Home > Musica e dintorni, Parole: tra cielo e terra > OGNI ALBERO È UN POETA

OGNI ALBERO È UN POETA

novembre 15, 2022

Ogni albero è un poeta. Storia di un uomo che cammina nel bosco - Tiziano Fratus - copertina“Ogni albero è un poeta. Storia di un uomo che cammina nel bosco” di Tiziano Fratus (Mondadori)

* * *

di Helena Molinari

Un libro indispensabile a scandire nel ritmo del sole, della luce, dall’alba al tramonto, la vita del bosco.
Un libro che restituisce all’uomo con grande dolcezza e onestà i suoi connaturati egoismi e le sue possibilità.
Un libro che tra le foglie e nel vento traccia una via. Sta a noi coglierla, attraversandola.
Un libro da camminare con orecchie attente e piedi nudi.
Al cuore ci pensa l’albero.
Un altro libro tra cielo e terra.
Da non perdere!

Vivamente si consiglia l’intera produzione dell’autore.

Intervista al poeta.

– Ti muovi tra le parole come fanno i poeti tra radice e fronda, realtà e pensiero. Nello stesso tempo però bene evidenzi il peso specifico di ogni cosa… E persino la sacralità in essere. Mi viene a questo punto da domandarmi cosa sia per te la “leggerezza”.
La leggerezza è uno stato d’animo. Poi per un uomo pesante, statico come me, la leggerezza è diventata una esigenza, sono anni che mi dico: ora cerca di guadagnare in leggerezza. Ma le mie gambe, il mio corpo dice No, non è la nostra strada. Al contempo incontrando così tanti artisti e intellettuali che fanno della vanità e del prendersi molto sul serio una religione personale assai diffusa, mi viene da coltivare una certa autoironia, che spesso passa per leggerezza o addirittura per superficialità. Non mi spiace. Anzi, talvolta mi diverte assai.

– Gli alberi e l’edera. L’uomo… Servono cesoie?
L’uomo spesso interviene dove non dovrebbe. Coltiviamo la mania di correggere ma sarebbe meglio lasciar fare. Anche all’edera.

– Tu non calpesti, non cesoi. Il bosco ci scompiglia, ci educa, ci azzera, tu ti senti somigliante a qualcosa del bosco a un albero in particolare o come un nuovo Francesco senti al punto tale quasi da mimetizzarti?
No. Quale nuovo San Francesco, a parte che l’ Italia è piena, colma di novelli san Franceschini e sante Chiarette… No, no… Sono soltanto un piccolo uomo e un modesto artigiano che ogni tanto cammina, ogni tanto scolpisce (le parole) e ogni tanto chiede permesso alle selve.

– Chiedere il permesso alle selve potrebbe essere già un primo passo e di un certo peso. Cos’altro consiglieresti di fare a chi volesse camminare un bosco e non vi è abituato, affinché si spenga dentro la frenesia, la velocità e si rallenti l’anima?
Di andare. Andate e toccate. Andate e abbandonatevi. Troppi consigli fanno Maestrini e alla fine chi davvero li segue? Se il bosco vi chiama provate a metterci piede, magari, se si riesce, a tornare un poco bambini, con quella curiosità giocosa delle prime volte, che poi la vita adulta tende a rimuovere. Tutto qui.

– In cosa potremmo somigliare agli alberi tenendo sempre saldo il timone consapevoli di essere uomini e non alberi?
Domandona… Facile precipitare nella retorica del dovremmo imparare dagli alberi, gli alberi questo, gli alberi quello. Ma noi, appunto, non lo siamo. Siamo animali, siano edificatori, siamo inquieti, migranti, petulanti… Tanta distanza tra i nostri mondi. Spesso in un albero amiamo quel che sembra più distante da noi ma mi chiedo: davvero possiamo imitare un albero? Non ho ancora maturato, dopo anni di meditazione e di osservazione, una risposta definitiva

– Gli alberi e i giovani…
Credo che i giovani debbano tornare a fare i giovani, e non i salvatori del mondo. Spero che la natura li aiuti a capirlo, ma mi pare una utopia, stando a quanto si vede e si ascolta. Troppo protagonismo.

 * * *

La scheda del libro: “Ogni albero è un poeta. Storia di un uomo che cammina nel bosco” di Tiziano Fratus (Mondadori)

Ogni albero è un poeta. Storia di un uomo che cammina nel bosco - Tiziano Fratus - copertinaC’è un poeta che conosce gli alberi. Li cerca per i boschi e le foreste di tutto il mondo, li studia, li ascolta. E poi scrive libri come questo. A chi gli chiede come sta risponde sempre la stessa cosa: “Mi distendo nel paesaggio”. È un uomo raffinato e autentico/malinconico come forse lo sono alcuni alberi. Dopo aver scritto libri per cercatori d’alberi secolari e raccolte di poesie, Tiziano Fratus coniuga per la prima volta la sua competenza naturalistica e la sua potenza letteraria. Il suo alter ego Silvano, che ha maturato in vita quattrocento milioni di respiri e un miliardo e mezzo di battiti del cuore, accompagna il lettore in una camminata dentro un bosco, quello che lui chiama “il Magistero del Disordine”. Incontra qualche rara persona: “Abitanti di una vita diversa, gente che spezza il pane senza dire una parola”. E poi castagni, cervi volanti, foglie, ruscelli. Da ciascuno di loro trae spunto per una meditazione, una visione, un volo del pensiero. “Ogni albero è un poeta” è un libro in cui addentrarsi come in un bosco. Nel quale camminare con lo spirito in pace, ma pronti a ogni passo a farsi sopraffare dalla meraviglia. Pronti a sentirsi affondare le radici dentro la terra, a innalzare le fronde al cielo.

 * * *

https://www.ibs.it/biopics/2886730137783_0_0_250_0.jpgScrittore e poeta italiano, Tiziano Fratus è un appassionato “cercatore d’alberi”, attività, questa, che lo ha portato a inventare i concetti di ‘Homo Radix’ e ‘alberografia’ che hanno dato vita a libri, mostre fotografiche, itinerari disegnati in varie città e regioni, oltre alla rubrica “Il cercatore d’alberi” sul quotidiano “La Stampa”.
Fra i suoi libri si ricordano Manuale del perfetto cercatore d’alberi (Feltrinelli), Il sussurro degli alberi (Ediciclo), l’illustrato per bambini Ci vuole un albero (Araba Fenice), e Il bosco è un mondo. Alberi e boschi da salvaguardare in Italia (Einaudi).
Ampia è anche la sua produzione in versi, con traduzioni in otto lingue; fra le sue raccolte la più recente è Un quaderno di radici e foglie. Conduce passeggiate alla scoperta dei grandi alberi.

* * *

* * *

Tutte le puntate di “Parole: tra cielo e terra” sono disponibili qui

* * *

© Letteratitudine – www.letteratitudine.it

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook TwitterInstagram

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: