Archivio

Posts Tagged ‘carmine abate’

Premio Strega 2022. Proposti i libri di Carmine Abate, Marco Amerighi, Andrea Inglese, Roberto Livi, Gaia Manzini, Massimo Maugeri, Benedetta Palmieri, Giulio Perrone, Daniela Ranieri, Luca Ricci, Vanni Santoni, Alessandro Zaccuri

Proposti dagli “Amici della Domenica”, per l’edizione 2022 del Premio Strega, i libri di: Carmine Abate, Marco Amerighi, Andrea Inglese, Roberto Livi, Gaia Manzini, Massimo Maugeri, Benedetta Palmieri, Giulio Perrone, Daniela Ranieri, Luca Ricci, Vanni Santoni, Alessandro Zaccuri

 * * *

 

I dettagli sui libri presentati con i testi delle recensioni: Leggi tutto…

IL CERCATORE DI LUCE di Carmine Abate (Mondadori) – recensione

“Il cercatore di luce” di Carmine Abate (Mondadori)

* * *

di Daila Miceli

Leggere “Il cercatore di luce” di Carmine Abate è come entrare nella splendida sala di un museo e rimanere abbagliati dalla bellezza del “Trittico della Natura” di Giovanni Segantini, guidati dall’Autore alla scoperta di dettagli che pagina per pagina incantano il lettore, mentre la storia si snoda fluida in un’alternarsi di vita, natura, morte.
Nel ritmo sostenuto di una storia mai banale, che lega la vita del protagonista Carlo a quella del Maestro Segantini, ripercorriamo con naturalezza più di un secolo di storia, nell’intreccio mai forzato o scontato della vita di due famiglie, mentre un linguaggio sempre appropriato e con una narrazione sempre scorrevole ci trasporta dal Trentino alla Calabria e alla Svizzera, la Scanuppia, Besenello, San Giovanni in Fiore, Maloja, in un’alternarsi di paesaggi che la sapienza dell’Autore pennella con dovizia di particolari, senza mai eccedere in uno sfoggio troppo dotto, ma sempre adattando l’uso sapiente della parola ai buoni sentimenti e alle riflessioni profonde di cui l’intero libro è intriso.
E in ogni descrizione di paesaggio, in ogni scena di vita vissuta riusciamo ad apprezzare addirittura il “profumo” dei luoghi, sia quello della Sila, dove il “vento odora di mare”, sia quello del legno della baita in Trentino, sia quello del colore utilizzato dal Maestro mentre dipinge all’aperto in alta quota. Leggi tutto…

CARMINE ABATE VINCE IL PREMIO CAMPIELLO 2012

La collina del ventoCarmine Abate, con il romanzo “La collina del vento”, (Mondadori) ha vinto la 50/ma edizione del Premio Campiello. Lo scrittore ha ottenuto 98 voti sui 273 voti pervenuti dalla giuria dei lettori.
Al secondo posto Francesca Melandri con “Più alto del mare” (Rizzoli), 58 voti; al terzo Marcello Fois con “Nel tempo di mezzo” (Einaudi), 49 voti; seguono, al quarto Marco Missiroli con “Il senso dell’elefante” (Guanda), e Giovanni Montanaro con “Tutti i colori del mondo” (Feltrinelli), con 32 voti.
Premio alla carriera a Dacia Maraini. Il Premio Opera prima è andato a Roberto Andò per il romanzo “Il trono vuoto” (Bompiani).

Cliccare sul link, per visualizzare il video con Carmine Abate vincitore del Premio SuperCampiello 2012

Cliccare sul link, per visualizzare il video con Dacia Maraini, vincitrice del Premio Campiello 2012 per la carriera
Leggi tutto…