Archivio

Posts Tagged ‘piangi pure’

LIDIA RAVERA VINCE IL PREMIO ASTI D’APPELLO 2013

Premio Asti dAppello 2013E’ Lidia Ravera la vincitrice dell’edizione 2013 del Premio Asti d’Appello con il romanzo edito da Bompiani Piangi Pure.

Con un’arringa coinvolgente e convincente Lidia Ravera ha conquistato la giuria togata e il pubblico di circa 700 persone che ha accolto con un lunghissimo applauso la proclamazione della sua vittoria il 24 novembre presso il teatro Alfieri di Asti.
Ha iniziato la sua arringa confessando di provare un timore  che da anni non provava “da quando nel 1976 sono entrata in un salotto letterario con il vestito sbagliato”, si è rivolta al pubblico strappando risate ed applausi a scena aperta “Ma guardate i giudici! (Carlo Federico Grosso, Cristiana Maccagno Benessia, Marcello Maddalena, Carlo Nordio, Mario Barbuto, Luciano Violante, Giorgio Vitari, Paolo Rampini ). Li ho studiati durante le arringhe degli altri scrittori: rimangono impassibili, non muovono un muscolo! Ed io, una donna, sola, qui , davanti a loro!”
Piangi pureProtagonista di Piangi pure Iris, una donna di ottant’anni che si innamora.
Ravera ha spiegato come nel suo romanzo ha capovolto gli stereotipi nel dare vita ad un personaggio che nei tempi supplementari della vita si rimette in gioco mettendo in discussione i cliché che le donne ad una certa età si trovano, malgrado loro, ad indossare e di cui la scrittrice ha spogliato Iris come “vuoti a perdere”o “nonna cosmica che spazza le briciole di emozioni altrui”.
Ha invocato così la benevolenza della Corte del Premio Asti d’Appello con la stessa diretta ironia che traspare dalla sua scrittura “ Votate Piangi pure, fate un’opera immunitaria, sopravvalutatelo, diffondetelo!”
Dopo l’incanto del concerto della pianista Jin Ju è arrivata la sentenza consegnata in busta chiusa dal notaio Giorgio Amici e dal Presidente del Premio Piero Ghia e letta al pubblico dall’Assessore della Cultura di Asti Massimo Cotto che ha magistralmente presentato la serata.

La motivazione del Premio assegnato data dai togati: Leggi tutto…

Lidia Ravera a Naxoslegge – 3 agosto 2013

raveraSi scaldano i motori per la III edizione di Naxoslegge (20-28 settembre), con Aspettando Naxoslegge, presentazione del libro “Piangi Pure” (Bompiani ), di Lidia Ravera, attualmente anche assessore alla cultura della Regione Lazio.

Con l’autrice interverranno Marinella Fiume e Fulvia Toscano.

* * *

Piangi purePIANGI PURE, di Lidia Ravera
Bompiani, 2013 – pagg. 366 – euro 18

Iris ha 79 anni, una figlia intelligentissima e antipatica, che parla esclusivamente con Dio, e una nipote bellissima e ignorante, che trae vantaggio dalle passioni degli uomini. Vive sola ed è in ottima salute, ma quando, per risolvere una decorosa miseria ormai intollerabile, vende la nuda proprietà della casa in cui abita, incomincia a pensare alla morte. È perché ha scommesso sulla sua aspettativa di vita? Lo chiede a Carlo, lo psicoanalista che lavora al pianterreno e, da tre anni, prende il caffè con lei al bar di fronte. Carlo è una buona conoscenza, una consuetudine, quasi un amico. È lui che le consiglia di tenere un diario per contenere e disinnescare quei sintomi minacciosi, Iris esegue. Prima è cauta, racconta le sue paure per dominarle. Ma poi finisce per raccontare anche altro. E si scopre innamorata di Carlo. Anche questo è un sintomo, ma siamo portati a pensare che sia sintomo di una malattia giovanile. È così? Esiste una scadenza per l’eros, un inverno del nostro desiderio? Oppure è uno dei tanti stereotipi che ci obbligano a rinunciare alla vita? Contro ogni previsione Iris e Carlo vivranno la loro storia d’amore, impareranno a guardarsi l’un l’altra, e a guardare il tratto di strada che devono ancora percorrere, approfittando della luce più suggestiva. Quella del tramonto. Con “Piangi pure” Lidia Ravera racconta una storia struggente in cui l’età avanzata dei protagonisti diventa l’occasione per un rinnovato inno alla vita.
Leggi tutto…