Archivio

Posts Tagged ‘Luigi Balocchi’

COEUR SCORBATT di Luigi Balocchi (poesie)

“Coeur scorbatt. Cuore Corvo. Poesie lombarde de Bià” di Luigi Balocchi (Punto a Capo Editrice)

 * * *

Fango, per accumulo di rabbia e scannafossi

La poesia ostile di Coeur scorbatt, l’ultima opera poetica di Luigi “Luis” Balocchi.

di Furio Detti

E iniziamo dalla fine!
Sotto le stelle di Villon, Céline, Esenin e altri. Senza pretese ma anche con una allegra guascona spavalderia.
Perché spavaldi, anche questo, sono i recenti versi di Luigi “Luis” Balocchi, pubblicati da Punto a Capo Editrice e usciti in questo mese di novembre, col titolo “Coeur scorbatt”, Cuore Corvo, in italiano corrente. Sottotitolo: “Poesie lombarde de Bià”.

Una raccolta in dialetto con testo in nota come i primi componimenti pasoliniani usciti da Casarsa. C’è di più in questa similitudine che il semplice confronto sinottico, vedrete. C’è un poeta che sceglie di parlare con le parole della sua gente e della sua tradizione, della Madér, la Lomellina e il suo dialetto lombardo. Non a caso il volume inizia dalla sezione “Madér” (o Madre, Matrice, la prima sezione di questo volumetto, che è anche il nome di un vino rosso, e significa in dialetto la parte della vite, le ramaglie giovani e flessibili, da cui spunteranno i grappoli)… Leggi tutto…