Archivio

Posts Tagged ‘Erika Di Giorgio’

HAPPYNEXT di Simone Cristicchi

“HappyNext. Alla ricerca della felicità” di Simone Cristicchi (La nave di Teseo)

 * * *

di Erika Di Giorgio

Che Simone Cristicchi sia un artista a trecentosessanta gradi, lo sapevamo già. Ne dà ulteriore conferma con questo progetto multiforme incentrato sul concetto di felicità e realizzato attraverso la musica, uno spettacolo teatrale, un film documentario di Andrea Cocchi e la pubblicazione di un libro. Il libro in questione lo pubblica La nave di Teseo e si intitola – come l’omonimo spettacolo teatrale – “HappyNext. Alla ricerca della felicità“. E forse non è un caso che esca nel corso della cosiddetta terza ondata della pandemia da Covid-19, quando di felicità ce n’è davvero (disperato) bisogno. Ma cos’è, intanto, la felicità? Qual è il suo reale significato? Esiste davvero? E dove risiede? Leggi tutto…

BROKEN di Don Winslow (recensione)

“Broken” di Don Winslow (Harper Collins Italia – traduzione di Giuseppe Costigliola e Alfredo Colitto)

 * * *

di Erika Di Giorgio

Don Winslow è un maestro del noir e della narrativa crime (nel 2012 ha ricevuto il prestigioso Raymond Chandler Award, premio letterario dedicato alla scrittura noir che ogni anno laurea un maestro del genere). La sua abilità narrativa trova senz’altro giovamento dal fatto di esser stato, tra le altre cose, anche un investigatore privato. In effetti Don Winslow nella sua vita ha fatto tante cose: il regista, l’attore, la guida nei safari e – ovviamente – il romanziere (ma è stato anche allevatore, surfista, escursionista… ed è un grande appassionato di jazz oltre a essere un giornalista che ha studiato le complessità del commercio di droga messicano).
Grazie a Harper Collins Italia (per la traduzione di Giuseppe Costigliola e Alfredo Colitto) abbiamo la possibilità di leggere le storie contenute in “Broken“.
Stiamo parlando di sei romanzi brevi tutti dotati di una buona dose di forza adrenalinica e capaci, come si usa dire (ma in questo caso è proprio vero), di incollare il lettore alla pagina.
I titoli dei sei romanzi brevi sono i seguenti: “Broken”, ” Rapina sulla 101″ (dedicato a Steve McQueen), “Lo zoo di San Diego” (scritto in omaggio a Elmore Leonard), “Sunset”, “Paradise” e ” L’ultima cavalcata”. Leggi tutto…

LA COMPAGNIA DI DANZA STORICA

La compagnia di Danza storica: intervista a Giovanna Tidona, Presidente dell’associazione Ninphea e referente per la città di Siracusa del gruppo di danze storiche

di Erika Di Giorgio

Ritornare al passato. Indossare abiti corposi, fluttuanti, che si muovono al ritmo dei valzer e delle contradanze. Il tempo che marcia all’indietro. E che riporta ai tempi in cui il galateo delle buone maniere era un modo per richiamare alla mente e al cuore non solo la forma, ma i valori della bellezza e della gentilezza.
La compagnia nazionale di danze storiche fa tutto questo. Con passione inesausta porta la danza in luoghi suggestivi per richiamare alla mente di chi guarda proprio queste tensioni verso un mondo più lento, più aderente alla necessità del garbo. In un mondo rumoroso, e quindi scomposto, propone armonia.
Il presidente Nino Graziano Luca, abbina quindi alla ricerca storica anche l’analisi del testo musicale e ripropone le danze del passato come richiamo valoriale per il futuro.
La Compagnia Nazionale di Danza Storica è infatti un’associazione culturale che svolge un lavoro artistico con un Corpo di Ballo di Danzatori professionisti ed un’intensa attività associativa (Lombardia, Marche, Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia) in cui gli allievi, una volta frequentati i Corsi di danza, partecipano ai Gran Balli, ai Tè Danzanti organizzati nei palazzi storici o negli hotel di lusso italiani e di alcune capitali europee.
Con maestria la compagnia esegue  Valzer, Quadriglie, Contraddanze, Mazurche tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume, con un repertorio musicale che spazia da Strauss a Verdi, da Ziehrer a Pachelbel, indossando eleganti frac e preziosi abiti con crinolina ispirati all’800.
Un contesto da sogno, quindi.
Per farci spiegare meglio cosa si proponga oggi una associazione di danze storiche abbiamo intervistato la dott.ssa Giovanna Tidona, Presidente dell’associazione Ninphea e referente per la città di Siracusa del gruppo di danze storiche.

-Riportare alla luce abiti d’epoca, danze dell’ottocento, musiche armoniose, che allietavano i vecchi salotti….qual è il significato del riproporre, nei nostri giorni, queste antiche abitudini? Leggi tutto…