Archivio

Posts Tagged ‘Simona Sparaco’

SIMONA SPARACO vince la prima edizione del Premio DeA Planeta

SIMONA SPARACO VINCE LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO DEA PLANETA CON IL ROMANZO “NEL SILENZIO DELLE NOSTRE PAROLE”

Simona Sparaco è la vincitrice della prima edizione del Premio letterario DeA Planeta, promosso da DeA Planeta Libri, con l’opera inedita Nel silenzio delle nostre parole, un romanzo corale sulle distanze invisibili che spesso ci separano dalle persone che abbiamo accanto.

Nel corso della cerimonia di premiazione, avvenuta al Blue Note di Milano, alla presenza del Sindaco Giuseppe Sala e di circa 300 ospiti della cultura, dell’imprenditoria e del giornalismo italiano, la giuria composta da Massimo Carlotto (scrittore), Marco Drago (presidente Gruppo De Agostini), Claudio Giunta (docente e scrittore), Rosaria Renna (conduttrice radiofonica e televisiva) e Manuela Stefanelli (direttrice Libreria Hoepli) ha proclamato Simona Sparaco vincitrice del Premio DeA Planeta – cui ha concorso con lo pseudonimo di Diego Tommasini – con l’opera Nel silenzio delle nostre parole.

La vincitrice, Simona Sparaco, già finalista al Premio Strega e al Premio Bancarella, si è aggiudicata il premio pari a 150.000 Euro, la pubblicazione in Italia con DeA Planeta e in lingua spagnola con case editrici del Gruppo Planeta, insieme alle traduzioni in inglese e francese. Leggi tutto…

EQUAZIONE DI UN AMORE di Simona Sparaco (a Catania – 24 maggio 2016)

equazione di un amore - catania

Martedì 24 Maggio, alle 18:00, presso la Sala Eventi della Feltrinelli di via Etnea, Simona Sparaco presenta Equazione di un amore (Giunti Editore). Ne parla con l’autrice lo scrittore Massimo Maugeri. Letture a cura di Claudio Mazzenga.

Leggi (cliccando sul seguente link) l’Autoracconto che Simona Sparaco ha scritto per Letteratitudine

Singapore è una bolla luminosa a misura di gente privilegiata e Lea, che non indossa nemmeno un gioiello, ha lasciato Roma per vivere lì. Ha sposato un avvocato di successo che nel tempio finanziario del consumo ha trovato le sue soddisfazioni. Anche se a tratti è punta da una nota di malinconia, la ragione le dice che non avrebbe potuto fare scelta migliore: Vittorio è affidabile, ambizioso, accudente. È un uomo che prende le cose di petto e aggiusta quello che non va; come quando ha raccolto lei, sotto la pioggia, un pomeriggio londinese di tanti anni prima. Al cuore di Lea invece basta pochissimo per confondersi: l’immagine di un ragazzino introverso, curvo su una scrivania a darle ripetizioni di matematica. Si chiama Giacomo e Lea non ha mai smesso di pensare a lui. L’alunno più brillante, il professore più corteggiato, l’amante passionale, l’uomo codardo. Lea sa bene che deve stargli lontano, perché Giacomo può farle male: c’è un’ombra in lui, qualcosa che le sfugge, ma che lentamente lo divora. Quando una piccola casa editrice accoglie il romanzo che ha scritto, Lea è costretta a tornare a Roma, e ogni proposito crolla. Il passato con tutta la sua prepotenza li travolge ancora una volta, con maggior violenza e pericolo. Secondo i principi della fisica che Giacomo le ha insegnato, nulla può separare due particelle quantiche una volta che sono entrate in contatto. Saranno legate per sempre, anche se procedono su strade diverse, lontane e imprevedibili.

Leggi tutto…

SIMONA SPARACO racconta EQUAZIONE DI UN AMORE

SIMONA SPARACO racconta il suo romanzo EQUAZIONE DI UN AMORE (Giunti)

Le prime pagine del libro sono disponibili qui

di Simona Sparaco

Equazione di un amore” è nato da una suggestione: il fenomeno dell’entanglement quantistico, la teoria secondo la quale se due particelle interagiscono tra loro per un certo periodo di tempo e poi vengono separate non possono più essere descritte come due sistemi distinti, perché tutto quello che farà una continuerà a influenzare l’altra, anche a distanza di anni luce.
Come poteva non irretire una teoria del genere una scrittrice che da sempre indaga sulle relazioni e cerca di narrarle nella loro complessità? Anche se so benissimo che la fisica quantistica studia il micromondo (e io sono tutt’altro che un’esperta in tal senso), è bastata questa suggestione a ispirarmi la storia di un grande amore, complesso e inestricabile come lo sono tutti gli amori che attraversano gli anni indenni alla quotidianità e che a questo mondo appartengono. E poi nasce dall’eterna bagarre tra la ragione e il sentimento. Non a caso ad aprire il romanzo è proprio la voce del cuore.
È la storia di una donna, Lea, dal cuore fragile e malinconico. Si è consumata per anni dietro un amore tormentato con l’anaffettivo e geniale Giacomo, conosciuto sui banchi di scuola, ed è finita, molti anni dopo a vivere a Singapore per seguire Vittorio, il marito che l’ha salvata da quell’amore tossico e senza futuro che Giacomo le offriva. Il passato e il presente si intrecciano proprio nella città del futuro: Singapore, una bolla luminosa dove tutto sembra avere una sua logica. Un libro che Lea ha appena finito di scrivere proprio sul suo presidente e fondatore la costringe a un certo punto a rientrare in Italia, a Roma, città caotica e disorganizzata, ma passionale, viva, e la mette di fronte alla più difficile delle scelte. Leggi tutto…

LA CINQUINA DELLO STREGA 2013: Perissinotto – Siti – Petri – Di Paolo – Sparaco

premio strega

La prima votazione del Premio Strega 2013, svoltasi nella serata di oggi 12 giugno 2013 in Casa Bellonci, ha designato la Cinquina dei finalisti. I libri presentati dagli Amici della Domenica sono stati i 26 segnalati qui. I 12 libri selezionati dal Comitato Direttivo del Premio Strega sono stati segnalati qui.

Ecco i cinque libri, scelti dagli Amici della Domenica, che si contenderanno l’edizione 2013 del Premio Strega (la finale si svolgerà, come di consueto, al Ninfeo di Villa Giulia, giovedì 4 luglio 2013):
Leggi tutto…

NESSUNO SA DI NOI, di Simona Sparaco

Segnaliamo questo romanzo, dalle tematiche particolarmente importanti e delicate…

NESSUNO SA DI NOI, di Simona Sparaco
Giunti, 2013 – Collana A – pp. 256; euro 12.00

Quando Luce e Pietro si recano in ambulatorio per fare una delle ultime ecografie prima del parto, sono al settimo cielo. Pietro indossa persino il maglione portafortuna, quello tutto sfilacciato a scacchi verde e blu delle grandi occasioni. Finalmente, dopo anni di inutili tentativi, di “sesso a comando” e di calcoli esasperanti con calendario alla mano, conosceranno il loro bambino. Non appena sul monitor appare il piccolo Lorenzo, però, il sorriso della ginecologa si spegne di colpo. Lorenzo è “troppo corto”. Ha qualcosa che non va. Comincia così il viaggio di una coppia nella nebbia di una realtà sconosciuta. Luce e Pietro sono chiamati a prendere una decisione irrevocabile, che cambierà per sempre la loro vita e quella di chi gli sta intorno. Qual è la cosa giusta quando tutte le strade li conducono a un vicolo cieco? E l’amore fino a che punto potrà salvarli?
Nessuno sa di noi è la storia della nostra fragilità. Di un mondo che si lacera come carta velina e di un grande amore che tenta in ogni modo di ricomporlo.

DAL LIBRO:
Chiudo gli occhi. Attendo che la macchina si fermi da qualche parte. Attendo il dolore.  Non lo sento quando rientro a casa e trovo tutto come l’ho lasciato. Il salone immerso nella penombra.  La portafinestra oltre la quale si è appena incenerito un tramonto. Le lettere indirizzate alla rubrica sparpagliate sul pavimento. Il computer acceso, dove rimbalza il nome di mio figlio, sbattendo da un lato all’altro dello schermo come in cerca di una via di fuga. Non lo sento mentre raggiungo la cucina e mando giù un bicchiere d’acqua. Lancio un’occhiata alle note appese alla lavagna, le cose da comprare, i numeri utili. Tutto esattamente come prima. Come prima dell’ultima ecografia.  Non lo trovo il dolore ma lo cerco, come si cerca un interruttore per accendere una luce.
Leggi tutto…