Archivio

Posts Tagged ‘Ilaria Palomba’

BRAHMĀ di Ilaria Palomba: incontro con l’autrice

BRAHMĀ di Ilaria Palomba: incontro con l’autrice

 * * *

Ilaria Palomba, classe ’87, è laureata in Filosofia, ha tenuto laboratori di scrittura creativa nei centri diurni di psichiatria e presso alcune scuole; tra le sue pubblicazioni: Fatti male, tradotto in tedesco per Aufbau-verlag, Homo homini virus (Premio Carver, 2015), Io sono un’opera d’arte, viaggio nel mondo della performance art, Disturbi di luminosità, Deserto. È ideatrice e redattrice del blog dissipatu.blogspot.com in cui svolge una ricerca sul disagio psichico.

Per Perrone editore ha pubblicato il romanzo Brahmā.

Possedere l’altro, primeggiare, schivare le attenzioni di una madre morbosa, meritare il riconoscimento di un padre inarrivabile sono i desideri che animano Bianca (la protagonista del romanzo), fragile trentenne, ricoverata più volte in psichiatria per i suoi vani tentativi di suicidio

Abbiamo chiesto all’autrice di parlarcene…

* * *

«Perché ho intitolato questo romanzo Brama? Brahmā è una delle tre manifestazioni di Dio (Trimurti) nell’induismo», ha detto Ilaria Palomba a Letteratitudine, «è il creatore dell’universo materiale, dove si susseguono nascita, sofferenza, morte, reincarnazione. Brama è il cognome di uno dei personaggi più importanti del libro: il filosofo nichilista Carlo Brama. È un anelito, un appetito più forte rispetto al desiderio perché la brama non si placa raggiungendo l’oggetto del desiderio, la brama non potrà mai essere appagata. Leggi tutto…

DISTURBI DI LUMINOSITÀ di Ilaria Palomba: incontro con l’autrice

DISTURBI DI LUMINOSITÀ di Ilaria Palomba (Gaffi) – incontro con l’autrice

Ilaria Palomba è autrice di romanzi, poesie e saggi. Ha collaborato con attori e performer della scena underground. Ha lavorato in un centro diurno di psichiatria come operatrice letteraria. Le sue pubblicazioni sono: Fatti male (Gaffi), tradotto in tedesco per Aufbau-Verlag; Io sono un’opera d’arte. Viaggio nel mondo della performance art (Dal Sud); Homo homini virus (Meridiano Zero), Premio Carver 2015, finalista Premio Nabokov 2015; Una volta l’estate (Meridiano Zero), scritto a quattro mani con Luigi Annibaldi, premio L’Aringo Essere Donna Oggi; Mancanza (Augh!), di cui tre poesie pubblicate su Nuovi Argomenti. Alcuni racconti sono pubblicati nelle antologie: Il mestiere più antico del mondo? (Elliot), Sorridi, siamo a Roma (Ponte Sisto), altri tradotti in inglese e francese rispettivamente per Mammoth Book e Les Cahiers Européens de l’imaginaire.

Abbiamo incontrato Ilaria Palomba per chiederle di raccontarci qualcosa sul suo nuovo libro, edito da Gaffi. Di tratta di un’autofiction scritta con la tecnica del flusso di coscienza (ogni cosa si svolge nella mente di una donna che non ha nome). Si intitola: Disturbi di luminosità. Leggi tutto…