Home > Articoli e varie, Segnalazioni > IL SUSSURRO DEL MONDO e La Madre dei Draghi

IL SUSSURRO DEL MONDO e La Madre dei Draghi

agosto 30, 2019

L’attrice Emilia Clarke e il romanzo di Richard Powers vincitore del Premio Pulitzer per la narrativa

 * * *

“Leggere questo libro dovrebbe essere obbligatorio in tutto il mondo”. Lo ha dichiarato Emilia Clarke sul suo profilo Instagram con riferimento al romanzo di Richard Powers – vincitore del Premio Pulitzer 2019 per la narrativa – intitolato “The Overstory”, pubblicato in Italia con il titolo di “Il sussurro del mondo” da La nave di Teseo (traduzione di Licia Vighi). “Uno dei migliori libri che ho letto negli ultimi anni”, ha precisato la Clarke.

Daenerys Targaryen.pngEmilia Clarke, star di Hollywood e protagonista (nel ruolo di ruolo di Daenerys Targaryen, la madre dei Draghi – foto qui accanto) de “Il Trono di Spade” (The Game of Thrones), una delle serie Tv più seguite e acclamate di tutti i tempi (tratta dal ciclo di romanzi “Cronache del ghiaccio e del fuoco” di George R. R. Martin), ha pubblicato poche ore fa questa foto (la proponiamo in apertura del post) che la ritrae insieme al romanzo di Powers (corredandola con le suddette dichiarazioni). La Clarke si trova in viaggio in India con l’amica attrice Rose Leslie (anche lei ha fatto parte del cast de “Il Trono di Spade”, nel ruolo di Ygritte), moglie – peraltro – di Kit Harington (co-protagonista della celebre serie Tv nel ruolo di Jon Snow).

Che “Il sussurro del mondo” (“The Overstory”) meriti tutte le attenzioni possibili lo testimonia la stessa motivazione della giuria del Pulitzer che lo considera come  «un romanzo dalla costruzione geniale, rigoglioso e ramificato come gli alberi di cui racconta: la meraviglia della loro interazione evoca quella degli uomini che vi vivono accanto.»

Proponiamo, di seguito, la scheda del romanzo
Patricia Westerford – “Patty-la-Pianta” – comincia a parlare all’età di tre anni. Quando finalmente le parole iniziano a fluire, assomigliano piuttosto a un farfugliare incomprensibile. L’unico che sembra capire il mondo di Patricia, sin da piccola innamorata di qualsiasi cosa avesse dei ramoscelli, è suo padre – “la sua aria e la sua acqua” – che la porta con sé nei viaggi attraverso i boschi e le foreste d’America, a scoprire la misteriosa e stupefacente varietà di alberi. Cresciuta, dottorata ribelle in botanica, Patty-la-Pianta fa una scoperta sensazionale che potrebbe rappresentare l’alfa e l’omega della natura, il disvelamento del mistero del mondo: il compimento di una vita spesa ad ascoltare e guardare gli alberi, sin dalla nascita. Ma in realtà questo è solo l’inizio. Intorno a Patty-la-Pianta si intrecciano i destini di nove indimenticabili personaggi che a poco a poco convergono in California dove una sequoia gigante rischia di essere abbattuta da uomini sordi e ciechi. Il sussurro del mondo è un’opera immensa, un appassionato atto di resistenza e impegno, un inno d’amore alla letteratura, al potere delle storie, alla grandiosità della natura.

Emilia Clarke tornerà al cinema a settembre nel film “Last Christmas”, regia di Paul Feig [tra i film che ha interpretato nel ruolo di attrice protagonista ricordiamo “Terminator Genisys”, con Arnold Schwarzenegger, regia di Alan Taylor (2015) e “Solo: A Star Wars Story”, regia di Ron Howard (2018)].

Le facciamo tantissimi in bocca al lupo con l’auspicio di ulteriori buone letture da parte sua.

 * * *

 

* * *

© Letteratitudine – www.letteratitudine.it

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Iscriviti alla nostra mailing list cliccando qui: scrivi il tuo indirizzo email e poi clicca sul tasto “subscrive”. Riceverai informazioni a cadenza mensile sulle attività di Letteratitudine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: