Archivio

Archivio dell'autore

MARGARET ATWOOD E BERNARDINE EVARISTO VINCONO IL BOOKER PRIZE 2019

Particolarità tripla per il Booker Prize 2019: due vincitori, la più anziana vincitrice del premio, la prima donna nera a conquistarlo. Dopo una lunghissima discussione, infatti, la giuria del prestigioso premio inglese ha deciso di conferire il riconoscimento a due autrici entrambe meritevoli: Margaret Atwood con “The testaments” e Bernardine Evaristo con “Girl, woman, other. Le due scrittrici, dunque, si divideranno il ricco montepremi di 50.000 sterline. Leggi tutto…

UNO DI NOI di Daniele Zito (recensione)

UNO DI NOI di Daniele Zito (Miraggi edizioni)

 * * *

La tragedia dell’indifferenza nell’indeterminato umano di Daniele Zito

di Daniela Sessa

Prima delle periferie urbane ci sono quelle della ragione, prima dell’occupazione abusiva c’è una casa del cuore non autorizzata a odiare, prima delle mense per i poveri ci sono le tavole imbandite di rancore, prima dei campi Rom ci sono le anime nomadi che si spostano tra un ghigno e un urlo, prima delle ruspe ci sono i barconi fatti rovesciare nel Mediterraneo con il loro carico di morte innocente, prima degli italiani c’è uno di noi, uno qualunque perduto nell’abisso della propria inadeguatezza e sconfitto dalla rabbia e dall’astio covati nel chiuso di vite banali. Uno, uno qualunque può bruciare la propria abiezione morale tra le fiamme di un campo di emarginati, può non avere consapevolezza delle conseguenze del proprio sardonico gesto, può uccidere una bambina, la più fragile di tutte, lei che somma su di sé tutta l’ingiustizia del mondo, lei così piccola e rom e disabile. Uno, uno qualunque può continuare a non comprendere davanti alla sofferenza e alla morte. Uno, uno qualunque può continuare a giustificarsi, a stordire il proprio cuore con parole d’inumana sensatezza. Leggi tutto…

PREMIO DEA PLANETA 2020: il bando

IL PREMIO LETTERARIO DI NARRATIVA DELLA CASA EDITRICE DEA PLANETA – II EDIZIONE

Edizione 2020 del Premio Letterario della casa editrice DeA Planeta

 

Milano, 14 ottobre 2019 – Dopo il successo della prima edizione, si apre oggi il bando di partecipazione alla seconda edizione del Premio DeA Planeta, con scadenza il 29 febbraio 2020.

Il Premio DeA Planeta è un premio letterario di narrativa in lingua italiana creato nel 2018 dalla casa editrice DeA Planeta Libri, joint venture tra il Gruppo De Agostini e il Grupo Planeta, che prende spunto dal successo del Premio Planeta – il maggior premio letterario in lingua spagnola giunto oggi alla sua 68° edizione – e che si distingue nel panorama dei premi letterari italiani per la forte spinta internazionale e l’importante valore economico del riconoscimento assegnato al vincitore, pari a 150.000 Euro. Leggi tutto…

ARRUINA di Francesco Iannone (recensione)

“ARRUINA. Una favola oscura” di Francesco Iannone (Il Saggiatore): un esordio letterario

* * *

di Eva Luna Mascolino

«Nascerà una bambina, e avrà il tuo sangue, e il tuo sangue ti giudicherà. Lo dice il vento che nascerà, lo dicono le voci di tutte le donne gravide nei letti. La tua bambina nascerà e con lei nasceranno altri bambini. E le loro madri soffriranno molto, e le sentirai sgravidare in solitudine, maledire le poltiglie precipitate fra le loro gambe. Piccoli luminosi cumuli di carne». Si apre così Arruina, l’esordio narrativo del salernitano Francesco Iannone, edito di recente da Il Saggiatore: una favola oscura, come viene definita nel sottotitolo, che in 156 pagine è capace di costruire un intreccio denso e affascinante.

In dialetto campano l’arruina è la rovina, incarnata a quanto pare da un’ignara neonata soprannominata la Sperduta: secondo la profezia di alcune streghe chiamate Nerissime, infatti, la piccola sarebbe destinata a prosciugare la fonte segreta di Roccagloriosa, grazie alle cui acque le fattucchiere sono immortali da millenni. È per tale ragione che la bambina scompare, mentre il padre assiste inerme alla scena e inizia a raccontare in un perenne dialogo narrativo con la moglie i loro tentativi di ritrovare la figlia. Leggi tutto…

ALESSANDRO PERISSINOTTO VINCE IL PREMIO LATTES GRINZANE 2019

Alessandro Perissinotto con Il silenzio della collina (Mondadori) vince il Premio Lattes Grinzane 2019 

È Alessandro Perissinotto con Il silenzio della collina (Mondadori) il vincitore del Premio Lattes Grinzane 2019 per la sezione Il Germoglio, dedicata ai migliori libri di narrativa italiana o straniera pubblicati nell’ultimo anno. Gli altri finalisti al Premio erano: Roberto Alajmo con L’estate del ’78 (Sellerio), Jean Echenoz (Francia) con Inviata speciale (Adelphi, traduzione di Federica e Lorenza Di Lella), Yewande Omotoso (Sud Africa) con La signora della porta accanto (66thand2nd, traduzione di Natalia Stabilini), e Christoph Ransmayr (Austria) con Cox o Il corso del tempo (Feltrinelli, traduzione di Margherita Carbonaro). Leggi tutto…

FESTIVAL LEGGERE e SCRIVERE 2019

Festival Leggere & Scrivere

Al via l’ottava edizione del Festival Leggere&Scrivere di Vibo Valentia: dal 15 al 19 ottobre

Dal 15 al 19 ottobre, oltre 200 ospiti, cinque giorni di dibattiti: il libro e la letteratura ci accompagnano in un viaggio attraverso attualità politica, giornalismo, musica, teatro, spettacolo, scienza, arte, ragazzi, social media.
Appuntamenti a Palazzo Gagliardi, all’Auditorium dello Spirito Santo, al Convitto Filangieri, alla Casa Circondariale di Vibo Valentia e in numerosi altri comuni della provincia.

* * *

Si alza il sipario sull’ottava edizione del Festival Leggere&Scrivere di Vibo Valentia. L’inaugurazione è in programma martedì 15 ottobre a Palazzo Gagliardi, storica sede del festival. Presenti autorità e rappresentanti del mondo della scuola e della società vibonese. A fare gli onori di casa saranno il Sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo e l’Assessore alla Cultura Daniela Rotino, il delegato dell’assessorato alla cultura Regione Calabria Salvatore Bullotta, il Presidente del Sistema Bibliotecario Vibonese Giuseppe Condello, i direttori artistici Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano.

«Il festival evolve rimanendo sempre fedele a se stesso: potrebbe sembrare una frase fatta, invece esprime perfettamente le ragioni del nostro impegno» affermano Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano. Leggi tutto…

PANTAGRUEL: la nuova rivista letteraria fondata da Elisabetta Sgarbi

Nasce Pantagruel, rivista di Letteratura quadrimestrale della Nave di Teseo, fondata da Elisabetta Sgarbi. In libreria dal 17 ottobre (pp. 270, 19 euro)

 * * *

Il primo numero (numero zero) – a cura di Elisabetta Sgarbi e Vincenzo Santochirico, in collaborazione con la Fondazione Sassi di Matera – è dedicato al Pane e sarà presentato nel corso del Festival La Terra del Pane a Matera, in una serie di incontri con gli autori dall’11 fino al 20 ottobre.
Pantagruel ospiterà testi inediti di autori italiani e internazionali, in numeri monografici dedicati a temi che intrecciano arti, discipline, saperi.

 * * *

Risultati immagini per elisabetta sgarbi letteratitudinenews“Fondare una casa editrice genera, a valanga, la bellezza di tanti inizi. Nulla c’era prima, e dunque ogni iniziativa ha il sapore di un’alba. Nasce dunque la rivista di letteratura Pantagruel (il nome viene da una conversazione con enrico ghezzi).
Pantagruel sarà una rivista di “mondi narrati”: i contributi saranno narrazioni dirette di un tema, tra finzione, saggistica, testimonianza, ma anche immagine, racconto fotografico o pittorico.
Pantagruel sarà una rivista˗libro tematica. Il curatore del numero sceglierà chi coinvolgere intorno a quel tema.
Pantagruel sarà una rivista quadrimestrale, forse.
Pantagruel ha in sé una vocazione al disordine, alla voracità, alla fame e sete di un tutto mai veramente circoscrivibile. C’è un principio di anarchia e di sovversione, non gridato, non roboante ma silenzioso e persino pudico. Come La nave di Teseo.”
Elisabetta Sgarbi

Hanno scritto su questo numero: Fulvio Abbate, Gaetano Cappelli, Ermanno Cavazzoni, Ivan Cotroneo, Roberto Cotroneo, Francesca d’Aloja, Dente, Eliana Di Caro, Andrea Di Consoli, Massimo Donà, Claudia Durastanti, enrico ghezzi, Yervan Gianikian, David Grieco, Eberhard Jungel, Camillo Langone, Lucrezia Lerro, Elena Loewenthal, Giuseppe Lupo, Francesca Manfredi, Andrea Moro, Raffaele Nigro, Antonio Rezza, Vittorio Sgarbi, Mariolina Venezia, Massimo Zamboni. Leggi tutto…