Home > Premi Letterari > PREMIO SCERBANENCO 2021: vince Antonella Lattanzi con “Questo giorno che incombe” (Harper Collins)

PREMIO SCERBANENCO 2021: vince Antonella Lattanzi con “Questo giorno che incombe” (Harper Collins)

dicembre 12, 2021

Antonella Lattanzi con il romanzo “Questo giorno che incombe” (Harper Collins) vince l’edizione 2021 del Premio Scerbanenco

Come nasce un romanzo? Per gli Autoracconti d’Autore di Letteratitudine ANTONELLA LATTANZI racconta il suo romanzo QUESTO GIORNO CHE INCOMBE (HarperCollins)

 * * *

La giuria letteraria del Premio Giorgio Scerbanenco composta da Cecilia Scerbanenco (Presidentessa), Alessandra Calanchi, Valerio Calzolaio, Luca Crovi, Cecilia Làvopa, Sergio Pent, Alessandra Tedesco, Sebastiano Triulzi e John Vignola ha deciso all’unanimità di assegnare il premio per l’anno 2021 al romanzo:

Questo giorno che incombe (Harper Collins) di Antonella Lattanzi con la seguente motivazione: «È un noir di alta qualità letteraria che esplora in maniera perturbante il genere sondando le inquietudini e le ossessioni femminili in un contesto di atmosfere hitchcockiane. Attraverso un viaggio nella mente della protagonista, il romanzo rivela il senso di claustrofobia e incertezza del nostro attuale momento storico».

Il Premio del Pubblico, assegnato dal Noir in Festival al romanzo che ha partecipato al Premio Giorgio Scerbanenco 2021 e che ha ottenuto più voti dei lettori, è andato a:

Come delfini tra pescecani. Un’indagine per i cinque di Monteverde
(Salani) di François Morlupi

I cinque finalisti del premio erano:

Cristina Cassar Scalia, L’UOMO DEL PORTO (Einaudi)
Antonella Lattanzi, QUESTO GIORNO CHE INCOMBE (HarperCollins)
Pasquale Ruju, IL CODICE DELLA VENDETTA (Edizioni e/o)
Lorenzo Scano, VIA LIBERA (Nero Rizzoli)
Francesca Serafini, TRE MADRI (La nave di Teseo)

https://www.noirfest.com/2021/wp-content/uploads/2021/11/Finalisti-Scerba-21.jpg

 * * *

* * *

La scheda del libro: “Questo giorno che incombe” di Antonella Lattanzi (HarperCollins Italia)

Liberamente ispirato a un episodio di cronaca avvenuto a Bari nel palazzo dove l’autrice è cresciuta, Questo giorno che incombe è un romanzo unico, bellissimo e prismatico, capace di accogliere suggestioni che vanno da Kafka a King, da Polanski a Dostoevskij, di attraversare più generi, dal thriller alla storia d’amore, di riflettere sulla maternità e le sue angosce, di parlare del male e del dubbio, e capace di riscrivere, tra realtà e finzione, una storia vera.

“Qui saremo al sicuro.” Francesca lo pensa mentre sta per varcare il cancello rosso fuoco della sua nuova casa. Accanto a lei c’è Massimo, suo marito, e le loro figlie, ancora piccole. Si sono appena trasferiti da Milano a Giardino di Roma, un quartiere a metà strada tra la metropoli e il mare. Hanno comprato casa in un condominio moderno e accogliente, con un portiere impeccabile e sempre disponibile, vicini gentili che li accolgono con visite e doni, un appartamento pieno di luce che brilla in tutte le stanze. Il posto perfetto per iniziare una nuova vita. Perché Francesca è giovane, è bella, è felice. E, lo sa, qui a Giardino di Roma sarà libera. Eppure qualcosa non va. Dei dettagli cominciano a turbare la gioia dell’arrivo. Piccoli incidenti, ombre, che hanno qualcosa di sinistro. Ma sono reali o Francesca li sta solo immaginando? Appena messo piede nella nuova casa Massimo diventa distante, Francesca passa tutto il tempo sola in casa con le bambine e non riesce più a lavorare né a pensare. Le visite dei vicini iniziano a diventare inquietanti, sembra impossibile sfuggire al loro sguardo onnipresente. A poco a poco il cancello rosso che difende il condominio si trasforma nella porta di una prigione. E così, intrappolata nella casa, Francesca comincia a soffrire di paranoia e vuoti di memoria. Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, in piedi e il seguente testo "Milano NOTORIOUS Milano NOIR TIVAL CINECITTÀ IN FESTIVAL TA EDIZIONE 10-15 DICEMBRE 2021 MILANO NOIRFEST.O NOTORIOUS Milano NOTORIOUS lano NOTORIOUS"Sempre più sola e piena di angosce, ha l’impressione che la casa le parli, che le dia consigli, forse ordini. Le amnesie si fanno sempre più lunghe e frequenti. Finché un giorno, dal cortile, arriva un grido. È scomparsa una bambina. Può essere sua figlia? E perché Francesca, ancora una volta, non sa cosa ha fatto nelle ultime ore? Liberamente ispirato a un episodio di cronaca avvenuto a Bari nel palazzo dove l’autrice è cresciuta, Questo giorno che incombe è un romanzo unico, bellissimo e prismatico, capace di accogliere suggestioni che vanno da Kafka a King, da Polanski a Dostoevskij, di attraversare più generi, dal thriller alla storia d’amore, di riflettere sulla maternità e le sue angosce, di parlare del male e del dubbio, e capace di riscrivere, tra realtà e finzione, una storia vera. Antonella Lattanzi ha già indagato gli abissi e le pieghe dell’animo umano in Devozione e Una storia nera, e adesso torna a farlo con il suo libro più importante. Con una lingua meravigliosa, appassionata e incalzante, Questo giorno che incombe racconta il sospetto, la speranza, il dolore, la passione, confermando lo straordinario talento dell’autrice e lasciando il lettore senza fiato, in un crescendo continuo dall’arrivo nella casa nuova fino alle indimenticabili pagine finali.

 * * *

Antonella Lattanzi (Bari, 1979), scrittrice e sceneggiatrice, vive a Roma. Ha scritto i romanzi Devozione (Einaudi, 2010), Prima che tu mi tradisca (Einaudi, 2013), Una storia nera (Mondadori, 2017) e le sceneggiature dei film Fiore (2016), 2night (2016), Il campione (2019, Nastro d’Argento per l’Opera Prima).

 * * *

Il Premio Giorgio Scerbanenco 2021, consistente in un ritratto di Giorgio Scerbanenco ad opera dell’artista Andrea Ventura.

Andrea Ventura, l’artista che ha realizzato il Premio Giorgio Scerbanenco nel 2017, nasce a Milano nel 1968, e nel 1991 si trasferisce a New York. Vive attualmente in Germania. I suoi lavori sono esposti in tutto il mondo e pubblicati da «The New York Times», «The New Yorker», «Rolling Stone», «Time», «Newsweek» e molte altre riviste e libri nazionali e internazionali. Riceve, inoltre, le medaglie d’oro e d’argento dalla Society of Illustrators a New York. Nel 2014 l’editore tedesco Gestalten pubblica la monografia del suo lavoro. Dal 28 giugno all’8 settembre 2019 la Galleria d’Arte Moderna di Milano gli ha dedicato una grande mostra.

* * *

© Letteratitudine – www.letteratitudine.it

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook TwitterInstagram

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: