Home > Eventi > DANTEDÌ a Naxoslegge

DANTEDÌ a Naxoslegge

marzo 24, 2020

Il Festival Naxoslegge e la giornata dedicata a Dante Alighieri

 * * *

Risultati immagini per naxoslegge letteratitudine“L‘idea di realizzare in streaming il nostro Dantedì”, come afferma Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge, “nasce dalla necessità di dare seguito ad un progetto che avevamo già in cantiere, anche in collaborazione col Parco archeologico di Naxos e con Il liceo Scientifico e linguistico di Giardini Naxos, partner storico del festival. Tra L’altro, proprio per il 2020, Naxoslegge ha già messo in cantiere Aspettando Dante, un percorso di Lecturae Dantis da realizzare nelle Chiese di Giardini e Taormina, in attesa del grande anniversario del 2021. Dante è sempre stato al centro della riflessione della rassegna, come testimoniano i palinsesti dei programmi degli anni precedenti e fra tutti mi piace ricordare.

La nostra idea è di realizzare una vera maratona plurilingue, proprio a conferma della universalità dell’opera di Dante, avremo persino letture in giapponese, a cura di Tamako Chemi, in arabo con la voce di Mariada Pansera e in russo con la giovanissima Marina Micari.
Il Liceo Caminiti di Giardina NAXOS darà il suo importante contributo, sia con le letture a cura di docenti e lettori madrelingua, sia con gli interventi dei ragazzi, anche a tema, come ad esempio la lettura dei tre canti sesti della Commedia, di forte valenza politica e grande attualità.
Tanti i graditi ospiti della nostra maratona che hanno subito aderito alla chiamata del festival. Narratori e poeti come Marinella Fiume, Alessandro Zaccuri, Alessandro Rivali, Gianluca Barbera, Pierfranco Bruni, Maria Grazia Insinga, Erica Donzella,Mauro Curcuruto, Clelia Lombardo, Marilina Giaquinta, Paolo Sessa, Lina Maria Ugolini, Govanna Strano e tanti altri; saggisti come Lorenzo Braccesi, Dora Marchese, Antonietta Ferraloro, Dario Stazzone, Ferdinando Raffaele, Danilo Breschi, Giuseppe Ramires, Rocco Schembra etc. Importante anche la presenza di intellettuali legati al mondo del teatro: dagli attori Valeria Contadino, Giovanni Boncoddo, Maria Pia Rizzo, Giovanni Calcagno, Davide Sbrogio’, Matteo Napoli, Giuseppe Carbone, a critici e drammaturghi come Vincenza Di Vita e Auretta Sterrantino. Copiosa anche la presenza di giornalisti da Isabella Di Bartolo a Giusy Sciacca, da Alessia Franco a Fernando Adonia, Carmela Grasso e Giuseppe Lazzaro Danzuso, Daniela Tralongo, Eliana Camaioni, Enrico Scandurra e Carlotta Buonadonna e tanti altri. La parte artistica figurativa è a cura del maestro Alessandro La Motta, da sempre vicino al nostro festival e ci fa piacere ricordare anche la partecipazione dell’artista Stefania Pennacchio, della musicologa Eliade Grasso, oltreché il contributo degli amici di Terremoti di Carta”.

Questo appuntamento del 25 marzo apre, di fatto, come anticipa Fulvia Toscano, un percorso, sempre in streaming, di anteprime della X edizione di Naxoslegge, programmata, come di consueto, per settembre 2020. “Offriremo -dice là Toscano – dei momenti di riflessione e “provocazione “culturale sul tema scelto per questa X edizione, Vae Victis, un tema forte, in linea con le scelte culturali che, da sempre, il festival fa. Anche in questo caso avremo il contributo di tanti ospiti, amici di Naxoslegge, che apriranno, per così dire, delle finestre tematiche, su cui poi rincontrarci a settembre. Questo il nostro contributo a questo particolare momento che ci spinge a profonde riflessioni e riconsiderazioni sul nostro tempo crediamo che il nostro tema, scelto in tempi non sospetti, possa dare un vero contributo, invitarci a leggere la realtà da diverse angolazioni, ecco anche dalla parte dei cosiddetti vinto, che forse vinto di fatto non sono. Chi di noi, oggi, non è disposto a rivedere il proprio posto nel mondo, ad esercitare con più misura il giudizio sul mondo? Chi oggi non si sente, in qualche modo, “vinto” e non si pone delle legittime domande sulla natura del nostro stare al mondo? Ecco, ripartiamo dalla misura, dal senso del limite, ciò che gli antichi ci hanno sempre insegnato a fare”.

 

* * *

© Letteratitudine – www.letteratitudine.it

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: