciechi (10 dicembre alle ore 16.30, sala Venere), intervengono Piero Melati e Gabriele Santoro.

 

ISTITUZIONI E STAND REGIONALI

Sono numerose le collaborazioni che si rinnovano nell’edizione 2017 di Più libri più liberi. Il Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo è presente in Fiera con un suo stand e con una serie di appuntamenti e laboratori, così come la Regione Lazio con un ciclo di iniziative cui partecipa l’Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili Lidia Ravera e una serie di appuntamenti off che si terranno nelle biblioteche e nei musei del Lazio.

Roma Capitale e l’Istituzione Biblioteche di Roma saranno presenti con uno spazio e molte iniziative dedicate ai ragazzi, dalla lettura condivisa con Nati per Leggere al tema del digitale nell’editoria per i più piccoli.

Saranno presenti in Fiera anche gli stand degli editori delle Regioni Basilicata, Piemonte, Puglia e Umbria.

 

IL PROGRAMMA PROFESSIONALE E IL FELLOWSHIP PROGRAM

A Più libri più liberi trova ampio spazio il programma professionale, che quest’anno ruota attorno ai temi chiave dell’innovazione e dell’internazionalizzazione. Quindici appuntamenti, che funzionano come una vera e propria occasione formativa per gli editori e gli addetti ai lavori, che saranno aperti da alcune indagini inedite, realizzate da Nielsen, Istat e da Pepe Research, per conoscere e approfondire ogni aspetto del mondo del libro e della lettura a livello italiano e internazionale. In occasione della manifestazione saranno presentati anche i primi dati dell’indagine aggiornata sull’Osservatorio import-export dei diritti, a cura di AIE e ICE — Agenzia.

Più libri più liberi conferma e potenzia inoltre la vocazione internazionale della piccola e media editoria con la tredicesima edizione del Fellowship Program, realizzato grazie anche all’intervento di ICE-Agenzia e della Regione Lazio per il tramite di Lazio Innova, a favore dell’internazionalizzazione degli espositori, che quest’anno porta in Fiera il 6 e il 7 dicembre 23 operatori stranieri da 16 Paesi per far loro conoscere il meglio della produzione editoriale della piccola editoria e favorire così la cessione di diritti italiani all’estero. Ci saranno operatori provenienti da: Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Indonesia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Turchia, Ucraina. Per la prima volta oltre al fellowship tradizionale legato al solo settore dei libri, si aggiungerà anche un’intermediazione tra libri e film: sarà infatti presente un operatore per favorire la contaminazione tra questi due mondi.

Culmina in Fiera anche il programma dedicato alle università Più libri più idee, il ciclo di appuntamenti realizzati dalla Fiera e da AIE che ha coinvolto 600 studenti universitari con lezioni e laboratori di ricerca, i cui lavori costituiranno il punto di partenza di alcuni incontri professionali. Cinque le università di Roma e del Lazio coinvolte: La Sapienza, Tor Vergata, Roma 3, IED-Istituto Europeo di Design, l’Università degli Studi della Tuscia (Viterbo).

Sul web la Fiera è presente con il sito www.plpl.it e con l’attività sulle principali piattaforme di social networking: gli hashtag ufficiali della manifestazione saranno #LaNuvola e #piulibril7.  Disponibile dal 20 novembre anche l’app ufficiale della manifestazione per dispositivi iOs e Android.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci