Archivio

Archive for giugno 2021

LA PROFEZIA DELLE PAGINE PERDUTE di Marcello Simoni (intervista all’autore)

“La profezia delle pagine perdute” di Marcello Simoni (Newton Compton): intervista all’autore

* * *

di Massimo Maugeri

Marcello Simoni, già vincitore del Premio Bancarella, torna in libreria con una nuova avventura del mercante di libri maledetti, saga italiana letta in tutto il mondo e che ha consacrato Simoni come autore di culto di thriller storici.

– Caro Marcello, partiamo come sempre dall’inizio. Puoi raccontarci qualcosa sulla genesi di questo nuovo romanzo del ciclo del “Mercante dei libri maledetti” (ovviamente legato ai precedenti libri della saga)? Come nasce?
Questo romanzo nasce dal desiderio di dare continuità alle vicende degli Álvarez: la famiglia di Ignazio da Toledo. Dopo il finale traumatico del precedente (Il segreto del mercante di libri), ero impaziente di raggiungere il cuore degli eventi, svelare gli intrighi e superare i tragici accadimenti culminati nell’Isola Perduta. Inoltre mi sentivo in dovere di rispondere a una domanda che assilla molti dei miei lettori: Ignazio da Toledo è veramente morto?

– Parlaci dei luoghi d’ambientazione. Com’è, in particolare, la Sicilia dell’anno 1232? Leggi tutto…

CUORE DI RABBIA di Marina Visentin: incontro con l’autrice

“Cuore di rabbia” di Marina Visentin (SEM): incontro con l’autrice e un brano estratto dal romanzo

* * *

Marina Visentin è nata a Novara, ma da oltre trent’anni vive e lavora a Milano. Giornalista, traduttrice, consulente editoriale, una laurea in filosofia e un lontano passato da copy-writer in un’agenzia di pubblicità. Ha collaborato con varie testate nazionali, scrivendo di cinema e altro; ha pubblicato testi di critica cinematografica, saggi sulla storia del cinema, libri di filosofia e psicologia. Dopo la fiaba noir Biancaneve (Todaro Editore, 2010), ha scritto il thriller psicologico La donna nella pioggia (Piemme, 2017). Cuore di rabbia (Sem, 2021) è il primo romanzo che vede protagonista il vicequestore Giulia Ferro.

Abbiamo chiesto all’autrice di raccontarci qualcosa su questo nuovo romanzo: Cuore di rabbia.

* * *

«In “Cuore di rabbia” si intrecciano due fili narrativi», ha detto Marina Visentin a Letteratitudine, «due indagini tra presente e passato, tra la Milano di oggi e il lago Maggiore di qualche anno fa. Il punto di partenza è stato proprio il passato. Prima di tutto quello della protagonista, Giulia Ferro – nata e cresciuta in una cittadina a due passi dal lago Maggiore e segnata da una serie di vicende drammatiche che hanno devastato la sua infanzia e condizionato tutta la sua vita. Leggi tutto…

PREMIO GRIFO 2021

Premio Grifo 2021: prima edizione. La premiazione si svolgerà a Palazzo Nicolaci Noto (SR) il 10 luglio alle ore 21

* * *

È tutto pronto per la prima edizione del Premio Grifo, che unisce la realtà calabra a quella siciliana tramite il connubio di due associazioni culturali, Piazza Dalì e Altera Domus, costituita sotto l’egida del Comune di Noto.
Il 10 luglio alle ore 21, Palazzo Nicolaci si veste di una nuova luce per accogliere un premio inedito fortemente voluto dai suoi ideatori come espressione di un riconoscimento all’arte intesa nelle sue sfumature più ampie, per accogliere personalità eccellenti che si sono distinte nel campo dell’arte, dello spettacolo, del giornalismo, della moda, del cinema, del teatro. Leggi tutto…

Categorie:Articoli e varie

CON L’ARTE E CON L’INGANNO di Valeria Corciolani: incontro con l’autrice

“Con l’arte e con l’inganno” di Valeria Corciolani (Rizzoli): incontro con l’autrice e un brano estratto dal romanzo

* * *

Valeria Corciolani è nata e vive a Chiavari. Laureata all’Accademia di Belle arti di Genova, è scrittrice e illustratrice. Tra i suoi libri ricordiamo Lacrime di coccodrillo (2010), Il morso del ramarro (2014) e la serie della colf e l’ispettore, inaugurata nel 2017 con Acqua passata.

Il nuovo romanzo di Valeria Corciolani, pubblicato da Rizzoli, si intitola “Con l’arte e con l’inganno“. Abbiamo avuto il piacere di tornare a invitare l’autrice per raccontarci qualcosa su questo nuovo libro: il primo romanzo di una nuova serie legata al mondo dell’arte, con una protagonista esplosiva e l’incantevole scenario dell’entroterra ligure.

* * *

«Devo confessare che appena Rizzoli mi ha contattata proponendomi di iniziare una serie con loro», ha detto Valeria Corciolani a Letteratitudine, «la prima cosa che ho pensato è stata: questa volta ci infilo l’Arte! Leggi tutto…

QUANDO LE MONTAGNE CANTANO di Phan Que Mai Nguyen

“Quando le montagne cantano” di Phan Que Mai Nguyen (Nord – traduzione di Francesca Toticchi)

* * *

di Mario Blancato

Una necessaria premessa, personale.
Non avevo mai sentito parlare né di Indocina né tanto meno di Vietnam fin quando non mi iscrissi all’Università, 1967. Le università allora ribollivano di manifestazioni, apparentemente contro la cosiddetta Riforma Gui, ministro della P.I., in realtà perché le università americane, Berkeley per prima, e poi a macchia di leopardo, moltissime altre avevano iniziato a contestare il sistema economico di sviluppo capitalistico, troppo rigido ed elitistico, che pian piano contagiò il resto del mondo occidentale. Berlino, Milano, Parigi si mossero con tempestività. A Roma ci furono le prime grosse avvisaglie di scontri polizia-studenti a Valle Giulia. I professori, ricordo in particolare il grande (ma era piccolo di statura) prof. Carlo Muscetta, che ex cathedra ci spiegava il sistema capitalistico, causa prima delle disuguaglianze sociali, col suo pensiero unico dominante, con i servi sciocchi della borghesia, il mondo storto (come il legno storto del filosofo Immanuel Kant). Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 14 al 20 giugno 2021 – questa settimana segnaliamo “Vecchie conoscenze” di Antonio Manzini (Sellerio)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 14 al 20 giugno 2021

Questa settimana segnaliamo: “Vecchie conoscenze” di Antonio Manzini (Sellerio)

 * * *

In prima posizione: “Vecchie conoscenze” di Antonio Manzini (Sellerio)

In seconda posizione: L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio” di Stefania Auci (Nord)

In terza posizione: “La canzone di Achille” di Madeline Miller (Marsilio)

* * *

La scheda del libro: “Vecchie conoscenze” di Antonio Manzini (Sellerio)

È morta nel suo appartamento Sofia Martinet, colpita alla testa con un oggetto pesante. Mentre Rocco Schiavone porta avanti una nuova inchiesta, alcuni ritorni dal passato scuotono emotivamente il vicequestore, che si sorprende quasi quasi a pentirsi della propria scorza di durezza: forse perché aleggia dappertutto un’invitante allusione alla forza emancipatrice dell’amore. Amore di qualunque tipo.

Schiavone non ci crede. Tutti gli elementi indicano un solo colpevole: movente, tempi, luogo, tracce materiali e informatiche, psicologia. Ma lui non ci crede a pelle. «L’archeologa, Sara, ha detto che nei miei occhi non vede niente. Di solito è la stessa impressione che ho quando guardo un omicida». E invece negli occhi del sospettato numero uno qualcosa ha visto: «Paura».
È morta nel suo appartamento Sofia Martinet, colpita alla testa con un oggetto pesante. Unici indizi una «J» ripetuta nella sua agenda, e una striscia pallida attorno a un dito, segno di un anello sempre portato e rimosso a freddo dal cadavere. Sui settant’anni, una casa piena di libri, di cui parecchi antichità di valore, un nome celebre a livello internazionale nel suo campo accademico, storica dell’arte specialista in Leonardo da Vinci. L’inchiesta portata avanti da Rocco Schiavone, con il suo stile inconfondibile di lavoro e di vita, ha due snodi. Il primo riguarda la condotta del figlio della vittima; il secondo è una scoperta che questa aveva fatto scavando nelle opere scientifiche del genio del Rinascimento. «Una svolta nel mondo degli studi leonardeschi».
Improvvisamente, una scossa tellurica complica anche emotivamente le giornate inquiete di Rocco: rispunta Sebastiano, l’amico di infanzia, e di imprese al limite della legalità, che era scomparso da un bel po’ di tempo, inabissato nella sua caccia segreta appresso al carnefice della giovane moglie. Vecchie conoscenze.
E non è l’unico, sconvolgente ritorno proveniente dal passato, per trasformare in spettri le vecchie care conoscenze.
Un Rocco Schiavone forse più solo, ma a momenti autocritico, che si sorprende quasi quasi a pentirsi della propria scorza di durezza: forse perché aleggia dappertutto un’invitante allusione alla forza emancipatrice dell’amore. Amore di qualunque tipo.

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Vecchie conoscenze Antonio Manzini Sellerio Editore Palermo 15,00 *
2 L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 20,00
3 La canzone di Achille Madeline Miller Marsilio 11,00 T
4 Io sono Giorgia. Le mie radici le mie idee Giorgia Meloni Rizzoli 18,00
5 NormaL English. Il mio metodo fast, fun and fantastic Norma Cerletti Mondadori 18,00 *
6 Io posso. Due donne sole contro la mafia Pif; Marco Lillo Feltrinelli 15,00
7 Cambiare l’acqua ai fiori Valérie Perrin E/O 18,00
8 I leoni di Sicilia. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 18,00
9 Sulla tua parola. Messalino. Santa Messa quotidiana e letture commentate per vivere la parola di Dio. Luglio-agosto 2021 Editrice Shalom 5,00
10 Amuri Catena Fiorello Galeano Giunti Editore 18,00 *

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

LA MUSICA PERDUTA di Antonio Mistretta (intervista)

“La musica perduta” di Antonio Mistretta (Giulio Perrone editore)

 * **

Giovedì 24 giugno, h. 18:30, il libro sarà presentato a Catania, nel Foyer del Teatro Massimo Bellini (dettagli sulla locandina in basso)

* * *

di Domenico Trischitta

Innanzitutto la trama, accattivante come la musica del più grande musicista romantico del melodramma, Vincenzo Bellini. E le stesse mete geografiche che il compositore catanese ha percorso, bruciando le tappe per il successo decretato dal sommo Gioacchino Rossini: “dopo di me ci sarai solo tu.” Invece al grande pesarese toccò organizzare il funerale del suo erede musicale, che dopo il successo clamoroso de “I Puritani” si ammalò e morì giovane, come gli aveva predetto il mefistofelico Heine. Antonio Mistretta rinnova un mito e attraverso un vero e proprio divertissement originale imbastisce una vicenda gustosa e di valore letterario. I protagonisti sono due giovani, un pianista salentino che si chiama Francesco Milauro e una ricercatrice che si chiama Zaira, come nell’opera belliniana. Leggi tutto…

Salone Internazionale del Libro di Torino 2021: VITA SUPERNOVA 14-18 ottobre

VITA SUPERNOVA

Salone Internazionale del Libro di Torino

14-18 ottobre 2021 | Lingotto Fiere | 33esima edizione 

 * * *

Il Salone Internazionale del Libro di Torino torna con la sua XXXIII edizioneVita Supernova – in presenza, dal 14 al 18 ottobre 2021, a Lingotto Fiere.

Nel settecentesimo anniversario dantesco e dopo un anno e mezzo senza precedenti nella storia contemporanea, il Salone torna ad accogliere grandi nomi della scena culturale mondiale per ripartire ragionando insieme sulla nuova vita che ci aspetta. E così la città di Torino torna a essere per cinque giorni una delle capitali mondiali della cultura, senza avere mai perso il rapporto con la comunità di lettori, editori, scuole del Salone, ma potendo finalmente ritrovarsi fisicamente. Leggi tutto…

SESSO PIÙ, SESSO MENO di Mario Fillioley (recensione)

“Sesso più, sesso meno” di Mario Fillioley (66thand2nd)

* * *

di Orazio Caruso

Inizia con un tono quasi scanzonato il romanzo “Sesso più, sesso meno” di Mario Fillioley, con una delle voci narranti, quella di Peppe, un insegnante quasi cinquantenne di Siracusa, che riflette sul sesso che fa con Arianna, una collega coetanea conosciuta da poco nella nuova scuola. Sulla base della recente esperienza egli formula una semiseria teoria: il “sesso più” è il sesso unito al coinvolgimento emotivo e sentimentale, “sublimazione di qualcosa niente affatto sessuale”, il “sesso meno” è invece il sesso depotenziato, molto piacevole, privo di pesi e di legami. Peppe e Arianna fanno “sesso meno” e sembra che ad entrambi vada bene.
Siamo, comunque, dalle parti di un testo polifonico in cui si alternano diverse voci narranti, maschili e femminili, le cui esistenze si distendono e si intrecciano in disinvolte liaison, che illudono il lettore di trovarsi in una divertente pochade durante la quale, con leggerezza, tutti vanno a letto con tutti. Leggi tutto…

EDITH BRUCK nuova Vicepresidente della Società Dante Alighieri

L’italiano è la mia famiglia, la mia casa”, dice Edith Bruck in occasione della sua nomina come Vicepresidente della Società Dante Alighieri

Roma, 23 giugno 2021 – Con la nomina a Vicepresidente della Società Dante Alighieri della scrittrice ungherese Edith Bruck, finalista al Premio Strega con il libro Il pane perduto, Andrea Riccardi ha dato il via al nuovo corso dell’antica istituzione preposta alla diffusione della lingua italiana nel mondo.  Leggi tutto…

LE CONVERSAZIONI 2021

LE CONVERSAZIONI: al via a CAPRI il festival di Antonio Monda e Davide Azzolini – da venerdì 25 giugno a domenica 4 luglio 2021

* * *

Capri 25 giugno > 4 luglio  – Desiderio / Desire il tema 2021

Ospiti della 16ª edizione a Capri e Anacapri: Maaza Mengiste, Giuliano Sangiorgi, Francesco Vezzoli, Roberta Lena, Paolo Giordano, Colm Tóibín, Olivier Guez, Brian Selznick Leggi tutto…

NUOVI MONDI FESTIVAL 2021

Nuovi Mondi Festival: X edizione

fuoricampo – dal 25 giugno al 4 luglio a Valloriate e in Valle Stura

Grandi ospiti internazionali e film in anteprima mondiale. Protagonisti: Emir Kusturica, Roberto Vecchioni, Maurizio Zanolla“Manolo”, Umberto Galimberti e Vito Mancuso Leggi tutto…

LA COMBATTENTE di Stefania Nardini: incontro con l’autrice

“La combattente” di Stefania Nardini (Edizioni E/O): incontro con l’autrice e un brano estratto dal romanzo

 * * *

Stefania Nardini, giornalista e scrittrice è romana e vive tra Marsiglia e Roma. È autrice di Roma nascosta (Newton Compton, 1984); del romanzo Matrioska, storia di una cameriera clandestina che insegnava letteratura (Pironti, 2001), pubblicato anche in Ucraina nel 2007; del noir Gli scheletri di via Duomo (Pironti, 2008), ambientato a Napoli negli anni settanta. Per E/O ha pubblicato nel 2013 Alcazar, ultimo spettacolo (collana Sabot Age), nel 2015 la nuova edizione di Jean Claude Izzo. Storia di un marsigliese edita nel 2010 da PerdisaPop e riproposta in Francia dalle Editions des Federers nel 2020. Ha navigato per tre anni da Cipro a Tangeri in barca a vela con la spedizione culturale Progetto Mediterranea www.progettomediterranea.com.

Il nuovo romanzo di Stefania Nardini, appena pubblicato dalle Edizioni E/O, si intitola “La combattente“. Abbiamo chiesto all’autrice di parlarcene…

* * *

«Essere sole non significa essere libere», ha detto Stefania Nardini a Letteratitudine. «È nel momento della perdita, dell’assenza, che la libertà sembra non avere senso.
Mi sono ritrovata sola. Dopo 30 anni di vita vissuti con il compagno della mia vita. La morte non fa sconti, neanche a chi resta. Leggi tutto…

BOOKCITY 2021: i consumi culturali ai tempi di Covid-19

Bookcity

I consumi culturali ai tempi di Covid-19: con Giulia Cogoli, Luca Formenton, Guido Guerzoni, Ricardo Franco Levi, Piergaetano Marchetti, Fabrizio Paschina, Giovanni Peresson 


Leggi tutto…

MEDITERRANEO di Gianluca Barbera: incontro con l’autore

“Mediterraneo” di Gianluca Barbera (Solferino): incontro con l’autore e un brano estratto dal libro

* * *

Gianluca Barbera è nato a Reggio Emilia nel 1965 e vive a Siena. Ha lavorato per anni in campo editoriale e ha pubblicato racconti su riviste e in antologie oltre a diversi romanzi, tra cui ricordiamo Magellano (2018) e Marco Polo (2019), entrambi editi da Castelvecchi e vincitori di numerosi premi. Collabora con le pagine culturali de «il Giornale». Per Solferino ha pubblicato Il viaggio dei viaggi (2020).

Il nuovo romanzo di Gianluca Barbera, anche questo edito da Solferino, si intitola: Mediterraneo.

Abbiamo chiesto all’autore di parlarcene…

 * * *

«“Mediterraneo” è molte cose», ha detto Gianluca Barbera a Letteratitudine. «Un giallo, un mistery. Un padre va in cerca del figlio, misteriosamente scomparso. Un’ultima email da Creta, una richiesta di aiuto, poi il silenzio. Siamo ai giorni nostri. Ma, come si capirà, passato presente e futuro non sono poi così separati. Anzi… Il ritrovamento di un oggetto misterioso in fondo al mare, al largo di Capo Sunio, mette in moto un mondo segreto, pullulante, sibilante; fa crollare le barriere che separano le varie dimensioni… Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 7 al 13 giugno 2021 – questa settimana segnaliamo “Il suo freddo pianto. Un caso per Manrico Spinori” di Giancarlo De Cataldo (Einaudi)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 7 al 13 giugno 2021

Questa settimana segnaliamo: “Il suo freddo pianto. Un caso per Manrico Spinori” di Giancarlo De Cataldo (Einaudi)

 * * *

In prima posizione: L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio” di Stefania Auci (Nord)

In seconda posizione: “Io sono Giorgia. Le mie radici le mie idee” di Giorgia Meloni (Rizzoli)

In terza posizione: “La canzone di Achille” di Madeline Miller (Marsilio)

* * *

La scheda del libro: “Il suo freddo pianto. Un caso per Manrico Spinori” di Giancarlo De Cataldo (Einaudi)

Sembra un periodo abbastanza tranquillo per il Pm romano Manrico Spinori della Rocca, detto «il contino». A parte gestire una complicata vita sentimentale e tenere a bada la madre ludopatica, ha il tempo di dedicarsi con calma alla sua passione, la lirica. Ma all’improvviso un vecchio caso riemerge dal passato. E rischia di travolgerlo.

«A Manrico era rimasta una ferita nella coscienza. Quel suicidio lo aveva segnato. Non aveva mai piú dimenticato che davanti a lui non c’erano soltanto sospetti, indagati, testimoni reticenti, potenziali delinquenti, in qualche caso veri assassini. C’erano innanzi tutto esseri umani. E ora spuntava er Farina.»

Una frase buttata lí da un pentito, all’apparenza in modo casuale, produce un piccolo terremoto in procura. Perché a dar retta a er Farina – spacciatore con contatti importanti nella malavita organizzata – dieci anni prima il dottor Spinori non aveva fatto un buon lavoro occupandosi dell’assassinio di Veronica, escort transessuale d’alto bordo. Del delitto era stato accusato un uomo che, a causa dello scandalo, si era tolto la vita. Le prove erano schiaccianti, eppure, adesso, tutto torna in discussione. Un colpo al cuore per un magistrato attento come Manrico, che diventa ombroso e, nel generale scetticismo, riapre le indagini, scoprendo un intrigo di cui nessuno poteva sospettare. Questa volta, piú del solito, avrà bisogno della sua squadra, un affiatato gruppo di formidabili investigatrici che, per l’occasione, registra anche un nuovo ingresso.

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 20,00
2 Io sono Giorgia. Le mie radici le mie idee Giorgia Meloni Rizzoli 18,00
3 La canzone di Achille Madeline Miller Marsilio 11,00 T
4 Io posso. Due donne sole contro la mafia Pif; Marco Lillo Feltrinelli 15,00
5 C’è speranza? Il fascino della scoperta Julián Carrón Editrice Nuovo Mondo 4,00 *
6 Figlia della cenere Ilaria Tuti Longanesi 18,60
7 Il suo freddo pianto. Un caso per Manrico Spinori Giancarlo De Cataldo Einaudi 17,50
8 I leoni di Sicilia. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 18,00
9 Cambiare l’acqua ai fiori Valérie Perrin E/O 18,00
10 Yoga Emmanuel Carrère Adelphi 20,00

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

A TAORMINA NASCE IL “MANIFESTO DEI PATTI PER LA LETTURA”

Al Taobuk – Taormina Book Festival 2021, il “Manifesto dei Patti per la lettura”

La lettura come collante delle comunità: il 18 e 19 giugno a Taormina verrà presentato il “Manifesto dei Patti per la lettura”, nell’ambito di Taobuk – Taormina Book Festival 2021. Le esperienze dei territori e il confronto tra istituzioni per definire un modello unificato per promuovere l’importanza di leggere. E dal Teatro antico, con Fabrizio Gifuni, inizia il viaggio di «Città che legge Dante». Leggi tutto…

AL VIA LA NONA EDIZIONE DI SALERNO LETTERATURA

Comincia SALERNO LETTERATURA 2021: 18-26 giugno

Venerdì i primi due appuntamenti con il Premio Nobel Olga Tocarczuk e con il concerto del Carla Marciano Quartet

Dal 18 al 26 giugno la cultura torna a fare festa, in presenza, in occasione di Salerno Letteratura, importante festival letterario del Sud Italia. Nove giorni di incontri, reading, spettacoli, musica, arte, in compagnia di quasi duecento autori italiani e internazionali, per ripartire dalla crisi con rinnovato entusiasmo e una nuova consapevolezza. Leggi tutto…

MODENA BUK FESTIVAL 2021

MODENA BUK FESTIVAL 2021: sabato 19 e domenica 20 giugno con l’editoria indipendente. da Fellini a Coco Chanel, apre la scrittrice Usa Steph Cha sulla questione razziale

Buk Festival

Leggi tutto…

LE FURIE di Valerio Callieri: incontro con l’autore

“Le furie” di Valerio Callieri (Feltrinelli): incontro con l’autore e un brano estratto dal romanzo

 * * *

Il libro sarà presentato a Taobuk, festival letterario di Taormina, domenica 20 giugno alle h. 15:30, a Palazzo Ciampoli (Taormina, ME)

* * *

Valerio Callieri è nato a Roma nel 1980. Ha scritto e diretto il documentario I nomi del padre. Vive a Ciampino, al margine del raccordo anulare e degli aerei in decollo. Feltrinelli ha pubblicato Teorema dell’incompletezza (2017), vincitore del Premio Italo Calvino.

Di recente, ancora per Feltrinelli, è uscito il nuovo romanzo di Callieri. Si intitola Le furie.
Abbiamo chiesto all’autore di parlarcene…

* * *

Ho scritto questo romanzo per comprendere meglio quello che ho visto accadere a una donna», ha detto Valerio Callieri a Letteratitudine. «E poi, nel tempo, l’ho visto accadere nuovamente ad altre donne – amiche per lo più, con cui avevo un rapporto piuttosto blando -, troppe volte. “Troppe” è ovviamente l’aggettivo ingenuo di un uomo che non immaginava la quantità di violenza subita dalle donne. Leggi tutto…

PREMIO VIAREGGIO – RÈPACI 2021: ad Annalena Benini il Premio Giornalistico e a Igiaba Scego il Premio Internazionale

Viareggio – Rèpaci 92°: ad Annalena Benini il Premio Giornalistico e a Igiaba Scego il Premio Internazionale

image

 * * *

Sono autrici poliedriche, intellettuali attive e sensibili le premiate speciali dell’edizione di quest’anno del Viareggio – Rèpaci. Leggi tutto…

PREMIO NEBBIAGIALLA 2021: i finalisti

Premio NebbiaGialla 2021 per la letteratura noir e poliziesca: i finalisti della dodicesima edizione 

 * * *

Cerimonia di assegnazione del premio il 18 settembre 2021

Suzzara (MN) – Una giuria di cinquanta lettori assegnerà sabato 18 settembre a Suzzara (MN) il Premio NebbiaGialla 2021 per la letteratura noir e poliziesca. Nato da un’idea dello scrittore e giornalista Paolo Roversi, con il contributo del Comune di Suzzara e di Piazzalunga Cultura, il Premio è giunto alla sua dodicesima edizione. Leggi tutto…

PREMIO CALVINO 2021: vince Francesca Valente con “Altro nulla da segnalare. Storie di uccelli”

Altro nulla da segnalare. Storie di uccelli di Francesca Valente vince all’unanimità la XXXIV edizione del Premio Italo Calvino

image

 * * *

Torino, 15 giugno 2021 Altro nulla da segnalare. Storie di uccelli di Francesca Valente è l’opera vincitrice della XXXIV edizione del Premio Italo Calvino. Tre menzioni speciali della Giuria, a pari merito, vengono assegnate a: L’età delle madri di Vittorio Punzo, Noi non siamo la risposta di Stefano Mussari e Rattatata di Alfredo Speranza.

Leggi tutto…

IL MISTERO DI CHINATOWN di Mario Mazzanti: incontro con l’autore

“Il mistero di Chinatown” di Mario Mazzanti (Newton Compton): incontro con l’autore e un brano estratto dal romanzo

* * *

Mario Mazzanti, toscano d’origine, è cresciuto a Milano, dove ha compiuto gli studi di Medicina, e vive a Bergamo. Con la Newton Compton ha pubblicato Un giorno perfetto per uccidere e Non uccidere, raccolti poi, insieme a un racconto, in Tre casi scottantiI 444 scalini e Il mistero di Chinatown.

Abbiamo chiesto a Mario Mazzanti di raccontarci qualcosa sul nuovo romanzo: Il mistero di Chinatown.

* * *

«Dopo aver pubblicato per Newton Compton tre storie che hanno come protagonisti il profiler Claps e il commissario Sensi (Un giorno perfetto per uccidere, Non uccidere, I 444 scalini)», ha detto Mario Mazzanti a Letteratitudine, «in questo nuovo romanzo, “Il mistero di Chinatown”, metto in panchina questi personaggi per far comparire per la prima volta due nuovi protagonisti: l’anatomopatologo Tommy Davies e il giornalista freelance Abisso, nati e cresciuti insieme nella periferie post industriali di Sesto San Giovanni, e in questa storia alle prese con un intrigo legato a un traffico criminale di organi per trapianti illegali. Leggi tutto…

FRAGILITA’ di Luciano Manicardi

Fragilità” di Luciano Manicardi, priore di Bose (Ed. Qiqajon)

* * *

di Helena Molinari

La fragilità sa e può sorprenderci, a crear legami a fortificarli, a scoprirci diversi eppure senza stordirci, comuni e solidali.
Un testo terreno e spirituale al contempo, antropologico eppure biblico.
In tempi pandemici vissuti, attraversati, subiti non è stato difficile cogliere la dimensione onnipervasiva della fragilità.
La fragilità ci riguarda da sempre anche se tendiamo spesso a rimuoverla perché contraddice ciò che tutti sembrerebbero chiuderci quotidianamente: l’infrangibilità eppure la fragilità, scrive l’autore, resta il luogo di giudizio della nostra pratica umanità. Leggi tutto…

UNA STRANA NEBBIA di Federico Zatti (intervista)

“Una strana nebbia. Le domande ancora aperte sul caso Moby Prince” di Federico Zatti (Mondadori): intervista all’autore

 * * *

Il libro sarà presentato a Taobuk, festival letterario di Taormina, domenica 20 giugno alle h. 15:30, a Palazzo Ciampoli (Taormina, ME)

* * *

di Massimo Maugeri

Federico Zatti (1973) è giornalista e autore Rai. Da oltre quindici anni segue i principali fatti di attualità, scrivendo per programmi radio e tv. Attualmente lavora al programma di Rai Uno Unomattina.
Di recente, per la collana Strade blu. Non Fiction di Mondadori, Federico Zatti ha firmato il volume intitolato “Una strana nebbia“. Un saggio d’inchiesta che, come indica la frase riportata in copertina, si concentra su “Le domande ancora aperte sul caso Moby Prince”.
Stiamo parlando della più grande tragedia della nostra marina civile. Il fatto accadde trent’anni fa,  la sera del 10 aprile 1991, allorquando il traghetto di linea Moby Prince, in partenza dal porto di Livorno e diretto a Olbia, entrò in rotta di collisione con la petroliera Agip Abruzzo, all’ancora in rada, sfondandone la fiancata di dritta e provocando un incendio in cui persero la vita centoquaranta persone.

Ne ho discusso con l’autore…

– Federico, partiamo dall’inizio. Cosa ti ha spinto a interessarti al caso Moby Prince al punto da dedicargli un saggio d’inchiesta?
Quella della Moby Prince è una storia che non torna. 10 anni fa, lavorando a un racconto televisivo di questa vicenda, ho dovuto fare i conti con i troppi buchi logici di questo caso. Benché non sia considerata una scienza esatta, la narrazione ha una logica stringente e più apprendevo i dettagli degli avvenimenti, più si inceppava il racconto e mi costringeva a fermarmi e a pormi nuove domande. Leggi tutto…

FRANCESCA SERAFINI VINCE IL PREMIO LA PROVINCIA IN GIALLO 2021

FRANCESCA SERAFINI è la vincitrice della decima edizione del Premio letterario “La Provincia in Giallo” con il romanzo “Tre madri” (La nave di Teseo)

[Francesca Serafini, con il suo romanzo “Tre madri” (La nave di Teseo) è stata ospite di Letteratitudine nella rubrica “Incontri con gli autori”]

 * * *

Sabato 12 giugno, in occasione della cerimonia conclusiva del Premio La Provincia in Giallo 2021, al teatro Martinetti di Garlasco, alla presenza della madrina della decima edizione Margherita Oggero, è stata proclamata la vincitrice della decima edizione:

Francesca Serafini con il romanzo “Tre madri” (La nave di Teseo).

Le altre due finaliste in concorso: Eleonora Carta, con “Piani inclinati(Piemme) ed Emanuela Valentini, “Le segnatrici” (Piemme). Leggi tutto…

PREMIO STREGA 2021: i cinque finalisti e il vincitore del Premio Strega Giovani

I finalisti del Premio Strega 2021 e il vincitore del Premio Strega Giovani 2021

immagine per I finalisti del Premio Strega 2021 e il vincitore del Premio Strega Giovani 2021

Sono Emanuele Trevi, Edith Bruck, Donatella Di Pietrantonio, Giulia Caminito e Andrea Bajani i cinque finalisti dell’edizione 2021 del Premio Strega. Edith Bruck è la vincitrice del Premio Strega Giovani
Leggi tutto…

Edith Bruck vince il Premio Strega Giovani 2021

È Edith Bruck la vincitrice del Premio Strega Giovani 2021

Benevento 10 06 2021 Edith Bruck, Premio Strega Giovani 2021
©Musacchio, Ianniello & Pasqualini

* * *

Edith Bruck con il romanzo Il pane perduto  (La nave di Teseo) è la vincitrice dell’ottava edizione del Premio Strega Giovani, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca. La Vincitrice è stata annunciata in apertura della diretta dal Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, collegato da remoto, rispettando la tradizione che negli anni precedenti ha visto svolgersi la cerimonia di proclamazione sempre a Palazzo Montecitorio. È stato Giuseppe D’Avino, presidente di Strega Alberti Benevento a consegnare il premio. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 31 maggio al 6 giugno 2021 – questa settimana segnaliamo “Figlia della cenere” di Ilaria Tuti (Longanesi)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 31 maggio al 6 giugno 2021

Questa settimana segnaliamo: “Figlia della cenere” di Ilaria Tuti (Longanesi)

 * * *

In prima posizione: L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio” di Stefania Auci (Nord)

In seconda posizione: “Io sono Giorgia. Le mie radici le mie idee” di Giorgia Meloni (Rizzoli)

In terza posizione: “Io posso. Due donne sole contro la mafia” di Pif e Marco Lillo (Feltrinelli)

* * *

La scheda del libro: “Figlia della cenere” di Ilaria Tuti (Longanesi)

«La mia è una storia antica, scritta nelle ossa. Sono antiche le ceneri di cui sono figlia, ceneri da cui, troppe volte, sono rinata. E a tratti è un sollievo sapere che prima o poi la mia mente mi tradirà, che i ricordi sembreranno illusioni, racconti appartenenti a qualcun altro e non a me.
È quasi un sollievo sapere che è giunto il momento di darmi una risposta, e darla soprattutto a chi ne ha più bisogno. Perché i miei giorni da commissario stanno per terminare.
Eppure, nessun sollievo mi è concesso.
Oggi il presente torna a scivolare verso il passato, come un piano inclinato che mi costringe a rotolare dentro un buco nero.
Oggi capirò di dovere a me stessa, alla mia squadra, un ultimo atto, un ultimo scontro con la ferocia della verità.
Perché oggi ascolterò un assassino, e l’assassino parlerà di me.»

Dopo Fiori sopra l’inferno e Ninfa dormiente, torna il commissario Teresa Battaglia in una storia intrisa di spietatezza e compassione, di crudeltà e lealtà, di menzogna e gentilezza. L’indagine più pericolosa per Teresa, il caso che segna la fine di un’epoca.

 

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 20,00
2 Io sono Giorgia. Le mie radici le mie idee Giorgia Meloni Rizzoli 18,00
3 Io posso. Due donne sole contro la mafia Pif; Marco Lillo Feltrinelli 15,00
4 La canzone di Achille Madeline Miller Marsilio 11,00 T
5 Yoga Emmanuel Carrère Adelphi 20,00
6 I segreti del Conticidio. Il «golpe buono» e il «governo dei migliori» Marco Travaglio PaperFIRST 16,00
7 C’è speranza? Il fascino della scoperta Julián Carrón Editrice Nuovo Mondo 4,00 *
8 Figlia della cenere Ilaria Tuti Longanesi 18,60
9 I leoni di Sicilia. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 18,00
10 La sorella perduta. Le sette sorelle Lucinda Riley Giunti Editore 19,80

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

LA ZECCA ITALIANA CONIA UNA MONETA DEDICATA A GRAZIA DELEDDA NEL 150° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA

Il 150° anniversario della nascita della scrittrice Grazia Deledda (1871-1936) celebrato con il conio di una moneta in argento

 * * *

imageRoma, 10 giugno 2021 – Una moneta in argento, emessa oggi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’ambito della Collezione Numismatica 2021 e coniata dalla Zecca italiana, celebra il 150° anniversario della nascita della scrittrice nuorese Grazia Deledda (1871-1936). Leggi tutto…

POSITANO RACCONTA 2021: prima edizione

POSITANO RACCONTA 2021: prima edizione del festival letterario curato da Nicola Lagioia – si svolgerà a Positano, dal 15 al 20 giugno 2021

Positano Racconta

 * * *

IL MONDO CHE VERRÀ – Positano, 15-20 giugno 2021 – a cura di Nicola Lagioia

Edoardo Albinati – Silvia Avallone – Marco Balzano – Giulia Caminito – Giuseppe Catozzella – Javier Cercas – Teresa Ciabatti – Francesca d’Aloja – Giancarlo De Cataldo – Maurizio De Giovanni – Concita De Gregorio – Andrea Delogu – Mario Desiati – Pietro Del Soldà – Diego De Silva – Donatella Di Pietrantonio – Marco Filoni – Lisa Ginzburg –  Cathy La Torre – Antonella Lattanzi – Loredana Lipperini – Tiziana Lo Porto – Dacia Maraini – Neri Marcorè – Titti Marrone – Melania Mazzucco – Marco Missiroli – Cristina Morales – Raffaello Palumbo Mosca – Lorenza Pieri – Alessandro Preziosi – Pier Luigi Razzano – Walter Siti – Elena Stancanelli – Domenico Starnone – Chiara Tagliaferri  – Emanuele Trevi Leggi tutto…

LIBRI COME 2021

LIBRI COME 2021: dall’11 al 13 giugno 2021

Torna “Libri come”: la Festa del Libro e della Lettura, prodotta dalla Fondazione Musica per Roma e a cura di Michele De Mieri, Rosa Polacco e Marino Sinibaldi, in programma all’Auditorium Parco della Musica dall’11 al 13 giugno.

Tra gli autori previsti Alberto Angela, Emmanuel Carrère, Elena Cattaneo, Javier Cercas, Nicola Lagioia, Elvira Lindo, Vito Mancuso,  Suketu Mehta, Walter Siti, Manuel Vilas, Zerocalcare.

L’intero programma è disponibile qui Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

LA CITTÀ DEI LETTORI 2021

LA CITTÀ DEI LETTORI 2021: Oltre 100 ospiti e più di 60 eventi dal vivo dedicati al libro e alla letteratura

La città dei lettori” si fa in nove: la rassegna dedicata al libro e alla lettura tocca per la prima volta tutta la Toscana, mantenendo il suo cuore pulsante a Firenze.

Il programma è disponibile qui

Protagonisti della manifestazione, organizzata dall’Associazione Wimbledon APS con la collaborazione e il contributo di Fondazione CR Firenze, saranno Roberto Saviano, Michela Murgia, Toni Servillo, Nicola Lagioia, Carlo Verdone, Ilaria Gaspari, Umberto Galimberti, Beppe Severgnini, Vera Gheno, Caterina Soffici, Massimo Carlotto, Franco Arminio e tanti altri. Leggi tutto…

C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD di Quentin Tarantino – esce il 1° luglio per La nave di Teseo

“C’era una volta a Hollywood” di Quentin Tarantino (La nave di Teseo)

* * *

Ecco la copertina del primo, attesissimo romanzo del regista americano. Diversa dalle altre edizioni nel mondo e molto apprezzata dallo stesso Tarantino.

Il romanzo (uscita in contemporanea mondiale) sarà in libreria dal 1° luglio per i tipi de La nave di Teseo. I diritti sono stati venduti in 25 Paesi.

In libreria anche la nuova edizione di Pulp fiction,
la sceneggiatura del capolavoro con cui vinse la Palma d’Oro e il premio Oscar.

 * * *

“Sono felice e onorata – dichiara Elisabetta Sgarbi, Publisher della Nave di Teseo – di annunciare la pubblicazione del romanzo di Quentin Tarantino, C’era una volta a Hollywood con La nave di Teseo. Leggi tutto…

PREMIO VIAREGGIO – RÈPACI 2021 ad Alessandra Carati il Premio Opera Prima per “E poi saremo salvi”

PREMIO VIAREGGIO – RÈPACI 2021 – 92° EDIZIONE

image

 

Ad Alessandra Carati il Premio Opera Prima per il romanzo “E poi saremo salvi” (Mondadori).

Per saperne di più sul libro: Alessandra Carati ospite della rubrica “Incontri con gli autori” di Letteratitudine Leggi tutto…

Categorie:Uncategorized

YOGA di Emmanuel Carrère (recensione)

“Yoga” di Emmanuel Carrère (Adelphi – traduzioni di Lorenza Di Lella e Francesca Scala)

* * *

di Erika Di Giorgio

La prosa di Emmanuel Carrère riesce sempre a catturarti e ad ammaliarti, a prescindere dal tipo di libri e di tematiche di cui questo grande autore francese decide di occuparsi. È così anche per questo volume da poco giunto in Italia e dal titolo piuttosto indicativo: “Yoga” (Adelphi, traduzione di Lorenza Di Lella e Francesca Scala). Una narrazione che non si limita a descrivere lo yoga e l’arte della meditazione, ma che si spinge fino ai limiti di una ricerca introspettiva che potremmo definire con l’appellativo di “autobiografia psichiatrica”.

Yoga, intanto (includendo il più generale concetto di meditazione, nonché la pratica di certe arti marziali come il tai chi): una forma di ginnastica fisico/spirituale che mira all’esplorazione e all’espansione della coscienza. E che  Carrère conosce piuttosto bene dato che la pratica da circa tre decenni. Leggi tutto…

Premio saggistica “Città delle Rose” 2021 – Sezione italiana vince: Andrea Gentile con “Apparizioni”

Premio saggistica “Città delle Rose” – XIX edizione – Sezione italiana vince: Andrea Gentile con “Apparizioni” (Edizione Nottetempo). Premiazione a Roseto degli Abruzzi il 26 giugno

* * *

Giunto alla XIX edizione quest’anno, il Premio di saggistica italiano “Città delle rose” nella sezione Saggistica autore italiano premia Andrea Gentile con l’assegnazione del riconoscimento il 26 giugno a Roseto degli Abruzzi.

Apparizioni, il libro premiato ed edito da Nottetempo nelle apparizioni stesse consegna a lettori e lettrici il luogo di ciò che appare e crea mutamento, quel novero di esperienze che hanno bisogno di consapevolezza come di capacità di contemplazione nel presente, quando le cose accadono. “Il campo d’elezione delle apparizioni, allora, è quello artistico, perché la letteratura, il cinema, la musica, l’arte sono apparizioni. Spaziose, meditative, contemplative, possono raccontare un’altra storia e andare nell’“altra direzione”. Leggi tutto…

“Anche l’ultimo argonauta se n’è andato” di Carlo Di Francescantonio (poesie)

“Anche l’ultimo argonauta se n’è andato” di Carlo Di Francescantonio (RP Libri)

 * * *

di Helena Molinari

Che ci sono disegni, biglietti e affetto.
Cè tanto di questo tempo e di questo tempo l’eccesso.
C’è l’inseparabile musica, con piglio traslucido e critico verso il tamburino deludente d’ arroganza che impera, un po’ dappertutto, e uccide di consumismo facile nell’ imbuto imbellettato degli anni 80, eppure non passano troppe ore tra una visita e l’altra in libreria.
C’è l’essere sempre figlio nel precario esistere a cercar lavoro, ma c’è anche il figlio, il figlio e basta. C’è l’inadeguatezza che somiglia all’adolescenza per l’impeto dei sogni che ancora si ha la forza di sognare.
C’è incanto anche nel disincanto. Leggi tutto…

I GIORNI PIÙ BELLI di Giancarlo Melosi: incontro con l’autore

“I giorni più belli. La straordinaria epopea di una famiglia ebrea sopravvissuta alla Storia” di Giancarlo Melosi (Newton Compton): incontro con l’autore e un brano estratto dal libro

* * *

Giancarlo Melosi è nato nel 1951, vive tra l’isola d’Elba e l’entroterra toscano. Ha iniziato la sua vita professionale con un breve periodo come insegnante, poi per più di trent’anni ha lavorato come dirigente alla Regione Toscana, occupandosi di sanità, ambiente, programmi comunitari e turismo.

I giorni più belli è il suo primo romanzo. Abbiamo chiesto all’autore di parlarcene…

* * *

«“I giorni più belli” è, in un certo senso, figlio del Covid-19 o Sars-Cov-2, come lo chiamano gli addetti ai lavori, con un acronimo inglese», ha detto Giancarlo Melosi a Letteratitudine. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 24 al 30 maggio 2021 – questa settimana segnaliamo “L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio” di Stefania Auci (Nord)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 17 al 23 maggio 2021

Questa settimana segnaliamo: “L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio” di Stefania Auci (Nord)

 * * *

In prima posizione: L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio” di Stefania Auci (Nord)

In seconda posizione: “Io sono Giorgia. Le mie radici le mie idee” di Giorgia Meloni (Rizzoli)

In terza posizione: “Io posso. Due donne sole contro la mafia” di Pif e Marco Lillo (Feltrinelli)

* * *

La scheda del libro: “L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio” di Stefania Auci (Nord)

Hanno vinto, i Florio, i Leoni di Sicilia. Lontani sono i tempi della misera putìa al centro di Palermo, dei sacchi di spezie, di Paolo e di Ignazio, arrivati lì per sfuggire alla miseria, ricchi solo di determinazione. Adesso hanno palazzi e fabbriche, navi e tonnare, sete e gioielli. Adesso tutta la città li ammira, li onora e li teme.
E il giovane Ignazio non teme nessuno. Il destino di Casa Florio è stato il suo destino fin dalla nascita, gli scorre nelle vene, lo spinge ad andare oltre la Sicilia, verso Roma e gli intrighi della politica, verso l’Europa e le sue corti, verso il dominio navale del Mediterraneo, verso l’acquisto dell’intero arcipelago delle Egadi. È un impero sfolgorante, quello di Ignazio, che però ha un cuore di ghiaccio. Perché per la gloria di Casa Florio lui ha dovuto rinunciare all’amore che avrebbe rovesciato il suo destino. E l’ombra di quell’amore non lo lascia mai, fino all’ultimo…
Ha paura, invece, suo figlio Ignazziddu, che a poco più di vent’anni riceve in eredità tutto ciò suo padre ha costruito. Ha paura perché lui non vuole essere schiavo di un nome, sacrificare se stesso sull’altare della famiglia. Eppure ci prova, affrontando un mondo che cambia troppo rapidamente, agitato da forze nuove, violente e incontrollabili. Ci prova, ma capisce che non basta avere il sangue dei Florio per imporsi. Ci vuole qualcos’altro, qualcosa che avevano suo nonno e suo padre e che a lui manca. Ma dove, cosa, ha sbagliato?
Vincono tutto e poi perdono tutto, i Florio. Eppure questa non è che una parte della loro incredibile storia. Perché questo padre e questo figlio, così diversi, così lontani, hanno accanto due donne anche loro molto diverse, eppure entrambe straordinarie: Giovanna, la moglie di Ignazio, dura e fragile come cristallo, piena di passione ma affamata d’amore, e Franca, la moglie di Ignazziddu, la donna più bella d’Europa, la cui esistenza dorata va in frantumi sotto i colpi di un destino crudele.
Sono loro, sono queste due donne, a compiere la vera parabola – esaltante e terribile, gloriosa e tragica – di una famiglia che, per un lungo istante, ha illuminato il mondo. E a farci capire perché, dopo tanti anni, i Florio continuano a vivere, a far battere il cuore di un’isola e di una città. Unici e indimenticabili.

 * * *

Stefania Auci al TG3 del 25 maggio 2021 parla del suo nuovo romanzo “L’inverno dei leoni” (Nord), il secondo volume della saga della famiglia Florio

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 L’inverno dei Leoni. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 20,00 *
2 Io sono Giorgia. Le mie radici le mie idee Giorgia Meloni Rizzoli 18,00
3 Io posso. Due donne sole contro la mafia Pif; Marco Lillo Feltrinelli 15,00
4 Yoga Emmanuel Carrère Adelphi 20,00
5 La canzone di Achille Madeline Miller Marsilio 11,00 T
6 La sorella perduta. Le sette sorelle Lucinda Riley Giunti Editore 19,80
7 Cambiare l’acqua ai fiori Valérie Perrin E/O 18,00
8 I leoni di Sicilia. La saga dei Florio Stefania Auci Nord 18,00
9 L’inferno su Roma. Il grande incendio che distrusse la città di Nerone. La trilogia di Nerone. Vol. 2 Alberto Angela HarperCollins Italia 19,50
10 L’uomo del porto Cristina Cassar Scalia Einaudi 18,50

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

PREMIO CALVINO 2021: i finalisti

I finalisti della XXXIV edizione del Premio Italo Calvino

image

 * * *

Il Premio Italo Calvino annuncia le opere finaliste della XXXIV edizione, scelte dal Comitato di lettura del Premio tra i 999 manoscritti partecipanti al bando e in seguito sottoposte al giudizio della Giuria composta, quest’anno, da Mario Baudino, Isabella Camera d’Afflitto, Valeria Della Valle, Giorgio Falco, Alessio Torino.

I dieci testi inediti di autori esordienti, fra cui i Giurati sceglieranno il vincitore e le menzioni speciali, sono: Non nella Enne non nella A ma nella Esse di Mariana Branca (Avellino, 1982), L’uomo che ha venduto il mondo di Claudio Conti (San Lorenzo in Campo – Pesaro Urbino, 1972), Noi non siamo la risposta di Stefano Mussari (Prato, 1983), Le piacevoli favole di Giulio Nardo (Padova, 1992), Le tracce del fuoco di Gianmarco Parodi (Sanremo, 1986), La gioia avvenire di Stella Poli (Piacenza, 1990), L’età delle madri di Vittorio Punzo (Vairano Scalo – Caserta, 1998), L’educazione sentimentale di Guglielmo Sputacchiera di Alberto Ravasio (Bergamo, 1990), Rattatata di Alfredo Speranza (Roma, 1950), Altro nulla da segnalare. Storie di uccelli di Francesca Valente (Torino, 1974). Leggi tutto…

IO SONO GESÙ di Giosuè Calaciura (intervista)

“Io sono Gesù” di Giosuè Calaciura (Sellerio): intervista all’autore

 * * *

di Domenico Trischitta

Giosuè Calaciura è uno scrittore di sostanza, uno che non piazza parole scritte a caso, le rende animate e vitali, visivamente dinamiche. E’ la sua, grazie a Dio, è una scrittura di ricerca, di sforzo stilistico e onestà intellettuale, la misura dei grandi autori. E poi è siciliano, di quella carnalità sanguigna che rende questa letteratura pregnante di storia atavica e tradizione millenaria. Per questo motivo cimentarsi con il grande mistero della rivelazione cristiana è stata l’occasione per creare un’opera letteraria potente, una sfida esaltante riuscita, forse il romanzo più bello per il narratore palermitano, da paragonare all’epica di “Furore” di Steinbeck.
Io sono Gesù” (Sellerio) non ci svela un mistero, ci racconta la formazione di un ragazzo che non sa e non si sogna nemmeno di essere un profeta.

– Calaciura, cosa ti ha spinto a raccontare questa storia? Leggi tutto…

PREMIO DI SAGGISTICA “CITTÀ DELLE ROSE” 2021 A FRÉDÉRICH PAJAK

Premio di Saggistica “Città delle Rose” XIX edizione – Vincitore sezione Internazionale

Frédérich Pajak, Manifesto incerto (L’orma). Sotto il cielo di Parigi con Nadja, André Breton, Walter Benjamin

Premiazione a Roseto degli Abruzzi il 26 giugno

 * * *

Giunto alla XIX edizione quest’anno, il Premio di saggistica italiano “Città delle rose” nella sezione Internazionale premia Frédéric Pajak con l’assegnazione del riconoscimento il 26 giugno a Roseto degli Abruzzi. Leggi tutto…