Home > Eventi > FESTIVAL DELLA PAROLA 2019: anticipazioni

FESTIVAL DELLA PAROLA 2019: anticipazioni

maggio 2, 2019

FESTIVAL DELLA PAROLA: Chiavari, dal 30 maggio al 2 giugno 2019

Sarà “Dialogo” la parola chiave del FdP 2019. Dal 30 maggio al 2 giugno, quattro giorni dedicati al genio e alla capacità di visione, ricordando Lucio Dalla e Leonardo.

 * * *

1FG_6677Da un incontro nasce un confronto. Da un confronto sboccia un dialogo. Da un dialogo fioriscono idee. Le idee seminano amore”. Sono parole di Madre Teresa di Calcutta, una concatenazione logica, dall’esito perfettamente circolare al centro del quale sta la parola chiave: dialogo, come una perla incastonata in un gioiello. Una parola preziosa, che il Festival della Parola di quest’anno ha scelto come propria linea guida, come bussola per orientare i tanti appuntamenti, spettacoli, confronti e gli ospiti, che per quattro giorni si confronteranno con il pubblico. L’etimologia dall’antico greco spiega bene come dià = attraverso e logos = discorso, indichi un ponte ideale, costruito attraverso il confronto dialettico, un trampolino di lancio per idee, progetti e sogni. Il Festival della Parola 2019 punta su un lemma che porta in sé la spinta verso il futuro, perché è proprio attraverso la pratica dialettica, esercizio di civiltà e cultura, che l’umanità può realizzare progresso a 360°. E lo sapevano bene i due testimonial di quest’anno: Lucio Dalla e Leonardo Da Vinci, i due binari paralleli sui quali si muoveranno i principali appuntamenti.

Lucio Dalla, artista geniale ed eclettico. Cantautore, musicista, ma anche attore e regista, appassionato ed esperto d’arte, innamorato del cinema e della fotografia e affascinato dalla poesia. Ha fatto dell’arte il centro della sua vita, arte di cui si è nutrito, che lo ha ispirato e che egli stesso ha alimentato con una produzione artistica eterogenea e ricchissima. Animato da innumerevoli passioni ed altrettanti interessi, Dalla è sempre stato mosso da un’insaziabile curiosità. Curiosità e arte sono senza dubbio caratteristiche essenziali anche per Leonardo Da Vinci, considerato uno dei più grandi geni dell’umanità. Inventore, artista, scienziato ma anche scenografo, musicista, inventore, progettista e molto altro ancora ha incarnato appieno lo spirito del Rinascimento e a 500 anni dalla sua morte era doveroso e inevitabile cercare di rendere omaggio a questo gigante dell’intelligenza umana.

* * *

© Letteratitudine

www.letteratitudine.it

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: