Archivio

Posts Tagged ‘domenico cacopardo articoli’

SERVIRSI di Lillian Fishman (Edizioni E/O): recensione

“Servirsi” di Lillian Fishman (Edizioni E/O – traduzione di Silvia Montis)

* * *

di Domenico Cacopardo

Ho deciso di procurarmi Servirsi dopo avere letto su Tuttolibri un’ampia recensione ha suscitato interesse e curiosità: un tema – la scelta queer (essere sessualmente, etnicamente o socialmente eccentrico rispetto alle definizioni di normalità codificate dalla cultura egemone) – di cui ignoravo i termini e la natura, inconsapevole delle modalità di esprimerla in un romanzo.
Considerato da alcuni critici anglosassoni la Bibbia del movimento -appunto- queer, il lavoro d’esordio di Lillian Fishman non ha alcuna tesi da dimostrare. Seguendo le vie narrative che l’autrice va scoprendo pagina dopo pagina, si occupa dell’esistenza della protagonista, Eve, e del suo giro di amicizie e di frequentazioni. Leggi tutto…

IL CASO ALASKA SANDERS di Joël Dicker (La nave di Teseo)

“Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo – traduzione di Milena Zemira Ciccimarra)

* * *

di Domenico Cacopardo

Il sospetto aveva animato la mia mano, quando ho iniziato a leggere «Il caso di Alaska Sanders». Infatti, il penultimo libro di Dicker, L’enigma della camera 622 (2020), non mi era piaciuto. Mi era sembrato che mancasse di ciò che costituisce la specialità dello scrittore svizzero: una permanente tensione narrativa che rende la sua opera monopolista delle ore libere del lettore. Un coinvolgimento totale, che supera le complessità delle trame, non sempre intellegibili.
Con «Il caso Alaska Sanders», torna pienamente in ballo il Dicker de «La verità sul caso Harry Quebert» o de «Il libro dei Baltimore», con la novità di una sua totale presenza – con se stesso e con le sue opere precedenti in specie queste due citate – nel tessuto narrativo. Una vera e propria ibridazione tra invenzione narrativa e realtà narrata. Leggi tutto…

NESSUN DORMA di Eliana Camaioni (Algra)

Nessun dorma - Eliana Camaioni - copertina“Nessun dorma” di Eliana Camaioni (Algra)

* * *

di Domenico Cacopardo

Studiosa delle civiltà antiche e dei loro misteri, Eliana Camaioni, messinese, dopo varie esperienze letterarie, tra le quali va ricordata la sceneggiatura teatrale Caffè macchiato, si presenta al pubblico con un romanzo ampio e complesso, leggibile e rileggibile.
Protagonista Messina – ahimè abbandonata addirittura nel 1947, ma tuttavia amata e sino a un certo punto assiduamente frequentata – la mia città, nel cui passato è insediato il mistero intorno al quale si spendono i protagonisti Alianna e Marco. Essi, con un sapido gioco narrativo, si alternano nel racconto, in presa diretta, della vicenda. Un modo per porgere al lettore non tanto due visioni di quanto sta loro accadendo quanto per mettere in evidenza le loro personalità, sistematicamente confliggenti, ma segnate da un fil rouge che risale alla prima gioventù e che, peraltro, non si è mai veramente rotto.
La vicenda inizia in modo curioso: Alianna, dirigente nel Museo regionale di Messina, viene chiamata da un notaio veneziano che la informa di una inattesa, ricchissima eredità di cui è fortunata destinataria e la convoca immediatamente nella città lagunare per partecipare all’apertura del documento. Leggi tutto…