Home > Eventi > PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI 2018

PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI 2018

novembre 23, 2018

Più libri più liberi torna nella Nuvola

511 espositori, 650 appuntamenti per l’edizione 2018 della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria

5 – 9 dicembre 2018, Roma

 

Abraham Yehoshua, Andrea Camilleri, Gianrico Carofiglio, Zerocalcare, Joe R. Lansdale, Patrice Nganang, Pinar Selek, Michael Dobbs, Paolo Giordano, Philippe Forest, Michela Murgia, Fabio Stassi, Luciano Canfora, Giorgio Agamben: ecco alcuni tra gli oltre 1200 autori che si confronteranno sul tema dell’anno, Per un nuovo umanesimo.

E ancora attualità e politica con i direttori dei maggiori giornali italiani: Mario Calabresi, Virman Cusenza, Marco Damilano, Giovanni De Mauro, Luciano Fontana e Marco Travaglio. Primo appuntamento a inaugurare la Fiera sarà la diretta RAI con lo speciale di Quante storie condotta da Corrado Augias.

Tanto spazio alla letteratura per ragazzi, e un grande regalo per loro: il “Buono Libro” da 10 euro da spendere in fiera. Torna la grande fotografia legata al mondo della letteratura nell’Arena Photo/Book Cloud.

Un ricco programma di appuntamenti per gli addetti ai lavori provenienti dall’Italia e, sempre di più, dall’estero.

 

Più libri più liberi ritorna nella Nuvola dell’Eur. Dopo lo straordinario successo dell’edizione dello scorso anno – che ha registrato un record di oltre 100 mila presenze e il tutto esaurito nella maggior parte degli incontri – dal 5 al 9 dicembre si svolgerà a Roma la diciassettesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE). La Fiera sarà inaugurata il 5 dicembre alle ore 10.30 al Caffè letterario Rai, alla presenza del sottosegretario Vito Crimi: Più libri più liberi è l’evento culturale più importante della Capitale con protagonisti, esclusivi, gli editori indipendenti italiani.

La manifestazione è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, del Ministero dei beni e delle attività culturali dalla Regione Lazio, da Roma  Capitale, dalla Camera  di  Commercio  di Roma e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di BNL Gruppo BNP Paribas e il patrocinio di SIAE. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR spa, Roma Convention Group e si avvale della Main Media Partnership di RAI.

Più libri più liberi partecipa ad ALDUS, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa. Con il sostegno di Ambasciata di Francia, IILA Istituto Italo-Latino Americano e Poliziamoderna.

 

UN MERCATO IN CRESCITA

Cresce il numero dei piccoli e medi editori (+0,5%), crescono le novità pubblicate (+10,5%) e cresce il peso dei titoli dei piccoli editori sul totale dei libri in commercio (oggi più di 1 titolo su 2 è da ricondurre alla piccola e media editoria). Cresce anche la loro quota di mercato nelle librerie, online e grande distribuzione (è al 39%, + 3,3% rispetto al 2016): tutti indicatori che confermano come la piccola e media editoria registri buoni andamenti nel suo complesso, pur avendo ancora troppe difficoltà ad accedere ai canali distributivi e a conquistare la giusta visibilità.

 

LA NUVOLA

Anche quest’anno a ospitare la fiera della piccola e media editoria saranno gli spettacolari spazi del Roma Convention Center – La Nuvola, struttura avveniristica progettata da Massimiliano e Doriana Fuksas. I 511 marchi editoriali occuperanno tutte le aree disponibili della splendida struttura, facendo registrare anche quest’anno il tutto esaurito. Si rinnova, dunque, la sfida fortemente voluta dagli editori italiani, da EUR spa e dalle amministrazioni del territorio: portare la piccola editoria al centro del dibattito culturale del Paese, in una delle architetture più all’avanguardia d’Europa.

 

PER UN NUOVO UMANESIMO

Mai come oggi la Terra è segnata da conflitti, enormi diseguaglianze economiche e sociali, instabilità politica, colossali spinte migratorie e altrettanto forti arroccamenti. Proprio per questo, Più libri più liberi sceglie di rimettere al centro del suo programma, curato da Silvia Barbagallo, l’essere umano, i suoi diritti e la sua dignità, il cui riconoscimento, come recita la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, «costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo». L’edizione 2018 della Fiera della piccola e media editoria lancia, quindi, una sfida al mondo della cultura ma anche a quello della politica e delle istituzioni: la proposta di un “nuovo umanesimo”, inteso come la riaffermazione di una humanitas che implica anche – e soprattutto – un profondo senso di solidarietà fra le persone, nella consapevolezza di una comune appartenenza al genere umano. Un tema che rappresenterà il fil rouge di tutta la manifestazione e che sarà affrontato con moltissimi ospiti  e da grandi personalità del panorama letterario internazionale e italiano.

Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace, racconterà la sua vicenda al giornalista di Repubblica Francesco Merlo (5 dicembre alle ore 17.30, sala La Nuvola). Ci saranno poi l’israeliano Abraham Yehoshua che dialogherà con Leonetta Bentivoglio (5 dicembre alle ore 18.45, sala La Nuvola), lo statunitense Joe R. Lansdale (6 dicembre alle ore 10.30, sala La Nuvola), lo scrittore e poeta dissidente camerunense Patrice Nganang, che presenterà il suo libro La stagione delle prugne (8 dicembre alle ore 15.00, sala Vega) con Annalisa Camilli.

L’affermazione di un nuovo umanesimo non può prescindere dall’attenzione verso le  minoranze, siano esse etnico-religiose o di genere, ancora oggi oggetto di discriminazioni e violenze in molti paesi. A raccontare queste sfide ci sarà Monica Tereza Benicio, compagna dell’attivista Marielle Franco, assassinata lo scorso marzo a Rio de Janeiro. All’incontro, organizzato in collaborazione con In Difesa Di, parteciperanno anche Fernanda Chaves e Michela Murgia (8 dicembre alle ore 15.15, sala La Nuvola).

Della sua esperienza di studiosa costretta da anni all’esilio parlerà la sociologa e attivista turca Pınar Selek, autrice del libro Una casa sul Bosforo, con Chiara Valerio (8 dicembre alle ore 12.00, sala Vega). A Più libri più liberi interverrà anche la giornalista Yasemin Congar, compagna di Ahmet Altan, il grande scrittore e dissidente politico turco, condannato all’ergastolo (9 dicembre alle ore 14.00, sala La Nuvola) con letture di Valerio Mastandrea. Inoltre, David Almond, autore britannico specializzato in libri per ragazzi, converserà con Damiano Abeni e Ilaria Tondardini sull’importanza della tutela dell’ambiente nell’incontro David Almond: dal romanzo al picture book (8 dicembre alle ore 16.30, Sala Polaris) con letture dal libro La Diga e la musica del Quinto Quarto Trio. Del dramma delle  migrazioni discuteranno gli scrittori Michela Murgia, Helena Janeczek – vincitrice del Premio Strega 2018 con La ragazza con la Leica , Evelina Santangelo, Marcello Fois, Chiara Valerio e Hamid Ziarati nell’incontro “Scrittori, scrittrici e vie di terra. Come essere all’altezza della propria contemporaneità”, (8 dicembre alle ore 17.30, sala Luna). Di politica e immigrazione parlerà anche Emma Bonino con Jean Claude Mbede ed Elly Schlein (7 dicembre alle ore 15.15, sala La Nuvola).

Alla Fiera interverrà Ilaria Cucchi insieme a Carlo Bonini, in occasione della presentazione del graphic novel Il Buio. La lunga notte di Stefano Cucchi di Emanuele Bissattini, Floriana Bulfon, Domenico Esposito e Claudia Giuliani (5 dicembre, ore 16.15, Sala La Nuvola).

I diritti umani sono anche al centro dell’incontro Rights on air. 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei diritti umani con Luigi Manconi, Ilaria Piperno e Marino Sinibaldi (6 dicembre alle ore 13.00, sala La Nuvola).

Sarà dedicato un omaggio a Shahidul Alam, fotografo e figura umanitaria di rilievo internazionale, arrestato ad agosto per aver appoggiato, in un’intervista, le manifestazioni di protesta dei giovani del Bangladesh: oltre alla presentazione di due dei suoi libri più importanti, My Journey as a Witness e The Best Years of My Life, ci sarà un incontro con i fotografi Hossein Iqbal e Paolo Patrizi, portavoce in Italia della campagna #FreeShahidul (7  dicembre alle ore 19.00, arena Photo/Book Cloud).

 

GLI AUTORI ITALIANI

Gli editori con i loro autori, provenienti da tutta l’Italia, sono i veri protagonisti della Fiera, dove presentano al pubblico le novità e il proprio catalogo a conferma della vivacità della media e piccola editoria italiana.

Il 9 dicembre Andrea Camilleri sarà l’ospite d’onore della presentazione del volume di Salvatore Silvano Nigro La funesta docilità (alle ore 18.00, Sala La Nuvola). Il libro è un’appassionata inchiesta sui Promessi Sposi. L’8 dicembre Gianluigi Ricuperati parlerà del suo Est (alle ore 15.30, Sala Venere). Paolo Di Paolo curerà L’infinito sulla Nuvola, incontro su Leopardi con Piera degli Esposti, Biancamaria Frabotta, Marco Lodoli, Flavia Mastrella e Antonio Rezza e i contributi video di Dacia Maraini, Nada, Vittorio Storaro e Giuseppe Cederna (9 dicembre alle ore 17.30, sala Polaris). Fabio Stassi, con Andrea Bajani, presenterà  il suo Con in bocca il sapore del mondo (9 dicembre alle ore 13.00, Sala Sirio). Sandro Frizziero racconterà l’universo dei giovani che non studiano e non lavorano, come il protagonista del suo romanzo Confessioni di un NEET (il 9 dicembre alle ore 15.30, sala Antares) che presenterà con Tiziano Scarpa. Roberto Alajmo parlerà del suo L’estate del ’78 insieme a Francesco Piccolo (8 dicembre alle ore 16.00, Sala Sirio), mentre Giulio Cavalli presenterà il romanzo Carnaio (9 dicembre alle ore 13.00, Caffè Letterario Rai). Cesarina Minoli con Marida Lombardo Pijola e Myrta Merlino presenterà il suo ultimo libro Dietro le quinte. Scritti e recensioni (6 dicembre alle ore 16.30, Sala Polaris).

Darwin Pastorin e Andrea Bozzo parleranno del loro nuovo libro Storia d’Italia ai tempi del pallone. Dal Grande Torino a Cristiano Ronaldo insieme a Riccardo Falcinelli e Francesco Repice (il 9 dicembre alle ore 10.30, sala Luna).Per il ciclo I mestieri della scrittura. Scrivere un libro interverranno Francesco Pacifico e Carola Susani (7 dicembre alle ore 14.00, Arena Biblioteche di Roma), Nadia Terranova ancora con Carola Susani (8 dicembre alle ore 13.00, Arena Biblioteche di Roma), e Vanni Santoni (9 dicembre alle ore 14.00, Arena Biblioteche di Roma). Teresa Ciabatti, poi, celebrerà i vent’anni dalla pubblicazione in Italia del capolavoro postumo di John Kennedy Toole Una banda di idioti con letture di Massimo Roberto Beato (7 dicembre alle ore 17.30, Sala Polaris).

 

GLI AUTORI STRANIERI

Un’edizione che si concentra sul rapporto – spesso difficile – tra gli esseri umani nel mondo contemporaneo, non poteva non essere aperta a scrittori e pensatori provenienti da tutto il pianeta. In tantissimi hanno risposto all’appello lanciato da Più libri più liberi, a cominciare da Michael Dobbs, autore della trilogia di House of cards, dalla quale è stata tratta una delle serie televisive più di successo degli ultimi anni. Lo scrittore presenterà con Stefano Feltri la sua nuova opera Il giorno dei Lord, primo capitolo di un nuovo imperdibile ciclo fantapolitico (7 dicembre alle ore 19.00, sala La Nuvola). Lo scrittore francese Philippe Forest sarà alla sala Luna (7 dicembre alle ore 17.30) per raccontare, insieme a Giorgio Vasta, il suo nuovo romanzo Piena. Altro ospite dalla Francia Dominique Manotti che parlerà del suo thriller politico-finanziario Vite bruciate con Giancarlo De Cataldo (9 dicembre alle ore 15.00, sala Sirio). E ancora Massimo Brioschi e Francesco Bono presenteranno La metafisica dei tubi, l’ultimo libro di Amélie Nothomb, con Lella Costa che leggerà alcuni brani (8 dicembre alle ore 13.30, Caffè letterario Rai). Dagli Stati Uniti lo scrittore americano di origine turca Jarett Kobek che discuterà del suo Io odio internet, avvicente e ironica requisitoria contro i giganti della Silicon Valley (9 dicembre alle ore 14.30, sala Luna), insieme a Riccardo Staglianò. Di Stati Uniti parla anche Un altro giorno di morte in America di Gary Younge che lo presenterà con Gianni Riotta (8 dicembre alle ore 13.30, sala Luna). Il 5 dicembre Neri Marcorè leggerà il libro di Matt Haig Come fermare il tempo. In rappresentanza della letteratura tedesca, Natascha Wodin, una delle voci più interessanti del suo Paese, parlerà con Davide Orecchio del suo ultimo libro Veniva da Mariupol, nel quale tocca uno dei capitoli più oscuri e sconosciuti della storia della Germania nazista (9 dicembre alle ore 17, sala Vega). La giornalista e scrittrice irachena trapiantata in Francia Inaam Kachachi sarà alla Nuvola per raccontare Dispersi, la sua ultima opera, in compagnia della traduttrice Elisabetta Bartuli e della giornalista di Repubblica Francesca Caferri (9 dicembre alle ore 14.30, sala Elettra). La poesia, invece, sarà al centro dell’appuntamento con Edith Bruck (7 dicembre alle ore 11.30, sala Giove) nel quale presenterà, con Michela Meschini e Rosa Marisa Borraccini, il suo volume Versi vissuti. Poesie (1975-1990). Un viaggio provocatorio al cuore dei mali contemporanei, a cominciare dalla droga e dalla mercificazione del corpo, in Ornamento, il nuovo romanzo del colombiano Juan Cárdenas che dialogherà con Giorgio Vasta (8 dicembre alle ore 11.30, sala Elettra). Tre leggendarie figure femminili – Luisa Casati Stampa, Doris Castlerosse e Peggy Guggenheim – sono, invece, le protagoniste de Il palazzo incompiuto che sarà presentato dall’autrice,  la critica di danza del Guardian Judith Mackrell e dalla giornalista Lara Crinò. Dal nordeuropa, due ospiti di rilievo: Mikael Niemi presenterà con Giordano Meacci il romanzo Cucinare un orso, che nel suo paese, la Svezia, ha superato le 700 mila copie (8 dicembre alle ore 17.30, sala Polaris); dall’Olanda, invece, arriva Ilia Leonard Pfeijffer con La superba (8 dicembre alle ore 12.30, sala Marta). Infine, Diego Zuniga converserà con Giordano Meacci su Camanchaca, storia di una famiglia fragile nel Cile post dittatura (9 dicembre alle ore 16.30, sala Antares).

 

POLITICA, ATTUALITÀ, DIRITTI CIVILI, GIORNALISMO

Giornalisti, intellettuali, artisti e scrittori: a loro spetta, in prima istanza, l’ideazione e la costruzione di un “nuovo umanesimo”. Ma, forse proprio per questo, i rappresentanti del mondo della cultura e dell’informazione sono nel mirino dei regimi illiberali di tutto il mondo.

Del difficile rapporto tra politica e verità discuteranno Gianrico Carofiglio e Jacopo Rosatelli, autori del volume Con i piedi nel fango (8 dicembre alle ore 11.30, sala Luna). A parlare del valore della cultura per la crescita dell’uomo saranno il presidente di BNL Luigi Abete con Ricardo Franco Levi (6 dicembre alle ore 18.30, Caffè letterario Rai).

Il Vicesindaco di Roma Capitale Luca Bergamo dialogherà con il giornalista Giorgio Zanchini in un incontro dal titolo …ma non si parla di ciò che rende la vita degna di essere vissuta (9 dicembre alle ore 15.15, Sala La Nuvola).

Della minaccia sempre viva della criminalità organizzata discuteranno i giornalisti di Repubblica Attilio Bolzoni, Lucio Luca e Federica Angeli che terranno un incontro dal titolo Giornalisti, vivere e morire in terra di mafia (6 dicembre alle ore 18.00, sala Sirio). La mafia è anche al centro della riflessione del libro Il potere relazionato. Dialoghi sulle mafie di ieri e di oggi, di cui la curatrice Giovanna Torre discuterà con Attilio Bolzoni, Enzo Ciconte e Franco La Torre (5 dicembre alle ore 18.00, Sala Sirio). Strumento insostituibile per comprendere a fondo il fenomeno mafioso il volume dello storico Salvatore Lupo, La mafia. Centosessant’anni di storia. Con l’autore ne discuteranno Raffaele Cantone ed Ernesto Galli della Loggia (6 dicembre alle ore 17.30, Sala La Nuvola). Si parlerà di criminalità organizzata anche in occasione della presentazione del libro Palermo Connection di Petra Reski, che affronterà l’argomento insieme a Beppe Grillo (8 dicembre alle ore 14.00, sala La Nuvola). Della condizione dei braccianti stranieri, tra caporalato e sfruttamento, parlerà il giornalista dell’Espresso Giovanni Tizian con Leonardo Palmisano autore di Mafia caporale (8 dicembre alle ore 17.00, sala Sirio).

Diversi gli appuntamenti che affrontano il tema dei molti conflitti armati in corso nel mondo: tra i tanti ospiti, la corrispondente del Washington Post Souad Mekhennet racconterà la sua esperienza di giornalista sul confine turco-siriano con Farian Sabahi attraverso il suo libro Da sola oltre le linee della jihad (8 dicembre alle ore 10.30, sala Elettra). Sempre del conflitto siriano parla il volume Aleppo. Guerra e diplomazia di Marija Chodynskaja-Goleniščeva che sarà presentato dall’autrice insieme ad Alberto Negri e a Sandro Teti (8 dicembre alle ore 10.30, sala Antares).

Di transessualità parlerà Giovanna Cristina Vivinetto, autrice di Dolore minimo, in un incontro con Monica Cirinnà (6 dicembre alle ore 15.30, sala Venere). Il tema della violenza sulle donne sarà affrontato, tra l’altro, nel corso della presentazione del libro Sei mia. Un amore violento di Eleonora De Nardis, con Valerio Aprea, Valentina Olla, Marta Bonafoni, Edda Billi, Elena Luvisu, Fiorenza Taricone e Andrea Vianello (8 dicembre alle ore 18.00, sala Vega). Dei diritti delle donne e di femminismo, nell’anno dell’esplosione del movimento “Me Too”, parlerà  Giusi Marchetta, curatrice di Tutte le ragazze avanti! 10 modi di essere femminista, (9 dicembre alle ore 15.30, sala Luna) con Giulia Blasi, Giulia Gianni e Claudia Martini.

Dell’attualità politica, tra nuovi sovranismi e populismi, si occuperà il giornalista Bruno Manfellotto in tre diversi appuntamenti con altrettanti rappresentanti del mondo accademico e giuridico: il sociologo Domenico De Masi (8 dicembre alle ore 18.30, sala Polaris), il politologo Giovanni Orsina (7 dicembre alle ore 19.00, sala Vega) e il giurista Sabino Cassese (9 dicembre alle ore 17.30, sala Luna).

Come ogni anno, Più libri più liberi si avvale della collaborazione delle più importanti testate italiane. Quest’anno si rinnova la tradizionale partnership con il gruppo GEDI: La Repubblica, L’Espresso, Limes, repubblica.it, repubblica@scuola.

Il tema fondamentale della libertà dell’informazione sarà affrontato dal giornalista dell’Espresso Lirio Abbate nell’incontro dal titolo Non erano eroi, ma giornalisti. La libertà di stampa oggi (6 dicembre alle ore 11.45, sala La Nuvola). Scolpite la memoria è il titolo dell’incontro tra Marco Damilano e la senatrice Liliana Segre sul tema delle legge razziali (9 dicembre alle ore 16.30, sala La Nuvola).

I giornalisti del Gruppo Editoriale GEDI, presente in fiera con lo spazio Arena Robinson, incontreranno tutti i giorni nella Sala La Nuvola un ospite d’eccezione: il direttore Mario Calabresi nell’incontro Quando la foto cambia la storia: 10 immagini simbolo raccontate da Mario Calabresi (6 dicembre alle ore 16.30), Ezio Mauro nell’incontro dal titolo Italia bianca, Italia nera (7 dicembre alle ore 15.15), Michela Serra nell’incontro Scritto sull’acqua. Considerazioni sulle condizioni ambientali del pianeta (8 dicembre alle ore 12.45).

A partire dal 6 dicembre, tutte le mattine nello spazio Arena ci sarà un panel dedicato alla grafica e all’illustrazione. Tra gli ospiti LRNZ (Lorenzo Ceccotti), Emiliano Ponzi e Angelo Rinaldi. Ai panel mattutini parteciperà anche la Scuola Romana dei Fumetti con Massimo Rotundo e alcuni disegnatori quali Eugenio Sicomoro, Arianna Rea, Stefano Santarelli, Alessandro Ruggieri e Claudio Bruni.

Tutti i pomeriggi, coordinati da giornalisti del gruppo, si alterneranno nell’Arena numerosi Scrittori nella Nuvola: Vera Gheno, Vittorio Lingiardi, Paolo Giordano, Stefano Bartezzaghi, Giusi Marchetta, Fabio Stassi che affronteranno i grandi temi del nostro presente. La nostra storia più recente sarà al centro di un dibattito a più voci in cui il pubblico sarà protagonista di un grande Processo agli Anni di Piombo, con Mirco Dondi e Marianna Patti, meglio nota come @Casalettori, condurrà un panel con altri influencer della rete.

Novità di questa edizione, la partecipazione del Corriere della Sera. Tra gli eventi: Paolo Conti intervisterà il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli nell’incontro Lettura: primo motore della cultura (5 dicembre alle ore 17.30, sala Luna); il direttore Luciano Fontana dialogherà  con il capo della Polizia Franco Gabrielli in un incontro dal titolo L’etica della responsabilità (5 dicembre alle ore 12.30, sala Luna) in collaborazione con Poliziamoderna; Paolo Mieli discuterà con Paolo Conti nell’appuntamento dal titolo Lampi sulla storia (e sulla letteratura) (6 dicembre alle ore 15, sala La Nuvola).

Presente anche quest’anno il Messaggero, con il direttore Virman Cusenza che intervisterà il magistrato Carlo Nordio sul tema della riforma della prescrizione e del processo penale (6 dicembre alle ore 12.30, sala Luna).

Si rinnova anche la partnership con Il Fatto Quotidiano. Tra gli appuntamenti, la presentazione del libro di Marco Lillo, I padrini fondatori della Seconda Repubblica, che ne discuterà con il direttore del Fatto Marco Travaglio (9 dicembre alle ore 12.45, sala la Nuvola); Governo del cambiamento o dilettanti allo sbaraglio?, presentazione del libro di Andrea Scanzi Salvimaio (8 dicembre alle ore 11.45, sala la Nuvola); La destra secondo Matteo Salvini, presentazione del volume Il ministro della paura di Antonello Caporale, con l’autore e con Antonio Padellaro (8 dicembre alle ore 16, Sala Vega); Peter Gomez, con Valentina Pedrini ed Elly Schlein, sarà il protagonista di un incontro sul mensile Millennium (9 dicembre alle ore 15.30, sala Polaris).

Nuova è la collaborazione con Internazionale: il direttore Giovanni De Mauro interverrà in un incontro dal titolo Playlist. Come cambieranno i consumi culturali nel 2019 con Daniele Cassandro e Igiaba Scego (9 dicembre alle ore 11.30, sala Luna).

Si rinnova anche la storica partecipazione della Rai che nel ruolo di Main Media Partner sarà presente alla Nuvola di Fuksas, con diverse e poliedriche iniziative che verranno proposte sul piccolo schermo, in radio, sui social e “on field”. La Rai, con tutte le sue diverse realtà, sarà all’Eur per proporre, divulgare e raccontare ciò che dalla carta scritta arriva al pubblico, anche dallo spazio del Caffè letterario che verrà appositamente allestito. Fra le direzioni editoriali più coinvolte: Rai 3, Rai News 24, Rai Cultura, Radio 2, Radio 3, Radio Kids, Rai Yoyo, Rai Play.

Alla storia di Roma – la Capitale Eterna dalle mille contraddizioni che ha sedotto artisti, intellettuali, uomini di  stato,  papi  e  pellegrini  –  sarà  dedicato  lo  speciale  di  oltre  un’ora di Quante Storie (5 dicembre, dalle 12.45 alle 14.00) che Corrado Augias condurrà in via eccezionale dalla Nuvola, in occasione dell’inaugurazione di Più libri più liberi. Sul palco si avvicenderanno narratori, storici, personaggi dello spettacolo, per raccontare il loro punto di vista su una città splendida e difficile come la nostra Capitale e per testimoniare il racconto che ne è stato fatto nella letteratura, nel cinema e nell’arte. Augias e i suoi ospiti dialogheranno con gli studenti delle scuole superiori che assisteranno dal vivo al programma.

Radio Rai trasmetterà in diretta dalla fiera con vari approfondimenti, a cominciare dal programma Fahrenheit, presente a Più libri più liberi sin dalla prima edizione. Marino Sinibaldi ospiterà scrittori, editori e addetti ai lavori accompagnati dalla musica dal vivo nel Caffè letterario Rai. Ci saranno anche Giordano Meacci con il programma La lingua batte, e la trasmissione Tutta l’umanità ne parla, a cura di Edoardo Camurri, Pietro Del Soldà e Michele De Mieri.

Spazi dedicati anche ai più piccoli: Rai Radio kids, (6 dicembre alle ore 11, Caffè letterario Rai) porterà al Caffè Letterario lo spettacolo “Speciale Big Bang”, puntata eccezionalmente dal vivo del talk show quotidiano con Armando Traverso e con i pupazzi Lallo Lella e DJ, che intratterranno i bambini presenti con racconti, storie e musica. Anche Rai Yoyo sarà presente in fiera con i programmi Amico libro con Lorenzo Branchetti, e con La posta di Yoyo.

Media partner della fiera anche Radio Capital, che avrà uno spazio dedicato dove sarà presente il direttore Massimo Giannini. In via eccezionale live dalla Nuvola Concita De Gregorio condurrà, con Daniela Amenta, Cactus (5, 6 e 7 dicembre, dalle 11 alle 12); poi Doris Daily con Doris Zaccone (5, 6 e 7 dicembre, dalle 12 alle 14); ai microfoni anche Mixo e Fabio Arboit in Capital House (5  dicembre,  dalle  14  alle  16).  Ci  sarà  anche Non  c’è  Duo  senza  Te con Andrea Lucatello e Mary Cacciola (6 e 7 dicembre, dalle 16 alle 18). E poi, una puntata speciale di TgZero con Edoardo Buffoni e Vittorio Zucconi in diretta da Washington (7 dicembre, dalle 18 alle 20). Molto ricco anche il palinsesto nel fine settimana: ci sarà B- Saturday, B-Sunday con Betty Senatore (8 e 9 dicembre, dalle 10 alle 12); poi I Love the Weekend con Camilla   Fraschini (8   e   9   dicembre,   dalle   12   alle    15)    e Capital  Weekend con Benny (L’8 dicembre, dalle 17 alle 20); infine, GianCapital con Giancarlo Cattaneo (Il 9 dicembre, dalle 17 alle 20).

 

FILOSOFIA, STORIA E LETTERATURA

In un’edizione dedicata alla riscoperta della centralità dell’essere umano non poteva mancare una nutrita selezione di opere e incontri a tema più strettamente storico, filosofico e letterario. Particolarmente significativa la presentazione del nuovo vocabolario Treccani, alla quale parteciperanno, il 6 dicembre, Massimo Bray, Luca Serianni, Geppi Patota, Valeria Della Valle e Claudio Marazzini (alle ore 17.30, Sala Luna). Sempre a cura di Treccani, il 7 dicembre è in programma l’incontro dal titolo “Ti Leggo. Viaggio con Treccani nelle forme della lettura” con lo scrittore Christian Raimo (alle ore 10.30, Sala La Nuvola). Tra gli eventi più attesi (9 dicembre alle ore 12.30, sala Luna), quello in compagnia del filosofo e scrittore Giorgio Agamben che presenterà, con Andrea Cortellessa, l’edizione integrale, in nove libri, del suo Homo sacer, un progetto che ha segnato una svolta nel pensiero politico contemporaneo. Lo storico e filologo classico Luciano Canfora dialogherà con il direttore dell’Espresso Marco Damilano (8 dicembre alle ore 18.00, sala La Nuvola) sul volume La scopa di don Abbondio,  una riflessione sull’andamento della storia alla luce del periodo che stiamo vivendo. Ancora di storia, stavolta del Ventennio fascista, si parlerà nel corso della presentazione del libro Ciano di Eugenio Di Rienzo: insieme all’autore interverranno i giornalisti Pietrangelo Buttafuoco e Marcello Sorgi e lo storico Giuseppe Vacca (7 dicembre alle ore 18.30, sala Luna). Molto atteso anche l’incontro con Massimo Cacciari, Andrea Mazzucchi e con le letture di Massimo Popolizio (8 dicembre alle ore 16.30, sala La Nuvola), dedicato alla Divina Commedia nell’edizione curata dal dantista, filologo, critico letterario e storico della letteratura Enrico Malato. Dell’affascinante mondo vegetale parlerà (8 dicembre alle ore 14.30, Sala Luna) Stefano Mancuso nel corso della presentazione del suo L’incredibile viaggio delle piante, con Michele Serra e Gregorio Botta. Del ruolo sempre più invasivo dei media nella società contemporanea racconterà il sociologo Vanni Codeluppi, con presentazione, alla quale interverranno anche Domenico De Masi e Antonio Gnoli, del suo volume Il tramonto della realtà (7 dicembre alle ore 18.30, sala Polaris). Particolarmente interessante, inoltre, la presentazione della rivista letteraria “militante senza engagement” L’età del ferro, con Alfonso Berardinelli, Paolo Febbraro, Giorgio Manacorda, Matteo Marchesini, Renzo Paris e Marta Tibaldi (9 dicembre alle ore 15.00, sala Vega). Infine, in un dialogo con Emanuele Trevi, il  poeta e saggista Franco Marcoaldi presenterà il suo volume Una certa idea di letteratura. Dieci scrittori per amici (8 dicembre alle ore 18.30, Caffè letterario Rai), nel quale l’autore si domanda se non sarà proprio la letteratura a offrirci la lingua per una nuova, possibile amicizia tra gli uomini. Del ruolo dello scrittore oggi parlerà il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che si confronterà con tre giovani scrittori: Andrea Esposito, Giorgio Ghiotti e Michela Monferrini. Modera Lorenzo Pavolini (5 dicembre alle ore 12.30, sala Elettra).

 

RAGAZZI

Come sempre alta è l’attenzione che Più libri più liberi dedica a un ambito un tempo erroneamente considerato “minore” e oggi pienamente inserito nel novero dei settori più vivaci e trainanti del mercato editoriale: i libri per ragazzi, sezione curata in collaborazione con Roma Capitale e l’Istituzione Biblioteche di Roma. Arriva invece dalla Regione Lazio il regalo per gli studenti: un buona da 10 euro per l’acquisto di libri in Fiera.

Per quanto riguarda i più piccoli, tra le presentazioni più attese Ermanno Detti che dialogherà con Paola Parlato sul libro L’assalto al cielo. Il ’68 spiegato ai ragazzi (6 dicembre alle ore 11.30, Sala Elettra). La giornalista e scrittrice Cinzia Tani porterà il suo Tutti a bordo (6 dicembre alle ore 18.30, Spazio Ragazzi – Area Laboratori), romanzo d’avventura che avvicina i ragazzi ai grandi personaggi della letteratura marinara, mentre Ritanna Armeni presenterà (9 dicembre alle ore 17.30, Spazio Ragazzi – Area Incontri) il suo libro Marina, scritto con Eleonora Mancini, che racconta la storia dell’eroica aviatrice sovietica Marina Raskova. Tra le attività, molto atteso l’evento a cura del Cnr: una conferenza in diretta streaming con la base italo-francese Concordia in Antartide, con Marco Ferrazzoli, Alessia Glielmi, Andrea Pellegrini, Maurizio Vitale e i partecipanti della trentaquattresima spedizione del Programma nazionale di ricerche in Antartide (7 dicembre alle ore 10.30, sala La Nuvola). Viva il mondo! è invece il titolo del laboratorio con Guido Scarabottolo (7 dicembre alle ore 11.00, Spazio Ragazzi – Area Mostre). Spazio, infine, anche alle esposizioni: l’8 dicembre (alle ore 11.30, Spazio Ragazzi – Area Incontri) c’è Il buon viaggio, la presentazione della mostra di Beatrice Masini e Gianni De Conno con Costanza De Conno, Barbara Schiaffino e Patrizia Zerbi.

 

GRAPHIC NOVEL E ILLUSTRATI

Ricchissimo il calendario dedicato al genere graphic novel, a cominciare dall’incontro con uno degli autori italiani più amati, Zerocalcare, che parlerà della prima mostra a lui dedicata, fino a marzo 2019 al museo Maxxi di Roma, intitolata “Scavare fossati – Nutrire coccodrilli”. Tra le altre proposte: la presentazione del libro The end of the road bar di Daniele Batella (6 dicembre alle ore 18.30, sala Marte); l’incontro “L’approccio alla paura. Dal fanciullo all’adulto” con la presentazione dei volumi Miseri resti e Piccoli passi nel buio di Miriam Palombi, Nora e Non devi dormire di Giacomo Ferraiuolo e La vendetta del vento di Roberto Ciardiello (7 dicembre alle ore 15.30, sala Marte); l’appuntamento “Cina e Taiwan tra passato e futuro” a partire dal libro I miei anni ’80 a Taiwan di Sean Chuang con e Ilaria Benini, Eva Giovannini, Giada Messetti e Simone Pieranni (7 dicembre alle ore 17.00, sala Sirio); le presentazioni di Cinzia di Leo Ortolani con Licia Troisi e Michele Foschini (8 dicembre alle ore 11.30, sala Polaris) e Negativa di Alessandro Baronciani con Caterina Marietti (9 dicembre alle ore 16.00, sala Sirio). Nicola Lagioia racconterà la cantante simbolo del jazz con José Muñoz, autore insieme a Carlos Sampayo, del graphic novel Billie Holiday (9 dicembre alle ore 12, sala Sirio).  E ancora, due incontri particolari: il primo, dedicato ai ragazzi, in compagnia di Lorenzo Ghetti, autore di Dove non sei tu, romanzo fantascientifico a fumetti sul tema dell’amicizia e delle relazioni personali.

 

PREMI

Dopo il successo delle scorse edizioni torna Più libri Junior, il gioco letterario dedicato agli studenti, che ha lo scopo di stimolare e valorizzare il potenziale di immaginazione e creatività di ogni concorrente. Il titolo di quest’anno è Attraversare mondie la suggestione grafica scaturisce dalle fotografie di Ilaria Turba combinate con le illustrazioni di Ettore Tripodi. Il Centro per il libro e la lettura premierà le iniziative de Il maggio dei libri (5 dicembre alle ore 15.30, sala Luna) che si distinguono per originalità, inclusività e capacità di fare rete. Insieme ai premiati di questa edizione conosceremo gli studenti di scuola primaria e di scuola secondaria di primo grado che si sono distinti nel concorso Il mondo che hai scoperto in un libro”. Con i loro disegni sarà realizzato il calendario 2019 del Centro per il libro e la lettura. Per la prima volta verranno presentate in fiera le due cinquine del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, promosso da Fondazione Bellonci, Centro per il libro e la lettura e Bologna Children’s Book Fair, e assegnato a libri di narrativa per ragazzi pubblicati in Italia, anche in traduzione, tra il primo luglio dell’anno precedente e il 30 giugno dell’anno in corso (il 6 e 7 dicembre alle ore 10.30, sala Luna). Grazie alla collaborazione con una rete di scuole primarie e secondarie in tutta Italia e all’estero, sono proprio i giovanissimi lettori a decretare con il loro voto i vincitori nelle due categorie (+6, per i libri dedicati a lettori dai 6 ai 10 anni, e +11, per libri dedicati ai ragazzi dagli 11 ai 15 anni).

Ospite della fiera sarà anche il Premio Biblioteche di Roma (6 dicembre ore 11.30 sala Luna) per la narrativa e la saggistica e il Premio Scelte di classe.

 

FOTOGRAFIA

Dopo il grande successo dello scorso anno, anche nell’edizione 2018 di Più libri più liberi grande attenzione sarà dedicata all’arte della fotografia, strettamente legata al mondo della letteratura e fortemente connessa al tema scelto per quest’edizione della fiera. Lo spazio è a cura di Arianna Rinaldo e Chiara Capodici, e prodotta da Cortona On The Move e Leporello Books con il sostegno di Action Aid.

Tra gli eventi principali, la presentazione del volume L’armata dei senzatetto, con gli autori – l’attore e scrittore Ascanio Celestini e lo scultore e regista Giovanni Albanese – e Marino Sinibaldi (7 dicembre alle ore 17.45, Sala La Nuvola). Alla fotografia sarà inoltre dedicata un’area apposita, l’Arena Photo/Book Cloud, che ospiterà la maggior parte degli incontri sul tema. Spazio, dunque, all’editoria fotografica italiana, sempre più contrassegnata da un fertile fermento creativo: tra gli appuntamenti più interessanti, quello con il fotografo belga Sanne De Wilde, che parlerà del suo progetto The island of the colorblind – l’isola dei senza colore, viaggio in un atollo del pacifico i cui abitanti sono afflitti da acromatopsia (8 dicembre alle ore 16, Arena Photo/Book Cloud); la presentazione del progetto fotografico Make a wish di Loulou D’Aki, sulle speranze e i sogni dei giovani del Medio Oriente (9 dicembre alle ore 16.00, Arena Photo/Book Cloud). Ci sarà anche occasione per ripercorrere i più importanti festival e le esposizioni più significative degli ultimi tempi, grazie alla presentazione dell’Istanbul Photobook Festival (6 dicembre alle ore 16.00, Arena Photo/Book Cloud); del catalogo della mostra dedicata alla fotografa Lisetta Carmi al Museo di Roma in Trastevere, con Claudio Corrivetti e Giovanni Battista Martini (6 dicembre alle ore 16.00, Arena Photo/Book Cloud); del festival Cortona On The Move, con Arianna Rinaldo, Loulou D’Aki e Sanne De Wilde (7  dicembre alle ore 17.00, Arena Photo/Book Cloud).

 

LE ISTITUZIONI E LA FIERA

Continua la collaborazione tra Più libri più liberi e le istituzioni nazionali e locali. Il Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo è presente in Fiera con un suo stand e con una serie di appuntamenti e laboratori, così come la Regione Lazio con la novità del “Buono Libro” per gli studenti.

Roma Capitale e l’Istituzione Biblioteche di Roma rinnovano la fondamentale collaborazione con la manifestazione anche attraverso le molte iniziative dedicate ai ragazzi, dalla lettura condivisa con Nati per Leggere alle novità Nati per la musica e il corner dedicato al Bookcrossing, uno spazio libero in cui ognuno potrà prendere e/o lasciare i propri libri preferiti, anche in lingua straniera.

Confermata anche per questa edizione la partecipazione del Cric – Coordinamento Riviste italiane di cultura – con un proprio stand. Saranno presenti in Fiera anche gli stand degli editori delle Regioni Basilicata, Piemonte, Puglia, Umbria, Veneto.

La Camera di Commercio di Roma, ha realizzato uno spazio per gli editori minori del Lazio grazie ad una convenzione con la Regione.

 

IL PROGRAMMMA PROFESSIONALE E IL FELLOWSHIP PROGRAM

Novità di quest’anno è il polo business e professionale, un nuovo fulcro della Fiera, non solo in senso ideale ma proprio nella sua dimensione e collocazione fisica all’interno della Nuvola. Una nuova area di 500 metri quadrati denominata Business Centre, posizionata al Piano Forum, funzionerà da punto di incontro tra gli editori, le aziende della filiera e il pubblico professionale.

Più libri più liberi scommette infatti quest’anno sulla sua capacità di dialogo con gli addetti ai lavori, e sul suo ruolo di incubatore e di occasione di confronto e crescita per gli operatotori del settore. È in questo senso che si può leggere il percorso di valorizzazione – all’interno di quest’area – del consueto programma di scambi di diritti per incentivare la crescente internazionalizzazione della piccola editoria in fiera. Il 5 e il 6 dicembre sarà così in funzione il Rights Centre per gli appuntamenti B2B, a cui parteciperanno una trentina di operatori stranieri provenienti da 21 Paesi: Canada, Cina, Colombia, Repubblica Ceca, Egitto, Francia, Germania, Indonesia, Giappone, Lituania, Messico, Norvegia, Portogallo, Romania, Russia, Spagna, Svezia, Turchia, Ucraina, Regno Unito, USA.

Un gruppo ristretto di 7 operatori stranieri sarà inoltre coinvolto il 3 e 4 dicembre in un programma di visite a case editrici e librerie per un Fellowship che quest’anno avrà il focus, in collaborazione con la Fiera del libro per Ragazzi di Bologna, sui libri per bambini e i comics.

Ad accompagnare questa novità sarà un programma professionale aperto al confronto con l’estero e nato e gestito a partire da una fitta rete di incontri preparatori curati dal Gruppo piccoli editori di AIE, che porrà al centro il tema cruciale della distribuzione e, in modo più ampio, della visibilità nei canali di vendita e non solo. Ad aprirlo, un convegno internazionale, Sfide comuni (5 dicembre – ore 14.00), con la partecipazione di editori stranieri provenienti da Francia, Gran Bretagna, Spagna, Italia. Ventitré appuntamenti, che funzionano come una vera e propria occasione formativa per gli editori e gli addetti ai lavori, che saranno aperti da alcune indagini inedite, realizzate da AIE, Nielsen e Pepe Research, per conoscere e approfondire ogni aspetto del mondo del libro e della lettura a livello italiano e internazionale. In occasione della manifestazione saranno presentati anche i primi dati dell’indagine aggiornata sull’Osservatorio import-export dei diritti, a cura di AIE.

L’intero progetto dedicato agli operatori professionali, ideato e gestito direttamente dall’Associazione Italiana Editori, è organizzato in collaborazione con Aldus, la rete europea delle fiere del libro co-finanziata dalla Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa, della Regione Lazio per il tramite di Lazio Innova, della Camera di Commercio di Roma e di ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Sul web la Fiera è presente con il sito www.plpl.it e con l’attività sui principali social network. Gli hashtag ufficiali della manifestazione sono #LaNuvola e #piulibri18. Disponibile dal 21 novembre anche l’app ufficiale della manifestazione per dispositivi iOs e Android.

 

ARRIVA IL CHATBOT DI PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI!

Per questa edizione la fiera lancia il suo chatbot, fruibile attraverso Facebook Messenger, grazie al quale gli utenti interessati alla fiera potranno recepire più velocemente tutto ciò che riguarda eventi, biglietti, indicazioni su come raggiungere La Nuvola e restare aggiornati sulle ultime news.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci