Home > Eventi > LE PRAMPOLINIANE 2020: COSE CONTROVENTO

LE PRAMPOLINIANE 2020: COSE CONTROVENTO

febbraio 20, 2020

Un’iniziativa “rivoluzionaria” quella che si svolgerà a Catania dal 28 febbraio al 3 luglio 2020. Si intitola Le Prampoliniane e parte da questa domanda: la cultura può sfidare il mercato?

 * * *

Si tratta di un ciclo di incontri ideato da Enrico Iachello, docente e storico dell’Università di Catania, che avrà luogo presso la storica Legatoria Prampolini in Via Vittorio Emanuele II, 333 (in collaborazione con le sorelle Angelica e Maria Carmela Sciacca, proprietarie della libreria Vicolo Stretto e della Legatoria Prampolini).

Abbiamo chiesto a Enrico Iachello di fornirci ulteriori dettagli su Le Prampoliniane

* * *

«Le ‘Prampoliniane’», ha detto Enrico Iachello a Letteratitudine, «(dal nome della libreria che li ospiterà) sono una serie di incontri ideati nel cenacolo che, dilettandomi io di cucina, si svolge periodicamente a casa mia con un gruppo di amici che saranno di volta in volta i protagonisti della prima edizione (abbiamo già in cantiere la seconda) dell’iniziativa. L’idea che è alla base nasce da due considerazioni: la ‘difficoltà’ delle librerie a sopravvivere nel mercato attuale e  lo svilimento della cultura umanistica. La prima questione spinge i librai a farsi soggetti promotori di attività culturali nella speranza di ampliare il numero dei lettori, la seconda, legandosi in parte con le prestazioni ‘gratuite’ degli ‘intellettuali’ umanisti, porta a considerare la possibilità di chiedere il pagamento per la partecipazione agli eventi. Quest’ultima è pratica molto diffusa in Europa e negli USA, quasi assente in Italia. Si è pensato allora di realizzare in libreria degli incontri a ‘offerta libera’ per cominciare a creare una nuova pratica di fruizione del servizio culturale. Non staccheremo, per le prime due edizioni,  biglietti, ma lasceremo ai partecipanti di valutare con una loro offerta il servizio ricevuto. La parola servizio sta a significare che anche l’offerta culturale deve adeguarsi alla nuova situazione e cioè farsi appunto servizio professionale, in altri termini pensare ai fruitori in modo nuovo, come acquirenti cui fornire appunto servizi di qualità. Non proporremo presentazioni di libri (non possiamo fare a pagamento quel che gli altri fanno gratis), ma incontri che mirano a definirsi come performance, cioè un’esperienza significativa per i partecipanti che assisteranno a eventi i cui  temi verranno affrontati con modalità innovative intrecciando la parola con le immagini, la musica, la recitazione.
I temi scelti sono temi ‘controvento’, cioè poco frequentati o bisognosi di nuovi approcci. L’esordio, il 28 febbraio,  è affidato a Franchina, che rappresenta nella sua biografia un esempio di riscatto da una condizione di marginalità sociale attraverso il vangelo e affronterà un tema oggi ‘abbandonato’: religione e sessualità. Si proseguirà con un attore e regista, Vincenzo Pirrotta, che ‘racconterà’ la sua teatralità controvento, per poi avvalerci dell’ ‘aggressiva’ vitalità della poetessa Marilina Giaquinta accompagnata dal batterista Gionata Colaprisca. L’attrice Carmela Sanfilippo, a sua volta, recupererà attraverso Martoglio la cultura popolare di fine ottocento-primi novecento facendola reagire però con una popolana di oggi (Gresi), personaggio da lei creato con successo sui social. Un film muto sonorizzato dal vivo rappresenterà la riflessione della regista Maria Arena sul deserto nordafricano, mentre Don Pietro Belluso (un prete) e Arianna Rotondo (professoressa di storia del cristianesimo) ‘metteranno in scena’ la transustanziazione,  ‘mangiando Gesù’. L’iniziativa si concluderà con una festa di poesia nella notte del plenilunio del 3 luglio. A guidarla, con vari poeti che reciteranno i loro versi, sarà la performer Daniela Orlando che sonorizzerà dal vivo.
Poiché siamo in una libreria i posti sono limitati e ciò rende necessaria la prenotazione tramite telefono (0953787222), o via mail  (stampa@libreriavicolostretto.it) ».

* * *

La scheda di Le Prampoliniane 2020

Giorno 28 febbraio alle 19:30 presso la Legatoria Prampolini in Via Vittorio Emanuele II, 333 a Catania avranno inizio Le Prampoliniane, ciclo di incontri ideati da Enrico Iachello, docente e storico dell’Università di Catania, in collaborazione con le sorelle Angelica e Maria Carmela Sciacca, proprietarie della libreria Vicolo Stretto e della Legatoria Prampolini.
Il primo appuntamento “Il sesso degli angeli. Religione e sessualità” vede in scena Franchina, travestito che da oltre trent’anni lavora a San Berillo e oggi anima pulsante del suo quartiere.

Le Prampoliniane nascono, dichiara Iachello, dalla convinzione che la cultura va pagata come servizio e prestazione professionale. La domanda che ci facciamo è: la cultura può sfidare il mercato? Velleitario pensare possa succedere a Catania? Le Prampoliniane vogliono dimostrare il contrario: non ci sarà un biglietto d’ingresso, ci rimetteremo al giudizio e alla liberalità dei partecipanti chiedendo un’offerta libera.
A Catania questa formula ha avuto successo anni fa grazie al compianto Lamberto Puggelli, al Teatro Machiavelli, per questo abbiamo pensato di dedicare la prima edizione delle Prampoliniane alla sua memoria.
L’edizione di quest’anno avrà come titolo ‘Cose controvento’ per il luogo dove avvengono, per i temi proposti perché spesso ‘taciuti’ o bisognosi di nuova riflessione e per il modo di affrontarli, tra lo spettacolare e la lectio.
Controvento perché la cultura che vuol farsi pagare deve pensarsi ancor più come servizio che come mera esibizione dei suoi protagonisti.

Dopo Franchina si proseguirà a marzo con la complessa poetica teatrale di Pirrotta; doppio appuntamento ad Aprile con la gestualità del sacro spiegata da Padre Piero Belluso e Arianna Rotondo e la poesia di Marilina Giaquinta accompagnata dalla musica di Gionata Colaprisca; anche a maggio doppio appuntamento con Gresi in Reitano, personaggio pittoresco nato dalla creatività dell’attrice Carmela Silvia Sanfilippo, e le visioni controcorrente di Maria Arena.
Si concluderà la prima edizione de Le Prampoliniane a Luglio con una festa, il ‘plenilunio dei poeti’, a cura di Daniela Orlando, un modo anch’esso controvento di legare uomini, parole e cose.

* * *

© Letteratitudine – www.letteratitudine.it

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: