BARBARA BARALDI vince il PREMIO NEBBIAGIALLA 2018

BARBARA BARALDI con il thriller AURORA NEL BUIO (Giunti) vince il PREMIO NEBBIAGIALLA 2018 PER LA LETTERATURA NOIR E POLIZIESCA

image

Il 15 settembre 2018, presso il Centro culturale Piazzalunga di Suzzara (MN), una giuria di cinquanta lettori ha assegnato, con la presenza del Direttore del festival NebbiaGialla Paolo Roversi, il Premio NebbiaGialla 2018 per la letteratura noir e poliziesca a Barbara Baraldi per il thriller Aurora nel buio, Giunti.

Alla vincitrice è stata assegnata un’opera realizzata dall’artista Massimo Bassi.

imageBarbara Baraldi si è aggiudicata il premio con un totale di 19 voti.

A seguire Paola Barbato, Non ti faccio niente, Piemme, con voti 14, Daniele Bresciani Nessuna notizia dello scrittore scomparso, Garzanti, con voti 8 e Giuseppe Di Piazza, Malanottata, Harper Collins, con voti 7.

Nato da un’idea dello scrittore e giornalista Paolo Roversi, con il contributo del Comune di Suzzara e di Piazzalunga Cultura, il Premio è giunto quest’anno alla nona edizione e nell’albo d’oro dei vincitori delle precedenti edizioni figurano, tra gli altri, autori come Maurizio De Giovanni, Claudio Paglieri, Giovanni Negri, Massimo Polidoro, Giuliano Pasini e Gianni Farinetti. Leggi tutto…

Annunci

COLLEZIONE CAVALLINI SGARBI: nuova proroga fino al 20 settembre

La collezione Cavallini Sgarbi Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati – Tesori d’arte per Ferrara riceve una seconda proroga fino al 20 settembre

Oltre 100 capolavori della collezione Cavallini Sgarbi esposti nelle sale del Castello Estense – Il catalogo della mostra, a cura di Pietro Di Natale, è pubblicato da La nave di Teseo

Grande chiusura della Collezione Cavallini Sgarbi il 20 settembre 2018 con Arisa

* * *

Nell’ambito degli incontri realizzati all’interno della mostra “La Collezione Cavallini Sgarbi. Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati. Tesori d’arte per Ferrara”, che è stata inaugurata il 3 febbraio 2018 ed è stata prima prorogata fino al 2 settembre e ha ricevuto ora una seconda proroga fino al 20 settembre 2018, continuano gli incontri letterari e musicali per un ultimo importante appuntamento.

Dopo aver ospitato incontri con scrittori, attori, musicisti e intellettuali del calibro di Ermanno Cavazzoni, Al Bano, Laura Morante, Adalberto Maria Merli, Lucrezia Lerro, Mariantonia Avati, Roberto Pazzi, Marco Gulinelli e molti altri ancora, il 12 settembre la Collezione si farà teatro di un incontro che vedrà protagonista la cantante Arisa.

Alle ore 21.00, Arisa, due volte vincitrice del festival di Sanremo nel 2009 e nel 2014, incontrerà il pubblico ferrarese all’interno delle sale della Collezione, per un ultimo appuntamento che riserverà non poche sorprese.

L’incontro con la cantante Arisa chiuderà la stagione degli incontri organizzati dall’apertura della Collezione Cavallini Sgarbi il 3 febbraio 2018 fino al giorno della sua chiusura: gli appuntamenti, che hanno coinvolto la città di Ferrara in diverse occasioni di confronto, lettura e intrattenimento musicale, hanno contribuito a realizzare un progetto culturale all’interno della prestigiosa cornice del Castello Estense e del percorso museale della Collezione Cavallini Sgarbi. Leggi tutto…

OMAGGIO A GUIDO CERONETTI

RICORDIAMO GUIDO CERONETTI scomparso il 13 settembre 2018 all’età di 91 anni

 

Noto soprattutto per gli inconsueti elzeviri pubblicati su “La Stampa”, in cui rivendica i diritti della letteratura sulla cronaca e denuncia con estrema coerenza i segni di un progressivo imbarbarimento, Ceronetti è stato poeta, scrittore, drammaturgo e marionettista. Lo ricordiamo proponendo un video, una scheda biografica e alcuni approfondimenti

 

 * * *

Guido Ceronetti (Torino, 24 agosto 1927 – Cetona, 13 settembre 2018) è stato un poeta, filosofo, scrittore, traduttore, giornalista e drammaturgo italiano

Uomo di vasta erudizione e di sensibilità umanistica, cominciò a collaborare nel 1945 con vari giornali; la sua presenza sul quotidiano La Stampa ebbe inizio nel 1972. Di rilievo la sua attività di traduttore, sia dal latino (Marziale, Catullo, Giovenale, Orazio) sia dall’antico ebraico (Salmi, Qohèlet, Cantico dei Cantici, Libro di Giobbe e Libro di Isaia), nonché di poesia moderna (in particolare Kostantinos Kavafis). Tra le sue opere più significative vanno ricordate Un viaggio in Italia e le raccolte di aforismi e riflessioni Il silenzio del corpo e Pensieri del tè.
Nel 1970 diede vita al Teatro dei Sensibili, allestendo insieme alla moglie Erica Tedeschi spettacoli di marionette. Nel corso degli anni vi assisterono personalità quali Eugenio Montale, Guido Piovene, Natalia Ginzburg, Luis Buñuel, Federico Fellini. A partire dal 1985, con la rappresentazione de La iena di San Giorgio, il Teatro dei Sensibili è diventato pubblico e itinerante.
Nel 1981 Ceronetti introdusse in Italia E.M. Cioran, definendo lo scrittore rumeno-francese “squartatore misericordioso”; a sua volta Cioran dedicò a Ceronetti uno dei suoi Esercizi di ammirazione. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 3 al 9 settembre 2018 – segnaliamo “Preghiera del mare” di Khaled Hosseini, a cura di Roberto Saviano (SEM)

0I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 3 al 9 settembre 2018

Questa settimana segnaliamo: “Preghiera del mare” di Khaled Hosseini; R. Saviano (cur.) (SEM)

 

* * *

Conquista il 1° posto (la settimana scorsa era in 8^ posizione) “Ora dimmi di te. Lettera a Matilda” di Andrea Camilleri (Bompiani)

2^ posizione (la settimana scorsa era al 5° posto) per “L’amica geniale. Vol. 1” di Elena Ferrante (E/O), sulle ali della fiction Tv

Al 3° posto (la settimana scorsa era in 1^ posizione) “Grido di guerra” di Wilbur Smith e David Churchill (Longanesi)

Conferma il 4° posto “La ragazza con la Leica” di Helena Janeczek (Guanda)

Entra in top ten in 5^ posizione “Il taglio di Dio” di Jeffery Deaver (Rizzoli)

Entra in top ten in 6^ posizione “Una morte perfetta” di Angela Marsons (Newton Compton)

Al 7° posto (la settimana scorsa era in 9^ posizione) “Eleanor Oliphant sta benissimo” di Gail Honeyman (Garzanti Libri)

Entra in top ten in 8^ posizione “Preghiera del mare” di Khaled Hosseini; R. Saviano (cur.) (SEM)

Al 9° posto (la settimana scorsa era in 3^ posizione) “Il metodo Catalanotti” di Andrea Camilleri (Sellerio)

Entra in top ten in 10^ posizione “Inganno. Tre ragazzi, il Sudtirolo in fiamme, i segreti della Guerra fredda” di Lilli Gruber (Rizzoli)

* * *

0Questa settimana segnaliamo: “Preghiera del mare” di Khaled Hosseini; R. Saviano (cur.) (SEM) – all’8° posto in classifica generale

Una preghiera laica, una storia di paure e di speranza, un grande atto d’amore. A cura di Roberto Saviano

L’editore donerà parte del ricavato all’UNHCR, l’agenzia per i rifugiati delle Nazioni Unite dedicata alla protezione e al sostegno dei rifugiati e sfollati in tutto il mondo.

Mio caro Marwan…
È l’inizio della lettera che un padre scrive al suo bambino, di notte, su una spiaggia buia, con persone che parlano “lingue che non conosciamo”. I ricordi di un passato fatto di semplici sicurezze, la fattoria dei nonni, i campi costellati di papaveri, le passeggiate nelle strade di Homs si mescolano a un futuro incerto, alla ricerca di una nuova casa dove “nessuno ci ha invitato”, dove chi la abita “ci ha detto di portare altrove le nostre disgrazie”. Un futuro di attesa e di terrore, che comincerà al sorgere del sole, quando dovranno affrontare quel mare, vasto e indifferente.
Questa lettera è un grande atto d’amore e nelle parole che la compongono c’è la vita. Speranze e paura, felicità e dolore. Impossibile non riconoscersi, non pensare che al posto di quel padre e quel bambino potremmo esserci noi. Impossibile non sapere che tutto questo, comunque, ci riguarda.

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Ora dimmi di te. Lettera a Matilda Andrea Camilleri Bompiani 14,00
2 L’amica geniale. Vol. 1 Elena Ferrante E/O 18,00
3 Grido di guerra Wilbur Smith; David Churchill Longanesi 22,00
4 La ragazza con la Leica Helena Janeczek Guanda 18,00
5 Il taglio di Dio Jeffery Deaver Rizzoli 20,00
6 Una morte perfetta Angela Marsons Newton Compton 9,90
7 Eleanor Oliphant sta benissimo Gail Honeyman Garzanti Libri 17,90
8 Preghiera del mare Khaled Hosseini; R. Saviano (cur.) SEM 15,00
9 Il metodo Catalanotti Andrea Camilleri Sellerio Editore Palermo 14,00
10 Inganno. Tre ragazzi, il Sudtirolo in fiamme, i segreti della Guerra fredda Lilli Gruber Rizzoli 19,50

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

L’AMICA GENIALE: i trailer della serie Tv

Pubblichiamo i trailer della serie Tv tratta dalla quadrilogia de L’AMICA GENIALE di Elena Ferrante (Edizioni E/O)

La prima visione è prevista per il 30 ottobre 2018 su Rai Uno

 

 

* * *

L’amica geniale è una serie televisiva italo-statunitense diretta da Saverio Costanzo, trasposizione dell’omonima serie di romanzi scritta da Elena Ferrante.

Risultati immagini per l'amica geniale locandinaLa serie verrà distribuita all’estero da FremantleMedia in versione sottotitolata con il titolo My Brilliant Friend.
La serie narra dello speciale legame che unisce Elena “Lenù” Greco e Raffaella “Lila” Cerullo, due bambine napoletane degli anni ’50.
Le riprese della prima stagione sono iniziate nell’ottobre 2017 e si sono concluse nel giugno 2018, svolgendosi a Napoli, Ischia e Marcianise.
La selezione del cast è durata quasi un anno, durante il quale sono stati esaminati ben cinquemila candidati di tutte le età. Elena Ferrante ha chiesto espressamente l’impiego di attori bambini dilettanti.
Attualmente sono in pre-produzione altri ventiquattro episodi tratti dai restanti tre libri della quadrilogia.
I primi due episodi sono stati proiettati in anteprima alla 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, riscuotendo un ampio apprezzamento.

(Fonte: Wikipedia Italia)

 * * *

L’amica geniale – Volume primo (la lettera degli editori Sandro Ferri e Sandra Ozzola)

Leggi tutto…

LA GALASSIA DEI DEMENTI di Ermanno Cavazzoni

LA GALASSIA DEI DEMENTI di Ermanno Cavazzoni (La nave di Teseo)

romanzo finalista al Premio Campiello 2018

 * * *

Cosmogoniche ontologie robotiche profondamente umane

recensione di Riccardo Piazza

Secondo uno dei paradigmi fondamentali delle leggi di Asimov sulla robotica, la macchina non potrà mai perpetrare uno svantaggio per l’uomo, in risposta ad una determinata problematica fenomenica, qualsiasi dato ella abbia a disposizione. Fornirà dunque sempre la soluzione più razionale, sarà sempre, sulla base delle leggi di stato, logica. Eppure, le scienze cognitive e gli studi di intelligenza artificiale hanno ampiamente dimostrato che il fattore più logico di derivazione non è sempre il migliore dei fattori possibili. Emotivamente nonché epifenomenicamente coinvolta, la mente umana non agisce soltanto secondo leggi di attuazione teorica a priori, Kant lo aveva intuito. Sovente, i risvolti migliori nascono dalla deviazione standard, dall’imprevedibile errore del genio. Siamo di fronte all’intelletto emotivo, sistema limbico di derivazione rettiliana. Ecco la matrice, le macchine non riescono ad implementare un algoritmo per errare di proposito al fine di raggiungere un risultato vantaggioso.
All’interno delle galassie letterarie di Cavazzoni, queste antinomiche ontologie veritative coesistono, si ibridano, scherzano vivacemente e si fondono. “Tutti l’hanno riconosciuto come prodotto della loro stessa fabbrica, la Simplex, ma nessuno l’ha detto, perché nelle loro concezioni c’erano due grandi verità, una minore e una maggiore, e loro la minore la consideravano verità disprezzabile e superata, come una favola, il fatto cioè che erano solo degli Ippia venuti male; mentre la verità maggiore (che avrebbe fatto in un futuro prossimo il bene dei popoli) era che Jan Sebič li aveva destinati al governo per rimediare ai tanti mali del mondo”. Leggi tutto…

LIBERI SULLA CARTA 2018

LIBERI SULLA CARTA 2018 – Fiera dell’editoria indipendente

Liberi sulla Carta – Fiera dell’editoria indipendente è una manifestazione culturale e una fiera libraria che per la sua decima edizione sceglie gli spazi del Polo culturale di Santa Lucia a Rieti. La fiera comprende reading e presentazioni di libri pubblicati da editori indipendenti, tavole rotonde, molte attività culturali e serate in cui grandi ospiti si misureranno con testi letterari e omaggi a grandi della letteratura.

Rieti, dal 14 al 16 settembre 2018

L’intero programma è disponibile qui

 * * *

manifesto LSC2018

Liberi sulla Carta nasce nel 2009 con l’idea di incentivare la lettura quale strumento di libertà. Per farlo, sposa la regola della assoluta gratuità degli eventi proposti e riconosce la specifica importanza dell’editoria indipendente, diventando in pochi anni una delle fiere del settore più importanti in Italia.
Efficace contrasto alle dinamiche di distribuzione del libro, che realizzano gravi squilibri territoriali, concentrando nei grandi centri urbani la maggioranza delle librerie (riducendo ad un numero esiguo quelle indipendenti e mortificando il ruolo di mediatore culturale del libraio), Liberi sulla Carta si pone come punto di riferimento di decine di editori indipendenti e migliaia di visitatori provenienti da ogni parte d’Italia.
Forte della sua unicità, Liberi sulla Carta non è solo una fiera dell’editoria, ma un festival letterario nel quale lettura e scrittura si contaminano con musica, teatro e ogni altra forma d’arte in grado di narrare una storia.
Per quattro giorni Liberi sulla Carta concentra spettacoli con alcuni degli artisti più apprezzati del panorama nazionale, workshop di scrittura creativa, presentazioni di libri, reading, incontri con autori affermati ed emergenti, dibattiti con editori e operatori del settore, spazi dedicati alle riviste e concorsi letterari. Leggi tutto…