Archivio

Posts Tagged ‘Il sale della terra’

IL SALE DELLA TERRA di James Lee Burke (un estratto)

Pubblichiamo il primo capitolo del romanzo IL SALE DELLA TERRA di James Lee Burke (Unorosso edizioni – traduzione di Daniela Di Falco)

Capitolo 1

 

Non sono mai stato bravo a risolvere misteri. Non mi riferisco al genere di misteri che risolvono gli sbirri o a quelli che leggi nei romanzi o guardi alla televisione o al cinema. Non sto parlando nemmeno del mistero della Creazione, o delle presenze invisibili che forse risiedono dall’altra parte del mondo fisico. Sto parlando del male, forse senza la maiuscola, ma male in ogni caso, del genere di cui sociologi e psichiatri hanno difficoltà a spiegare le origini.

Gli agenti di polizia lo tengono nascosto, proprio come i soldati che tornano dai campi di battaglia esteri con la sindrome che i sopravvissuti alla Grande Guerra chiamavano “lo sguardo perso nel vuoto”. Credo che la storia della mela colta dall’albero proibito sia una diffida metaforica dal guardare troppo a fondo nel potenziale più oscuro dell’animo umano. Le fotografie degli internati di Bergen-Belsen o della prigione di Andersonville o i corpi nella fossa a My Lai ci disturbano in modo particolare perché sono esempi di spropositata crudeltà umana perpetrati in massima parte da cristiani battezzati. A un certo punto chiudiamo il libro che contiene fotografie del genere e lo mettiamo via e ci convinciamo che questi eventi sono un’aberrazione, una conseguenza del lasciare troppo a lungo i soldati sul campo o del permettere che una manciata di misantropi assuma il controllo di una burocrazia. Non è nel nostro interesse estrapolarne un significato più ampio. Leggi tutto…