Archivio

Posts Tagged ‘doodle’

Google festeggia Montale

Il celebre motore di ricerca Google dedica il nuovo “Doodle” a Eugenio Montale, nato 125 anni fa

* * *

Eugenio Montale (Genova, 12 ottobre 1896 – Milano, 12 settembre 1981), tra i massimi poeti italiani del Novecento, già dalla prima raccolta Ossi di seppia (1925) fissò i termini di una poetica del negativo in cui il “male di vivere” si esprime attraverso la corrosione dell’Io lirico tradizionale e del suo linguaggio. Questa poetica viene approfondita nelle Occasioni (1939), dove alla riflessione sul male di vivere subentra una ‘poetica dell’oggetto’: il poeta concentra la sua attenzione su oggetti e immagini nitide e ben definite che spesso provengono dal ricordo, tanto da presentarsi come rivelazioni momentanee destinate a svanire.

Dopo la raccolta La bufera e altro (1956) che raccoglie le poche poesie degli anni della guerra (bufera) e quelli immediatamente successivi, per un decennio non scrive quasi nulla. Nel 1963 muore la moglie e ciò dà avvio a una nuova fase di poesia, dunque a nuovi temi e stile: Satura (1971), Diario del ’71 e del ’72 (1973) e Quaderno di quattro anni (1977). Nel 1967 viene nominato senatore a vita e nel 1975 riceve il premio Nobel per la letteratura (“per la sua poetica distinta che, con grande sensibilità artistica, ha interpretato i valori umani sotto il simbolo di una visione della vita priva di illusioni”). Muore nel 1981.

In occasione dei quarant’anni dalla morte di Eugenio Montale su Letteratitudine Blog abbiamo riproposto questa breve intervista televisiva (riportata in forma di testo) che il poeta rilasciò per la rubrica televisiva “Arte & Scienza” del 1959.

Leggi tutto…

186 anni dalla nascita di Lev Tolstoj: google festeggia con un doodle

186 anni dalla nascita di Lev Tolstoj: google festeggia con un doodle

clicca sull’immagine sotto per azionare il doodle
Leggi tutto…

130 anni dalla nascita di Kafka… in doodle

Google celebra con un apposito doodle il 130° anniversario della nascita di Franz Kafka

Leggi tutto…

Google festeggia il 165° anniversario della nascita di Bram Stoker

Google festeggia il 165° anniversario della nascita di Bram Stoker dedicandogli il doodle odierno

Abraham Stoker detto Bram (Clontarf, 8 novembre 1847 – Londra, 20 aprile 1912) è stato uno scrittore irlandese, divenuto celebre come autore di Dracula, uno fra i più conosciuti romanzi gotici del terrore. In vita era conosciuto in particolare per essere l’assistente personale dell’attore Henry Irving e il direttore economico del Lyceum Theatre di Londra, di proprietà dello stesso Irving.

Nato a Clontarf, un villaggio costiero vicino a Dublino in Irlanda (allora facente parte del Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda), Bram Stoker fino all’età di otto anni fu incapace di alzarsi in piedi a causa del cagionevole stato di salute. La malattia e la mancanza di forze segnarono in maniera indelebile la sua attività letteraria. Il sonno senza fine e la resurrezione dei morti, due temi centrali del suo Dracula, furono di grande importanza per Stoker, costretto a trascorrere la maggiore parte della sua infanzia in un letto.
La sua guarigione apparve miracolosa ai medici che lo avevano in cura. Da quel momento Stoker condusse una vita normale, riuscendo addirittura ad eccellere nelle specialità sportive durante gli anni trascorsi all’università di Dublino. A tal proposito gli piaceva dire di sé stesso:
« Credo di poter dire che, nella mia persona, rappresento la sintesi dell’educazione universitaria mens sana in corpore sano. »
Stoker studiò storia, letteratura, matematica e fisica al Trinity College di Dublino, dove conseguì, a pieni voti, la laurea in matematica. Lavorò come domestico ma presto accettò un incarico a titolo gratuito come giornalista e critico teatrale per il The Evening Mail. Negli stessi anni seguì per un breve periodo le orme paterne, col quale condivideva anche il nome di battesimo, lavorando nell’amministrazione pubblica.
A 29 anni strinse un’amicizia destinata a durare una vita con l’attore Henry Irving, del quale sarebbe in seguito divenuto anche segretario e confidente. Stoker sposò Florence Balcombe nel 1878 e si trasferì a Londra dove diresse il Lyceum Theatre di Irving. La collaborazione con Irving fu molto importante per lo scrittore: grazie a lui conobbe sia James Abbott McNeill Whistler che Arthur Conan Doyle e poté viaggiare per il mondo.
Leggi tutto…

Google dedica un doodle al Moby Dick di Herman Melville

161 anni fa veniva pubblicata l’opera più famosa di Herman Melville: Moby Dick.
Era il 18 ottobre del 1851, quando la “balena bianca” e il capitano Achab videro per la prima volta la luce.
Oggi, 18 ottobre 2012, Google ha pubblicato online un nuovo logo dedicato appunto a Melville e alla sua celebre balena. Leggi tutto…