Home > Articoli e varie, Premi Letterari > IL PREMIO GONCOURT 2018 VA A NICOLAS MATHIEU

IL PREMIO GONCOURT 2018 VA A NICOLAS MATHIEU

novembre 9, 2018

Il Premio Goncourt 2018 è stato conferito a Nicolas Mathieu per il romanzo “Leurs enfants après eux” (Actes Sud)

Attach8808_20181107_184905.jpg

L’autore con questo suo secondo romanzo, ambientato in una valle della Lorena, dove i suoi eroi adolescenti sognano di “uscire di testa”, riceve il più prestigioso premio letterario francese.

* * *

Il premio Goncourt è stato assegnato a Nicolas Mathieu per “Leurs enfants après eux” (Actes Sud, 432 p.). Gli altri libri in concorso erano: “Frère d’âm”, di David Diop (Seuil), “Maîtres et esclaves” di Paul Greveillac (Gallimard) e “L’Hiver du mécontentement” di Thomas B. Reverdy (Flammarion). Come ogni anno, i giurati si sono riuniti presso il ristorante parigino Drouant dove hanno espresso il loro verdetto.

* * *

Nicolas Mathieu è nato a Epinal nel 1978. Dopo aver studiato storia e cinema, si è trasferito a Parigi per qualche tempo. Nel 2014 ha pubblicato il noir intitolato “Aux animaux la guerre” (Actes Sud) adattato in serie televisiva per France 3 da Alain Tasma. Oggi vive a Nancy.

Ecco di cosa parla questo nuovo romanzo di Nicolas Mathieu…

 * * *

Agosto 1992. Una valle perduta da qualche parte in Oriente, altiforni che non bruciano più, un lago, un caldo pomeriggio estivo. Anthony ha quattordici anni, e con suo cugino per uccidere la noia, decide di rubare una canoa e di andare a vedere cosa sta succedendo dall’altra parte, sulla famosa spiaggia di culs-nus. Alla fine, sarà per Anthony il primo amore, la prima estate, quello che deciderà quanto accadrà in seguito. Sarà il dramma della vita che inizia.
Con questo libro, Nicolas Mathieu scrive il romanzo di una valle, di un’epoca, dell’adolescenza, la narrativa politica di un giovane che deve trovare la sua strada in un mondo che muore. Quattro estati, quattro momenti, da Smells Like Teen Spirit alla Coppa del Mondo del ’98, per raccontare la Francia delle città di medie dimensioni e delle aree suburbane. La Francia di Picon e di Johnny Hallyday, il quartiere fieristico e di Interville, globalizzazione, intrappolato tra nostalgia e declino, decenza e rabbia.

G3.jpg

 * * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci