Archivio

Posts Tagged ‘Francesco Mari’

FRANCESCO MARI racconta LA RAGAZZA DI SCAMPIA

Francesco MariFRANCESCO MARI ci racconta il suo romanzo LA RAGAZZA DI SCAMPIA (Fazi editore). Un estratto del libro è disponibile qui.

di Francesco Mari

Allora: vi riassumo un po’ la storia innanzitutto, in due parole.
C’è questo impiegato comunale di Napoli, Franco, pieno di confuse e smisurate ambizioni da scrittore, che ogni mattina tra la metro e l’ufficio sogna a occhi aperti la gloria letteraria, e siccome ha una fantasia galoppante, si vede già mentre rilascia interviste, va in tv dalla Bignardi acclamato come una star eccetera eccetera. Intanto, però, si trova a fare i conti una vita quotidiana frustrata e poco o niente in linea con le sue aspirazioni, diviso com’è fra un ufficio denominato UOPS (Ufficio Operativo Progetti Speciali), la cui principale attività è cercare di inventarsi ogni giorno il lavoro con cui giustificare la propria esistenza, e il monolocale in cui abita da single, che odora perennemente di patate scaldate perché lui sa cucinarsi solo quelle!
Per evadere da tutto questo grigiore, siccome pensa anche di essere molto furbo, si inventa un falso reportage con al centro un cantante neomelodico (si può fare un reportage su Napoli senza metterci dentro un neomelodico?), tale Jenni Marvizzo, e una ragazza, Stella, – la “ragazza di Scampia” del titolo – decisa a denunciare gli spacciatori di eroina responsabili della morte di suo fratello Lucianino. Franco, difatti, una cosa l’ha afferrata: ha capito che i libri reportage su Napoli, i “romanzi-verità” che presentano una Napoli dal volto dark e feroce, sono molto richiesti. Insomma, la Napoli in stile Miami Vice, che sembra aver sostituito pizza e mandolini con faide e scissionisti, “tira”, come suol dirsi, si vende con successo sul mercato dell’immaginario noir contemporaneo: e allora perché non provare a inserirsi in questo filone di successo? Leggi tutto…

LA RAGAZZA DI SCAMPIA, di Francesco Mari (un estratto)

In esclusiva per Letteratitudine, pubblichiamo un estratto del romanzo LA RAGAZZA DI SCAMPIA, di Francesco Mari (Fazi editore)

« Una vita ordinaria dalla quale proiettare altre identità: ecco a voi Franco, funzionario della pubblica amministrazione napoletana, una vita tranquilla (anche troppo), relazioni difficili con le donne (ma nemmeno tanto) e una passione, la scrittura, che di colpo si trasforma nell’occasione per un salto di qualità. L’obiettivo, quindi, diventa convincere l’editor di una grande casa editrice del Nord che la storia scritta da Franco, riportata da tale Jenny Marvizzo e riguardante l’eroica Stella, sia scottante cronaca ambientata a Scampia. In odore di scoop, La ragazza di Scampia (questo il titolo del reportage) diventa un grande affare; peccato che la realtà non sia mai la verità: siamo proprio sicuri che Napoli, la camorra, Scampia, l’intera vicenda di Stella non siano mera invenzione romanzesca? Del resto, come pensa l’editor: “La verità è che ‘sti napoletani abitano dentro un noir a cielo aperto”.

Questo romanzo narra della controversa rivincita della menzogna letteraria sullo strapotere della cronaca: Francesco Mari, al suo felicissimo esordio, diventa un protagonista grottesco, circondato da comici comprimari, a cavallo fra Gogol’, i fratelli Coen e Patricia Highsmith, riuscendo nella non facile impresa di capovolgere con stile graffiante i troppi luoghi comuni dell’oleografia nera napoletana post-gomorra.
(Antonella Cilento).

Francesco Mari è nato nel 1966 a Napoli, città dove vive e lavora.

* * *

LA RAGAZZA DI SCAMPIA, di Francesco Mari (Fazi editore) – estratto dal 4° capitolo

THE TRIP

Napoli, intorno alle 8.00
Leggi tutto…