Home > Articoli e varie, Recensioni > DOTTOR NEANDERTHAL di Francesco Costa

DOTTOR NEANDERTHAL di Francesco Costa

febbraio 20, 2019

“DOTTOR NEANDERTHAL. Il colore morto della mezzanotte” di Francesco Costa (Cento Autori)

di Maria Rita Pennisi

Francesco Costa è uno scrittore napoletano che vive da molti anni a Roma. È inoltre attore e sceneggiatore. Il suo ultimo libro Dottor Neanderthal, Il colore morto della mezzanotte, primo romanzo di una trilogia noir, è stato pubblicato con Cento Autori (Villaricca Napoli).
Si tratta di un romanzo pieno di colpi di scena e situazioni coinvolgenti, dislocati in varie parti d’Italia: da Lecce, dove incominciano i fatti, a Napoli dove termina la vicenda. Un libro che ci terrà incollati alla poltrona dalla prima all’ultima parola.
Protagonista è lo scrittore Leonardo Corona, autore di una trilogia di romanzi per ragazzi su un certo dottor Neanderthal, di cui dovrebbe presentare il primo volume in alcune scuole di Lecce, dove è atteso. Leonardo, però, non sta attraversando un momento felice, anzi si trova in una situazione difficile della sua vita, perché la moglie lo ha appena lasciato fuggendo a Berlino con l’amante. La madre, che per lui dovrebbe essere un punto di riferimento, è sempre più distante e apatica nei suoi confronti.
Pur sentendosi distrutto nel fisico e nel morale, Leonardo deve farsi forza per mantenere gli impegni presi.
Sceso dal treno, non lo accoglie nessuno. Solo un gran temporale. Poco dopo, “Come affiorata da una cascata d’acqua che preme sulle vetrate della stazione, gli corre incontro senza fiato una ragazza dai capelli scuri …”  Bettina Sismondi, la proprietaria di una libreria del luogo che si accompagna al suo fidanzato, Adriano Volpe.
 I due sono molto gentili nei suoi confronti e insistono nell’invitarlo a cena in un grazioso ristorante poco lontano da lì. Leonardo vorrebbe solo andare in albergo e dare sfogo al suo dolore, ma per cortesia accetta.
La piccola compagnia prende posto al ristorante. Tutto sembra sereno, quando improvvisamente irrompe nella sala qualcosa di incredibile, che distrugge ogni cosa al suo passaggio.
Leonardo è terrorizzato dall’accaduto. Da questo momento in poi, intorno a Leonardo Corona inizia una serie di eventi misteriosi e drammatici.
Leonardo, ben presto, si rende conto che la pubblicazione di questo suo romanzo ha messo in moto un meccanismo perverso. Spaventato da quest’essere che colpisce nella notte e da cui teme di essere aggredito, fugge a Roma e poi a Milano, dove assiste ad un altro inspiegabile e tremendo delitto. I delitti vengono commessi da qualcosa di indefinibile, che colpisce e scompare con grande rapidità.
Leonardo ormai è certo di essere in pericolo, si guarda da chiunque e soprattutto pensa di non potere arrivare a districare questa matassa. Allora ritorna a Napoli dalla madre. Sarà proprio lì, e precisamente nella Napoli sotterranea così ricca di fascino e di mistero, che verrà a conoscenza di una verità incredibile.

 * * *

Dottor Neanderthal. Il colore morto della mezzanotte - Francesco Costa - copertinaLa scheda del libro
Disperato per essere stato lasciato dalla moglie Irene, lo scrittore Leonardo Corona giunge a Lecce per presentare nelle scuole il romanzo Dottor Neanderthal. Alla stazione lo accolgono la libraia Bettina e il suo fidanzato Adriano che lo invitano a cena in un ristorante nel quale assistono a un fatto orripilante: l’irruzione di un gorilla che azzanna un cameriere. Da qui scatta una serie di misteriosi eventi che culminano in un feroce delitto commesso di notte nel centro storico della città. Leonardo scopre che la pubblicazione del suo libro sull’uomo di Neanderthal è un vaso di Pandora che, scoperchiato, scatena intorno a lui crimini spaventosi. Temendo per la propria incolumità, fugge a Roma e di lì a Milano dove assiste a un nuovo, terrificante omicidio. Sente che il cerchio gli si stringe intorno. Sarà lui la prossima vittima?

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: