Home > Articoli e varie > Variazioni al PREMIO STREGA 2018

Variazioni al PREMIO STREGA 2018

febbraio 6, 2018

A partire da questa edizione è “operativa” un’importante modifica del regolamento del PREMIO STREGA

Link logo alla Home

Immagine testata: Premio Strega, immagine di Franco MatticchioIl Comitato direttivo del Premio Strega ha modificato il regolamento nella parte relativa alla candidatura delle opere. Fino all’edizione 2017 affinché un’opera potesse rientrare tra quelle selezionate per partecipare al Premio era infatti necessaria la doppia candidatura da parte di due “Amici della domenica” (i giurati del Premio). A partire dall’edizione 2018 ogni “Amico della domenica” potrà segnalare un’opera al Comitato direttivo (accompagnando la segnalazione con la redazione di un giudizio critico sull’opera medesima). Sarà poi il Comitato direttivo a selezionare i dodici libri che si contenderanno il premio, anche (dunque non necessariamente) tenendo conto delle segnalazioni degli “amici”.
Ecco, di seguito, i due articoli di riferimento relativi al Regolamento di votazione del Premio:

Art. 1. Entro il 31 marzo ciascun Amico della domenica potrà segnalare al Comitato direttivo un’opera che ritiene meritevole di concorrere, motivando la proposta con un breve giudizio critico. Le segnalazioni dovranno pervenire secondo le modalità indicate dalla segreteria agli Amici.

Art. 2. Spetta al Comitato direttivo individuare le opere concorrenti anche tenendo conto delle segnalazioni degli Amici. Allo scopo di consentire un’efficace gestione del premio, ogni anno il numero di libri in concorso non sarà superiore a dodici.

A partire dal 2019 dovrebbe entrare in vigore un ulteriore cambiamento relativo al riferimento temporale connesso alla candidatura. Attualmente possono essere candidate al Premio le opere pubblicate entro il 31 marzo. A partire dal prossimo anno potranno partecipare i libri pubblicati entro il 28 febbraio (in tal modo si guadagnerebbe un mese e i giurati avrebbero più tempo per leggere le opere candidate).

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci