Archivio

Posts Tagged ‘Khadija Selmi’

LA LETTERATURA GIALLA E LA TUNISIA DEL DOPO “RIVOLUZIONE”

I COLORI DELLA LETTERATURA E LA TUNISIA DEL DOPO “RIVOLUZIONE”: le vicende del Bardo e Susa

Omaggio alle vittime del Bardo e Susa

giallo tunisi

di Khadija Selmi

La letteratura come qualunque altro mondo ha i suoi colori. Infatti, anche in ambito letterario il colore assume un’accezione emblematica: esso diventa la chiave di lettura dell’indicibile, dell’inesprimibile e dell’insondabile. I colori non esprimono solo le emozioni, le sensazioni e gli stati d’animo degli scrittori, ma identificano anche generi di romanzi come il noir (romanzo nero), il rosa, il giallo. Tra la materia trattata da questi generi e la significazione convenzionale del colore non c’è, per forza, un perché reale e, a volte, nello stesso genere si intrecciano molti colori per tingere la stessa trama. Il che sembra naturale giacché i colori si usano proprio per legare sentimenti confusi e talora opposti.
In quest’ambito, scegliamo di trattare il colore giallo che viene studiato ed interpretato oltre la sua semplice e convenzionale significazione ed emblematicità. Parleremo appunto del genere giallo in relazione alle sanguinose vicende del Bardo e di Susa. Si tratta di un incontro tra la letteratura e la Storia. È un incontro cromatico tra la letteratura italiana gialla e la storia tunisina gialla. In realtà, la storia e la letteratura sono sempre in contatto, ma questa volta il loro incontro è più reale e concretamente vissuto.

1. Il giallo
Leggi tutto…